“Dipende da me” singolo degli Animali Notturni

GLI ANIMALI NOTTURNI
GLI ANIMALI NOTTURNI

Da oggi è in radio “Dipende da me”, il nuovo singolo della band GLI ANIMALI NOTTURNI, contenuto nell’album d’esordio “Vivere d’istanti” (DeepOut Records).

“DIPENDE DA ME” – dichiara la band – è un racconto sulla quotidianità. Ironico e melodicamente accattivante, è un nostro piccolo inno. In mezzo alla routine quotidiana e ai doveri/obblighi che cosa c’è di più liberatorio della notte? L’inciso elenca una serie di luoghi comuni comunemente odiati ma la verità è che non si può odiare senza amare e quindi qualcosa da amare c’è sempre, ad esempio la notte stessa».

Il singolo è accompagnato da un videoclip diretto da Andrea Della Sala e Matthew Zak. La frase che introduce il ritornello “Perché finalmente ho capito che la felicità è una scelta e dipende da me” diventa quasi l’emblema del riscatto. A tratti scorretto, a tratti dolce, a tratti autoironico, Mr Monkey macina chilometri, vede luoghi, compie azioni ma non interagisce mai con le persone. Un viaggio che lo porterà alla scoperta sorprendente del suo mondo interiore come vera risorsa. Basta vedere il video fino alla fine per capire.

Il disco d’esordio Vivere d’istanti, è composto da 13 tracce che affrontano diversi temi. Questa la tracklist: “Amo te”, “Unonovenovezero – 1990”, “Cosa vuoi che ti dica”, “Isole lontane”, L’amore è un cane”, “Vivere d’istanti”, “La voce che non ho”, “Dipende da me”, “Rabbia repressa”, “Ciò che sei”, “Mai mai mai”, “Scusami”, “Venerdì”

Wrongonyou: date Tour

Rebirth_cover b
Rebirth_cover b

È un anno intenso per il cantautore romano dal sound internazionale WRONGONYOU che, dopo aver dato alle stampe l’album d’esordio “Rebirth” (Carosello Records), è stato chiamato in tour in tutta Italia, sul palco del Concertone del Primo Maggio di Roma e al South by South West Festival in Texas riscuotendo ottimi consensi per l’energia e la sincerità del suo originale progetto neo folk in lingua inglese.

Ai microfoni di Radio 2, Wrongonyou ha annunciato le date del tour all’estero che lo vedrà impegnato in tutta Europa nel mese di maggio con il contributo di SIAE – S’Illumina:
il 15 maggio al Pop In di Parigi (Francia),
il 16 maggio al 93 Feet East Londra (UK),
il 17 maggio al The Great Escape di Brighton (UK),
il 19 maggio al Kazimier Garden di Liverpool (UK),
il 20 maggio al Whelan’s di Dublino (EIRE),
il 21 maggio a Essen (Germania),
il 22 maggio allo Yard Club di Colonia (Germania) e
il 23 maggio al Mixtree di Amsterdam (Olanda).

Sarà un’estate di live anche in Italia! Queste le prime date confermate:
il 26 maggio alla Chiesa di San Pietro in Castello in occasione di AP Festival ad Ascoli Piceno (AP),
il 9 giugno a Ceccano (CR) per Ciociaria Open Air 2018,
il 29 giugno all’Arci Colombofili di Parma per Paloma Rock Fest,
il 7 luglio a Roccamondolfi (IS) in occasione di Rocka in Musica,
l’11 luglio al Castello Sforzesco di Milano per Estate Sforzesca,
il 28 luglio a Marina di Andrano (LE) in occasione di Barezzi Summer Luce,
il 25 agosto al Castello di C’Arte di Montelibretti (RM),
il 30 agosto al Palio del Vecchio Mercato di Montebelluna (TV).

Con Wrongonyou sul palco la sua band composta da Gianmarco Ricasoli (chitarra), Graziano Sessa (basso) e Flavio Zampa (batteria).

“Rebirth” (Carosello Records) è uscito in cd e vinile, nella versione da 180 grammi (di migliore qualità perché garantisce una durata maggiore rispetto alle versioni più sottili e leggere).

Il disco incarna perfettamente lo spirito dell’artista e la direzione che ha preso la sua musica nell’ultimo anno: un eclettico mix di folk ed elettronica, con un sound internazionale, fresco e contemporaneo.

 

Lo Stato Sociale: “Facile” – nuovo singolo

lo-stato-sociale
lo-stato-sociale

Da venerdì 25 Maggio sarà in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali Facile, il nuovo singolo de Lo Stato Sociale tratto da Primati, in un’inedita versione cantata esclusivamente dai ragazzi della band.

Il brano anticipa la partenza della tournée estiva dei regaz nelle principali rassegne musicali del nostro paese; 5 feste davvero speciali di oltre due ore, piene di contenuti inediti e brani che la band non suonava da tempo e che torna a suonare per riabbracciare il proprio pubblico.

