Mario Barbuto Presidente UICI

Presidente Mario Barbuto (10)
Presidente Mario Barbuto (10)

UNIONE ITALIANA DEI CIECHI E DEGLI IPOVEDENTI (UICI)
MARIO BARBUTO RICONFERMATO ALLA PRESIDENZA PER I PROSSIMI 5 ANNI
La rielezione, al Congresso Nazionale on line di UICI alla presenza di 276 delegati e

oltre 6000 contatti con il saluto del Presidente Conte e gli interventi dei Ministri Azzolina e Bonetti, dei sottosegretari Guerra e Martella.
Barbuto: costruire un futuro di uguaglianza e cittadinanza in cui tutto il mondo delle disabilità, non solo visiva, diventi protagonista

Il XXIV Congresso nazionale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (UICI), l’associazione di rappresentanza e tutela degli interessi dI circa 2 milioni di cittadini, svoltosi a Roma dal 5 all’8 novembre, ha riconfermato Mario Barbuto presidente per i prossimi 5 anni.

Un appuntamento particolarmente importante, nell’anno del Centenario di fondazione dell’Unione dal quale proseguirà il percorso di sviluppo delle politiche in favore delle persone con disabilità visiva. Nuovi importanti traguardi, nuove sfide: fare “sistema” con le altre associazioni e federazioni del mondo della disabilità, a beneficio dell’intera comunità nazionale e in una prospettiva di interesse generale.

“Un Congresso imperniato sulla forza del passato e sulla consapevolezza del presente – ha dichiarato Mario Barbuto, presidente riconfermato alla guida di UICI – per costruire un futuro di uguaglianza e di cittadinanza per i ciechi, gli ipovedenti, le persone con pluridisabilità e tutti gli altri soggetti svantaggiati per una società più giusta e civile. Il primo Congresso svolto interamente in modalità online grazie all’efficacia e alla potenza delle nuove tecnologie accessibili costituisce un momento di svolta epocale per tutto il mondo della disabilità che può e deve divenire protagonista sociale di rilievo assoluto.”

Il Congresso ha visto la partecipazione da tutta Italia di 276 delegati e oltre 6000 persone che, nelle quattro giornate dei lavori congressuali hanno seguito la diretta radio, Facebook e youtube, insieme a rappresentanti territoriali dell’Unione, esponenti delle maggiori associazioni nazionali e internazionali del settore, con la partecipazione, mai cosi forte, trasversale e autorevole, del Governo e delle Istituzioni Nazionali e Regionali al massimo livello. Tra questi, un importante messaggio di apertura lavori da parte del Premier Giuseppe Conte e gli interventi della Ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, della Ministra per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti, della Sottosegretaria al Ministero dell’Economia e delle Finanze Maria Cecilia Guerra e del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio per l’editoria Andrea Martella. Apprezzati anche i contributi dei Vicepresidenti di Camera e Senato Ettore Rosato e Anna Rossomando e del segreterario della Lega Matteo Salvini, e di molte altre personalità di rilievo. Tra queste, il Consigliere del Presidente del Consiglio in materia di disabilità, Giuseppe Recinto, i senatori Davide Faraone e Elisa Pirro, i deputati Elena Carnevali, Andrea De Maria, Manuela Gagliardi, Alessandra Locatelli, Cosimo Maria Ferri e Paolo Russo, la portavoce del Forum Terzo Settore Claudia Fiaschi, nella cornice del patrocinio concesso dal Presidente della Camera dei Deputati. Una presenza di personalità di tale rilievo ha rappresentato anche un segno di attenzione e sostegno dell’attività dell’Unione, particolarmente apprezzata in questa situazione di nuova e drammatica emergenza, in cui le persone con disabilità restano tra le più penalizzate a causa degli effetti della pandemia.

Mario Barbuto è stato riconfermato Presidente con oltre il 90 per cento dei consensi. Nato a Catania, impegnato nell’Unione fin dagli anni ‘70, in una lunga attività politica e professionale segnata in particolare dal ruolo di direttore del prestigioso Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza di Bologna, e di consigliere comunale nella stessa città.