Ambiente – A Milano, in viale Ungheria 700 appartamenti teleriscaldati

ass-maran attualità
Si amplia ancora la rete di condomini raggiunti dal teleriscaldamento in città. UniCredit, nell’ambito dell’iniziativa Patti chiari promossa dall’Assessorato Ambiente Mobilità Energia con la collaborazione di AMAT, finanzierà infatti il rifacimento della caldaia e degli impianti condominiali del condominio di Viale Ungheria.

 L’unità immobiliare è composta da 17 edifici e 684 appartamenti di cui il 60% è di proprietà comunale, che godranno di un’unica centrale termica di teleriscaldamento a servizio del super condominio. In questo modo, ipotizzando una gestione decennale degli impianti, si garantirà un risparmio complessivo delle spese di riscaldamento, suddivise in una quota fissa legata all’ammortamento dei lavori ed una quota variabile in funzione del consumo energetico.

La parte legata all’ammortamento verrà rimborsata dalla proprietà immobiliare, mentre la quota consumi, comprensiva di manutenzioni e conduzione, sarà addebitata agli inquilini. Questo consentirà agli inquilini di risparmiare da subito il 45% delle spese di riscaldamento.

 “Si tratta di un intervento importante – commentano gli assessori del Comune di Milano Daniela Benelli (Casa e Demanio) e Pierfrancesco Maran (Mobilità e Ambiente) – che speriamo rappresenti un modello per molti altri condomini della città. Il supporto delle banche in operazioni molto onerose quali l’ecoefficientamento degli impianti rappresenta un vantaggio per gli inquilini, che possono sostenere il costo dell’investimento nel lungo periodo e senza aggravi eccessivi in bolletta. Dal punto di vista dell’Amministrazione comunale, guardiamo ai benefici per la città: centinaia di alloggi serviti da un’unica centrale di teleriscaldamento vuol dire minori consumi e un contrasto efficace alle emissioni. Milano è capofila in Italia per lo sviluppo del teleriscaldamento, con una rete di 150 km a servizio di edifici  privati e pubblici. L’intervento in viale Ungheria è un ulteriore passo verso il risparmio energetico e la riduzione dell’inquinamento atmosferico”.

 Soddisfatto Enzo Torino, Deputy Regional Manager Lombardia UniCredit: ” UniCredit da tempo manifesta una forte attenzione e sensibilità nei confronti del settore delle energie e dell’efficientamento energetico, sia in prima persona, migliorando l’efficienza energetica delle proprie strutture, delle proprie attività e nei rapporti con i propri fornitori (Bilancio di Sostenibilità), sia supportando il settore attraverso un catalogo di prodotti e servizi dedicati a imprese e privati, anche tramite la Joint Venture Officinae. Il supporto al settore di UniCredit passerà in futuro attraverso partneship e progetti importanti, come questa con il Comune di Milano e si concretizzerà finanziariamente con operazioni di finanziamento chirografario, come in questo caso, ma anche di leasing e finanziamenti finalizzati”.

La “Wings For Life World Run” sbarca a Milano

wings_for_life_world_run_2016_peru attualità
Cento chilometri di corsa, inseguiti da una ‘catcher car’, in contemporanea in 34 città di tutto il mondo.
È la ‘Wings For Life World Run’ che il prossimo 8 maggio si correrà, per la prima volta, a Milano. Si parte da piazza Castello e si arriva a Broni, in provincia di Pavia. Tutto il ricavato della corsa verrà interamente devoluto alla ricerca per la cura delle lesioni al midollo spinale, un trauma che colpisce più di tre milioni di persone ogni anno in tutto il mondo.

Unico e originale il meccanismo della corsa: tutti i partecipanti dovranno evitare di essere eliminati dalla ‘catcher car’, un ‘auto che partirà mezz’ora dopo i runners e li ‘inseguirà’ lungo tutto il tracciato, aumentando di un kilometro l’ora la velocità fino al massimo di 20 km orari.

Essendo in contemporanea in tutto il mondo con tracciati simili per standard e identici per lunghezza, il primo ad arrivare al traguardo su uno dei 34 diversi percorsi sarà, di fatto, campione mondiale della Wings For Life.

