Covid: Alitalia compagnia test UE per il Passenger Locator Forms

Alitalia
Alitalia

Nel periodo tra il 17 e il 31 gennaio, Alitalia è stata la compagnia test per l’iniziativa dell’Unione Europea volta a promuovere l’utilizzo digitale da parte dei clienti dei moduli digitali Passenger Locator Forms, rendendo così più efficace e rapido il tracciamento dei contatti, in seguito ad un’eventuale identificazione di un passeggero positivo al Covid 19.

L’iniziativa rientra nella joint action UE Healthy Gateways in accordo con le Direzioni generali della Salute e sicurezza alimentare e della Mobilità e dei trasporti dell’Unione Europea, e in collaborazione con l’EASA, l’agenzia europea per la sicurezza aerea. In Italia, il progetto è stato coordinato dalla Direzione Generale della Prevenzione del Ministero della Salute.

Ai passeggeri che hanno viaggiato da Parigi e Francoforte, nelle due settimane di sperimentazione, era stata inviata una richiesta di registrazione sulla piattaforma europea dedicata per compilare il modulo online. Circa un passeggero su due ha risposto positivamente alla richiesta, fornendo i propri riferimenti per poter essere contattati dall’Autorità Sanitaria qualora necessario.

Dopo essere stata la prima compagnia aerea al mondo ad introdurre voli completamente verificati per identificare prima dell’imbarco eventuali passeggeri positivi al Covid, con questo test Alitalia ha confermato la propria leadership nelle iniziative di contrasto alla diffusione della pandemia, collaborando con l’Unione Europea per individuare nuovi protocolli di viaggio, potenzialmente anche su rotte che potrebbero richiedere provvedimenti di obbligatorietà.

 

 

Volare in America senza quarantena

5422274_0852_alitalia
alitalia

Con Alitalia e Delta si può viaggiare senza quarantena tra USA e Italia

Voli Covid tested in codeshare da New York-JFK e Atlanta per Roma

 La collaborazione tra Alitalia e Delta Air Lines offre ai viaggiatori l’opportunità di raggiungere l’Italia dagli Stati Uniti senza obbligo di quarantena grazie ai voli Covid tested, operati in codeshare, New York JFK – Roma (Alitalia) e Atlanta – Roma (Delta).

“Ampliando l’offerta di voli da e per l’Italia che prevedono un processo di testing alla partenza e all’arrivo, Alitalia ribadisce il proprio impegno a offrire viaggi in totale sicurezza. Siamo stati la prima compagnia ad introdurre voli Covid tested, con la tratta Roma-Milano prima, poi con i voli da New York e adesso da Atlanta, insieme al nostro partner Delta Air Lines”, ha dichiarato Giancarlo Zeni, Direttore Generale di Alitalia. “Vogliamo contribuire a ridare fiducia ai viaggiatori, ricordando che l’aereo resta il mezzo di trasporto più sicuro, anche in questo periodo di pandemia. Le nostre strumentazioni ed i filtri che utilizziamo all’interno dell’aeromobile rendono la qualità dell’aria paragonabile a quella di una sala operatoria.”

“L’offerta di codeshare sulle nostre rotte Covid tested tra i due più grandi hub aeroportuali negli Stati Uniti e in Italia è l’ultima iniziativa della partnership di lunga data tra Delta e Alitalia per offrire scelta e convenienza ai nostri clienti”, ha affermato Perry Cantarutti, Senior Vice President Alliances and International di Delta Air Lines. “Questi programmi pilota stanno dando vita a un progetto di viaggi sicuri e senza quarantena che combinano test rigorosi con ampie misure di igienizzazione per aiutare a far ripartire su scala più ampia i viaggi internazionali e riavviare l’economia globale”.

Per volare sui voli di Alitalia e Delta tra New York-JFK, Atlanta e Roma Fiumicino, i passeggeri dovranno risultare negativi al Covid-19 sia prima della partenza che all’arrivo a Roma; un doppio controllo che esenterà i passeggeri dall’obbligo di quarantena al momento dell’ingresso in Italia.

Anche i voli in codeshare in partenza dall’Italia verso New York e Atlanta sono Covid tested: per volare da Roma Fiumicino, i passeggeri dovranno presentare una certificazione comprovante la negatività al Covid, oppure eseguire il test antigenico rapido direttamente all’aeroporto prima di imbarcarsi. Restano valide le limitazioni all’ingresso negli Stati Uniti e gli obblighi previsti dai provvedimenti dell’amministrazione americana.

I dettagli completi sui test richiesti per volare dagli Stati Uniti verso l’Italia e viceversa sono disponibili sul sito alitalia.com.

