26.4 C
Milano
martedì, Agosto 9, 2022

Alla ricerca di Leonardo in giro per Milano con la realtà aumentata

Si intitola La Visione di Leonardo l’interessante mostra interamente realizzata con la tecnologia della realtà aumentata, che porta in otto luoghi di Milano altrettante opere ispirate al lavoro del grande artista toscano Leonardo Da Vinci. Puntando lo smartphone, sarà possibile ammirare affascinanti lavori digitali pienamente immersi nel contesto cittadino, per un’esperienza multisensoriale unica.

Leonardo
Leonardo

Il genio di Leonardo tra rinascimento e modernità

Una nuova idea espositiva, un progetto che unisce l’arte all’innovazione per accrescere ulteriormente l’esperienza dei visitatori: è su questo percorso che si muove La Visione di Leonardo, una mostra digitale diffusa che vede protagonisti 8 luoghi della città di Milano legati alla vita e alle opere di Leonardo Da Vinci.

L’iniziativa nasce con l’obiettivo di dare vita a una nuova tecnica espositiva, che sfruttando la realtà aumentata amplia gli spazi museali e porta appassionati e curiosi all’interno delle opere stesse. L’utilizzo della realtà aumentata, una tecnologia che spesso va a braccetto con la realtà virtuale in contesti come quelli delle app di intrattenimento, a partire dalle App per imparare le lingue fino a quelle di altro tipo come quella di Betway Casino Online o nelle ricostruzioni 3D di luoghi di interesse storico come Pompei, come quella proposta da Smartbox, ha permesso di sfruttare appieno le potenzialità del digitale per creare un nuovo modo di approcciare le opere d’arte in maniera più coinvolgente rispetto alla classica esposizione in sala.

Le installazioni che fanno parte della mostra, infatti, si arricchiscono di audio e animazioni in 3D che permettono di offrire una piena immersione nella visione di ciascun artista, ispiratosi per l’occasione proprio al mito di Leonardo. Non solo, uscendo dalla classica ambientazione museale, le opere si sposano appieno con il contesto urbano, trasportando l’immagine rinascimentale del genio toscano nella contemporaneità milanese.

Milano
Milano

Come si svolge la mostra

La Visione di Leonardo si caratterizza, come detto, per la scelta di utilizzare la realtà aumentata come strumento per ammirare le otto opere selezionate e per goderne a 360 gradi. In particolare, le installazioni sono fruibili tramite l’app ImaginAR, che può essere scaricata gratuitamente sia da Google Play che da Apple Store.

Una volta avviata l’app, è possibile prendere visione del percorso della mostra, raggiungere le installazioni e scoprire nuovi itinerari nella città di Milano, con tappa finale presso il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci, all’interno del quale sono presenti esposizioni permanenti e mostre temporanee di assoluto interesse.

Le opere in esposizione

Come anticipato, sono 8 le opere scelte per dare vita, in altrettante tappe milanesi, alla mostra La Visione di Leonardo: ciascuno dei lavori prende ispirazione proprio dall’attività dell’artista toscano collocandosi in uno dei luoghi della città collegati in qualche modo allo stesso Leonardo.

La Macchina di Levitazione di David Szauder, per esempio, prende spunto da alcuni disegni di Leonardo rielaborandoli in maniera contemporanea ed è collocata in Parco Sempione, dove l’inventore e pittore era solito frequentare la tenuta di caccia degli Sforza. Nel Cortile delle Armi del Castello Sforzesco, invece, è possibile ammirare L’ombra si figura, opera nata da una riflessione su architettura, corpo umano e Vitruvio, mentre Viaggio di un’idea di Lorenzo Fonda, presso gli spazi esterni del Museo, mette in connessione i modelli storici leonardeschi con i meccanismi di reazione a catena della Macchina di Rube Goldberg.

Ancora, l’itinerario prosegue con le opere Dio è natura di Claudio Vittori, sulla Darsena dei Navigli, in cui un braccio si spinge a disegnare sull’acqua, elemento spesso presente negli studi leonardeschi; Urbs di Livia Ribichini sulla Conca del Naviglio; Tu sei il messaggio di Giulia Roncucci in Piazzetta Reale, in cui le geometrie della pavimentazione dialogano tra loro e si estendono verso l’alto; Third Eye Prophecy-Hyperinascimento di Luca Pozzi in Piazza della Scala; e Curioso: d’assai pensieri di Francesca Guiotto in Piazza Gae Aulenti. Otto opere diverse tra loro ma tutte caratterizzate da un’incredibile aura di fascino, che fa risplendere il genio di Leonardo e lo immerge nel pieno dei nostri giorni, per un percorso da vivere tutto d’un fiato ed esplorare appieno con i vantaggi della realtà aumentata.

Altri articoli di mostre su Dietro la Notizia

 

0 Condivisioni

Articoli

Animal Equality Italia, rivela i risvolti della scioccante inchiesta eseguita in Messico tra vari macelli esistenti sul territorio

Animal Equality rilascia anche in Italia l’indagine più estesa sui macelli in Messico, con prove raccolte in 34 macelli situati negli Stati messicani di...

La Pallavicini22 Art Gallery presenta: “Il corpo del fiore”

Sabato 10 settembre 2022 alle ore 18:30 presso lo spazio espositivo Pallavicini22 Art Gallery in Viale Giorgio Pallavicini 22 a Ravenna, inaugura “Il corpo del...

A Marina di San Nicola l’ultima tappa di librialmare

“Salutiamo il mare laziale ancora insieme all’associazione Il Bagatto” racconta Sheyla Bobba, ideatrice della kermesse iniziata proprio durante una mostra mercato, il 1 maggio, a...

Resta Connesso

1,478FansLike
396FollowersFollow
141FollowersFollow
- Advertisement -

Ultimi Articoli

Animal Equality Italia, rivela i risvolti della scioccante inchiesta eseguita in Messico tra vari macelli esistenti sul territorio

Animal Equality rilascia anche in Italia l’indagine più estesa sui macelli in Messico, con prove raccolte in 34 macelli situati negli Stati messicani di...

La Pallavicini22 Art Gallery presenta: “Il corpo del fiore”

Sabato 10 settembre 2022 alle ore 18:30 presso lo spazio espositivo Pallavicini22 Art Gallery in Viale Giorgio Pallavicini 22 a Ravenna, inaugura “Il corpo del...

A Marina di San Nicola l’ultima tappa di librialmare

“Salutiamo il mare laziale ancora insieme all’associazione Il Bagatto” racconta Sheyla Bobba, ideatrice della kermesse iniziata proprio durante una mostra mercato, il 1 maggio, a...

Il 4 settembre serata di videoarte di artisti internazionali

Idee di Passato, idee di Futuro è una rassegna di incontri promossi dall’Associazione Fare arte NEL nostro tempo, di cui il primo è una...

Ugl: fermare episodi di violenza sugli operatori

“Nel giorno del dramma avvenuto a Marcinelle, che l’8 agosto del 1956 vide tra le 262 vittime 136 minatori italiani, assume ancora più forza la...