Novità Bike Sharing

20160718_094743
20160718_094743

Il bike sharing fa gola a tutti e ogni tanto le gialle spariscono. Per questo Clear Channel, gestore del sistema, in accordo con il Comune ha istituito dal 1° luglio un vero e proprio servizio investigativo che ha permesso di risolvere 118 casi di veicoli scomparsi con il ritrovamento di 85 biciclette tradizionali e 33 a pedalata assistita.

BikeMi, il servizio di Bike sharing di Milano, dal 2008 è una valida e sostenibile alternativa ai mezzi di trasporto privato in città e colleziona numeri in continua crescita. Nel primo semestre del 2016 c’è stato un +35% di nuovi abbonati e un +40% di utilizzi rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e a luglio sono stati superati i 50.000 utenti attivi anche grazie alla costante espansione verso le periferie.

“Le bici gialle e rosse del bike sharing stanno a cuore ai milanesi quanto il loro tram – dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità e Ambiente -. Lo capiamo dal successo negli utilizzi ma anche dal numero di segnalazioni dei mezzi sottratti alla collettività. Siamo felici che Clear Channel abbia raccolto la nostra sollecitazione a porre attenzione alle sparizioni di biciclette. I risultati ottenuti dal servizio investigativo BikeMi sono una buona risposta al lavoro di queste persone. Ringrazio la Polizia locale e le forze dell’ordine per la collaborazione e soprattutto i cittadini che con il loro impegno civico contribuiscono a mantenere efficiente un prezioso bene condiviso”.

Molti utenti e cittadini riconoscono, anche sotto fantasiosi camuffamenti, le bici del servizio rubate, abbandonate  o vandalizzate e inviano segnalazioni sul web, pagine Social, email o Infoline consentendo di ritrovare i mezzi. Importante anche la collaborazione di Polizia locale e forze dell’ordine sempre attente a individuare le anomalie.

Per coordinare e rafforzare ricerche e ritrovamenti la neonata squadra degli investigatori BikeMi identifica le biciclette che ‘mancano all’appello’ alle rastrelliere e avvia le indagini attraverso sopralluoghi, appostamenti, servizi mobili di vigilanza e segue le tracce dei GPS in dotazione.

Un’attività quotidiana di recupero di biciclette abbandonate nelle strade milanesi. A luglio sono state estratte dal Naviglio quattro biciclette BikeMi, grazie ai responsabili dei Dragon Boat della Canottieri di San Cristoforo premiati con l’abbonamento annuale; grazie alla segnalazione di un cittadino è stata ritrovata una bicicletta immersa in un canale di Peschiera Borromeo; un investigatore BikeMi, seguendo le tracce GPS di una ebike, è riuscito a recuperarla e con l’intervento della Polizia locale il ladro è stato colto sul fatto. Un’altra bicicletta a pedalata assistita è stata ritrovata nel cortile di un albergo di Milano e qualche giorno fa la Guardia di Finanza ha tolto la bici gialla dalle mani di un malintenzionato.

Al momento gli investigatori del BikeMi sono sulle tracce di due biciclette elettriche che hanno lasciato l’Italia per l’Ucraina e la Romania. Una delle due è stata avvistata in un negozio di biciclette. BikeMi ha già chiesto la collaborazione delle autorità internazionali per restituirla ai milanesi.

 

Bike Sharing. Aperte 6 nuove stazioni

bike sharing regina margherita
Quattro oggi, altre due venerdì scorso, in totale sei nuove stazioni aperte in una settimana. Continua a crescere il sistema di Bike Sharing gestito da Clear Channel, che con i nuovi stalli di Murat-Villani, Piazzale Nizza, Goffredo da Bussero-Fulvio Testi, Suzzani-Arezzo, Piazza Ospedale Maggiore, Ca’ Granda M5- Fulvio Testi è arrivato a quota 263 stazioni.

E quello in arrivo sarà l’ultimo fine settimana in sella alle “junior bike” prima della pausa invernale. Il servizio gratuito di bike sharing dedicato ai più piccoli inaugurato a settembre in piazza Castello sarà a disposizione fino a domenica 29 novembre e tornerà in primavera. Nei 9 weekend di attività, circa 250 bambini hanno approfittato delle 21 bici in condivisione per girare e divertirsi all’interno del Parco Sempione.

“Sospendiamo il servizio per i mesi più freddi – ha spiegato l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran, ma con la bella stagione riprenderemo. Anche i più piccoli hanno dimostrato di apprezzare un servizio che ormai è diventato a tutti gli effetti un’alternativa di mobilità per molti cittadini. Per questo stiamo continuando ad ampliare il sistema, aprendo nuove stazioni in tante zone della città”.

Insieme al numero delle stazioni, continua a crescere quello di abbonati e utilizzi. Ad oggi sono 43.568 le tessere annuali attive, mentre dall’inizio del 2015 si sono registrati ben 2.865.309 prelievi, con picchi di 15mila utilizzi al giorno. Anche ieri, nonostante il clima rigido, si sono superati gli 11mila utilizzi.