“Una corsa innovativa, unica nel suo genere, che non poteva mancare a Milano ormai capitale incontrastata del running in Italia e sempre più punto di riferimento per manifestazioni internazionali – dichiara l’assessora allo Sport, Benessere e Qualità della Vita -. Sono sicura che la nostra città risponderà con entusiasmo e generosità a questa chiamata nel nome della solidarietà, per aiutare la ricerca sulle lesioni al midollo spinale. Sarà un bellissimo spettacolo e una giornata di festa per tutti”.

Per tutte le informazioni:

http://www.wingsforlifeworldrun.com/it/it/milano/

Il “Lions Club” e i “Leo” donano un furgone ai City Angels per aiutare i senzatetto

city angls attualità
Il Lions Club e i Leo, i giovani dell’Associazione, donano ai City Angels un furgone con il quale portare cibo, vestiti, coperte e sacchi a pelo ai senzatetto. Si tratta di una Citroen Berlingo, che verrà consegnata ufficialmente dai Lions ai City Angels oggi mercoledì 3 febbraio, alle ore 12.00 in piazza San Fedele a Milano, dietro a Palazzo Marino.

Presenti il sindaco Giuliano Pisapia, l’assessore ai Servizi sociali Pierfrancesco Majorino e Mons. Franco Buzzi, prefetto della Biblioteca ambrosiana, che benedirà il mezzo.

Mario Furlan, fondatore dei City Angels e socio Lion lui stesso, ringrazia: “E’ la dimostrazione che il motto dei Lions, We serve, è sempre attuale”.

I City Angels, volontari di strada d’emergenza, sono stati fondati a Milano nel 1994 da Mario Furlan, giornalista e docente universitario di Motivazione e Crescita Personale. Oggi sono presenti in 16 città italiane e a Lugano, in Svizzera, con oltre 500 volontari, di cui il 50% sono donne.

 
www.cityangels.it

Webapp per trovare e prenotare una postazione in città il 18 febbraio

testata_lavoro_agile_paginaWCM_570px_jpg ATTUALITA'
La terza edizione della giornata del Lavoro Agile si fa sempre più smart. A partire da oggi lunedì 1° febbraio, sarà disponibile online una webapp, sviluppata gratuitamente da Smartworking srl, per consentire ai lavoratori che aderiranno alla Terza giornata del Lavoro Agile, in programma il prossimo 18 febbraio, di scoprire in modo semplice e intuitivo gli spazi di coworking disponibili in città e prenotare facilmente la propria postazione.

Sarà sufficiente digitare l’indirizzo web giornata.lavoroagile.it per consultare la mappa completa e interattiva dei 49 coworking accreditati presso il Comune di Milano. Una volta individuato lo spazio più adatto alle proprie esigenze basteranno pochi click per procedere alla prenotazione e ricevere in pochi istanti una mail di conferma.

Novità importanti anche per i 15mila dipendenti del Comune di Milano che non solo potranno scegliere in quale giornata “lavorare agile” nella settimana dal 15 al 19 febbraio ma avranno anche la possibilità, per quella giornata, di lavorare dalla postazione di un ufficio comunale  più comodo.

E’ stata infatti  realizzata, ed è in via di perfezionamento, una piattaforma digitale che consentirà di identificare e prenotare una postazione libera presso gli uffici comunali in città; la descrizione della postazione prevede, oltre all’indirizzo e la posizione su Google map, anche la sua dotazione (computer, stampante, telefono…).  Il dipendente comunale potrà scegliere la postazione più adatta, prenotare giorno e orario e inviare quindi la richiesta.

Gli uffici comunali in città sono circa 400  (non tutti utilizzabili come postazioni di lavoro) e diffusi capillarmente in tutte le zone. Si può facilmente intuire come questa pratica  possa quindi determinare importanti cambiamenti nell’organizzazione del lavoro e nella mobilità cittadina considerando anche che quasi la metà dei dipendenti vive fuori Milano. A regime la piattaforma consentirà inoltre di scegliere tra uffici comunali di comuni dell’hinterland milanese.

“Il disegno di legge sul Lavoro Agile è stato da pochi giorni approvato dal Consiglio dei Ministri e sarà una legge nazionale – dichiara l’assessora alla Qualità della Vita Chiara Bisconti -. Un grande successo per Milano e per questa Amministrazione.  Questa terza giornata, con le tante novità in arrivo, promette di riscuotere un successo senza precedenti. Ancora una volta la nostra città è anticipatrice di nuovi modelli di stili di vita e di lavoro”.

