Mondiale UIM Offshore X-CAT 2018

mondiale-uim-xcat-
mondiale-uim-xcat-

A Stresa, sul Lago Maggiore, fine settimana dedicato al Mondiale Offshore UIM X-CAT, con il 2° appuntamento stagionale 2018.
La manifestazione, organizzata dall’ASD Cantiere Nautico Taroni in collaborazione con Città di Stresa, prevede inoltre la svolgimento della 3^ tappa del Campionato Italiano Circuito giovanile di Formula Junior (la cui classifica provvisoria vede al comando sui 15 piloti partecipanti, a pari punti, Samuele Basile, Leonardo Pascali e Ottavio Petroni, seguiti nell’ordine da Anja Regonelli e Oleg Bocca).

Prossima tappa di Campionato sarà quella piacentina di San Nazzaro il 13-15 luglio.

In azione sul Lago piemontese anche le splendide imbarcazioni Storiche da corsa.
Nel Mondiale XCAT, a rappresentare i colori italiani ci sono tre equipaggi in grado di competere ad alti livelli: quello del veneto Giovanni Carpitella, in coppia con l’australiano Darren Nicholson su “222 Offshore”, n.10, al momento 3°classificati nella classifica provvisoria guidata dagli arabi Arif Al Zaffain e Nadir Bin Hendi (su “Dubai Police”, n.3).

Gli altri equipaggi azzurri sono quelli di Serafino Barlesi ed Alessandro Barone (su “Yacht Club Como”, n.20) e di Alfredo Amato e Daniele Martignoni (su “Ribot”, n.22); in gara anche il napoletano Rosario Schiano di Cola, copilota del francese Francois Pinelli (su “HPI Racing Team”, n.96) e il veneto Andrea Comello copilota di Domenico Caldarola, l’esordiente campione romano di rally che gareggia per la Spagna (su “Venus Bali”, n.46).
Prossima tappa del Mondiale X-CAT in Cina, il 31 agosto -2 settembre.

Serie A, i risultati della II giornata delle Poule 1, 2, 3 e 4

rugby_Ciranni-
rugby_Ciranni-

Viaggia a punteggio pieno il Cus Genova nella Poule 1 Promozione. I liguri, nella seconda giornata di campionato, hanno battuto 43-14 a domicilio il Benevento. Successo anche per il Sitav Rugby Lyons su L’Aquila Rugby Club e per l’Accademia Nazionale Ivan Francescato nell’anticipo contro i Cavalieri Prato.

Nella Poule 2 Promozione vittorie interne per Valpolicella e Colorno, rispettivamente su Noceto e Petrarca Padova. Sorride il Verona che batte in trasferta il Valsugana 20-14 nel derby veneto.

Nella Poule 3 appaiati al primo posto il Pro Recco e il TK Group Torino, entrambe vittoriose in trasferta su Gran Sasso e Primavera Rugby. Il Cus Torino batte 45-7 senza problemi il Cus Perugia.

Nella Poule 4 punteggio pieno per i Ruggers Tarvisium che battono 56-12 il Rugby Milano. Vittorie anche per Rangers Vicenza e Junior Rugby Brescia.

Serie A, i risultati della X giornata di campionato

federugby
federugby

Con la nona vittoria in dieci partite, i Sitav Rugby Lyons chiudono a quota 45 punti il Girone 1 del Campionato Italiano di Serie A. L’Accademia Nazionale Ivan Francescato, grazie allo scivolone del Pro Recco in casa del Cus Genova nel derby Ligure, ottiene il pass per la Poule Promozione grazie alla netta vittoria per 52-10 sul campo del Cus Torino.

Nel Girone 2 vittorie interne per Verona – che batte il Colorno nel match valevole per il primato – e ASR Milano, mentre il Parabiago espugna il campo del Noceto, già certo della Poule Promozione.
Nel Girone 3 vittorie casalinghe per Valsugana, Rangers Vicenza e Ruggers Tarvisium.

Nel Girone 4 il Benevento supera l’Aquila 26-20, il Rugby Perugia batte il Gran Sasso e la capolista Prato espugna il campo del Primavera Rugby.

