Zucchero al British Summer Time di Londra

 

 

 

Zucchero_Hyde Park_foto di Eleonora Rubini
Zucchero_Hyde Park_foto di Eleonora Rubini

Oltre 65.000 persone presenti ieri, domenica 8 luglio, ad HYDE PARK in occasione del British Summer Time di Londra, uno dei festival più importanti di tutto il Regno Unito.

A calcare quel palco anche ZUCCHERO “Sugar” FORNACIARI, unico artista italiano ad essersi esibito in chiusura del primo weekend di musica del festival, accanto ad artisti internazionali del calibro di Eric Clapton, Santana, Steve Winwood… solo per citarne alcuni. Un’occasione unica e irripetibile resa speciale dalla grande carica ed energia del pubblico inglese.

Reduce, inoltre, da due indimenticabili live in una delle location più belle del mondo, Piazza San Marco a Venezia, e dallo spettacolare concerto al Castello di Sigulda in Lettonia, Zucchero questa settimana porterà il suo Summer Events & Festivals 2018 tour in Scozia, ad Edimburgo e Glasgow, per poi esibirsi al prestigioso Cornbury Music Festival di Oxfordshire ed essere headliner della grande manifestazione olandese, il Bospop Festival. Il Summer Events & Festivals 2018 Tour non si fermerà qui… proseguirà per tutto il mese di luglio portando Zucchero e i suoi musicisti internazionali ad esibirsi nei più importanti festival europei, dalla Croazia alla Francia, dalla Bulgaria alla Macedonia, in cui si esibirà per la prima volta, passando poi per la Germania, la Svizzera, l’Austria… e l’Europa intera!

Con Zucchero sul palco una super band internazionale composta da 12 elementi: POLO JONES (Musical director, bass & backing vocals), KAT DYSON (guitars, dobro, mandolin, bvs & backing vocals), BRIAN AUGER (hammond organ C3), DOUG PETTIBONE (Pedal Steel Guitar, dobro, lap steel, banjo, guitar & backing vocals), QUEEN CORA COLEMAN (drums & backing vocals), NICOLA PERUCH (keyboards), ADRIANO MOLINARI (drums), MARIO SCHILIRÒ (guitars), ANDREA WHITT (violin, mandolin, pedal steel guitar), JAMES THOMPSON (sax tenor, sax baritone, flute, harmonica & backing vocals), LAZARO AMAURI OVIEDO DILOUT (trumpet, flugelhorn, french horn) e CARLOS MINOSO (trombone, tuba).

Nothin But Love

ROBERT CRAY (vincitore di 5 Grammy Awards e membro della Blues Hall Of Fame) pubblicherà il suo nuovo album Nothin But Loveil prossimo 28 Agosto.

Nothin But Love miscela blues, rock soul e jazz raccontando i trionfi, le cadute e le follie dell’amore.

Si tratta del sedicesimo album di studio di ROBERT CRAY ed è l’ultima pietra miliare di una carriera fatta di 15 nominations ai Grammy (di cui 5 vittorie), più di 12 milioni di dischi venduti nel mondo, migliaia di concerti “sold-out” e addirittura una sua linea autografata di chitarre Fender. Fin dal 1986, anno della pubblicazione del suo album di debutto, Strong Persuader, ROBERT CRAY è stato incoronato re del rock blues. Ha lavorato con i più grandi come ERIC CLAPTON, STEVIE RAY VAUGHN, BONNIE RAITT e JOHN LEE HOOKER. Recentemente, all’età di 57 anni, ROBERT è entrato nella Blues Hall Of Fame, diventando così la più giovane leggenda vivente ad aver ricevuto questa prestigiosa onorificenza.

George Harrison: Living in the material world

regia di Martin Scorzese

16 aprile 2012, di Elisa Zini – A cinquant’anni dall’uscita del primo disco dei Beatles, il singolo Love Me Do, Martin Scorzese fa uscire uno straordinario film tributo a Gorge Harrison: Living In The Material World (dal titolo di un suo album da solista, due anni dopo lo scioglimento dei Beatles), prodotto dalla vedova Olivia Harrison.

Scorzese, dopo il successo del film-documentario “Dal Mali al Missisipi” (una ricerca delle radici della musica del diavolo, dal Niger, nel Mali, al delta del Missisipi) ripropone un bellissimo film-documentario sui Beatles, gli intramontabili Fab Four, con interviste inedite agli incredibili protagonisti della musica inglese: Paul McCartney, Ringo Starr, Eric Clapton, Yoko Ono, Tom Petty, Ravi Shankar, Phil Spector, la moglie Olivia (produttrice esecutiva del film) e il figlio Dhani. Interviste, immagini rare e inedite magistralmente guidate dall’esperienza e dalla passione del premio Oscar Martin Scorzese, contribuiscono a regalare un avvolgente e coinvolgente viaggio in un mondo dove l’arte regna sovrana. Passioni, talenti, cultura, amore per la musica, si fondono in un ensemble che riporta indietro nel tempo.

In un filmato d’archivio inedito, Harrison, scomparso prematuramente a Los Angeles nel 2001, afferma: “Dicono che sia il membro dei Beatles che sia cambiato di più, ma per me il significato della vita è proprio questo: devi cambiare”. Oltre 600 ore di video privati, nastri di varie epoche e interviste ad amici intramontabili come Eric Clapton, Yoko Ono, Paul McCartney e Ringo Starr sono state messe a disposizione del regista.

