Droni per il trasporto di campioni medicinali

Droni
Droni

“Un volo sperimentale che apre una rotta nel futuro, per migliorare le nostre vite e aiutarci anche a vincere la sfida contro il Covid.

Per la prima volta oggi campioni biologici e generi biomedicali sono stati trasportati attraverso un drone a controllo remoto, che ha effettuato un volo di oltre 30 chilometri in sicurezza, sorvolando il traffico urbano con un mezzo a propulsione elettrica.

Voglio complimentarmi con l’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù, Leonardo e Telespazio, che con la collaborazione di ENAC, hanno sperimentato con successo una modalità innovativa di trasporto, che potrà incidere a fondo sul futuro della nostra mobilità”.

Lo afferma la Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, dopo il trasporto di materiali sanitari attraverso droni sperimentata con successo dall’Ospedale Pediatrico “Bambin Gesù” di Roma.

“Lo sviluppo di una infrastruttura tecnologica che consenta di migliorare la movimentazione di medicinali o la diagnostica, mettendo in comunicazione più diretta e rapida centri medici e ospedali, è una sfida nella quale siamo impegnati anche come Ministero dei Trasporti. Le implicazioni sulla vita di tutti noi possono essere di grande rilievo: pensiamo alla possibilità di un utilizzo dei sistemi autonomi di volo anche per il trasporto campioni sanitari o dei vaccini nella battaglia contro la pandemia che stiamo combattendo.

Una migliore qualità di vita e un minor impatto ambientale, grazie all’uso intelligente della tecnologia, stanno rivoluzionando anche il settore del trasporto aereo. Per questo L’ENAC è impegnato nel favorire un nuovo modello di mobilità attraverso lo sviluppo di progetti nazionali di mobilità aerea tramite l’utilizzo di droni. Il volo sperimentale concluso oggi apre una strada importante che vogliamo continuare a percorrere, attraverso la collaborazione fra enti pubblici e i soggetti privati in prima linea sul fronte della ricerca e dell’innovazione”.

PER IL FINE SETTIMANA OPERATIVI CIRCA 1.500 AGENTI DI POLIZIA LOCALE

Polizia Locale di Milano
Polizia Locale di Milano

In occasione del ponte del Primo maggio saranno 1.500 gli agenti della Polizia locale operativi tra venerdì, sabato e domenica, per verificare il rispetto delle disposizioni vigenti. In particolare, l’attenzione sarà concentrata sui parchi, anche mediante l’utilizzo di droni, e sulle principali vie di accesso e uscita della città.
“È importante che tutti si ricordino che fino a domenica sono in vigore le restrizioni previste nella cosiddetta ‘Fase 1′ – sottolinea il Comandante della Polizia locale Marco Ciacci –. Parchi e aree verdi non sono dunque accessibili per nessuna ragione e gli spostamenti al di fuori del Comune sono vietati se non motivati da comprovate esigenza lavorative, di salute o di necessità”.
Sono oltre 23.300 i controlli effettuati ad oggi tra pubblici esercizi, supermercati e mercati coperti, circa 6.000 quelli di persone su strada e 1.750 in parchi e aree verdi. Sono state, inoltre, circa 350 le attività di contrasto all’abusivismo commerciale e circa 7.400 le verifiche sulle quarantene.

Regione Lombardia: 2,6 milioni ai Comuni

Riccardo De Corato
Riccardo De Corato

Da Regione 2,6 milioni ai Comuni per acquisto dotazioni Polizia locale. De Corato: puntato su mobilità

Acquistabili anche bici elettriche, defibrillatori, metal detector, auto e moto, moto d’acqua, laser scanner, motoslitte

(Milano, 27 apr) Sono in tutto 131 i progetti ammessi a finanziamento per l’acquisto di dotazioni tecnico-strumentali per la polizia locale ed il rinnovo del parco veicoli. La direzione Sicurezza della Regione Lombardia ha definito la graduatoria del bando di 2,6 milioni scaduto lo scorso 31 gennaio. In tutto sono state presentante 357 domande.

