Eugenio Finardi: nuove date per il tour

EugenioFinardi_40anni di musica ribelle
EugenioFinardi_40anni di musica ribelle

Dopo il sorprendente successo della prima parte del tour, prosegue con tappe in tutta Italia lo show “40 ANNI DI MUSICA RIBELLE” con cui EUGENIO FINARDI, il cantautore guru degli indipendenti, simbolo di completa libertà artistica ed espressiva, celebra i 40 anni dall’uscita di “SUGO”. Il disco è del 1976 e contiene alcuni dei brani che lo portarono al successo come la canzone-manifesto “Musica Ribelle”, “La Radio”, “Voglio” e “Oggi ho imparato a volare”.

 Grato al suo pubblico per il feeling crescente che si crea ad ogni nuovo spettacolo, Eugenio Finardi proporrà dal vivo l’intera scaletta dell’album SUGO, utilizzando gli arrangiamenti originali degli anni 70 e regalando riflessioni inedite sulla nascita dei brani del disco e sul metodo di lavoro in studio, completamente diverso 40 anni fa e oggi.

Ecco le nuove date di “40 ANNI DI MUSICA RIBELLE”: il 28 maggio a SCHIO (VI) al Cinema Teatro Pasubio (link prevendite (prevendita su http://bit.ly/1T1YBkG); l’11 giugno a DESIO (MI) al Parco Tittoni (info su www.parcotittoni.it); il 18 giugno a CROTONE al Festival “Una casa per Rino”; il 21 giugno a SAN NICOLA a BARONIA (AV) all’Anfiteatro delle Arti (info su https://www.facebook.com/Festa-Europea-della-Musica-2016-San-Nicola-Baronia-AV-1055560921125058/); il 24 giugno a MACERATA a Musicultura (info su http://bit.ly/1SMsStF); 16 luglio a PIOZZO (CN) al Nuovo Birrificio Baladin; il 22 luglio a MAGNAGO (MI) a  Suoni e Voci Dal Mondo – Parco Lambruschini  (info su https://m.facebook.com/PoloCulturaleCastanese); il 24 luglio a OMEGNA (VB) al  BLUE STREET FESTIVAL (Largo Cobianchi); il 27 luglio a CENTOBUCHI (AP) Festa S. Anna; il 28 luglio a ACCADIA (FG) all’Accadia Blues Festival (www.accadiablues.it). Aggiornamenti sull’evento Facebook “40 ANNI DI MUSICA RIBELLE” in tour http://bit.ly/1UK31Tk.

Ai primi di giugno invece EUGENIO FINARDI sarà per la prima volta in tour in Cina come special guest del cantautore Zhang Chu che lo ha fortemente voluto con lui sul palco. Insieme duetteranno su brani dei rispettivi repertori.

Eugenio Finardi commenta così l’esperienza «E’ un onore portare in Cina l’esperienza e i contenuti della scuola cantautorale italiana e raccontare come la canzone d’autore abbia aiutato la crescita sentimentale e civile di generazioni di italiani, adesso che anche tra i giovani cinesi sta crescendo – grazie ad autori come Zhang Chu – la stessa sensibilità verso contenuti più profondi, rispetto a quelli offerti dalla musica cosiddetta di mercato».

Queste le tappe in programma (organizzato dal Centro per l’interscambio e lo sviluppo culturale Italia-Cina): il 3 giugno a SHANGHAI (al Shanghai Oriental Arts Center), il 4 giugno a HEFEI (all’Anhui Grande Theatre), il 5 giugno a PECHINO (al Beijing YuGong Yi Shan Livehouse). Previsti anche incontri con gli studenti universitari della Beijing Media University.

Concerto del 1° Maggio a Bologna: Eugenio Finardi, direttore artistico

Finardi
Finardi

EUGENIO FINARDI, per il secondo anno consecutivo, è il direttore artistico del CONCERTO DEL 1° MAGGIO a Bologna che l’anno scorso ha fatto il suo esordio con una programmazione variegata e di grande successo.

In Piazza Maggiore la musica comincerà a suonare dalle 17.30 in poi: OSTERIA DEL MANDOLINO, LADRI DI CARROZELLE, MULINI A VENTO, LI BASSI, SARA LORENI, ANTICO, DIMARTINO, DARDUST, BANDABARDO’ si avvicenderanno sul palco fino a notte. Ma non ci sarà solo musica, la giornata sarà anche ricca di iniziative sui grandi temi di attualità, insieme alle sorprese sul palco ancora da annunciare.