Il film uscirà un solo giorno, il 19 aprile 2012, in soli 100 sale nel circuito Nexo Digital.

George Harrison: Living in the material world

Domenica 15 aprile alle ore 9.00

All’Anteo spazioCinema anteprima del film

George Harrison: Living in the material world di Martin Scorsese

A seguire intervento della moglie di George Harrison, Olivia Harrison.

A cinquant’anni dall’uscita del primo disco dei Beatles, il singolo Love Me Do, esce finalmente al cinema, distribuito da Nexo Digital, lo straordinario film tributo a George Harrison – e agli intramontabili Fab Four – firmato dal premio Oscar Martin Scorsese. Grazie a immagini rare o del tutto inedite – e alle testimonianze dei suoi amici più cari e dei familiari tra cui anche Paul McCartney, Ringo Starr, Eric Clapton, Yoko Ono, Tom Petty, Ravi Shankar, Phil Spector, la moglie Olivia (produttrice esecutiva del film) e il figlio Dhani – Martin Scorsese ricostruisce pagina per pagina, canzone per canzone, la vita e l’opera dell’enigmatico ‘terzo Beatle’.

Ingresso € 7,50 – Possibilità di prenotazione senza maggiorazione del prezzo del biglietto al n. 02 43 91 27 69 INT.3  (da lunedì a venerdì Orari: 10.00 – 13.00/15.00-18.00)

Il film sarà inoltre in programmazione all’Apollo spazioCinema (Galleria de’Cristoforis, 3) nella sola giornata di giovedì 19 aprile alle ore 20.00

Ingresso: 10,00 euro – i biglietti possono essere pre-acquistati sul sito www.spaziocinema.info

 

Anteo spazioCinema – Via Milazzo, 9 Milano

tel. 02.6597732 – www.spaziocinema.info

“LA GRANDE MADRE”

Anticipato in radio dal brano “Melodramma”, da domani sarà in vendita nei negozi tradizionali e digital store “LA GRANDE MADRE”, il nuovo disco di inediti di PINO DANIELE, pubblicato da Blue Drag e distribuito da Indipendente/Mente.

 

LA GRANDE MADREsi compone di 11 brani inediti con testi e musiche di PINO DANIELE (ad eccezione di “Searching For The Water Of Life”, il cui testo è stato scritto da Kathleen Hagen) a cui si aggiunge la cover di “Wonderful Tonight” di Eric Clapton (con testo tradotto in italiano dallo stesso Pino). Il brano “Searching For The Water Of Life” è dedicato a Save the Children, a supporto della campagna Every One per dire basta alla mortalità infantile (www.savethechildren.it).

 

Alla realizzazione del disco hanno collaborato musicisti internazionali del calibro di Steve Gadd (batteria), Chris Stainton (piano e hammond), Mel Collins (saxofono), Omar Hakim (batteria), Rachel Z (piano), Willie Weeks (basso), Gianluca Podio (tastiere e archi), Solomon Dorsey (basso) e Mino Cinelu (percussioni).

 

Questa la tracklist de “LA GRANDE MADRE”: “Melodramma”, “Niente è Come Prima”, “Due Scarpe”, La Grande Madre”, “Wonderful Tonight”, “Piedi Nudi”, “The Lady Of My Heart”, “Il Primo Giorno di Primavera”, “Searching For The Water Of Life”, “Coffee Time”, “O Frà”, “I Still Love You”.

 

Il disco verrà presentato al pubblico, alla presenza di PINO DANIELE, alla Feltrinelli di Milano (20 marzo – piazza Piemonte 2), alla Fnac di Napoli (30 marzo – via Luca Giordano, 59) e alla Feltrinelli di ROMA (5 aprilevia Appia Nuova 427).

 

Il 24 marzo parte da Cesena “LA GRANDE MADRE TOUR 2012”, il nuovo tour di PINO DANIELE in teatri e palasport (prodotto e organizzato da Blue Drag e F&P Group in collaborazione con Radio Italia, radio ufficiale del tour – per info: www.fepgroup.it), che toccherà le principali città italiane e la Svizzera, per concludersi negli Stati Uniti.

 

Ecco tutte le date del tour: Cesena (Teatro Bonci – 24 marzo), Catania (Teatro Metropolitan – 29 marzo), Napoli (Palapartenope – 31 marzo e 1 aprile), Roma (Auditorium Parco della Musica – 6  e 15 aprile), Firenze (Teatro Verdi – 19 aprile), Padova (Gran Teatro Geox – 21 aprile), Mantova (Gran Teatro Pala Bam – 24 aprile),               Reggio Emilia (Teatro Romolo Valli – 3 maggio), Bologna (Teatro Manzoni – 5 maggio), Torino (Teatro Colosseo – 7 maggio), Bergamo (Teatro Creberg – 10 maggio), Milano (Teatro Degli Arcimboldi – 13 e 25 maggio), Zurigo (Kongress Haus, Svizzera – 16 maggio), Brescia (Teatro di Brescia – 20 maggio), Ginevra (Theatre du Leman, Svizzera – 22 maggio), Lugano (Palazzo dei Congressi, Svizzera – 26 maggio), Genova (Teatro Carlo Felice – 28 maggio), New York (Apollo Theatre, USA – 7 giugno), Boston (Berklee Performance Center, USA – 9 giugno) e Washington (DC Jazz Festival, USA – 10 giugno).