Destinatari finanziamenti – Quattro le direttrici di finanziamento: Comunità Montane e Unioni di Comuni con almeno 6 enti aggregati (11 domande presentante delle quali 10 finanziate); Comunità Montane e Unioni di Comuni con un numero di enti aggregati da 2 a 5 (57 progetti, tutti finanziati); Comuni singoli con popolazione fino a 15.000 abitanti (pervenute 241 domande, 35 finanziate) e Comuni singoli con popolazione superiore a 15.000 abitanti (66 progetti presentati, 29 finanziati)

Dotazioni strumentali – Con il bando di Regione Lombardia è possibile acquistare anche: biciclette elettriche, droni, Dash cam, bodycam o telecamere indossabili, defibrillatore semiautomatico portatile, metal detector portatile, fototrappola, laser scanner, autovetture, moto, scooter, moto d’acqua, gommoni, motoslitte ed altro.

Puntato su mobilità, istruttoria definita in tempi rapidi – “Nel bando del 2020 – dichiara l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato – abbiamo puntato in particolare sulla mobilità. Ancora una volta Regione Lombardia si fa carico delle istanze dei Comuni e delle Comunità montane cofinanziando l’acquisto di dotazioni strumentali, rinnovando il parco autovetture. Nonostante il periodo di Coronavirus i nostri uffici hanno definito in tempi rapidi l’istruttoria. Siamo ben consapevoli che questi progetti sono fondamentali per gli enti in un periodo di tagli sempre maggiore”.

Realizzazione progetti e liquidazione – I progetti finanziati dovranno essere realizzati, attraverso l’acquisto dei beni, entro il 15 dicembre 2020.

 

 

News Alitalia

Aeromobile Alitalia
Aeromobile Alitalia

Si chiude con una crescita sia dei ricavi per il traffico passeggeri (+1,7%), sia dei passeggeri di lungo raggio (+4,7%) il 2019 di Alitalia. Un anno caratterizzato anche dalle ottime performance operative che hanno visto la Compagnia affermarsi come la seconda linea aerea più puntuale in Europa e la settima nel mondo.

L’incremento dei ricavi nel 2019 è stato trainato soprattutto dal settore intercontinentale che ha registrato nel 2019 una crescita di fatturato del 5,3% sul 2018 e del 14,7% rispetto al 2017.

Complessivamente, nel 2019 hanno volato con Alitalia 21.293.078 passeggeri. In particolare, sui voli di lungo raggio ne sono stati trasportati 2.849.025, con un incremento del 4,7% sul 2018 e del 12,1% rispetto al 2017.

Il mese di dicembre ha segnato il ventiseiesimo mese consecutivo di aumento del fatturato intercontinentale, con una crescita del 10% su dicembre 2018 (e del 18,3% sull’ultimo mese del 2017).

Con l’82,2% dei voli atterrati in orario, Alitalia è risultata la seconda compagnia aerea più puntuale in Europa e la settima nel mondo durante il 2019. Rispetto ai precedenti dodici mesi, Alitalia ha confermato la piazza d’onore europea ed è salita di una posizione nel ranking mondiale, da ottava a settima. Si tratta di un dato particolarmente lusinghiero per la Compagnia italiana in considerazione anche dei tre mesi di chiusura dell’aeroporto di Milano Linate, che hanno condizionato inevitabilmente le performance operative.

A certificarlo è stata la società Cirium, che ha acquisito FlightStats, e che segue la metodologia “A14” ovvero con una tolleranza in arrivo di 14 minuti rispetto all’orario di atterraggio previsto.

