Cresce il numero dei voli Alitalia ad agosto

Aerei Alitalia (3)
Aerei Alitalia (3)

Alitalia: ad agosto oltre 1.600 voli a settimana (+24% rispetto a luglio)
Dal 24 luglio i collegamenti con la Sardegna tornano a Milano Linate

Ripristinati i servizi da Roma a Tokyo, da Milano a New York, per le Baleari, le isole della Grecia, il Nord Africa e il Medio Oriente; aumentano le frequenze fra Nord e Sud Italia.
Dal 24 luglio la Compagnia effettuerà da e per Linate i collegamenti della Continuità Territoriale con la Sardegna; da agosto opereranno su Linate anche le altre rotte effettuate fino al 31 luglio da Malpensa, nel rispetto del limite ai movimenti orari stabilito per il city airport milanese

Cresce il numero dei voli Alitalia ad agosto. Nel mese, la Compagnia effettuerà complessivamente oltre 1.600 servizi alla settimana, il 24% in più rispetto a luglio e oltre il doppio di quelli operati a giugno.

Gli aerei Alitalia voleranno su 75 rotte (24 in più di luglio) e 52 aeroporti (16 in più rispetto al mese precedente), dei quali 20 in Italia e 32 all’estero. I posti offerti ad agosto torneranno a superare il milione mensile, con una crescita del 29% su luglio. Nonostante il significativo incremento delle operazioni rispetto ai due mesi precedenti, l’attività di Alitalia raggiungerà ad agosto circa il 45% di quanto era stato pianificato per questo mese prima dell’inizio della pandemia da Covid-19.

Il programma dei voli Alitalia di agosto prevede, per il settore intercontinentale, l’avvio della Roma-Tokyo Haneda (dal 17 agosto), il ripristino della rotta Milano Malpensa-New York (dal 15 agosto) e l’incremento dei servizi aerei fra Roma e New York. Sulla rete internazionale di medio raggio, Alitalia aumenterà il numero di destinazioni servite in Spagna, in Francia, in Nord Africa e riprenderà i collegamenti in Medio Oriente, oltre ad aumentare il numero dei voli su aeroporti esteri già serviti; inoltre la Compagnia avvierà numerosi collegamenti stagionali verso le Isole Baleari e le isole della Grecia (sia da Roma che da Milano). Per il settore domestico, saranno incrementati i servizi aerei fra il Nord ed il Sud Italia.

Dal 24 luglio, inoltre, Alitalia tornerà a volare sull’aeroporto di Milano Linate dove effettuerà, in una prima fase, solo i collegamenti della Continuità Territoriale con la Sardegna. A partire dall’1 agosto la Compagnia opererà su Linate tutte le altre rotte domestiche e internazionali attive fino al 31 luglio sull’aeroporto di Malpensa, nel rispetto del limite ai movimenti orari sul city airport milanese, deciso dalle Autorità per contingentare il flusso di passeggeri in partenza e garantire il distanziamento interpersonale dentro l’aerostazione.

In dettaglio, ad agosto Alitalia collegherà l’hub di Roma Fiumicino a 51 destinazioni domestiche e internazionali con circa 1.055 voli settimanali. In aggiunta ai collegamenti già operativi, la Compagnia attiverà dall’inizio di agosto servizi aerei da Fiumicino a Malaga, Algeri, Il Cairo (6 voli alla settimana per ciascun aeroporto), Marsiglia e Tel Aviv (10 voli alla settimana su entrambi gli aeroporti), oltre a nuovi voli stagionali estivi per Palma di Maiorca, Ibiza, Minorca, Corfù, Cefalonia, Heraklion (Creta), Rodi, Mykonos (4 servizi alla settimana con ognuno di questi aeroporti) e Zante (2 voli alla settimana). Dal 17 agosto prenderà avvio il servizio fra Roma Fiumicino e Tokyo Haneda (6 voli alla settimana).

La Compagnia, inoltre, aumenterà dall’1 agosto il numero di frequenze da Fiumicino a New York (da 8 a 14 voli alla settimana), Atene (da 2 a 4 voli giornalieri), Francoforte, Amsterdam, Ginevra, Monaco, Tunisi (da 10 a 14 voli alla settimana per ciascun aeroporto), Malta, Nizza e Tirana (da 6 a 14 voli alla settimana per ognuno di questi scali). Incrementi di frequenze sono previsti anche sui collegamenti nazionali da Fiumicino verso Brindisi (da 2 a 4 voli giornalieri) e Pantelleria (da 4 a 6 voli alla settimana). Con la ripresa delle attività sull’aeroporto di Linate, da agosto Alitalia ricomincerà a collegare Roma a entrambi gli scali di Milano, Linate (con 10 voli a giorno, fra andate e ritorni) e Malpensa (4 voli al giorno).

