Hotel Monroe alla Casa Circondariale di Trento

hotel monroe
hotel monroe

27 Febbraio 2020

Hotel Monroe Live

Casa Circondariale di Trento

(Via Cesare Beccaria, Località Produttiva I)

Un nuovo importante appuntamento si aggiunge al “Corpi Fragili Tour”: il giorno 27 febbraio 2020 dalle ore 12.30, presso la Casa Circondariale di Trento, gli Hotel Monroe offriranno ai detenuti uno spettacolo musicale.

La tournèe vede impegnata la band parmigiana nei teatri delle carceri del nostro Paese e nei migliori rock club e festival per presentare i brani che compongono l’ultimo album “Corpi Fragili”, prodotto da Roberto Drovandi (Stadio) e pubblicato dall’etichetta Twins104/Believe Digital lo scorso 12 aprile.

L’album “Corpi Fragili” arriverà a Trento grazie alla particolare sensibilità degli Hotel Monroe, da sempre impegnati nel sociale e che, attraverso la loro musica, si racconteranno e intratterranno i detenuti e gli operatori che ogni giorno vivono il mondo del carcere.

Il progetto, promosso da CEFAL Emilia Romagna e dal Movimento Cristiano Lavoratori di Parma, è stato accolto dalla Conferenza Regionale Volontariato Giustizia del Trentino Alto Adige (CRVG TAA) in collaborazione con la direttrice della Casa Circondariale di Trento, la dott.ssa Annarita Nuzzacci, con l’area giuridico pedagogica e la polizia penitenziaria.

La CRVG TAA è presente nella regione dal 2001 ed ha lo scopo di rappresentare gli enti e le associazioni territoriali che svolgono volontariato in ambito penitenziario, sia all’interno che all’esterno del carcere, promuovendo collaborazioni che permettano strategie d’intervento meno frammentate. Attraverso i suoi volontari, dal 2012 gestisce lo Sportello familiari presso la Casa Circondariale di Trento, dove offre uno spazio in cui i familiari in visita ai detenuti ricevono aiuto e sostegno.

Hotel Monroe

Sono una band di Parma formata da: Roberto Mori (Voce), Nicola Pellinghelli (Sintetizzatori/Programmazione), Enrico Manini (Chitarre), Luca Sardella (Basso) e Marco Barili (Batteria).

Nel 2016 avviene il debutto discografico con “Alchemica EP”, prodotto da Giovanni Pigino con la collaborazione di Roberto Barillari. L’album è stato preceduto dal singolo con videoclip “Cyberia”, il quale ha ottenuto un ottimo riscontro e buone recensioni. Durante l’“Alchemica Tour” la band si è esibita su diversi palchi italiani, come quello del Pistoia Blues e di Rock Targato Italia e ha aperto il concerto dei Zen Circus. Numerosi anche i riconoscimenti e le collaborazioni (Timothy & Ostetrika Gamberini, Divinazione Milano, Time Machine ecc).

L’anno successivo la band inizia una collaborazione come “resident band” nel locale “Hotel Monroe – Live Club”.

Un crowdfunding di successo su Musicraiser permette agli Hotel Monroe di iniziare la registrazione del nuovo album “Corpi Fragili” pubblicato nell’aprile 2019.

L’album, prodotto da Roberto Drovandi e distribuito dall’etichetta Twins104/Believe Digital, viene anticipato da due singoli: “L’Ultima Cosa Che” feat. Dank, con il quale gli Hotel Monroe si aggiudicano il premio “miglior band” al “Coorsal Music Summer Contest” del 2018, e “Ho Visto l’Amore Cambiare Colore” seguito dal relativo videoclip nel 2019.

Teatro Leonardo – Potted Potter

Davide Nebbia e Mario Finulli ph Lù Magarò-98
Davide Nebbia e Mario Finulli ph Lù Magarò-98

Dal 31 ottobre al 3 novembre 2019 dal 7 al 10 novembre/dal 14 al 17 novembre 2019 al Teatro Leonardo di Milano, ritorna a grande richiesta di pubblico, dopo il successo registrato la scorsa stagione Potted Potter: l’unica esperienza potteriana non autorizzata. Una parodia di Dan e Jeff.

All’origine c’è lo humor inglese contaminato dalla tradizione italiana, da quel gusto per la comicità che sempre ci accompagna, per trasformare la tipica stand-up comedy londinese in un live show innovativo e perfettamente riuscito per il pubblico italiano.

La prova del suo successo sta nel suo ritorno e a grande richiesta di pubblico riappare come per magia nei teatri italiani, Potted Potter: l’unica esperienza potteriana non autorizzata – Una parodia di Dan e Jeff.

Un esperimento vittorioso, che vede condensati in 70 minuti di pura comicità i sette libri della saga di Harry Potter.
Una nuova occasione, per chi se la fosse persa, per ripercorrere in maniera frizzante, divertente, ma fedele alla realtà i luoghi, i personaggi e le avventure del maghetto più conosciuto al mondo.

A portarli in scena, sotto la guida attenta del regista Simone Leonardi, sempre loro: Davide Nebbia e Mario Finulli, giovani e talentuose promesse del panorama italiano con alle spalle esperienze internazionali.

Harry Potter, Ron, Hermione, Silente, Voldemort e tutti i personaggi che compongono la saga potteriana, prendono vita attraverso gli attori: due bad boys della comicità, capaci, con ritmo incalzante che non lascia respiro tra una risata e l’altra, di passare da un paradosso a un momento giocoso, da una parodia a una canzone.