 

ATM, i numeri di maggio

Anche per il mese di maggio 2012 si conferma la crescita degli abbonamenti, privilegiati dagli utenti del servizio di trasporto pubblico rispetto ai biglietti singoli o settimanali.
Si registra, infatti, nel mese un incremento del 31.5 % per gli abbonamenti mensili urbani e del 32% per gli annuali urbani rispetto al mese di maggio del 2011, mentre continua la flessione dei “titoli urbani occasionali”, come i biglietti singoli di viaggio (-9%).
I ricavi totali di biglietti e abbonamenti urbani hanno registrato un aumento davvero consistente, pari a 4,8 milioni di euro, corrispondenti ad un +27%. Si tratta del valore più alto dall’inizio dell’anno. Tale crescita è superiore anche agli incrementi, già elevati, di gennaio e febbraio e ai valori di marzo ed aprile, mesi segnati anch’essi da valori in crescita,  ma in maniera più contenuta.
Considerando il numero di viaggi associato ai titoli venduti complessivamente nel mese di maggio, si stima un aumento di oltre 2,4 milioni di passeggeri rispetto a maggio 2011, pari ad +8%.
Il trend testimoniato dai numeri sopra descritti conferma ancora una volta il cambiamento nelle abitudini di mobilità e dimostra la tendenza alla fidelizzazione al servizio di trasporto pubblico di Atm.
Gli abbonamenti, che vengono caricati su tessera elettronica, consentono inoltre un passaggio veloce attraverso i tornelli della metropolitana. Si tratta di un ulteriore vantaggio per chi sceglie di abbonarsi, anche in vista della chiusura dei tornelli in uscita che partirà lunedì 11 giugno con l’inizio della sperimentazione nelle prime quattro stazioni della M1 di Duomo, Pagano, Loreto e Amendola dalle 9,30 alle 16,30.

BIKE SHARING E CARSHARING MAGGIO 2012

Nel mese di maggio sono stati oltre i 150.000 i prelievi registrati per le bici di BikeMi, il servizio di bike sharing milanese, con 850 nuovi abbonati annuali, 2.700 nuovi abbonati giornalieri e 500 nuovi abbonati settimanali. Il record di utilizzi del mese è stato segnato mercoledì 30 maggio con 6.725 prelievi in un solo giorno. Le stazioni attive sono 128 con circa 2.000 bici in circolazione. Sono in fase di installazione ulteriori 21 stazioni di grandi dimensioni, da circa 33 posti bici in media.
Per il Car Sharing, con il servizio GuidaMi, a maggio 2012 si rileva un incremento del 40% del numero dei nuovi iscritti rispetto a maggio 2011.  Gli abbonati totali rispetto allo stesso mese del 2011 crescono del 47% e superano la quota dei 5.100.  Per le corse mensili, che sono state circa 5.400, l’aumento sullo stesso mese del 2011 è dell’66%. Oggi il servizio GuidaMi conta 81 aree di sosta e 135 auto.

Atm, confermato il trend di fidelizzazione al trasporto pubblico

Nel mese di aprile 2012 si conferma la tendenza evidenziata nei primi mesi dell’anno ad una fidelizzazione al trasporto pubblico, che vede privilegiare la scelta degli abbonamenti rispetto ai biglietti singoli o settimanali.

 

Il numero degli abbonamenti urbani ad aprile 2012, confrontato con lo stesso mese del 2011, registra un incremento del 28% per i mensili e del 32%  per gli annuali,  mentre si conferma la flessione dei “titoli occasionali”, come per esempio i biglietti singoli di viaggio (-17%).

 

Per quanto riguarda i ricavi totali da biglietti e abbonamenti urbani si rileva un incremento di 3,2 milioni di euro (+ 18%).  Un dato sostanzialmente in linea con i primi mesi del 2012.

 

Considerando il numero di viaggi associato ai titoli venduti complessivamente in aprile, l’aumento è di circa 600.000 passeggeri rispetto ad aprile 2011.

 

PRIMI QUATTRO MESI 2012

In linea generale, il confronto dei dati dei primi quattro mesi del 2012 sugli stessi mesi del 2011 mostra ancora una volta l’incremento sia dei passeggeri che degli abbonamenti.

Nel dettaglio, nei primi quattro mesi del 2012, i ricavi da biglietti e abbonamenti urbani hanno registrato un aumento del 20,6% rispetto agli stessi mesi del 2011 e gli ingressi in metropolitana sono cresciuti del 2,6%, pari a quasi 3 milioni di passeggeri. A conferma del trend di fidelizzazione al trasporto pubblico gli abbonamenti mensili urbani – sempre sui quattro mesi – sono cresciuti del 29%, quelli annuali del 32% a fronte di una flessione del 14% dei biglietti singoli.

 

BIKE ShARING E CAR SHARING APRILE 2012

Nonostante un aprile piovoso, sono 97.000 i prelievi registrati per le bici di BikeMi, il servizio di bike sharing milanese con 600 nuovi abbonati annuali sottoscritti in aprile,  2.300 nuovi abbonati giornalieri e 440 nuovi abbonati settimanali. Il record di utilizzi del mese è stato segnato martedì 17 aprile con 6.027 prelievi in un solo giorno. Con le recenti aperture le stazioni sono arrivate a quota 128.

 

Per il Car Sharing, con il servizio GuidaMi, ad aprile 2012 si rileva un incremento del 38% del numero degli iscritti su aprile 2011.  Gli abbonati totali rispetto allo stesso mese del 2011 crescono del 49% e superano quota 5.000. Per le corse mensili, che sono state oltre 5.500, l’aumento sullo stesso mese del 2011 è dell’68%. Oggi il servizio GuidaMi conta 81 aree di sosta e 135 auto.