Sia Alitalia che Delta hanno messo in atto misure di prevenzione a tutti i livelli: sanificazione quotidiana degli aerei; obbligo di indossare mascherine per tutto il viaggio per clienti e dipendenti; rinnovare l’aria a bordo con aria pulita ogni due minuti attraverso filtri HEPA che rimuovono le particelle virali.

L’aeroporto di Roma Fiumicino, gestito da Aeroporti di Roma, è l’unico al mondo ad aver ottenuto la valutazione massima di cinque stelle da Skytrax sui suoi protocolli sanitari anti-Covid. L’aeroporto serve oltre 40 milioni di passeggeri all’anno ed è stato valutato come miglior hub d’Europa per il terzo anno consecutivo da Airports Council International.

Comunicato Alitalia

Alitalia A320
Alitalia A320

Alitalia prolunga l’offerta di voli con screening anti-Covid da Roma a Milano fino al 31 gennaio 2021

Alitalia prolunga fino al 31 gennaio 2021 l’offerta di due voli Covid-tested da Roma Fiumicino a Milano Linate, un’iniziativa frutto della collaborazione con Aeroporti di Roma e con la Regione Lazio che continua a sostenere con forza tale modalità di screening preventivo per contenere il contagio da Covid-19, anche in questa nuova fase dell’emergenza sanitaria.

Sui voli Covid-tested possono salire solo passeggeri risultati negativi al Covid-19, dopo aver eseguito il test antigenico rapido prima di imbarcarsi o aver presentato la certificazione di un tampone molecolare (test PCR) o antigenico effettuato nelle 72 ore precedenti la partenza del volo.

I voli oggetto dell’iniziativa sono l’AZ 2038 delle ore 13:30 (attivo tutti i giorni della settimana) e l’AZ 2092 delle ore 17:30 (attivo dal lunedì al venerdì). I viaggiatori intenzionati a partire da Fiumicino su questi due voli possono sottoporsi al test antigenico rapido, effettuato con un tampone nasale, recandosi presso il drive-in situato presso il parcheggio Lunga Sosta dell’Aeroporto “Leonardo da Vinci”, o anche presso il presidio sanitario situato agli Arrivi del Terminal 3 dell’aeroporto “Leonardo da Vinci”, dopo l’uscita dalla sala riconsegna bagagli. I passeggeri in transito a Fiumicino che proseguono su uno dei voli Covid-tested, possono effettuare il test anche presso il presidio sanitario “Box Area Test Covid-19” situato nell’area di imbarco E accanto al gate E11, presentandosi almeno 50 minuti prima della partenza.

I biglietti per questi servizi aerei con screening anti-Covid sono disponibili su tutti i canali di vendita Alitalia. È inoltre attivo il numero dedicato 06.65859458 per informazioni e per l’assistenza ai passeggeri, già prenotati sui voli Covid-tested, che non intendono sottoporsi ai test preventivi necessari per salire a bordo e preferiscono essere trasferiti gratuitamente su uno degli altri collegamenti attivi da Roma a Milano.

In ottemperanza alle vigenti normative nazionali e internazionali in tema di prevenzione contro il contagio, tutti gli aeromobili Alitalia vengono sanificati ogni giorno con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri HEPA e alla circolazione verticale, l’aria a bordo non solo è rinnovata ogni tre minuti, ma è pura al 99,7%, come in una sala sterile. Tutti i passeggeri sono poi tenuti a compilare prima dell’imbarco una autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti stretti con persone affette da patologia Covid-19. Inoltre i passeggeri devono munirsi di mascherine chirurgiche protettive da indossare obbligatoriamente sin dal loro arrivo in aeroporto e durante il volo, tenendo conto di portarne con sé un numero adeguato alla durata del volo, dato che è necessario sostituire la mascherina con una nuova ogni 4 ore di volo.

Per ulteriori dettagli sull’iniziativa dei voli con screening anti-Covid è possibile consultare la pagina dedicata sul sito Alitalia.com.

Alitalia: proroga Programma MilleMiglia

Programma MilleMiglia
Programma MilleMiglia

Alitalia: proroga del Programma MilleMiglia al 31 dicembre 2021 e dei club esclusivi al 31 marzo 2022

Dodici mesi in più per accumulare miglia e per usufruire dei benefici dei club esclusivi Freccia Alata Plus, Freccia Alata e Ulisse

Alitalia ha esteso di un anno l’attuale edizione del Programma MilleMiglia e l’appartenenza dei soci ai club esclusivi Freccia Alata Plus, Freccia Alata e Ulisse.

