Ventesimo anniversario di Red Bull Music Academy

red-bull-academy
red-bull-academy

Per cinque settimane all’8 settembre al 12 ottobre a Berlino, luogo dove tutto è partito, si festeggia il ventesimo anniversario di Red Bull Music Academy, il programma educativo che ha percorso tutto il globo, illuminando le scene delle diverse città ospitanti da San Paolo a New York, passando per Johannesburg, Parigi, Tokyo, Roma, Los Angeles e oltre.

Ben 61 musicisti selezionati da tutto il mondo, tra cui il produttore veneziano Giacomo Mazzucato in arte Yakamoto Kotzuga, si riuniranno alla Funkhaus, lo storico complesso per le registrazioni di Berlino Est, dove potranno collaborare tra loro in studi allestiti per l’occasione e frequentare le lezioni di artisti che hanno configurato il paesaggio musicale contemporaneo.

Come per ogni edizione Red Bull Music propone contemporaneamente all’Academy anche un festival con un acclamato programma di concerti, club night e dibattiti pubblici nei luoghi deputati agli eventi musicali e culturali di tutta la città.

Il festival porta per la prima volta a Berlino anche due eventi simbolo di Red Bull Music: il Culture Clash, una sconvolgente reinterpretazione delle sonorità del soundsystem giamaicano a opera di diversi gruppi locali provenienti da diversi generi e background, e Diggin’ in the Carts, che presenta performance live ispirate alle colonne sonore di videogiochi giapponesi di culto.

In un omaggio alla techno che è parte del DNA della capitale tedesca, la serata S3kt0r Ufo: 30 Jahre Techno che propone una serie di artisti del genere, tra cui l’ex-alunna della Red Bull Music Academy Nina Kraviz, il componente del team dello studio dell’Academy Mathew Jonson, Westbam e DJ Hell, riuniti per un viaggio nel tempo attraverso tre decenni di techno berlinese.

I partecipanti della Red Bull Music Academy selezionati per l’edizione 2018 rappresentano alcune delle più interessanti nuove voci del panorama musicale internazionale. Come parte del Red Bull Music Festival si esibiranno – spesso per la prima volta a Berlino – all’interno del programma degli eventi.

Per saperne di più sui 61 artisti che partecipano all’Academy, visitate http://win.gs/classof18.

Festival del Lavoro 2018

festival del lavoro
festival del lavoro

Meno di un mese all’apertura del Festival del Lavoro 2018, che quest’anno si terrà dal 28 al 30 giugno presso il centro congressi MiCo di Milano. Idee, proposte e dibattiti animeranno la tre giorni milanese, che sarà ricca di eventi in contemporanea e di personalità.

A partire dai rappresentanti del nuovo Governo, dai preziosi contributi di professionisti, accademici ed esperti di diritto del lavoro e dalla partecipazione attiva dei cittadini. I dialoghi sul futuro dell’Italia saranno il filo conduttore di questa nona edizione, caratterizzata dall’hashtag #lavoroefuturo.

I temi che animeranno i dibattiti del MiCo rappresentano gli obiettivi da perseguire subito: occupazione, scuola, politiche attive, lavoretti, pensioni, innovazione, welfare, talento, crescita.

Riflessioni sulle riforme che possono cambiare le prospettive del Paese e su come farsi spazio nel mondo del lavoro e tornare a crescere, che saranno stimolate anche attraverso il confronto con i protagonisti della “Libreria” del Festival: gli autori di pubblicazioni dedicate a queste tematiche.

Dai giornalisti Luciano Fontana, Alan Friedman, Massimo Gaggi, Walter Passerini all’ex Ministro del Lavoro Tiziano Treu; dall’imprenditore Jacopo Perfetti al prof. Francesco Perrini.

Il Festival sarà come sempre aperto a tutti, ma per partecipare è necessario iscriversi su www.festivaldellavoro.it.

Giornata Mondiale dell’Acqua

BICCHIERE PER NEWS - Gruppo CAP
BICCHIERE PER NEWS – Gruppo CAP

La #waterevolution di Gruppo CAP protagonista della Giornata mondiale dell’Acqua, l’appuntamento promosso dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, che si terrà il 22 marzo per sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sulla crisi idrica. Il tema di quest’anno è “Nature for Water”, che indica nelle soluzioni basate sul ciclo naturale dell’acqua la strada per risolvere buona parte dei fattori di criticità legate all’accesso all’acqua.