Sulla scelta del cast artistico, il cantautore aggiunge «Anche quest’anno ho voluto mettere insieme due elementi: l’attenzione all’attualità e l’atmosfera di festa e partecipazione che caratterizza questa città, anche nei momenti più bui: sul palco vedremo quindi avvicendarsi artisti molto diversi tra loro ma ugualmente uniti dalla tenacia nel loro lavoro e in grado di dare a Piazza Maggiore un positivo scossone di energia, confermando il PRIMOMAGGIO BOLOGNA come una tradizione.

Ecco chi sono gli artisti che calcheranno il palco di Piazza Maggiore:
OSTERIA DEL MANDOLINO, una formazione musicale che nasce con lo scopo di portare alla luce e all’attenzione del pubblico la musica che si sviluppa in Italia dalla seconda metà dell’800 fino ai giorni nostri, attraverso autori illustri, virtuosi musicisti e soprattutto attraverso il ballo;

LADRI DI CARROZZELLE che mostrano che la disabilità non è un limite… nemmeno nel fare rock;

I MULINI A VENTO che si definiscono una band di “musica resistente contro l’indifferenza”;

LI BASSI un groove irresistibile da Torino, musicisti eccezionali (tra cui l’intera sezione ritmica della rock band di Eugenio Finardi) e testi accattivanti, tutti da ballare!

SARA LORENI resa famosa dal suo “NO” a X Factor ma confermata nel cuore del pubblico per aver introdotto grazie sue affascinanti performance live un nuovo senso al termine “cantautrice”;

ANTICO un vero onore avere sul palco del Primo Maggio un’icona vivente come il siciliano Alfio Antico, tra i percussionisti più importanti d’Europa nonché artefice di suoni ancestrali a metà fra passato e futuro che, col suo nuovo progetto accompagnato da Lorenzo Urciulo (Colapesce) ha pubblicato uno tra i dischi più belli del 2016;

DIMARTINOstraordinario autore capace di interpretare con uguale intensità le istanze della scena alternative e il bisogno di ritorno alle origini e alla tradizione di questo Paese;

DARDUST il prezioso e sorprendente progetto tra elettronica e minimalismo di Dario Faini (anche autore di alcune tra le maggiori hit radiofoniche degli ultimi anni), un vero suono internazionale ;

BANDABARDO’ uno “scalcinato e irriverente accrocchio di musicisti” tanto forti e originali con la loro storia da essere diventati un’istituzione dei palchi italiani.

#PRIMOMAGGIOBOLOGNA
#EUGENIOFINARDI
www.eugeniofinardi.it
www.facebook.com/EUGENIOFINARDIOFFICIAL

Stefano Bollani in concerto a “Natale nelle Grotte”

Natale nelle Grotte_Stefano Bollani_ph_Valentina Cenni

Continuano gli appuntamenti musicali con “NATALE NELLE GROTTE”, uno degli eventi più suggestivi legati al Natale mai organizzati, che si tiene dal 1° dicembre 2015 al 12 gennaio 2016 nell’incredibile contesto delle Grotte di Castellana.

VENERDÌ 8 gennaio il maestro STEFANO BOLLANI porterà in scena nel cuore della terra “ARRIVANO GLI ALIENI”, uno spettacolo imprevedibile in cui l’artista si cimenta per la prima volta anche come cantante e autore di testi.

 Ne LA GRAVE, la prima delle caverne che si incontrano immergendosi nel complesso di cavità sotterranee, location ideale per esibizioni dal vivo con la sua acustica che permette di realizzare performance musicali particolarissime, si sono esibiti altri tre nomi di primo piano della musica italiana: Eugenio Finardi, Claudio Baglioni e Simone Cristicchi.

 «Per “Natale nelle Grotte” – racconta Eugenio Finardi, direttore artistico della manifestazione – ho formato un cast eccezionale, con l’intento di coinvolgere artisti accomunati dalla capacità di condurre il pubblico verso un’esplorazione esistenziale e pronti a esibirsi in un luogo che richiede a sua volta di essere scoperto ed esplorato.  Stefano Bollani, con la sua sconfinata conoscenza pianistica di matrice jazz e la versatilità della sua evoluzione recente coinvolge e scuote corde cerebrali di solito sopite»

 I concerti dei quattro artisti sono stati solo quattro degli appuntamenti musicali di un fitto calendario, sotto la direzione artistica dello stesso EUGENIO FINARDI, artistici e religiosi, con la direzione artistica di PINO SAVINO (direttore artistico delle Grotte di Castellana S.r.l.), che coinvolgeranno le Grotte di Castellana per oltre un mese.

 www.grottedicastellana.it     –     https://www.facebook.com/castellanacaves

https://www.youtube.com/channel/UCAaxqT9dPFb_KiAgb0m3oxw

Simone Cristicchi : “Viaggi e Storie di un Fabbricante di canzoni”

Natale nelle Grotte_Simone Cristicchi_ph_ Massimo Battista

Continuano gli appuntamenti musicali con “NATALE NELLE GROTTE”, uno degli eventi più suggestivi legati al Natale mai organizzati, che si tiene dal 1° dicembre 2015 al 12 gennaio 2016 nell’incredibile contesto delle Grotte di Castellana.