Il nuovo concerto de Lo Stato Sociale: se non ci vieni non te lo spieghi. Una maratona da due ore con coriandoli, palloni, salti, karaoke, lacrime e risate. Un viaggio a spasso per il tempo dalle origini della band fino ad “Una vita in vacanza” attraverso i brani irrinunciabili dei loro live e soluzioni da occhiali da sole di notte. I regaz anche questa volta alzeranno l’asticella, per organizzare il limbo collettivo più grande d’Italia.

Il nuovo singolo, Facile, è un brano che parla di stare bene con una persona; parla di prendere il meglio da chi ti sta accanto. È una canzone che elenca i paradossi, le contradizioni e le quotidiane follie della coppia per ipotizzare una possibile sintesi di due mondi, capace di migliorare la vita di entrambi.

Facile è una canzone che racconta come insieme la vita possa diventare improvvisamente più leggera, senza mai diventare superficiale o priva di significati. In Facile l’altro è visto come una possibilità di libertà; come un luogo di protezione in cui è possibile essere fragili senza che sia una cosa negativa.

In questo brano scritto da tutti i regaz, Lo Stato Sociale fonde una scrittura cantautorale a delle sonorità anni novanta e il risultato è una canzone quasi inconsapevolmente estiva ben distante dalle più classiche “regole” del tormentone.

Dopo l’avventura sanremese la band torna e lo fa nell’unico modo che conosce; anticonvenzionale, coraggioso e soprattutto libero. Nel arrangiamento e la produzione del brano è stato fondamentale l’apporto di Fabio Gargiulo, produttore e amico dei regaz che ha saputo interpretare la voglia dei ragazzi di essere sempre imprevedibili e diversi.

Facile
Il brano anticipa cinque date speciali
8 giugno – Carroponte – Milano
4 luglio – Sherwood Festival – Padova
11 luglio – Flowers Festival – Collegno (TO)
13 luglio – Rock in Roma – Ippodromo delle Capannelle
14 luglio – Eremo – Molfetta (BA)

Suede al Fabrique di Milano

suede
suede

Suede, una delle band cult degli ultimi 20 anni, tornano finalmente in Italia per uno show imperdibile, il 4 ottobre 2018 al Fabrique di Milano.
Il gruppo pioniere dell’epopea brit pop insieme a Oasis, Blur e Supergrass presenterà a Milano i successi che hanno fatto la storia assieme ai brani del nuovo album The Blue Hour, in uscita il 21 settembre e già disponibile in pre-order.

The Blue Hour è un lavoro immenso ed ambizioso che, come il precedente Night Thoughts, è stato scritto come un’opera unica, poi divisa in quattordici tracce distinte ma tematicamente collegate.

Parlando del contesto del nuovo album, la band ha dichiarato:
“L’Ora Blu è quel momento del giorno in cui la luce si affievolisce e la notte si avvicina. Le canzoni introducono un racconto complesso senza mai rivelarlo o spiegarlo del tutto. Come per ogni album degli Suede, tutto ruoto attorno al songwriting. La band, la passione e la musica: questa è la nostra “Blue Hour’”.

Tutti i tratti distintivi degli Suede sono presenti in The Blue Hour ma ora ogni cosa sembra aprirsi verso una genuina progressione. La voce di Brett Anderson è assolutamente riconoscibile e i testi sono più decisi che mai. La band suona al massimo delle proprie potenzialità, viscerali e dinamici come solo gli Suede sanno essere, per un tour che si preannuncia memorabile.

Biglietti in prevendita esclusiva per gli iscritti My Live Nation dalle ore 10 di giovedì 10 maggio.

Biglietti in vendita su Ticketmaster.it, Ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati dalle ore 10 di venerdì 11 Maggio.

L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali.

Ellen River: “Lost Souls”

Ellen River-Lost Souls-Cover
Ellen River-Lost Souls-Cover

Il secondo album della cantautrice modenese, tra sonorità americane, rock e soul
dal 27 aprile 2018 in digitale e dal 18 maggio 2018 in CD da New Model Label – dist. Audioglobe

Una cantautrice che arriva al secondo album, il primo pubblicato ufficialmente e distribuito, con un progetto davvero invidiabile, canzoni scritte e composte da lei con la maturità di chi ha accumulato esperienza, ha ascoltato e si è confrontata con i migliori.

Questo disco è un’altra storia di amore per la musica, fuori dagli schemi, portato avanti con convinzione e passione. Elena Ortalli, in arte, Ellen River, si presenta accompagnata da una band che molti vorrebbero avere, e che è la storia di un certo modo di fare rock in Italia, con un profondo legame (non solo influenze ma anche collaborazioni) con la scena americana.

Al basso Antonio Rigo Righetti, che ha curato insieme ad Ellen gli arrangiamenti, Mel Previte alle chitarre e Robby Pellati alla batteria. Ovvero, il cuore di quelli che sono stati i Rocking Chairs, e poi ancora La Banda al fianco di Ligabue per anni, in studio e sul palco, e che in diverse occasioni è stata in tour con musicisti come Willie Nile o Elliott Murphy.