Dal 15 al 25 marzo Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano che ogni giorno serve oltre due milioni di utenti, parteciperà ai più importanti eventi, convegni e dibattiti per parlare dell’oro blu e delle sfide che i cambiamenti climatici, la modernità e gli stili di vita sempre in evoluzione della società di oggi impongono.

Dalle tecnologie applicate all’innovazione delle rete idrica alla qualità dell’acqua del rubinetto, dal Water Safety Plan, rivoluzionario sistema di analisi dell’acqua che la monoutility ha adottato per primo in Italia, al biometano prodotto dai reflui fognari, agli interventi sul territorio per ripristinare, preservare e migliorare il ciclo dell’acqua: ecco cosa Gruppo CAP intende per #waterevolution, un approccio innovativo alle politiche di governance per rendere l’acqua elemento indispensabile per governare le nostre città.

Proprio sul fronte delle “nature-based solutions” (NBS), ovvero le strategie di riqualificazione urbana e ambientale applicate alla gestione delle acque, Gruppo CAP nel 2016 ha avviato, in collaborazione con l’Università Statale di Milano e il Consorzio Est Ticino Villoresi, il progetto Flood Hide per il recupero del reticolo idrico minore nel territorio dell’hinterland milanese, con l’utilizzo di tecnologie innovative.

Il programma ha per obiettivo lo smaltimento dell’eccesso di acque meteoriche e il controllo dell’innalzamento della falda attraverso la riattivazione del sistema di rogge, canali e fontanili la cui costruzione originale risale a più di otto secoli fa. Ricollegare i fiumi alle pianure alluvionali e ripristinare le zone umide diventano così metodi efficaci, sostenibili e anche economicamente convenienti per riequilibrare il ciclo dell’acqua, mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici e migliorare il benessere dell’uomo.

Lo stato di salute dell’acqua è infatti strettamente connesso con quello dell’ambiente: oggi è in pericolo almeno il 65% delle aree boschive e si stima che dal 1900 sia andato perso circa il 64-71% delle zone umide naturali. Circa 1,8 miliardi di persone vivono in territori che si stanno desertificando, mentre 1,2 miliardi sono a rischio di inondazioni: nel 2050 potrebbero essere 1,6 miliardi, quasi il 20% della popolazione.

Ecco la roadmap di appuntamenti per condividere con istituzioni, aziende e stakholder proposte e soluzioni per far fronte alle sfide idriche del nostro millennio, a partire dai cambiamenti climatici.

Giovedì 15 marzo
Wired Health, BASE Milano, 17.15 – “Il benessere passa dal rubinetto di casa tua”

Milano, Università Bocconi, 13.00-14.30 – “Water management ed economia circolare”, lezione agli studenti dell’Università Commerciale Luigi Bocconi, Department of Policy Analysis and Public Management

Mercoledì 21 marzo
Labirinto d’Acque, Fontanellato (PR), 15.00-17.30 – Intervento sul Water Safety Plan

Giovedì 22 marzo
Fontanellato (PR), Labirinto d’Acque, 9.30-13.00 – convegno organizzato da EmiliAmbiente: “Ricerca perdite, modellazione e distrettualizzazione nelle reti di acquedotto: esperienze a confronto”

Milano, Ufficio Parlamento Europeo, 9.00-17.30 – “Nuove resilienze metropolitane dalle patologie ed emergenze dell’acqua”, seminario in collaborazione con MondHOnline

Cernusco sul Naviglio (MI), 9:00 alle 13:00 – Valori in Campo, incontro di apertura della fase provinciale dei Giochi Sportivi Studenteschi organizzata in collaborazione con MIUR e Comitato Regionale Lombardo (FIR)

Milano, Palazzo Isimbardi, 9.15-13.00 – “Prevenire l’inquinamento, proteggere l’acqua”, convegno in collaborazione con Città metropolitana

Roma, Palazzina dell’Auditorio, 9.30-17.45 “La previsione idrogeologica sulla risorsa acqua”, convegno organizzato dall’Associazione Nazionale dei Lincei

Bresso, 10.00 – Inaugurazione Casa dell’acqua con le scuole di Bresso

Seregno (MB), 20.30 – Premiazione del World Water Day Photo Contest.

Da venerdì 23 a domenica 25 marzo
Milano Fiera City: 23-25 marzo, Fa’ la cosa giusta! Edizione 2018
Venerdì 23 marzo 15.00 -16.30, #Biometanow: il progetto di FCA e Gruppo CAP che fa bene all’ambiente

Sabato 24 marzo
Castellanza (VA), 10.00-17.30 – Murales partecipato per la riqualificazione del muro via Giacomo Binda