Sistema DiCE per i bambini

DiCE ambientata
DiCE ambientata

Insegnare ai bambini il valore dell’energia e a non sprecarla è il primo passo per salvaguardare l’ambiente e assicurare un futuro alle nuove generazioni.

Per questa ragione, una delle funzioni di DiCE, il nuovo sistema IOT progettato dall’architetto e designer Marco Acerbis, è proprio quella educativa rivolta ai più piccoli.

“Hai spento la luce in cameretta?” oppure “Ricordati di spegnere la televisione quando hai finito di guardarla”: sono solo alcune delle frasi ricorrenti che i genitori rivolgono ai propri bimbi per evitare sprechi di energia elettrica. Da oggi, grazie al sistema DiCE le cose si semplificano!

DiCE consente infatti di avere sempre sotto controllo i consumi energetici della propria abitazione. Si compone di 4 elementi e comunica attraverso una scala cromatica, che passa dai toni freddi dell’azzurro e del verde che indicano un consumo virtuoso, ai toni intermedi del giallo, fino a virare sull’arancio e sul rosso, quando i livelli di consumo oltrepassano la soglia abituale e il rischio di black out si avvicina.

È grazie a questa visualizzazione del sistema DiCE che il bambino percepisce in modo rapido e diretto il consumo energetico e se, per esempio, ha dimenticato una luce accesa in cameretta.

“Promuovere la sostenibilità e la diffusione di una cultura dell’energia sono per noi i pilastri su cui si basa tutto il nostro operato e i valori in cui crediamo da sempre ” ha spiegato Alessandro Bertacchi, Presidente di DiCEworld Srl e ABenergie. “ È fondamentale trasmettere questi valori anche alle nuove generazioni affinché i giovani di oggi siano cittadini consapevoli domani. Il DiCE è stato pensato anche per questo: grazie all’utilizzo dei colori, infatti, l’energia diventa anche per i più piccoli una risorsa preziosa a cui prestare attenzione.”

Tra le funzioni di DiCE, una è quella del gioco: quando appare il rosso, chi prima tocca l’apparecchio si aggiudica la vincita. 18 livelli di difficoltà per mettere alla prova i propri riflessi!

I 4 elementi di cui si compone il sistema sono:
• DiCE: il dispositivo di design in grado di avere più funzionalità luminose e di interagire con l’utente attraverso semplici movimenti gestuali della mano. DiCE infatti è in grado di riprodurre i colori dello spettro visibile, con intensità variabile, e di effettuare coreografie luminose.
Attraverso i segnali luminosi, DiCE aiuta il consumatore a usare l’energia in modo consapevole: se la luce è verde, significa che i consumi risultano nella soglia media, calcolata in base alla stagionalità e alle abitudini di consumo. Quando i consumi aumentano, la luce cambia come un semaforo, fino a diventare rossa lampeggiante nel momento in cui la potenza sta per raggiungere la soglia massima e si presenta il rischio di un blackout.
 L’app DiCE: un’applicazione per iOS e Android, scaricabile gratuitamente sul proprio smartphone, che abilita l’utente ad accedere a tutta una serie di dati e informazioni sul consumo di energia elettrica della propria casa o azienda. L’app include inoltre la possibilità di eseguire un check-up e un monitoraggio delle abitudini di consumo e, attraverso un sistema di notifiche push con consigli e suggerimenti, è in grado di educare i consumatori ad un uso più sostenibile dell’energia elettrica.
 DiReader: il lettore dei consumi elettrici. Installato vicino al misuratore della potenza elettrica, utilizza le informazioni fornite dai LED presenti sulla parte anteriore del contatore, per trasmettere i dati di consumo al dispositivo DiGateway.
 DiGateway: il dispositivo collocato nell’ambiente domestico o in azienda, che utilizza i dati segnalati dal lettore DiReader per trasmetterli a DiCE e alla sua app, che li legge come informazioni sui consumi.

Il sistema DiCE è easyplay e richiede un’installazione fai da te, facile e rapida, senza interventi sull’impianto elettrico.

DiCE è disponibile on line sul mercato attraverso il sito www.diceworld.it

Refilla: “Due”

Refilla
Refilla

“Due” è un disco sviluppato sui paradossi a volte tristi a volte ironici della nostra esistenza, e sulle maschere che dobbiamo indossare per recitare i nostri ruoli ambivalenti sui vari palcoscenici quotidiani. Un album di contraddizioni la prima delle quali è il packaging, curato dal designer Antonio Feroldi.

Il disco, infatti, non ha la forma di un album, il supporto utilizzato non è né il cd né il vinile ma una chiavetta usb a forma di pillola, con tanto di blister e bugiardino informativo, il tutto racchiuso in un’elegante confezione in plastica trasparente concepita per essere un pezzo da collezione.

In seconda battuta il suono, esattamente a metà tra elettronico e analogico. Il sintetizzatore elettronico korg ms20 crea atmosfere industriali che si contrappongono a slide guitars di stampo delta blues e batterie e percussioni elettroniche si intrecciano a piano rhodes. In terza battuta il cantato, che oscilla tra parti melodiche e virtuosismi rap.

Al Pac la personale dedicata a Jean-Paul Goude

avarie
avarie

Disegnatore, designer, fotografo, regista Jean-Paul Goude è uno dei più brillanti creatori di immagini nel panorama creativo contemporaneo, capace di spaziare con agilità dalla moda alla fotografia, dalla pubblicità allo spettacolo dal vivo. Artista precursore, manipolatore d’immagini ma anche illustratore e direttore artistico, Jean-Paul Goude è prima di ogni altra cosa un genio creatore, capace di dar vita ad uno stile, un universo, quasi una mitologia personale.

Promossa e prodotta dal Comune di Milano Cultura e Tod’s, la mostra prosegue una collaborazione tra la prestigiosa azienda internazionale e il PAC Padiglione d’Arte Contemporanea per la produzione di grandi mostre sugli artisti protagonisti del nostro tempo.

La potenza del linguaggio e la forza della fantasia di Goude al PAC trasporteranno il visitatore in un mondo dall’atmosfera magica, con un senso di mistero che lascia il segno e allo stesso tempo è la migliore metafora visiva dell’epoca moderna.

Per avvicinare il pubblico al lavoro dell’artista, il PAC organizza come di consueto un programma di visite guidate gratuite, tutte le domeniche alle ore 17.30 previo acquisto del biglietto della mostra.
Immagini scaricabili al link https://we.tl/PdHebLrgtq
Info:
Orari da martedì a domenica 9.30 – 19.30, giovedì fino alle 22.30. Lunedì Chiuso. Ultimo ingresso un’ora prima
Festività: aperto 25 aprile, 1° maggio e 2 giugno
Biglietti Intero € 8,00 / Ridotto € 6,50 / Gruppi e scuole € 4,00 / famiglie 1 o 2 adulti + bambini (da 6 a 14 anni) € 6,50 adulto e € 4,00 bambini
Visite guidate gratuite tutte le domeniche alle ore 17.30 (dal 24 aprile)
Infoline 02 88446359
www.pacmilano.it
www.tods.com/sofarsogoude