I soci MilleMiglia potranno continuare ad accumulare miglia, fino al 31 dicembre 2021, sui voli di Alitalia, delle compagnie partner dell’Alleanza SkyTeam e degli altri partner aerei, ma anche con l’acquisto di prodotti e servizi offerti dai partner commerciali del Programma. Le miglia accumulate potranno essere utilizzate fino al 31 gennaio 2022 per richiedere biglietti premio, sconti sui biglietti Alitalia e servizi accessori al viaggio.

Viene inoltre prorogata fino a marzo 2022, l’appartenenza ai club esclusivi del Programma. I soci Freccia Alata Plus, Freccia Alata e Ulisse, in scadenza a marzo 2021, potranno quindi usufruire dei benefici a loro dedicati per un anno in più.

Con oltre 6 milioni di soci, 24 compagnie aeree partner e 50 partner commerciali tra cui American Express, Booking.com e Avis, il Programma MilleMiglia è dal 1992 tra i programmi di fidelizzazione di maggior successo in Italia. Compagno di viaggio di tutti i volatori, frequenti e occasionali, il Programma dedica speciali iniziative anche ai più giovani (con MilleMiglia Young e MilleMiglia Kids) e alle piccole e medie imprese (con Alitalia BusinessConnect).

L’iscrizione al Programma MilleMiglia è semplice e gratuita: i nuovi soci riceveranno un bonus di benvenuto di 2.000 miglia, riconosciuto al primo accumulo di miglia, effettuato con Alitalia o con uno dei partner del Programma, entro 4 mesi dalla data di iscrizione. Inoltre, tutti i soci possono avere sempre a disposizione la propria Carta MilleMiglia in formato digitale sullo smartphone. Basta accedere all’App Alitalia e scaricarla su Google-Pay o Apple wallet.

Maggiori informazioni sulle caratteristiche e funzionalità del Programma sono disponibili nella sezione MilleMiglia del sito alitalia.com.

Cresce il numero dei voli Alitalia ad agosto

Aerei Alitalia (3)
Aerei Alitalia (3)

Alitalia: ad agosto oltre 1.600 voli a settimana (+24% rispetto a luglio)
Dal 24 luglio i collegamenti con la Sardegna tornano a Milano Linate

Ripristinati i servizi da Roma a Tokyo, da Milano a New York, per le Baleari, le isole della Grecia, il Nord Africa e il Medio Oriente; aumentano le frequenze fra Nord e Sud Italia.
Dal 24 luglio la Compagnia effettuerà da e per Linate i collegamenti della Continuità Territoriale con la Sardegna; da agosto opereranno su Linate anche le altre rotte effettuate fino al 31 luglio da Malpensa, nel rispetto del limite ai movimenti orari stabilito per il city airport milanese

Cresce il numero dei voli Alitalia ad agosto. Nel mese, la Compagnia effettuerà complessivamente oltre 1.600 servizi alla settimana, il 24% in più rispetto a luglio e oltre il doppio di quelli operati a giugno.

Gli aerei Alitalia voleranno su 75 rotte (24 in più di luglio) e 52 aeroporti (16 in più rispetto al mese precedente), dei quali 20 in Italia e 32 all’estero. I posti offerti ad agosto torneranno a superare il milione mensile, con una crescita del 29% su luglio. Nonostante il significativo incremento delle operazioni rispetto ai due mesi precedenti, l’attività di Alitalia raggiungerà ad agosto circa il 45% di quanto era stato pianificato per questo mese prima dell’inizio della pandemia da Covid-19.

Il programma dei voli Alitalia di agosto prevede, per il settore intercontinentale, l’avvio della Roma-Tokyo Haneda (dal 17 agosto), il ripristino della rotta Milano Malpensa-New York (dal 15 agosto) e l’incremento dei servizi aerei fra Roma e New York. Sulla rete internazionale di medio raggio, Alitalia aumenterà il numero di destinazioni servite in Spagna, in Francia, in Nord Africa e riprenderà i collegamenti in Medio Oriente, oltre ad aumentare il numero dei voli su aeroporti esteri già serviti; inoltre la Compagnia avvierà numerosi collegamenti stagionali verso le Isole Baleari e le isole della Grecia (sia da Roma che da Milano). Per il settore domestico, saranno incrementati i servizi aerei fra il Nord ed il Sud Italia.

