Abbabula Festival 2018

abbabula 2018
abbabula 2018

Parte domani la 20ª edizione di Abbabula, in programma dal 10 al 14 luglio a Sassari. Sul palco quest’anno anche MOTTA, MALDESTRO, WILLIE PEYOTE, JOHN DE LEO, IOSONOUNCANE + PAOLO ANGELI, SCARDA.

ABBABULA, festival musicale organizzato ininterrottamente ormai da 4 lustri dalla Cooperativa Le Ragazze Terribili, compie 20 anni: un compleanno speciale merita un’edizione speciale.

Una location nuova di zecca, l’Arena Concerti che sarà appositamente costruita in piazzale Segni: spazio da vivere anche oltre i concerti – apertura giornaliera cancelli fissata alle ore 19,30 – in piena filosofia ABBABULA.
Quattro giornate in musica, che fra il 10 e il 14 luglio porteranno a Sassari le più interessanti espressioni delle nuove tendenze della scena italiana.

Le Ragazze Terribili, organizzatrici di Abbabula Festival da 20 anni, sono un esempio di imprenditoria culturale al femminile in Italia. Organizzando anche due festival letterari, Sulla Terra Leggeri e Florinas in Giallo sempre in Sardegna, promulgano la creazione di eventi culturali di rilievo regionale, che negli anni hanno richiamato migliaia di spettatori da tutta l’isola, investendo impegno, idee e risorse nella realizzazione di profitti originali e di qualità.

Notte Lilla al quartiere Isola di Milano

Notte Lilla quartiere Isola
Notte Lilla quartiere Isola

Giovedì 12 luglio sarà la “NOTTE LILLA DELL’ISOLACARD”, un’occasione straordinaria di vivere il quartiere Isola con tanti negozi aperti fino alle ore 23, nella settimana dei saldi, con la possibilità di ottenere gratuitamente l’ISOLACARD, una tessera che consente di raccogliere punti e sconti nei negozi convenzionati, con palloncini e spille lilla in omaggio per essere tutti cittadini del quartiere “lilla”.

Nello specifico, è stato organizzato un circuito di attività culturali e di intrattenimento (musica dal vivo, dj set, presentazioni, mostre ma non solo) a partire dalle 18.30 e fino alle 24.

In particolare, numerosi locali, bar, ristoranti, pizzerie, pub e negozi ospiteranno concerti e performance, selezionati da Antonio Ribatti, direttore artistico dell’iniziativa.

Per quanto riguarda la musica, si potranno ascoltare il chitarrista e cantante brasiliano Nenè Ribeiro, il gruppo samba-rock Liga O Motoradio, noti dj come King Raphael e Lele Di Mitri e noti jazzisti della scena milanese come il sassofonista Michele Bozza, oltre a swing band che vi faranno ballare per strada.

Il motto che lega queste manifestazioni – e che sta alla base della filosofia di AH-UM – è sempre lo stesso: CULTURA È DIVERTIMENTO. Il fine è quello di sperimentare un sistema di “isole pedonali temporanee” in luoghi significativi per la vita, lo sviluppo e la valorizzazione dell’Isola, a favore di una socialità basata sulla condivisione di attività culturali, musicali, artistiche e ricreative di alto profilo, oltre a promuovere forme di turismo “di vicinato” e di cultura “a portata di mano”, a beneficio della città nel suo complesso e dei suoi abitanti.

A Verissimo,Paola di Benedetto

 

PAOLA DI BENEDETTO A VERISSIMO
PAOLA DI BENEDETTO A VERISSIMO

SABATO 19 MAGGIO, ALLE ORE 16.10 SU CANALE 5
Paola Di Benedetto, ospite di Verissimo, parla per la prima volta in tv della fine della storia d’amore con Francesco Monte e commossa ha spiegato:

“Sto soffrendo. É stata una storia breve ma tanto forte. Pensavo andasse tutto bene, invece da un giorno all’altro mi ha detto: ‘Non sento questo sentimento crescere’. Ci siamo presi una pausa e quando ci siamo rivisti mi ha detto: ‘Hai tutto ma voglio restare solo’. Evidentemente quello che è nato sull’Isola non si è trasformato in amore in Italia. Oggi mi manca molto. Ci sentiamo ogni tanto per lavoro ed è freddo e distaccato nei miei confronti. Mi è dispiaciuto non ci sia stato il modo di conoscerci nel profondo però credo molto nel destino: a volte, gli amori fanno grandi giri e poi magari ritornano. Domani per il suo compleanno gli manderò gli auguri. Non spero di tornarci insieme: cerco un uomo che mi voglia con tutto se stesso. I mezzi termini non li voglio”.

A Silvia Toffanin, Paola ha confessato inoltre di cercare ancora delle spiegazioni: “Francesco dentro di se deve archiviare situazioni importanti della sua vita. Penso sia attaccato al ricordo di Cecilia (Rodriguez). Non l’ha ancora superata e non è pronto ad aprire il suo cuore a un’altra persona. Non è pronto a condividere la sua vita con un’altra donna”.

Infine, in merito al suo ex Matteo Gentili, concorrente del Grande Fratello ha aggiunto: “Sono entrata nella Casa per chiarire. Ho trovato una persona che non ho riconosciuto: arrabbiata, spenta, dura. Avevo chiesto a Francesco un consiglio lui aveva detto che non sarebbe stato il caso di entrare. Tramite terze persone ho saputo che il mio ingresso gli ha dato molto, molto fastidio. Ma a me non l’ha mai manifestato, altrimenti non sarei andata”.

Le dichiarazioni di Franco Terlizzi a Striscia la notizia

TERLIZZI
TERLIZZI

Stasera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35) Valerio Staffelli incontra Franco Terlizzi che conferma il fatto che altri naufraghi si erano detti disposti ad appoggiare Eva Henger nella sua denuncia del canna-gate, proprio come dichiarato dalla Henger stessa. Terlizzi dichiara infatti: «Qualcuno ha detto a Eva, quando era sull’isola:“Secondo me le devi dire ‘ste cose qui”».

E chi, tra i naufraghi, lo avrebbe fatto? «Craig per primo ha detto: “Tu devi dire ‘ste cose qua”». Incalzato da Staffelli, poi, aggiunge: «Parecchia gente appoggiava Eva» e fa anche il nome di Giucas Casella.

Terlizzi dà anche un giudizio sul comportamento di Francesco Monte e sul fatto che avrebbe portato la droga sul pulmino che trasportava i naufraghi: «Se devo dire una cosa a Francesco Monte allora dico: “Hai fatto una grandissima ca**ata”».

“Lavennder”

LAVENNDER
LAVENNDER

Il 16 novembre, qualche giorno dopo rispetto al calendario previsto, arriverà sugli scaffali LAVENNDER, la graphic novel scritta, disegnata e colorata da Giacomo Keison Bevilacqua, che ci condurrà in una vacanza paradisiaca, tra le acque cristalline dell’oceano. Un’isola perfetta, incontaminata, deserta… O forse no?

Cosa succede la notte all’accampamento di Gwen ed Aaron? Cosa rappresentano gli strani disegni sulla casa sull’albero? Dietro a una facciata idilliaca e uno scenario da cartolina, i due giovani intravedono qualcosa di inquietante e misterioso. Qualcosa che si muove tra le fronde, nel fitto della foresta. E sembra spiarli.

C’è forse qualcun altro insieme a loro, in quel luogo remoto? Un volume a colori arricchito da un’appendice speciale dove Bevilacqua racconta come è nata questa storia a partire da una stretta di mano durante Lucca Comics e da una notte insonne a New York…