Alitalia servirà complessivamente dagli aeroporti di Milano Linate e Malpensa 24 destinazioni con circa 710 voli settimanali.

Su Linate Alitalia effettuerà dal 24 luglio i voli con Cagliari (16 al giorno, fra andate e ritorni), Olbia (10 al giorno), Alghero (6 al giorno).

Dall’1 agosto la Compagnia opererà da e per il city airport milanese i collegamenti nazionali e internazionali di medio raggio effettuati fino al 31 luglio su Malpensa, quelli con Bari, Brindisi, Catania, Lamezia Terme, Lampedusa, Napoli, Palermo, Pantelleria, Reggio Calabria, Roma Fiumicino e, all’estero, Amsterdam, Bruxelles, Londra e Parigi. Da Linate saranno anche incrementate le frequenze dei collegamenti per Catania (da 8 a 12 voli giornalieri), Lamezia Terme, Brindisi (da 4 a 6 servizi giornalieri con entrambi gli aeroporti), Napoli (da 2 a 4 voli al giorno) e Lampedusa (da 2 a 4 voli settimanali, servizio stagionale estivo).

Inoltre, dall’inizio di agosto saranno attivati nuovi voli da Milano Linate verso Palma di Maiorca, Ibiza, Minorca, Corfù, Heraklion (Creta) e Rodi (4 voli alla settimana con ognuno di questi aeroporti, servizi stagionali estivi).

Su Malpensa, dall’1 agosto rimarranno attivi i servizi aerei con Roma Fiumicino (4 voli al giorno), mentre dal 15 agosto riprenderanno i voli diretti per New York (6 voli alla settimana).

Le modifiche agli operativi Alitalia su Malpensa e Linate dall’1 agosto saranno processate nei sistemi di vendita e notificate ai passeggeri nei primi giorni della prossima settimana.

In ottemperanza alle attuali disposizioni di legge, tutti gli aeromobili Alitalia vengono sanificati ogni giorno con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri HEPA e alla circolazione verticale, l’aria a bordo non solo è rinnovata ogni tre minuti, ma è pura al 99,7%, come in una sala sterile. Tutti i passeggeri sono poi tenuti a consegnare prima dell’imbarco una autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti stretti con persone affette da patologia COVID-19. Inoltre i passeggeri devono indossare sin dal loro arrivo in aeroporto e durante il volo una mascherina protettiva che dovrà essere sostituita dopo 4 ore, nel caso di voli di durata superiore.

Più voli su Sicilia e Puglia

Aerei Alitalia (2)
Aerei Alitalia (2)

Alitalia: dal 10 luglio aumentano i voli sulla Sicilia e sulla Puglia

Cresce il numero di voli Alitalia sulla Sicilia e sulla Puglia. Dal 10 luglio la Compagnia aumenterà le frequenze sui collegamenti da Roma per Catania e Palermo e da Milano per i due aeroporti siciliani e per Bari.

Sulle rotte Roma-Catania e Roma-Palermo i servizi Alitalia passeranno da 10 a 12 al giorno (fra andate e ritorni), mentre sulla Milano-Catania e sulla Milano-Palermo i voli cresceranno da 6 a 8 al giorno. Il collegamento fra Milano e Bari, ripristinato all’inizio di giugno, vedrà un incremento delle frequenze da 2 a 4 al giorno.

Sulle tratte fra Roma e la Sicilia, Alitalia aggiungerà ai collegamenti già operativi da Fiumicino un volo per Palermo che partirà alle ore 11 e uno per Catania previsto alle 15:10; i servizi addizionali per Roma decolleranno da Palermo alle ore 13 e da Catania alle 17:15.

I voli aggiuntivi da Milano alla Sicilia partiranno alle ore 11:25 (per Catania) e alle 18 (per Palermo), mentre le frequenze addizionali in direzione di Milano decolleranno alle ore 14 (da Catania) e alle 19:55 (da Palermo).

Sulla rotta fra Milano e Bari, i voli aggiuntivi partiranno dal capoluogo lombardo alle ore 18:15 e dalla città pugliese alle 20:30.

Con questi ulteriori incrementi di frequenze, Alitalia offrirà sia su Catania che su Palermo 12 voli al giorno (fra andate e ritorni) con Roma e 8 con Milano, a cui si aggiungono i servizi stagionali su Lampedusa e Pantelleria. In Puglia la Compagnia arriva a offrire 6 voli al giorno sia su Bari che su Brindisi (di cui 4 con Milano e 2 con Roma).