Dal 24 luglio, inoltre, Alitalia tornerà a volare sull’aeroporto di Milano Linate dove effettuerà, in una prima fase, solo i collegamenti della Continuità Territoriale con la Sardegna. A partire dall’1 agosto la Compagnia opererà su Linate tutte le altre rotte domestiche e internazionali attive fino al 31 luglio sull’aeroporto di Malpensa, nel rispetto del limite ai movimenti orari sul city airport milanese, deciso dalle Autorità per contingentare il flusso di passeggeri in partenza e garantire il distanziamento interpersonale dentro l’aerostazione.

In dettaglio, ad agosto Alitalia collegherà l’hub di Roma Fiumicino a 51 destinazioni domestiche e internazionali con circa 1.055 voli settimanali. In aggiunta ai collegamenti già operativi, la Compagnia attiverà dall’inizio di agosto servizi aerei da Fiumicino a Malaga, Algeri, Il Cairo (6 voli alla settimana per ciascun aeroporto), Marsiglia e Tel Aviv (10 voli alla settimana su entrambi gli aeroporti), oltre a nuovi voli stagionali estivi per Palma di Maiorca, Ibiza, Minorca, Corfù, Cefalonia, Heraklion (Creta), Rodi, Mykonos (4 servizi alla settimana con ognuno di questi aeroporti) e Zante (2 voli alla settimana). Dal 17 agosto prenderà avvio il servizio fra Roma Fiumicino e Tokyo Haneda (6 voli alla settimana).

La Compagnia, inoltre, aumenterà dall’1 agosto il numero di frequenze da Fiumicino a New York (da 8 a 14 voli alla settimana), Atene (da 2 a 4 voli giornalieri), Francoforte, Amsterdam, Ginevra, Monaco, Tunisi (da 10 a 14 voli alla settimana per ciascun aeroporto), Malta, Nizza e Tirana (da 6 a 14 voli alla settimana per ognuno di questi scali). Incrementi di frequenze sono previsti anche sui collegamenti nazionali da Fiumicino verso Brindisi (da 2 a 4 voli giornalieri) e Pantelleria (da 4 a 6 voli alla settimana). Con la ripresa delle attività sull’aeroporto di Linate, da agosto Alitalia ricomincerà a collegare Roma a entrambi gli scali di Milano, Linate (con 10 voli a giorno, fra andate e ritorni) e Malpensa (4 voli al giorno).

Alitalia servirà complessivamente dagli aeroporti di Milano Linate e Malpensa 24 destinazioni con circa 710 voli settimanali.

Su Linate Alitalia effettuerà dal 24 luglio i voli con Cagliari (16 al giorno, fra andate e ritorni), Olbia (10 al giorno), Alghero (6 al giorno).

Dall’1 agosto la Compagnia opererà da e per il city airport milanese i collegamenti nazionali e internazionali di medio raggio effettuati fino al 31 luglio su Malpensa, quelli con Bari, Brindisi, Catania, Lamezia Terme, Lampedusa, Napoli, Palermo, Pantelleria, Reggio Calabria, Roma Fiumicino e, all’estero, Amsterdam, Bruxelles, Londra e Parigi. Da Linate saranno anche incrementate le frequenze dei collegamenti per Catania (da 8 a 12 voli giornalieri), Lamezia Terme, Brindisi (da 4 a 6 servizi giornalieri con entrambi gli aeroporti), Napoli (da 2 a 4 voli al giorno) e Lampedusa (da 2 a 4 voli settimanali, servizio stagionale estivo).

Inoltre, dall’inizio di agosto saranno attivati nuovi voli da Milano Linate verso Palma di Maiorca, Ibiza, Minorca, Corfù, Heraklion (Creta) e Rodi (4 voli alla settimana con ognuno di questi aeroporti, servizi stagionali estivi).

Su Malpensa, dall’1 agosto rimarranno attivi i servizi aerei con Roma Fiumicino (4 voli al giorno), mentre dal 15 agosto riprenderanno i voli diretti per New York (6 voli alla settimana).

Le modifiche agli operativi Alitalia su Malpensa e Linate dall’1 agosto saranno processate nei sistemi di vendita e notificate ai passeggeri nei primi giorni della prossima settimana.

In ottemperanza alle attuali disposizioni di legge, tutti gli aeromobili Alitalia vengono sanificati ogni giorno con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri HEPA e alla circolazione verticale, l’aria a bordo non solo è rinnovata ogni tre minuti, ma è pura al 99,7%, come in una sala sterile. Tutti i passeggeri sono poi tenuti a consegnare prima dell’imbarco una autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti stretti con persone affette da patologia COVID-19. Inoltre i passeggeri devono indossare sin dal loro arrivo in aeroporto e durante il volo una mascherina protettiva che dovrà essere sostituita dopo 4 ore, nel caso di voli di durata superiore.