“Ci avviciniamo alla terza edizione della Giornata del Lavoro Agile – afferma l’assessore alle Politiche per il lavoro e Sviluppo economico Cristina Tajani – sempre più convinti che lo smartworking sia uno degli strumenti più utili per rendere concreta la conciliazione della vita lavorativa e della sfera privata, oltre a rendere lo svolgimento delle proprie mansioni più efficiente e aumentare la competitività delle aziende. Grazie a questa webapp i lavoratori potranno cercare agevolmente uno dei 49 spazi di coworking che fanno parte dell’albo qualificato del Comune e selezionare la postazione più vicina alle loro esigenze, che sarà disponibile gratuitamente per l’intera giornata. Sono a disposizione nelle varie zone della città spazi ad alta vocazione tecnologica e ambienti accoglienti per mamme e papà che vogliono lavorare a pochi passi dai loro bimbi. L’offerta è variegata e permetterà di sperimentare concretamente le possibilità di lavorare in spazi ad alto tasso di condivisione sociale”.

 Le prenotazioni saranno accettate fino al raggiungimento del numero massimo di postazioni disponibili nei coworking aderenti. Superato questo numero le richieste entreranno in lista d’attesa. Il 17 febbraio tutti coloro che avranno fatto richiesta di una postazione in spazi con lista d’attesa riceveranno una email per la conferma o meno della presenza per il 18 febbraio.  Inoltre Smartworking srl garantirà un servizio di assistenza per tutta la durata dell’iniziativa, mettendo a disposizione degli utenti un helpdesk raggiungibile attraverso mail, telefono e whatsapp.

 Per tutte le informazioni: www.comune.milano.it/GiornataLavoroAgile

I nuovi mercati di Pagano e Ripa di Porta Ticinese diventano definitivi

fiera sinigaglia porta ticinese  URBANFILE-2
Due nuovi mercati settimanali scoperti a disposizione dei cittadini. E’ stata approvata dalla Giunta la delibera, che passa ora all’esame del Consiglio comunale, per l’istituzione definitiva dei mercati di “Mario Pagano” e “Ripa di Porta Ticinese”. I due mercati sono nati dalla volontà dell’Amministrazione di trovare ubicazioni appropriate e commercialmente appetibili agli operatori attivi nel tradizionale mercato di Sinigallia, che insisteva da anni in condizioni precarie presso l’ex scalo ferroviario di Porta Genova.

“Questa operazione – spiega l’assessore al Commercio e Attività produttive Franco D’Alfonso – consente di riqualificare un mercato storico, quello della fiera di Sinigallia, creando un nuovo mercato, quello di Ripa di Porta Ticinese, attrattivo e capace di richiamare visitatori, cittadini e non, sulla scia dei mercatini delle pulci di altre capitali europee. Il mercato di Pagano, pur rappresentando una scommessa vinta, necessita di alcuni piccoli miglioramenti sul mix merceologico offerto e questo porterà ad una leggera rivisitazione degli operatori in organico già dai prossimi mesi”.

L’istituzione definitiva dei due mercati avviene al termine di una lunga fase di sperimentazione, durata un anno e conclusasi lo scorso mese di dicembre, che ha avuto lo scopo di monitorare eventuali problematiche di natura logistica, commerciale e viabilistica, garantendo così un inserimento adeguato nel tessuto urbano e sociale dei quartieri in cui trovano sede.

Il mercato di “Ripa di Porta Ticinese” si svolge nella giornata di sabato lungo il tratto di Ripa di Porta Ticinese, compreso tra  via Barsanti e via Paoli, e si caratterizza per una vocazione prettamente non alimentare (rigattieri,  abbigliamento usato etc.) con 106 posteggi senza automezzi alle spalle.

Il mercato di “Mario Pagano” ha luogo  la domenica sull’area del parcheggio della MM1 nel tratto compreso tra via Mario Pagano e via del Burchiello e ha una doppia vocazione, alimentare e non alimentare, con la presenza di 82 posteggi con automezzi alle spalle, cui si possono aggiungere ulteriori 20 posteggi  a disposizione della Zona 7 per ospitare diverse attività temporanee di vendita su area pubblica.

Con la nascita di questi due nuovi mercati, Milano arriva a contare 94 mercati settimanali scoperti, luoghi fondamentali per la vita sociale e commerciale delle nove Zone della città, distribuiti non solo su tutto il territorio milanese ma anche su tutti i giorni della settimana, domenica compresa con i mercati di Mario Pagano e Ponte Lambro.