Ilary Blasi, sul nuovo numero di “F”

F n 27 - COPERTINA
F n 27 – COPERTINA

Popolarità e successo come non mai per Ilary Blasi che si racconta a F – il settimanale di Cairo Editore diretto da Marisa Deimichei – in edicola domani.

Tra programmi di calcio e musica è la nuova regina della tv e non ha intenzione di fermarsi, né di fare il quarto figlio: “È il mio momento, adesso tocca a me. Mi diverto io. Mentre lavoro in tv Francesco pensa ai bambini”.

Si fa consigliare da suo marito su come condurre un programma che parla di calcio?

“Francamente non ce n’è bisogno. Il nostro è un programma che io definisco bipolare, nel senso che nella prima mezz’ora si parla della partita, ma dopo si passa all’intrattenimento”.

Com’è Totti pensionato, l’ottavo re di Roma senza più corona?

“A parte il fatto che non si mette gli scarpini e non va in campo, nulla è cambiato. Lui segue la squadra e ha responsabilità più impegnative”.

Se gli proponessero un contratto super miliardario ma in capo al mondo lo seguirebbe?

“Ho sempre detto che qualsiasi scelta l’avremmo condivisa. Quando sposi un calciatore lo sai: quella è la vita che ti aspetta. Anzi a me è andata anche di lusso: non ci siamo mai spostati da Roma”.

Suo marito è geloso?

“Là dove c’è sentimento, c’è sempre un po’ di gelosia. […] Comunque, quelle rare volte che usciamo insieme gli uomini guardano lui, mica me”.
Chi è la sua conduttrice preferita? “

Da bambina avrei risposto Raffaella Carrà, oggi dico Simona Ventura”.

In che rapporti è con Belén? Siete amiche?

“Prima di Balalaika ci siamo incontrate un’unica volta sul palcoscenico del Grande Fratello Vip, ma non ci siamo scambiate neanche una parola. Ci stiamo conoscendo adesso grazie a questo programma”.

Due primedonne della tv che fino ad oggi non si erano quasi neppure sfiorate…

“Questa storia della rivalità e dell’antagonismo fra primedonne non mi interessa. Io non mi metto mai in competizione con nessuna donna: al contrario, io sono amica delle donne, vengo da una famiglia tutta al femminile, siamo tre sorelle più mia madre. Papà era davvero in minoranza”.

Da amica delle donne che impressione si è fatta sul movimento #Metoo?

“Credo che il confine tra verità e menzogna possa essere molto labile. Quando ci sono delle testimonianze e delle prove è sacrosanto che una donna denunci. […] Però, succede che delle volte ci si butta in mezzo al calderone per far chiacchiera e allora è un’arma a doppio taglio”.

Il settimanale F è disponibile anche in versione iPad e iPhone, nell’edicola di iTunes Store.

Idroscalo: arte, sport, intrattenimento e relax a Pasqua

Chi sceglierà di trascorrere il proprio tempo libero a Pasqua e a Pasquetta nell’incantevole scenario dell’Idroscalo avrà l’imbarazzo della scelta tra relax, intrattenimento e oltre venti discipline sportive da praticare.

Gli amanti dell’arte potranno ammirare nel nuovo spazio «IdroArt» (zona Tribune), la mostra fotografica «Angoli d’Italia in un click», una rassegna basata sull’esposizione di scatti realizzati da Giorgio Chiappa.

Per i più piccoli saranno, invece, attivati i laboratori creativi del «Muba – Museo dei bambini Milano» eccezionalmente offerti da Provincia, a partire da lunedì 9 aprile, e ospitati nella Sala azzurra della Punta dell’Est. Completano l’offerta, i gonfiabili del parco «Dolly», il Villaggio del bambino e l’area giochi gratuita della riva ovest.

Immancabile lo sport con oltre 20 attività da praticare in sicurezza, tranquillità e all’aria aperta: canoa, canotaggio, sci nautico, tennis, calcio, pallavolo, nuoto, vela, aerobica, beach volley, basket, pallamano, pattinaggio, ping pong, yoga, pesca e, naturalmente, la possibilità di correre nel circuito intorno al lago.

L’Amministrazione mette, come di consueto, a disposizione, lungo gran parte della riva ovest del «Mare dei Milanesi», il servizio wi-fi, che consente di navigare, gratuitamente e in assoluta libertà, in Internet con il proprio computer o smart-phone. L’unica richiesta agli utenti è quella di attivare un profilo personale (direttamente dal dispositivo mobile e nel rispetto delle disposizioni in materia di privacy) dal proprio numero di telefono (usato come nome utente) e una password.

Come da tradizione, anche quest’anno, nei giorni di Pasqua e Pasquetta, sono attesi all’Idroscalo migliaia di visitatori. Per permettere la piena fruibilità di tutti gli spazi, la Provincia di Milano ha portato a termine, nei giorni scorsi, un programma di manutenzione di ampia portata: sono stati rasati i prati, ripulite le aree barbecue e le zone di maggior affluenza e piantumati nuovi fiori e arbusti.

Per facilitare gli spostamenti interni, o per compiere un giro panoramico del bacino, è stato messo a disposizione delle famiglie un trenino a motore che collega tutti i punti di maggior interesse e che ha per capolinea il vicino luna park. Il giro del lago richiede 45 minuti e il costo del biglietto è di due euro a persona.

Sulla riva ovest sono collocate le strutture ristoro: Le Jardin au bord du lac, il chiosco Dolly, il bar Tribune e il Magnolia. Mentre sulla riva est i cittadini potranno trovare ristoro e divertimento al locale Strongbow Gold Beach e al bar e noleggio barche e pedalò Chalet.

«L’Idroscalo s’è ormai confermato una meta privilegiata dai nostri cittadini che, anche in vista di Pasqua e Pasquetta, si recheranno numerosi nelle varie aree attrezzare del Parco – ha dichiarato il presidente della Provincia di Milano, On. Guido Podestà -. Siamo, del resto, riusciti a offrire ai milanesi un Parco non solo ridisegnato a misura di famiglia ma anche ripensato come luogo del benessere di quanti intendono o semplicemente rilassarsi o fare sport all’aria aperta a livello sia amatoriale sia agonistico».

«Invito tutti gli sportivi a trascorre questi giorni di vacanza all’aria aperta all’Idroscalo – ha aggiunto l’assessore allo Sport Cristina Stancari -. Un Parco naturale dove lo sport si pratica in assoluta sicurezza in una cornice rinnovata».

 

L’ingresso al Parco è gratuito e consentito dalle 7 alle 21.

 

Per informazioni www.idroscalo.info

Tel. 334 6007420