Il calendario delle Poule Promozione e Retrocessione, il cui inizio è programmato per domenica 21 gennaio, verrà ufficializzato nella prossima settimana. Questa la composizione delle due Poule:

POULE PROMOZIONE 1 (Prime tre classificate dei Gironi 1 e 4)
Sitav Rugby Lyons, Cus Genova, Accademia Nazionale Ivan Francescato; Cavalieri Prato, L’Aquila Rugby Club, Ottopagine Benevento

POULE PROMOZIONE 2 (Prime tre classificate dei Gironi 2 e 3)
Verona Rugby, Rugby Colorno, Rugby Noceto; Valsugana Rugby Padova, Petrarca Padova, Valpolicella

POULE RETROCESSIONE 3 (Ultime tre classificate dei Gironi 1 e 4)
Pro Recco, TK Group Rugby Torino, Cus Torino; Rugby Perugia, Primavera Rugby, Gran Sasso Rugby

POULE RETROCESSIONE 4 (Ultime tre classificate dei Gironi 2 e 3)
Rugby Parabiago, Rugby Milano, Junior Rugby Brescia; Rangers Rugby Vicenza, Ruggers Tarvisium, Rugby Udine FVG

Partita A2: Geas – Bolzano

partita geas
partita geas

Sabato 16 dicembre (20.30) al PalaNat la capolista Geas sfiderà la Itas Alperia Bolzano nella dodicesima giornata di campionato. Mancano quattro turni alla fine del girone d’andata, quando le prime quattro classificate conquisteranno l’accesso alla Final Eight di Coppa Italia.

Considerando la situazione di classifica e i 6 punti di vantaggio sulle quarte, il traguardo è già a portata di mano per il Geas, ma mantenere il primo gradino del podio comporterebbe il vantaggio di incrociare la più abbordabile quarta in classifica del Girone Sud (al momento l’Andros Basket Palermo). Nel palmarès delle rossonere di coppe Italia ce ne sono due: una di A1 ottenuta dal grande Geas di Bocchi, Bozzolo, Toriser, Agostinelli, Colavizza nel 1973 e una di A2 strappata a Ferrara nella finale di marzo 2015 (annata che vide Sesto risalire per l’ultima volta nella massima serie).

Quello tra il Geas e le fasi finali di Coppa Italia è un rapporto di continuità: negli ultimi cinque anni le sestesi ci sono sempre arrivate (una volta, nel 2013, nell’allora esistente A3, dopo la ricollocazione forzata da problemi societari). Lo scorso anno peraltro maturò la delusione dell’inattesa eliminazione al primo turno per mano di Ferrara.

Contro Bolzano, le sestesi sono chiamate alla massima concentrazione, per provare a mantenere i record di imbattibilità e di miglior difesa (547 punti subìti). Il roster a disposizione di coach Zanotti non è ancora al completo: Galbiati e Mariani hanno ripreso a lavorare continuativamente dopo il lungo stop, ma la loro presenza sabato rimane un’incognita; Zagni sarà invece ancora indisponibile, dopo il problema muscolare della settimana scorsa.

Le trentine, attualmente terzultime a pari merito con Albino e Carugate, hanno un record di tre vittorie e otto sconfitte. Per il gruppo allenato da Maurizio Travaglini, due innesti durante l’estate: la play classe ’89 Maria Daniela Servillo e il pivot del ’96 Chiara Villarini. In stagione Servillo sta viaggiando a 9,1 ppg, Villarini a 7,3 ppg e 7,8 rpg, l’ala Fall (classe ’89) a 10,5 ppg e la pivot croata di 192 cm nata nel 1992 Matic a 12,5 ppg e 7,8 rpg.

COACH ZANOTTI – “Galbiati e Mariani si stanno riprendendo: hanno una settimana in più nelle gambe e hanno iniziato a fare anche qualche allenamento di sola pallacanestro. La loro disponibilità per sabato è però tuttora incerta. Invece di sicuro non ci sarà Zagni, che sta recuperando dal risentimento al muscolo che l’ha tenuta fuori già contro San Martino. Bolzano è una squadra compatta e determinata: non bisogna stimare il loro valore analizzando solamente i risultati ottenuti: nelle sconfitte non subiscono mai scarti eccessivi e lottano sempre fino all’ultimo minuto. È una partita per nulla scontata: dobbiamo scendere in campo con il massimo della determinazione e dell’impegno. La nostra attenzione difensiva sarà rivolta maggiormente a limitare Matic e Fall. Conosciamo Matic molto bene, l’abbiamo incontrata anche due anni fa nella finale promozione con Castel San Pietro: è una giocatrice molto elegante e che sa far male. Fall nella trasferta dello scorso anno si è rivelata un problema con i suoi 20 punti. Il gruppo non è cambiato molto dall’anno scorso: in estate hanno aggiunto la play Servillo e la lunga Villarini. Sarebbe un grave errore da parte nostra sottovalutarle”.