Alitalia: servizi internazionali da Milano

Aerei Alitalia (1)
Aerei Alitalia (1)

Alitalia: da oggi riprendono i servizi internazionali da Milano
Nuovi voli e più frequenze anche verso il Sud Italia e le isole

Alitalia riprende i voli internazionali da Milano Malpensa – aeroporto sul quale la Compagnia continuerà le proprie attività operative fino alla riapertura di Linate – verso 4 destinazioni all’estero. La Compagnia ripristina anche i collegamenti con altri 6 aeroporti nel Sud Italia e nelle isole. Si tratta, in totale, di 10 nuove destinazioni servite da Milano che si aggiungono alle 7 collegate finora.

Nel corso della giornata odierna ricominciano i servizi diretti da Malpensa per Amsterdam, Londra, Parigi (2 voli al giorno con ognuno dei tre aeroporti), Bruxelles (12 voli alla settimana), Brindisi, Lamezia Terme (4 voli al giorno con ognuno dei due aeroporti), Napoli e Reggio Calabria (2 voli al giorno per ciascun aeroporto). Dal 4 luglio Alitalia tornerà a volare da Milano a Pantelleria (4 voli alla settimana, servizio stagionale estivo) e dal 5 luglio a Lampedusa (2 voli alla settimana, servizio stagionale estivo).

Sempre da oggi, Alitalia incrementa il numero dei voli da Milano per Catania e Palermo che passano così da 4 a 6 al giorno. La Compagnia aveva già aumentato nel mese di giugno le frequenze dei servizi in Continuità Territoriale sulla Sardegna.

Complessivamente, a luglio Alitalia collegherà Milano a 17 destinazioni domestiche e internazionali (Alghero, Bari, Brindisi, Cagliari, Catania, Lamezia Terme, Lampedusa, Napoli, Olbia, Palermo, Pantelleria, Reggio Calabria, Roma e, all’estero, Amsterdam, Bruxelles, Londra e Parigi) con oltre 530 voli settimanali.

In ottemperanza alle attuali disposizioni di legge, tutti gli aeromobili Alitalia vengono sanificati ogni giorno con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri HEPA e alla circolazione verticale, l’aria a bordo non solo è rinnovata ogni tre minuti, ma è pura al 99,7%, come in una sala sterile. Tutti i passeggeri sono poi tenuti a consegnare prima dell’imbarco una autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti stretti con persone affette da patologia COVID-19. Inoltre i passeggeri devono indossare sin dal loro arrivo in aeroporto e durante il volo una mascherina protettiva.

Alitalia: aumentano voli da/per la Sardegna

Alitalia Airbus 320
Alitalia Airbus 320

Alitalia: aumentano i voli da e per la Sardegna

Più frequenze nei collegamenti in Continuità Territoriale fra Roma e Milano e i tre aeroporti sardi serviti

 Roma, 23 giugno 2020 – Alitalia aumenta il numero dei voli in Continuità Territoriale con Roma e Milano dai tre aeroporti serviti in Sardegna.

 Il nuovo programma operativo condiviso con la Regione Sardegna prevede incrementi di frequenze su tutte le sei rotte della Continuità Territoriale: Cagliari-Roma Fiumicino, Cagliari-Milano, Olbia-Roma Fiumicino, Olbia-Milano, Alghero-Roma Fiumicino, Alghero-Milano. I voli da e per Milano saranno effettuati sull’aeroporto di Malpensa sino alla riapertura di Linate.

La crescita del numero dei voli avvicina significativamente la capacità a quella prevista dal Bando della Continuità Territoriale, nonostante l’andamento delle prenotazioni sia ancora notevolmente inferiore rispetto allo scorso anno (67% di prenotazioni in meno nel periodo luglio-ottobre 2020 rispetto ad un anno fa). Alitalia si mantiene comunque in stretto contatto con la Regione Sardegna per aggiungere eventualmente ulteriori voli nel caso si manifestasse una accelerazione della domanda tale da giustificare un numero ancora superiore di servizi giornalieri.

In dettaglio, sulla rotta Cagliari-Roma si passerà dagli attuali 8 voli al giorno (fra andate e ritorni) a 10 servizi giornalieri dal 25 giugno, a 16 voli al giorno nei mesi di luglio e agosto, 14 a settembre e 12 nel mese di ottobre. Sulla Cagliari-Milano il numero delle frequenze crescerà dagli attuali 6 voli al giorno (fra andate e ritorni) a 8 servizi giornalieri dal 25 giugno, 16 voli al giorno nei mesi di luglio e agosto, 14 a settembre e 8 nel mese di ottobre.

