Dylan Dog presenta Daryl Zed n. 2

Daryl Zed_2
Daryl Zed_2

Dal 13 febbraio è  in fumetteria il secondo episodio della miniserie a colori di Daryl Zed, il Cacciatore di Mostri nato dalla penna di Tiziano Sclavi.

Nella lotta senza esclusione di colpi a quelli che lui chiama “tafani”, il motto di Daryl Zed è «L’unico vampiro morto è quello ri-morto». Intanto, però, la sua mente è costretta a fare i conti col passato e con uno scrittore di fumetti, ben noto a tutti gli amanti dell’Old Boy…

I disegni di questo secondo episodio, scritto sempre da Tito Faraci, sono firmati da Nicola Mari, mentre nei prossimi volumi avremo modo di scoprire anche i disegni di Angelo Stano e Werther Dell’Edera.

Dylan Dog 401. L’Alba Nera

DD_401
DD_401

Concluso con il numero 400 il ciclo della meteora, debutta il prossimo 30 gennaio nelle edicole e nelle fumetterie italiane con l’atteso numero 401 la nuova miniserie all’interno della serie regolare di Dylan Dog che proporrà un ritorno allo spirito originario del personaggio della Sergio Bonelli Editore.

Soprannominata “666”, la miniserie si comporrà infatti di sei albi in cui tutto… inizierà di nuovo. Con un campanello che fa UAARRGH, una cliente di nome Sybil Browning e, a fianco dell’Old Boy orfano del suo Groucho, un nuovo, silenzioso assistente…

Tutti elementi che i fan dell’Indagatore dell’Incubo ben conoscono e che riportano alla memoria il mitico albo numero 1 dell’ottobre del 1986, scritto da Tiziano Sclavi, illustrato da Angelo Stano e con copertina di Claudio Villa, intitolato L’alba dei Morti viventi.

Per celebrare la nuova ripartenza, tutti i sei numeri che compongo questo speciale ciclo di storie avranno una copertina con lavorazioni speciali, a partire dal 401 con una copertina argentata.
DYLAN DOG 401. L’ALBA NERA è scritto e sceneggiato da Roberto Recchioni. I disegni sono di Corrado Roi, la copertina di Gigi Cavenago.

Pochi giorni dopo, l’8 febbraio, arriverà invece in edicola DYLAN DOG COLOR FEST N° 32, dal titolo ALTRE VISIONI. Nel celebre trimestrale, la cui copertina sarà firmata da Gloria Pizzilli, troveremo il maggiolone di Dylan in panne, un enigmatico vecchio su un tosaerba che ne incrocia la strada, una sanguinaria rapina in un pub…

Sarà solo l’inizio di una delle tre fantastiche storie raccolte in questo nuovo Color Fest: Dì ciao, con testi, disegni e colori di Piero Dall’Agnol, Welcome to the Jungle, con soggetto e sceneggiatura di Isaak Friedl e Marco Nucci e disegni e colori di Yang Yi, e Brokedown Palace, con testi, disegni e colori di Alessandro Baggi.

“Daryl Zed. I Mostri sono loro”

Daryl Zed
Daryl Zed

Daryl Zed è il Cacciatore di Mostri nato dalla penna di Tiziano Sclavi nell’albo di Dylan Dog “Caccia alle streghe”. In Daryl Zed. I mostri sono loro, il primo dei sei episodi della coloratissima miniserie dai toni pulp con soggetto e sceneggiatura di Tito Faraci, il nostro protagonista è alle prese con creature orrorifiche di ogni tipo, come il celebre Johnny Freak, vampiri, esplosioni e con lo stesso… Tiziano Sclavi!

I disegni di questo primo episodio, che segna il ritorno di un personaggio amatissimo dai lettori dell’Indagatore dell’Incubo, sono firmati da Nicola Mari, mentre i prossimi volumi saranno disegnati da Angelo Stano e Werther Dell’Edera.

In libreria, Tex – l’Idolo di Smeraldo e Cassidy Omnibus Vol.1

tex__l_idolo_di_smeraldo
tex__l_idolo_di_smeraldo

Arrivano sugli scaffali delle fumetterie (il 17 maggio) e delle librerie italiane (il 19 maggio) altre due chicche del catalogo Sergio Bonelli Editore: TEX. L’IDOLO DI SMERALDO, una coppia di celebri storie di Tex disegnate da Fernando Fusco nel 1974, e CASSIDY OMNIBUS, il primo di tre volumi che raccoglieranno l’intera miniserie di Cassidy, il personaggio creato da Pasquale Ruju.