Domenica 3 gennaio il cantautore SIMONE CRISTICCHI porterà in scena nel cuore della terra “VIAGGI E STORIE DI UN FABBRICANTE DI CANZONI”, un viaggio nel repertorio quasi sconfinato di un artista inimitabile.

 Ne LA GRAVE, la prima delle caverne che si incontrano immergendosi nel complesso di cavità sotterranee, location ideale per esibizioni dal vivo con la sua acustica che permette di realizzare performance musicali particolarissime, oltre a Eugenio Finardi, Claudio Baglioni e Simone Cristicchi, si esibirà un ultimo nome di primo piano della musica italiana: STEFANO BOLLANI (8 gennaio) con l’imprevedibile “ARRIVANO GLI ALIENI”, in cui il maestro si cimenta per la prima volta anche come cantante e autore di testi.

 «Per “Natale nelle Grotte” – racconta Eugenio Finardi, direttore artistico della manifestazione – ho formato un cast eccezionale, con l’intento di coinvolgere artisti accomunati dalla capacità di condurre il pubblico verso un’esplorazione esistenziale e pronti a esibirsi in un luogo che richiede a sua volta di essere scoperto ed esplorato.  Simone Cristicchi, con lo spettacolo “Viaggi e Storie di un Fabbricante di Canzoni”, riporta alla luce le radici della nostra storia, con spettacoli sempre toccanti e suggestivi, coraggiosi sotto il profilo musicale e narrativo»

 I concerti dei quattro artisti fanno parte di un fitto calendario di appuntamenti musicali, sotto la direzione artistica dello stesso EUGENIO FINARDI, artistici e religiosi, con la direzione artistica di PINO SAVINO (direttore artistico delle Grotte di Castellana S.r.l.), che coinvolgeranno le Grotte di Castellana per oltre un mese.

 www.grottedicastellana.it     –     https://www.facebook.com/castellanacaves

 

 


 

 

I SONOHRA CONTRO L’ABBANDONO DEGLI ANIMALI

I SONOHRA sono i testimonial della campagna ENPA contro l’abbandono degli animali. “La passione per la musica ne ha contaminata un’altra: quella per gli animali.  – spiegano Luca e Diego Fainello – I nostri due fratelli a quattro zampe sono stati infatti ribattezzati con i nomi di due icone, Elvis (Presley) e Roger (Waters), l’ultimo arrivato in casa Fainello,  trovato per strada  e subito accolto tra noi. Siamo quindi onorati di essere testimonial  di ENPA per la sua nuova campagna estiva, nel periodo in cui, tristemente, i cani diventano un “limite” alle vacanze dei loro padroni”.

 

Ancora una volta, il duo veronese si schiera dalla parte dei più deboli, come nell’ultimo singoloIL CIELO È TUO, dove si affronta un tema di forte valore sociale, come la violenza ai danni di minori.  Il singolo è contenuto nell’ultimo disco di inediti dei Sonohra, “LA STORIA PARTE DA QUI”, prodotto da Diego Fainello e Carlo Cantini e masterizzato ai celebri Sterling Sound Studios di New York da Ted Jensen. Nel disco, Luca e Diego Fainello hanno collaborato con artisti come la star del panorama folk internazionale Hevia, Enrico Ruggeri, Eugenio Finardi, Roberta Di Lorenzo, la band americana dei Secondhand Serenade ed il rapper Michael Adrian. Le prime date del tour ad oggi confermate sono: il 26 luglio nella Piazza di Castelbuono (Palermo), il 4 agosto a Zogno (Bergamo),  il 13 agosto al Festival Show a Lignano Sabbiadoro, il 15 agosto a Padova, il 16 agosto all’Arena Estiva Giardino del Principe di Loano (Savona), il 19 agosto nella piazza di Giuliano Teatino (Chieti), il 24 agosto al Festival Show di Mestre e l’1 settembre al Teatro Romano di Verona.

ENPA è la prima associazione italiana per la protezione degli animali, che dal 1871 opera senza fini di lucro e senza ricevere alcun sostegno da parte dello stato, per questo la vita dell’associazione è totalmente affidata all’aiuto di chi ne condivide le finalità. Gli oltre 40.000 soci e benefattori sostengono l’attività di più di 150 sezioni che grazie al prezioso lavoro dei volontari operano su gran parte del territorio italiano. La difesa quotidiana dei diritti degli animali e la promozione di una cultura del rispetto di chi non ha voce sono i cardini della filosofia di ENPA. Per info: www.enpa.it