Sulla tratta Alghero-Roma, l’offerta di servizi aerei crescerà dagli attuali 4 voli al giorno (fra andate e ritorni) a 6 servizi giornalieri a luglio, agosto e settembre; a ottobre saranno operativi 4 voli giornalieri. Sulla Alghero-Milano si passerà dagli attuali 4 voli al giorno (fra andate e ritorni) a 6 voli giornalieri a luglio e ad agosto; nei mesi di settembre e ottobre saranno attivi su questa rotta 4 servizi giornalieri.

Fra Olbia e Roma il numero dei voli sarà incrementato dagli attuali 4 servizi giornalieri (fra andate e ritorni) a 8 voli al giorno a luglio e ad agosto e 6 a settembre; a ottobre saranno operativi 4 servizi giornalieri. Sulla rotta Olbia-Milano, Alitalia ha previsto un aumento dei voli giornalieri dagli attuali 6 (fa andate e ritorni) a 10 servizi al giorno nei mesi di luglio e agosto; a settembre saranno garantiti 6 voli quotidiani e a ottobre 4.

I biglietti di tutti i voli da e per la Sardegna sono disponibili sui canali di vendita Alitalia, con un doppio schema tariffario – per i residenti e i non residenti nell’isola – fino al 15 settembre, e con un’unica tariffa per tutti dal 16 settembre al 24 ottobre.

In ottemperanza alle attuali disposizioni di legge, tutti gli aeromobili Alitalia vengono sanificati ogni giorno con prodotti ad alto potere igienizzante e, grazie ai filtri HEPA e alla circolazione verticale, l’aria a bordo non solo è rinnovata ogni tre minuti, ma è pura al 99,7%, come in una sala sterile. Tutti i passeggeri sono poi tenuti a consegnare prima dell’imbarco una autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti stretti con persone affette da patologia Covid-19. Inoltre i passeggeri devono indossare sin dal loro arrivo in aeroporto e durante il volo una mascherina protettiva.

 

Precisazione Alitalia

Aereo Alitalia
Aereo Alitalia

Precisazione Alitalia sui voli da e per la Sicilia

Roma, 11 giugno 2020 – In merito ad alcune dichiarazioni da parte del mondo istituzionale locale, Alitalia anzitutto fa presente come negli ultimi tre mesi sia stata l’unica compagnia a garantire la mobilità aerea dei siciliani e dei visitatori dell’isola, collegandola con il mondo attraverso lo scalo di Roma. I voli per Catania e Palermo non sono mai stati interrotti, a conferma – se mai ve ne fosse stato bisogno – dell’importanza che la Sicilia ha sempre avuto per Alitalia, il cui primo volo nel 1947 fu proprio un Torino-Roma-Catania. Tutte le altre compagnie, comprese quelle che ricevono finanziamenti dalle istituzioni locali, nel momento della emergenza Covid-19 hanno abbandonato completamente la Sicilia.

Con specifico riferimento ai servizi precedentemente operati sull’aeroporto di Trapani, per ora non ne è stata prevista la riattivazione per l’insufficiente livello di richiesta da parte dell’utenza, la cui domanda è inferiore da Roma del 60% e da Milano del 30%. Tale arretramento inciderebbe ulteriormente sulla performance consuntivata nell’esercizio precedente, quando i voli hanno registrato un coefficiente di riempimento posti del 58% ed una perdita a livello operativo di 1,4 milioni di euro su Roma e 2,5 milioni di euro su Milano, dinamica ulteriormente peggiorativa del tutto contrastante con l’obiettivo assegnato alla gestione commissariale di riorganizzazione ed efficientamento delle attività della compagnia.

La priorità di Alitalia di massimizzare l’accessibilità aerea è confermata dall’incremento del 30% dei voli da/per la Sicilia con Roma e Milano, che, fra quarantott’ore, passerà da 2 a 4 al giorno le frequenze Milano-Catania e Milano-Palermo, e da 8 a 10 al giorno quelle di Roma con Catania e Palermo. Su questi collegamenti è in vendita una tariffa promozionale a partire da 30 € a tratta (tasse aeroportuali e bagaglio a mano inclusi) che, a pochi giorni dal lancio, è stata già acquistata da oltre cinquemila passeggeri.

La piena attenzione all’accessibilità aerea della Sicilia trova riscontro anche nella ripresa da luglio dei collegamenti da/per Pantelleria e Lampedusa verso Roma Fiumicino con 4 voli settimanali per ciascun aeroporto.