Una settimana in fattoria

Mucca
Mucca

19 – 25 ottobre 2015  una settimana in fattoria:  LA FAVOLA “L’OLI DE MILAN E I CIBI ANTICHI”

Per una settimana la Rotonda della Besana ospita una piccola fattoria didattica aperta alle scuole (mattino) e alla cittadinanza (pomeriggio).

Una mucca da mungere, un asinello da accudire e con Lilli che fa la raccolta differenziata, formaggio, olio e miele da assaggiare

e tanto divertimento con il Gioco dell’Oca più grande d’Italia!

 

Rotonda della Besana

Via Besana 12 – Milano

Ingresso libero:  da lunedì a venerdì 15.00-18.00             sabato e domenica 10.00-18.00

Dal 19 al 25 ottobre 2015 si apre, alla Rotonda della Besana, la settimana dell’iniziativa “LA FAVOLA: L’OLI DE MILAN E I CIBI ANTICHI”, organizzata da ATA Natura, Coldiretti, Fondazione Campagna Amica e Contrada dell’Oca-Fattoria sociale del Friuli, con il patrocinio del Comune di Milano, del Consiglio di Zona 3 e del Consiglio di Zona 4.

Nel corso di tutta la settimana i ragazzi delle scuole milanesi, la mattina, potranno partecipare ai laboratori provando a mungere la mucca Pia, proveniente dalle campagne reggiane e produttrice di ottimo latte che viene usato per produrre Parmigiano Reggiano tutto da assaggiare! Ci sarà anche l’asinella Mina, pronta a incontrare tutti i bimbi e a mostrare loro come si lavora in campagna e anche la mitica Lilli, piccola cagnetta ecologica addestrata a riconoscere i rifiuti e a gettarli negli appositi contenitori della raccolta differenziata. Alle scuole, grazie alla collaborazione con la redazione di Topolino, saranno riservati laboratori di didattici tenuti dai disegnatori del mitico settimanale, con un occhio speciale rivolto alla fattoria di Nonna Papera!

Al pomeriggio, dalle 15.00 alle 18.00, le stesse attività saranno aperte a tutta la cittadinanza: ad aprire i “lavori” tutti giorni sarà la mungitura della mucca Pia, con poi assaggi di prodotti DOC provenienti dalle campagne di tutta Italia. OLIO: uno dei prodotti più antichi delle terre che affacciano sul Mediterraneo, particolarmente  pregiato se prodotto in Italia con olive italiane.  I bambini potranno assistere e partecipare alla frangitura grazie al frantoio dell’azienda TEM delle olive della Perenzana offerte dall’olivicoltore Salvatore Moffa e delle olive del Gargano offerte dall’olivicoltore Domenico Palmieri. PARMIGIANO REGGIANO: nato nel Medioevo nei monasteri di Parma e Reggio Emilia, si produce ancora oggi negli stessi luoghi e con la stessa tecnica.  I bambini potranno assistere alla produzione fin dalla mungitura. PANE: accompagna la storia dell’uomo fin da quando, nella mezzaluna fertile, è iniziata la coltivazione dei cereali (si potrà assistere alla produzione di vari tipi di pane integrale prodotto con farine antiche). MIELE già alcune pitture rupestri ne testimoniano l’uso umano circa diecimila anni fa e le popolazioni antiche gli attribuivano un valore sacro e un’origine divina. SALUMI: vantano una storia molto antica, che parte nel quinto secolo Avanti Cristo in Friuli, con la tecnica di conservazione delle cosce di maiale col sale, sperimentata dai Celti. GORGONZOLA: formaggio dall’origine antica e incerta che fu sicuramente gustato da Carlo Magno nel nono secolo dopo Cristo. ACETO BALSAMICO: quello tradizionale affonda le sue radici già in età romana, anche se la sua produzione è documentata a partire dal 1406 nella storia dell’antico Ducato Estense.

BUON CIBO BUONA TAVOLA:

Mercoledì 21 Ottobre ore 13.00/15.00 incontriamo la scuola, colazione per insegnanti e il mondo della didattica (partecipazione su invito)

Venerdì 23 Ottobre ore 13.00/15.00 incontriamo il Giappone con le sue arti marziali Shorinji Kempo e Kendo (partecipazione su invito)

Domenica 25 settembre gran finale con Ballo medievale per bambini organizzato in collaborazione con l’Istituto Caterina da Siena e i comuni matildici della provincia di Reggio Emilia.

Il titolo LA FAVOLA “L’OLI DE MILAN E I CIBI ANTICHI” prende spunto dal progetto didattico AMICO ULIVO che negli scorsi mesi ha coinvolto le scuole elementari di Milano nella spremitura del primo olio di Milano: con olive arrivate dal Gargano, i bambini milanesi hanno potuto imparare come viene prodotto l’olio e imbottigliarlo di persona con etichette disegnate da loro!

ADOTTA UN ULIVO   Tutti possono sostenere la rinascita dell’uliveto della favola di papà Gino! Come? Adottando una pianta di ulivo nel Gargano (in Puglia).   Il vostro nome verrà segnato sulla pianta e voi riceverete l’olio prodotto dalla stessa. In molti hanno già aderito e tra questi tantissime scuole di Milano.

Per info www.amicoulivo.it