33.4 C
Milano
lunedì, Giugno 27, 2022

Ambiente. Approvato il piano aria e clima per disegnare la Milano di domani

Milano punta su transizione ambientale, sostenibilità e attenzione alla salute di cittadini e cittadine per combattere la crisi climatica e ambientale, mitigarne gli effetti e disegnare il futuro. Con 28 voti favorevoli e 12 contrari è stato approvato oggi, in via definitiva, dal Consiglio comunale il Piano Aria e Clima (PAC), il documento di visione strategica per l’adattamento della città di Milano ai cambiamenti climatici e per il raggiungimento, nell’arco del periodo 2021-2050, dell’azzeramento delle emissioni clima-alteranti.

Presentato in Aula il 10 gennaio scorso, il provvedimento è stato inserito in programma per 13 sedute e accompagnato da oltre 800 emendamenti, nati anche dalle 607 osservazioni e relative controdeduzioni giunte all’Amministrazione grazie alla piattaforma on line di consultazione pubblica e al percorso partecipativo che ha coinvolto, nel corso del 2021, singoli cittadini, associazioni, enti e aziende presenti sul territorio.

Il PAC è diviso in cinque ambiti – Salute, Connessione e accessibilità, Energia, Adattamento ai cambiamenti climatici, Consapevolezza – e per ciascun ambito vengono pianificate azioni volte a migliorare la qualità della vita in città: dall’abbattimento delle emissioni inquinanti al raggiungimento della neutralità carbonica, passando per il contenimento dei rischi legati al cambiamento climatico, la valorizzazione dell’economia circolare e sostenibile sino all’adozione di stili di vita consapevoli e responsabili. Azioni sistemiche e sinergiche rivolte a tutti i cittadini con una particolare attenzione a chi è più fragile per età, situazione socio-economica e stato di salute.

“Grazie all’approvazione definitiva del PAC da parte del Consiglio comunale – commenta l’assessora all’Ambiente e Verde, Elena Grandi – ora l’Amministrazione, gli operatori economici e sociali, i cittadini e le cittadine hanno a disposizione uno strumento fondamentale per pianificare, indirizzare e attuare un modello di sviluppo urbano sempre più resiliente e verde, che porti Milano a essere una città carbon neutral nel 2050 così come indicato dalle direttive europee e a rispettare i limiti dei livelli di inquinanti che l’OMS ha da qualche mese reso più stringenti. Si tratta quindi di azioni non più procrastinabili. Azioni richieste con forza anche dalla cittadinanza che ha contribuito in maniera sostanziale alla messa a punto del documento”.

“Nel PAC – prosegue l’assessora – sono indicate, e sottoposte a verifiche temporali, le azioni e gli interventi che dovranno vedere attuazione in vista di una città sempre più sostenibile, verde, accogliente, inclusiva. Azioni che andranno ad incidere positivamente anche sui regolamenti e sui piani della mobilità e di governo del territorio. Il piano, unitamente alle risorse di cui potremo disporre attraverso i finanziamenti del PNRR, sarà lo strumento con cui Milano potrà vincere la grande sfida che abbiamo di fronte, quella di fare della nostra città un modello per la transizione ecologica”.

Tra gli interventi più rilevanti introdotti dall’applicazione dal PAC c’è la graduale creazione di una città ciclo-pedonale, una città a 30 km all’ora, in linea con la visione di una città carbon neutral capace di contrastare i cambiamenti climatici, che limiti in maniera sostanziale il traffico veicolare. In quest’ottica, a partire da ottobre 2022 e in sintonia con quanto già previsto dalle limitazioni di Area B, verranno gradualmente esclusi dall’accesso in città i veicoli considerati più inquinanti, a cominciare dai diesel Euro 5.

Per favorire la graduale riduzione dell’emissione di CO2 sino al 45% entro il 2030 viene, inoltre, dato avvio alla riqualificazione energetica degli edifici del patrimonio pubblico, a cominciare dal progetto pilota che prevede la graduale installazione di oltre 60mila mq di pannelli fotovoltaici pari a 10MW a copertura dei consumi energetici dell’Amministrazione in scuole, case popolari e uffici pubblici. Sempre in tema di risparmio energetico fondamentale sarà anche il sostegno alle azioni di manutenzione e controllo degli impianti termici privati sulla scia di quanto già posto in essere con il “bando caldaie” rivolto alle famiglie milanesi.

