Mondiale U.19 Femminile – Italia-Cina 70-64

Nazionale Femminile Under 19

PUERTO MONTT (CILE) – Riesce la grande impresa alla Nazionale Femminile Under 19, nel secondo impegno del Mondiale in corso di svolgimento in Cile. Dopo aver sconfitto l’Egitto all’esordio, le azzurre hanno superato anche la Cina 70-64 al termine di una partita equilibrata ed entusiasmante. Domani si torna in campo alle ore 18.00 (mezzanotte in Italia) per affrontare il Canada ma l’Italia è già certa del passaggio alla seconda fase.

 

Miglior marcatrice delle azzurre Debora Carangelo con 19 punti, in doppia cifra anche Maffenini (17), Dotto (14) e Pertile (10).

La cronaca – L’avvio dell’Italia è fulminante, come con l’Egitto è Maffenini a prendere per mano la squadra e a regalare il 7-0 iniziale che poi diventa 10-1: la Cina fatica a leggere i nostri giochi e si affida in attacco esclusivamente alle lunghe. Le azzurre difendono alla perfezione, anticipano e coprono l’area ma in qualche occasione nulla possono contro lo strapotere fisico della squadra asiatica: inizia così la processione in lunetta (25-6 il conto dopo 20′) e la Cina segna il primo canestro dal campo con Sun dopo 8 minuti. La tripla di Maffenini vale il 19-15, quella di Carangelo il 24-19 ma al 18′ arriva il primo sorpasso della Cina ancora con Sun (26-27). La fiammata di Carangelo tiene in piedi l’Italia sul finire del secondo periodo, all’intervallo lungo si va sul +2 (32-30).

La partita rimane equilibrata nel terzo quarto, con le due squadre a scambiarsi minimi vantaggi: è il momento di Pertile, ispiratissima, che in un amen infila una scarica straordinaria di 10 punti di fila e riporta avanti l’Italia sul 42-41 al 26′. Una magia di Dotto vale il 46-42 ma la Cina ci riaggancia a quota 48 e poi spreca anche il contropiede del sorpasso.

Nel quarto periodo torna protagonista Carangelo con un canestro acrobatico, la tripla di Maffenini ci spinge sul +4 al 34′ (58-54) ma il gioco da tre punti di Zhu ci riporta sotto (58-59) e Sun firma il -3: sembra tutto finito, e forse lo sarebbe anche se la Cina non dovesse sconfiggere anche il cuore infinito della squadra azzurra. Il pareggio lo sigla il piazzato di Maffenini, poi Dotto, Masoni e Carangelo allungano dalla lunetta fino al 70- 64. In campo si può scatenare la legittima festa per un vittoria incredibile.

Italia-Cina 70-64 (14-9; 32-30)
Italia: Dotto 14, Carangelo 19, Zanin, Zanus Fortes, Maffenini 17, Pertile 10, Cigliani, Masoni 5, Diene 1, Formica 4, Di Costanzo, Di Donato. Coach: Lucchesi.
Cina: Shen, Yang, Cui, Jin 5, Zuo 5, Yang 11, Liang 9, Ma 3, Sun 18, Qiang, Yu 13, Zhang. Coach: Quizhi

Prima giornata
Italia-Egitto 74-56; Canada-Cina 76-49

Seconda giornata
Italia-Cina 70-64; Canada-Egitto ore 20.00

Classifica
Italia 2-0, Canada 1-0; Egitto 0-1; Cina 0-2.

23 luglio
Ore 18.00 Italia-Canada
Ore 20.15 Egitto-Cina

I gironi
Girone A: ITALIA, Canada, Cina, Egitto
Girone B: Argentina, Giappone, Russia, Stati Uniti
Girone C: Australia, Cile, Francia ( la Nigeria non parteciperà)
Girone D: Brasile, Slovenia, Spagna, Taipei

Stefano Daprile

 

Stefano nasce a Milano, vive a Milano e tifa Milano, anche se solo nel Basket.

Ha iniziato 5 anni fa a seguire da vicino  le avventure dell’Olimpia Armani Jeans, prima come fotografo, altra sua grande passione, ora da  2 stagioni come giornalista raccontandoci le avventure delle Scarpette Rosse.

La sua passione per la palla a spicchi ,si completa oltre oceano con l’altra sua squadra del cuore, gli Utah Jazz.

Stefano è convinto di essere l’unico tifoso in Italia di questa sperduta franchigia. Vederla vincere l’anello, o vivere a bordo campo la festa scudetto di Milano, sono i suoi più grandi sogni sportivi.

Nel tempo libero fa il missionario, cercando di diffondere nelle anime degli stanchi tifosi calcistici, che il basket (però anche il tennis non è male…) è uno sport meraviglioso, emozionante come pochi, e che merita più spazio nei Media Italiani.