Sarà anche possibile seguire la gara in streaming dal canale YouTube Geas Basket: appuntamento a sabato (20.30) per Geas – Bolzano.

MultiMedica, sponsor Geas Basket

Multimedica
Multimedica

Buone notizie per lo sport italiano in rosa: grazie al sostegno del Gruppo ospedaliero lombardo MultiMedica, il Geas Basket di Sesto San Giovanni può guardare al futuro con rinnovata serenità. La storica squadra di pallacanestro femminile, negli ultimi mesi, aveva avuto problemi economici e rischiava di dover rinunciare al campionato. MultiMedica ha risposto ai recenti appelli, siglando un accordo di sponsorship per la stagione 2017/2018: la nuova collaborazione contribuirà a dare la possibilità alla prima squadra di completare l’annata in Serie A2 e andrà a sostenere anche tutte le categorie giovanili della società.

Una decina di squadre, 43 bambine nel minibasket e 96 atlete tra prima squadra e giovanili. Questi i numeri del Geas, club tra i più titolati della pallacanestro femminile del nostro Paese. Tutto comincia nel 1955, in un’epoca in cui solo poche pioniere praticavano questo sport. Nel 1966 la prima promozione in serie A e, a seguire, la costruzione di un palmares che vanta 8 scudetti assoluti, ben 18 scudetti giovanili – un record – e 2 Coppe Italia; il Geas Basket è anche la prima squadra italiana ad aver vinto, nel 1978, la Coppa Campioni.

Oggi, la nuova partnership rappresenta l’incontro tra due realtà particolarmente significative per il territorio, a pochi passi l’una dall’altra, nelle rispettive sedi di Sesto San Giovanni. Il logo di MultiMedica, Gruppo che con i suoi 30 anni di esperienza è tra i primi rappresentanti in Italia della sanità privata accreditata, comparirà per il campionato 2017/218 sulle divise della prima squadra di Serie A2 e di tutte le categorie giovanili della società.

“Comincia un rapporto importante e ne sono veramente lieto”, spiega Filippo Penati, Presidente del Geas Basket. “MultiMedica è un’eccellenza e un punto di riferimento importante per tutta la comunità dell’area metropolitana milanese, così come Geas Basket è una gloria dello sport nazionale. Sport e salute, Geas Basket e MultiMedica: un connubio che bene si addice alle nostre giovani. Le ragazze, infatti, incarnano i migliori valori dello sport e sono la testimonianza di uno stile di vita sano. E a proposito di valori sociali, non a caso MultiMedica sarà presente anche nel settore giovanile di Geas Basket, condividendo con noi l’impegno culturale sul territorio attraverso la pratica sportiva”, prosegue Penati. “MultiMedica, in rapporto alla società che mi onoro di presiedere, può già vantare un primato: quello di essere la prima azienda ad aver risposto positivamente all’appello del club e delle sue giocatrici, il cui attaccamento ai colori sociali si era spinto, poche settimane fa, fino al gesto della rinuncia ai rimborsi spese per non pregiudicare la continuità dell’attività sportiva. E ora arriva, quasi in risposta, questa prova di sensibilità da parte di un grande marchio, che ringrazio di cuore: lo porteremo con orgoglio sulle nostre maglie”.

“Siamo entusiasti di poter contribuire al futuro del Geas Basket, per il rilancio di un’associazione che tanto ha dato alla realtà sportiva locale e nazionale”, afferma Daniele Schwarz, Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo MultiMedica. “Uno dei nostri presidi, nella fattispecie l’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, ha sede a Sesto San Giovanni. Geas è un testimone eccellente dell’identità di questo territorio, dove da anni operiamo e di cui abbiamo a cuore il patrimonio sociale, culturale e sportivo: abbiamo così ritenuto doveroso rispondere immediatamente all’appello. Il nostro Gruppo, inoltre, è da sempre impegnato a promuovere il concetto di prevenzione attraverso corretti stili di vita, che includono anche la pratica di una sana attività fisica: questa partnership rappresenta per noi un’occasione importante per continuare a diffondere i valori in cui crediamo, legati alla salute e al benessere della persona”.