Il contrasto ai cambiamenti climatici e il contenimento dell’innalzamento delle temperature urbane verranno attuati anche attraverso la riduzione del fenomeno delle isole di calore, attraverso la depavimentazione dei suoli, la tutela e la valorizzazione degli spazi verdi. Le linee guida previste dal PAC prevedono il costante incremento del verde urbano; per questo verranno implementati progetti già in essere come ForestaMI che, ad oggi, ha messo a dimora oltre 280mila alberi su tutto il territorio metropolitano, oltre a sostenere la realizzazione di tetti e pareti verdi in città. Valorizzato e connesso anche il sistema dei parchi e dei giardini con il loro patrimonio di biodiversità.

Previsto anche un impegno maggiore nelle azioni di depavimentazione di aree oggi adibite a parcheggio, quali ad esempio i parterre alberati dei viali cittadini, che dovranno diventare spazi verdi e fruibili, in grado di favorire il raffrescamento della città e l’assorbimento delle acque piovane sulla scia di quanto sta avvenendo con la riqualificazione di via Pacini o grazie al progetto School Oasis che prevede la rigenerazione degli spazi esterni delle scuole e la creazione di aree verdi attrezzate in grado di accogliere studenti e residenti dopo gli orari di lezione, coinvolgendo almeno una scuola per ogni municipio entro il 2030. Per le aree sensibili, limitrofe a scuole e ospedali, si dovrà privilegiare fin dal prossimo anno la realizzazione di aree che consentano l’accesso privilegiato a pedoni, bici e monopattini sino a divenire vere e proprie ‘Zone 30’; nel contempo verranno create ampie zone a traffico limitato in ogni quartiere.

Grazie alla collaborazione attiva con i municipi, le associazioni, i comitati di quartiere e i gruppi di cittadini e city users, verranno poste in essere anche azioni di comunicazione integrata e di buone pratiche locali volte a informare e sensibilizzare sugli effetti del cambiamento climatico e sulla necessità dell’attuazione di stili di vita e di consumo sempre più sostenibili e coerenti con la tutela dell’ambiente e delle risorse della città nel segno dell’economia circolare.

Comune di Milano

Altri articoli di attualità su Dietro la Notizia

1 Condivisioni

Articoli

Sanità scommette sul digitale, ma attenzione a rigidità e privacy

Sfida italiana unica al mondo Il digitale è uno degli strumenti scelti dal Governo per ridisegnare il servizio sanitario del futuro. Dal PNRR arriveranno circa...

Bayer Italia lancia la campagna social #PrideWithUs

• Bayer Italia invita chi non può partecipare all’evento di Milano a far sentire la propria voce, consegnando via social un messaggio. • I più...

Vivaldi Festival: in prima mondiale “Le quattro stagioni”

Mercoledì 29 giugno alla Chiesa di San Moisè a Venezia "Le quattro stagioni" per organo con Paola Talamini Alle 20:00 presentazione della registrazione del capolavoro vivaldiano...

Resta Connesso

1,478FansLike
396FollowersFollow
142FollowersFollow
- Advertisement -

Ultimi Articoli

Sanità scommette sul digitale, ma attenzione a rigidità e privacy

Sfida italiana unica al mondo Il digitale è uno degli strumenti scelti dal Governo per ridisegnare il servizio sanitario del futuro. Dal PNRR arriveranno circa...

Bayer Italia lancia la campagna social #PrideWithUs

• Bayer Italia invita chi non può partecipare all’evento di Milano a far sentire la propria voce, consegnando via social un messaggio. • I più...

Vivaldi Festival: in prima mondiale “Le quattro stagioni”

Mercoledì 29 giugno alla Chiesa di San Moisè a Venezia "Le quattro stagioni" per organo con Paola Talamini Alle 20:00 presentazione della registrazione del capolavoro vivaldiano...

Salute Direzione Nord, fragilità e cronicità

E.Stefani: “Garante con poteri per fare valere i diritti delle persone con disabilità” “La legge delega è una norma sulla quale non si possono costruire...

Ditonellapiaga: è online il video di “Disco (I Love It)”

DITONELLAPIAGA: è nella cinquina delle Targhe Tenco 2022 l'album Camouflage candidato come Miglior Opera Prima Intanto è online da oggi il videoclip di DISCO (I...