Tex. L’idolo di Smeraldo, con la preziosa introduzione di Graziano Frediani, è il volume dedicato a uno tra i più rappresentativi e prolifici disegnatori di Tex, Fernando Fusco, che diventerà negli anni uno degli autori più apprezzati tra i tanti che hanno prestato la loro arte alle pagine del celebre Ranger. Questa è la storia che segna il suo esordio su Tex e che rende omaggio alla grande capacità grafica di Fusco per il suo segno elegante e raffinato e per la forte caratterizzazione delle sue figure femminili. Tex.

L’idolo di Smeraldo racconta infatti lo scontro tra Tex e Tiger Jack e una banda di guerrieri Hualpai che rapiscono giovani donne indiane per immolarle durante arcani riti sacrificali.
A completare il volume, interamente scritto da Gianluigi Bonelli e con la cover di Aurelio Galleppini, anche la lunga saga del Clan dei cubani, che rappresenta una delle vette della produzione di Fusco, e che ci conduce in una New Orleans stretta nella morsa di un racket malavitoso guidato dalla misteriosa Maschera di Ferro e dal suo servo sudanese Hanubi.

Cassidy Omnibus è invece il primo di tre volumi, con una copertina esclusiva firmata da Gigi Cavenago, che raccolgono l’intera miniserie gangster dai toni scuri e con risvolti soprannaturali ambientata nell’Arizona degli anni ’70 e creata da Pasquale Ruju, mitico sceneggiatore di Dylan Dog e Tex. Raymond “Ray” Cassidy, 42 anni, un fisico allenato e pronto all’azione, è infatti un professionista che si dedica al furto e alla rapina con abilità e mestiere, adottando un personale “codice d’onore” che segue con forte determinazione.

Uomo duro e risoluto con un passato da militare, Cassidy è un leader, una figura carismatica che non manca di attirare invidie da parte degli altri colleghi fuorilegge che decidono di tradirlo nella triste notte del 16 agosto 1977. E proprio mentre il mondo piange il Re del Rock Elvis Presley, il moribondo Ray, a bordo della sua Dodge Aspen 360 V8 coupé nera e sovralimentata a NOS (protossido di azoto), incontra il misterioso Bluesman…

Dallo scorso settembre Sergio Bonelli Editore ha fatto il suo debutto nelle librerie italiane (oltre che nelle fumetterie naturalmente) proprio con il suo marchio, anziché su licenza come era accaduto in passato.

L’obiettivo è quello di creare mese dopo mese un catalogo che resti sempre disponibile e che proponga sugli scaffali di librerie e fumetterie volumi di diverso formato dedicati agli eroi Bonelli del passato e del presente. Sia per il pubblico di sempre, sia per lettori nuovi, esattamente come accade per i grandi classici che, di generazione in generazione, passano di mano in mano rivelandosi, ad ogni lettura, sempre più moderni.

 Tutti i titoli disponibili sono indicati a questo link:

http://www.sergiobonelli.it/sezioni/3460/in-libreria

 Le prossime uscite in libreria sono costantemente aggiornate qui:

http://www.sergiobonelli.it/sezioni/3461/prossimamente-in-libreria

Alba: finissage mostra dedicata a Dylan Dog “L’alba e i morti viventi”

Dylan Dog
Dylan Dog

Esposizione di tavole originali e incontri con gli autori

Giovedì 2 giugno, ore 18.00 – Teatro Sociale “G. Busca”

L’incontro con lo scultore Davide Fogliadini, inizialmente previsto sabato 14 maggio, alle ore 18,00, nel Teatro Sociale “G. Busca”, è stato spostato a giovedì 2 giugno, sempre alle 18,00 e sempre nel Teatro Sociale.

L’evento chiude la mostra “L’Alba e i morti viventi” dedicata a Dylan Dog, (con oltre 40 tra tavole originali e illustrazioni a firma di tre maestri indiscussi della letteratura disegnata come Bruno Brindisi, Fabio Civitelli e Luigi Piccatto e le reinterpretazioni di alcune copertine storiche della serie, firmate dai giovani allievi della Scuola di Fumetto di Asti), che nei fine settimana dal 24 aprile al 2 giugno ha riscontrato un buon interesse di pubblico e ha visto la presenza di circa 1.000 visitatori.

Inoltre, sabato 21 maggio è previsto il secondo incontro nell’ambito della mostra, ovvero la proiezione del documentario “Nessuno siamo perfetti” sulla sfaccettata figura dello scrittore Tiziano Sclavi corredata dalla presenza del regista Giancarlo Soldi, in sala “Beppe Fenoglio”.

Il primo incontro è stato con lo sceneggiatore e scrittore Pasquale Ruju sabato 7 maggio, in occasione della “Notte bianca delle librerie”, con la partecipazione di un pubblico attento ed interessato.La mostra è ancora aperta e visitabile tutti i sabato e domenica, dalle 15 alle 19, fino al 29 maggio, con apertura speciale e finissage il 2 giugno.