PepsiCo raddoppia l’obiettivo sul clima

PepsiCo Windmill 2
PepsiCo Windmill 2

PEPSICO RADDOPPIA L’OBIETTIVO SUL CLIMA E

SI IMPEGNA A ZERO EMISSIONI NETTE ENTRO IL 2040

PepsiCo accelera gli sforzi per costruire un sistema alimentare più resiliente e sostenibile, riducendo di oltre il 40% le emissioni di gas serra entro il 2030 lungo l’intera catena del valore

In Europa, PepsiCo si concentrerà su:

· Promuovere un’agricoltura sostenibile, tra cui l’aumento dei fertilizzanti a basse emissioni e la tecnologia agricola di precisione per produrre un raccolto più abbondante

· Accelerare la transizione verso l’utilizzo di elettricità rinnovabile e l’adozione di un trasporto di combustibile a basse emissioni o a zero emissioni per l’intera catena del valore

· Ridurre la plastica vergine e aumentare l’uso di contenuti riciclati negli imballaggi

· Product design volto a ridurre l’impatto ambientale dei suoi marchi

PepsiCo ha annunciato oggi i suoi piani per raddoppiare l’obiettivo climatico basato sulla scienza, mirando ad una assoluta riduzione delle emissioni di gas serra (GHG) attraverso la sua catena del valore, di oltre il 40% entro il 2030. In aggiunta, la società si impegna a raggiungere entro il 2040 zero emissioni nette, un decennio prima di quanto richiesto nell’accordo di Parigi.

In particolare, PepsiCo prevede di ridurre le emissioni di gas serra nelle sue operazioni dirette (ambito 1 e 2) del 75% e in quelle indirette (ambito 3) del 40% entro il 2030 (riferimento 2015). Questa azione dovrebbe prevedere la riduzione di oltre 26 milioni di tonnellate di emissioni di gas a effetto serra, l’equivalente di eliminare dalla strada più di cinque milioni di automobili per un anno intero.

“I gravi impatti del cambiamento climatico stanno peggiorando e dobbiamo accelerare i cambiamenti sistemici urgenti necessari per affrontarlo”, ha dichiarato Ramon Laguarta, Presidente e CEO di PepsiCo. “L’azione per il clima è fondamentale all’interno della nostra attività nel settore alimentare e delle bevande in cui operiamo come leader globali e spinge il nostro percorso “PepsiCo Positive” a fornire risultati positivi per il pianeta e per le persone. Il nostro ambizioso obiettivo climatico ci guiderà sulla ripida ma fondamentale strada da percorrere – semplicemente non c’è altra soluzione che un’azione immediata ed energica.”

Il piano d’azione di PepsiCo è incentrato sia sulla riduzione, come quella delle emissioni di gas a effetto serra per de-carbonizzare le proprie attività e la filiera, sia sulla resilienza, riducendo le vulnerabilità agli impatti dei cambiamenti climatici, continuando ad inserire il rischio climatico nei piani di continuità aziendale. In Europa, PepsiCo ha già ridotto le sue emissioni totali del 6% dal 2015, in linea con le riduzioni globali, e il nuovo piano globale di riduzione delle emissioni si concentrerà su aree prioritarie come l’agricoltura, gli imballaggi, la distribuzione e le operazioni.

“Non esiste un vaccino per il cambiamento climatico. Ma il nostro pianeta è in un momento di crisi”, ha dichiarato Silviu Popovici, Amministratore Delegato di PepsiCo Europa. “L’obiettivo climatico PepsiCo raddoppia i nostri sforzi sulla riduzione delle emissioni. Questo ha impatto sia nel nostro business, ma che per i nostri fornitori e imbottigliatori. In poche parole, tutti dobbiamo fare di più.”