Uno spettacolo capace di coinvolgere, grazie alla poliedricità degli attori e ai testi mai banali, non solo coloro che già amano la saga potteriana, ma anche chi non si è mai avvicinato alle avventure di Hogwarts.

Potted Potter, dopo anni di tutto esaurito e una candidatura agli Olivier Awards nella categoria Best Entertainment and Family, si conferma uno spettacolo di grande successo adatto a un vasto pubblico, così come la saga di Harry Potter che appassiona fan di tutte le età.

News Atm

immagine corone STIBM
immagine corone STIBM

Dal 15 luglio 2019 entra in vigore il nuovo Sistema Tariffario Integrato del Bacino di Mobilità (STIBM) in sostituzione del Sistema Integrato Tariffario dell’Area Milanese (SITAM); esso si estende a tutti i comuni che fanno parte della Città metropolitana di Milano e della Provincia di Monza e Brianza.

Con i titoli di viaggio del nuovo Sistema Tariffario è possibile viaggiare sulle linee della metropolitana e di superficie di ATM, urbane ed extraurbane, e sulle linee di trasporto pubblico extraurbane dei diversi gestori attivi sul territorio.

Il Sistema considera come centro di riferimento la città di Milano a partire dalla quale il territorio circostante è stato idealmente suddiviso in corone concentriche che rappresentano ciascuna una zona tariffaria.

Mondiali Parapendio: annullata la sesta task di gara, per maltempo

Task6_MonteAvena2017
Task6_MonteAvena2017

L’unico fronte temporalesco formatosi a NordEst ha deciso di mettersi sulla via del Mondiale, obbligando il direttore della sicurezza e di gara a decretare lo stop appena cinque minuti prima della convalida della task di giornata.
Ancora una volta un fenomeno formatosi all’improvviso è velocemente degenerato in pioggia, tanto da non consentire nemmeno di passare l’ora e cinque di volo richiesta dal regolamento per considerare valida la manche e consentire quindi ai piloti di accumulare il punteggio derivato dai chilometri percorsi: lo stop è scattato dopo 1 ora di volo. Per soli 5 minuti quindi la prova è stata da considerare nulla.

Un fenomeno assolutamente inatteso, tanto più che le condizioni di volo si sono presentate particolarmente buone all’inizio: i piloti sono riusciti a fare quota facilmente e, grazie ad un esteso fronte diaria calda, a mantenere con altrettanta facilità la quota.

Partenza alle 12.50 sopra Rubbio (VI), i piloti si posizionano sulla linea di start divisi in due gruppi, uno più a nord e uno più a sud, tagliano la linea del via in direzione Piovene di Rocchette dove si trova la prima boa da aggirare. Le condizioni favorevoli fanno sì che le due traiettorie si ricongiungano presto formando un gruppo compatto. Con l’avanzare della distanza il gruppo comincia a distribuirsi: velocissimo davanti a tutti lo sloveno Dusan Oroz, 500mt dietro di lui il gruppo di inseguimento di testa dove ci sono tutti i favoriti (tra qui anche la nostra Nazionale al completo). Poi alle 12.50 quando tutto sembra procedere per il meglio lo stop improvviso: la formazione temporalesca, che da subito si tramuta in pioggia, non lascia scelta al direttore di gara.

I piloti hanno quindi invertito la rotta e fatto rientro per atterrare a Borso Del Grappa, dove le navette di recupero erano pronte per riportarli al quartier generale del Boscherai.

“Abbiamo anticipato l’orario di decollo, perché le condizioni per volare erano ottime. I piloti infatti sono partiti velocissimi – spiega Maurizio Bottegal – e non hanno avuto difficoltà a fare e mantenere quota. Purtroppo mentre tutto sembrava procedere per il meglio dal direttore della sicurezza Gianpiero Di Brina, mi è arrivata la comunicazione che in zona Larivi stava piovendo. A quel punto, non ho potuto aspettare nemmeno un minuto in più a dare lo stop, i piloti stavano andando velocissimi per cui c’era il rischio concreto che si infilassero in una zona pericolosa per il vento. Peccato per quei 5 minuti che ci rendono la task nulla. Di contro voglio segnalare il lavoro di squadra perfetto tra direttore di gara (Maurizio Bottegal), direttore della sicurezza, Giampiero di Brina e direttore dei decolli, Franco Canal, che ci ha consentito anche oggi di chiudere tutto in perfetta sicurezza.”

“Subito barbecue. Grigliare all’italiana”

subito barbecue - grigliare all'italiana
subito barbecue – grigliare all’italiana

Un manuale che introduce il lettore al mondo del barbecue, partendo dalle domande classiche di chi, per la prima volta, si avvicina a questa tecnica di cottura. Un vademecum in cui anche i più esperti potranno trovare suggerimenti inediti e ottimi spunti.

I primi due capitoli sono una guida all’acquisto dei dispositivi di cottura, in cui vengono esaminati tutti gli aspetti utili per valutare le diverse tipologie di grill in base alle proprie reali esigenze: dalla scelta del tipo di alimentazione fino agli accessori indispensabili per iniziare a cucinare.

Nel terzo capitolo sono illustrate nel dettaglio alcune ricette didattiche, per imparare i principi di base della cottura a brace viva, mentre nel quarto vengono affrontate tecniche di cottura più complesse e specifiche.

Il libro si chiude con un nutrito ricettario diviso per portate, dall’antipasto al dessert, con la proposta di alcuni menu a tema.