Covid: Alitalia compagnia test UE per il Passenger Locator Forms

Alitalia
Alitalia

Nel periodo tra il 17 e il 31 gennaio, Alitalia è stata la compagnia test per l’iniziativa dell’Unione Europea volta a promuovere l’utilizzo digitale da parte dei clienti dei moduli digitali Passenger Locator Forms, rendendo così più efficace e rapido il tracciamento dei contatti, in seguito ad un’eventuale identificazione di un passeggero positivo al Covid 19.

L’iniziativa rientra nella joint action UE Healthy Gateways in accordo con le Direzioni generali della Salute e sicurezza alimentare e della Mobilità e dei trasporti dell’Unione Europea, e in collaborazione con l’EASA, l’agenzia europea per la sicurezza aerea. In Italia, il progetto è stato coordinato dalla Direzione Generale della Prevenzione del Ministero della Salute.

Ai passeggeri che hanno viaggiato da Parigi e Francoforte, nelle due settimane di sperimentazione, era stata inviata una richiesta di registrazione sulla piattaforma europea dedicata per compilare il modulo online. Circa un passeggero su due ha risposto positivamente alla richiesta, fornendo i propri riferimenti per poter essere contattati dall’Autorità Sanitaria qualora necessario.

Dopo essere stata la prima compagnia aerea al mondo ad introdurre voli completamente verificati per identificare prima dell’imbarco eventuali passeggeri positivi al Covid, con questo test Alitalia ha confermato la propria leadership nelle iniziative di contrasto alla diffusione della pandemia, collaborando con l’Unione Europea per individuare nuovi protocolli di viaggio, potenzialmente anche su rotte che potrebbero richiedere provvedimenti di obbligatorietà.