Nel corso del 2019 Alitalia ha iniziato a certificare alcuni addetti della manutenzione come piloti di droni. La compagnia ha infatti conseguito la certificazione di scuola di volo per pilotaggio remoto e nel corso del 2020 una flotta di droni verrà utilizzata da Alitalia in attività di controllo tecnico dei propri aeromobili. L’ispezione – con foto e video in alta risoluzione e sensori termici – permetterà alla Compagnia di ridurre sensibilmente i tempi potendo lavorare sull’area aeroportuale, senza ricorrere al ricovero in hangar. La scuola di volo per droni viene coordinata da quattro piloti di lungo raggio Alitalia già in possesso delle necessarie abilitazioni.

È proseguita l’attività dei corsi Cadet pilot per 53 cadetti della Scuola di volo. Durante l’anno gli allievi hanno iniziato la seconda fase dell’iter addestrativo con i primi “voli solisti” effettuati all’aeroporto di Roma Urbe.

Sono state trentatremila le tonnellate di carburante che Alitalia ha risparmiato nel 2019 grazie a misure di efficientamento nell’area Operations durante i 193.832 voli annuali. Una significativa quantità che corrisponde, oltre ad un considerevole risparmio di costi, anche ad un importante contributo a livello ambientale, poiché equivale ad un taglio di circa 105 mila tonnellate di emissioni di CO2 nell’atmosfera, il corrispettivo di quanto avrebbe emesso nell’aria un autocarro in grado di percorrere otto giri del mondo ogni giorno dell’anno.

Il Programma MilleMiglia ha raggiunto il traguardo dei 6 milioni di soci a livello mondiale. In Italia gli iscritti soci sono concentrati soprattutto nelle regioni di Lombardia, Lazio e Sicilia, mentre a livello mondo le nazioni con il maggior numero di frequent flyer sono Usa, Brasile e Giappone. La fascia di età prevalente è quella compresa tra i 46 e i 65 anni e la suddivisione di genere è 57% uomini e 43% donne.

 

Scoperta discarica abusiva a Giussago

giussago_sequestro_rifiuti
giussago_sequestro_rifiuti

È in corso in queste ore a Cascina Maggiore di Giussago (Pv) il sequestro di una discarica abusiva in un’area di 14.000 metri quadri, dove sono stati accumulati rifiuti speciali, pericolosi e non.

Qualche mese fa, l’area era stata oggetto di sorvolo mediante drone da parte di Arpa Lombardia e, da allora, la zona è stata tenuta sotto stretta sorveglianza, consentendo di accertare anche l’attività di gestione illecita di rifiuti derivante dal trasporto, recupero e smaltimento.

Le operazioni che hanno portato al sequestro sono state guidate dagli ufficiali di Polizia Giudiziaria e dai tecnici di Arpa Lombardia – dipartimento Lodi/Pavia, unitamente alla Polizia Locale del comune di Giussago, d’intesa con la Procura della Repubblica di Pavia.

“Questo sequestro – commenta il direttore generale dell’Agenzia, Fabio Carella – è, nell’ordine, il quarto importante risultato raggiunto nell’ambito del progetto Savager, messo a punto da Arpa Lombardia e finanziato dalla Regione Lombardia”.

Negli ultimi mesi, infatti, grazie al progetto sono stati già individuati: il 23 luglio, una discarica di rifiuti di oltre 5000 metri cubi abbandonati nelle campagne di Pieve del Cairo (Pv); il 1 agosto, una discarica abusiva a Bornasco (Pv), con un volume di oltre 1700 metri cubi di rifiuti stoccati in un’area di 4 ettari; il 13 agosto, sempre a Pieve del Cairo, un’area con rifiuti abbandonati e un allevamento abusivo di animali.

Il progetto Savager nasce dal protocollo siglato a maggio 2019 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pavia e l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Lombardia. L’accordo, finalizzato a migliorare l’efficacia complessiva delle azioni di controllo ambientale per la prevenzione degli illeciti nel territorio pavese, prevede l’utilizzo di un sistema di sorveglianza basato sull’utilizzo di tecnologie di osservazione della Terra, da satellite, aereo e droni.