Benedetta Tobagi al Festival Con-vivere

Con_vivere
Con_vivere

Diritto alla conoscenza tra le norme a tutela del segreto di Stato e la ricerca della verità: è questo il tema che verrà affrontato da Benedetta Tobagi alla quindicesima edizione del Festival Con-vivere dedicato ai Diritti.

“E’ un tema di cui mi occupo da tempo – spiega Tobagi –  il right to know identificato, sin dal 1997, nel corpus di principi a cui gli Stati dovrebbero attenersi per evitare violazioni dei diritti umani, da cui è disceso il dovere per gli Stati a conservare gli archivi. Intendo affrontarlo – spiega la giornalista – insieme all’evoluzione delle norme sul segreto di stato e le varie forme di classificazione dei documenti, sia in relazione alle vicende violente e criminali della storia passata (stragi e non solo), ma anche nelle sue applicazioni legate all’attualità (è di questi giorni lo scontro perché il governo rendesse pubblici i verbali del comitato tecnico in relazione all’emergenza Covid), cercando di fare il punto sulla situazione italiana, i risultati ottenuti e i problemi ancora aperti: quali sono, in concreto, gli ostacoli più significativi all’attuazione del diritto alla conoscenza? e come si sviluppa la dialettica tra questo e il “diritto all’oblio”?”.

La Tobagi, figlia di Walter giornalista del Corriere della Sera assassinato nel maggio del 1980 da un gruppo terroristico di estrema sinistra, ne parlerà in un incontro-dialogo con la direttrice de la Nazione Agnese Pini, che si terrà sabato 12 settembre alle ore 19,00 presso il Sagrato della chiesa del Suffragio.

Le prenotazioni per la conferenza partiranno da sabato 22 agosto: la procedura è semplice: basta collegarsi al sito www.con-vivere.it e registrarsi.