“Confessioni pericolose” di Mauro Situra

Copertina - Confessioni pericolose
Copertina – Confessioni pericolose

Confessioni pericolose
Storia di un genio tra follia e creatività
di Mauro Situra
Prefazione di Paola Barale
pagg. 160 – euro 17,50
uscita: 10 novembre 2020

LA STORIA DEL “DELFINO” DI ALDO COPPOLA, DA UN’INFANZIA SEGNATA
DA VIOLENZA E POVERTÀ A UN FUTURO DIVERSO OSTINATAMENTE
SOGNATO FATTO DI BELLEZZA E ARMONIA
«Se pensate di non avere nessuna possibilità da giocarvi, sappiate che vi
state sbagliando alla grande. La mia vita, la mia parabola esistenziale e
professionale ne sono la prova inconfutabile. Volere è potere, stampatevelo
bene in testa.»
«Lo dico sempre: tagliare i capelli a qualcuno è un atto d’amore. Se lo fai col
cuore non ti puoi sbagliare».
Un’infanzia complicata segnata da violenze e povertà in un anonimo paesino
dell’hinterland milanese. Non è facile per un ragazzino bello come il sole ma già
dichiaratamente omosessuale muovere i primi passi in un ambiente in cui il disagio e
la durezza che ne deriva è il solo patrimonio su cui contare. La tuta da
metalmeccanico non fa per lui, lui sogna bellezza e armonia: così a soli quattordici
anni Mauro si iscrive a una scuola per parrucchieri e fa pratica in provincia, ma con
ostinazione e pazienza sogna un futuro diverso. La sfrontatezza dei vent’anni lo guida
a bussare alle porte niente meno che di Aldo Coppola, e grazie anche alla sua bellezza
viene notato e assunto in prova. Il resto è storia. In breve Mauro si fa strada, diventa
il “delfino” di Aldo, gli viene affidato il prestigioso atelier di corso Garibaldi, che con lui
si afferma come uno dei centri della Milano bene. Mauro diventa il confidente, l’amico
fraterno delle donne più belle dello star system, che lo adorano e contribuiscono a far
crescere la sua popolarità. Di loro custodisce tutti i segreti…