Brunel: “Salviamo il risultato, il Canada ha impostato un’ottima gara”

Jacques Brunel
Jacques Brunel

Leeds (Inghilterra) – Jacques Brunel non nasconde, nella conferenza stampa post-partita, le difficoltà incontrate oggi dagli Azzurri contro il Canada nella sofferta vittoria centrata a Leeds nella seconda giornata della Pool D dei Mondiali: “Sono invecchiato cinque anni in ottanta minuti. Non dobbiamo nasconderci, con l’Irlanda non possiamo permetterci una prestazione di questo tipo, rischieremmo una pesante sconfitta”.

“Il Canada ha impostato bene la partita, ha saputo metterci in difficoltà ma non ci aspettavamo nulla di diverso, sapevamo che avremmo trovato di fronte una squadra di livello, che già contro l’Irlanda nonostante il risultato finale si era ben comportata” ha aggiunto il CT.

Quintin Geldenhuys, vicecapitano degli Azzurri, ha preso il posto di Leonardo Ghiraldini – uscito per un problema al bicipite femorale nel secondo tempo – nella conferenza: “Dobbiamo comunque essere contenti per il risultato finale, che ci tiene in corsa per il passaggio del turno, anche se sappiamo che sarà complicato contro l’Irlanda. Cosa possiamo dire della mischia e delle touche? Non saprei, il metro arbitrale è stato differente rispetto alla Francia”.

Brunel è intervenuto sulle condizioni di Ghiraldini: “Pensiamo ad una distrazione della coscia destra e faremo degli esami nella giornata di domani per comprendere l’entità dell’infortunio”.

Il Canada ha giocato particolarmente bene al largo, noi non abbiamo avuto molte palle di qualità e questo ha permesso loro di avere spesso il controllo del gioco” ha aggiunto il CT azzurro. “Sapevamo che avrebbero difeso da rimessa laterale come effettivamente hanno fatto, senza contest: è difficile giocare in questo modo”.

L’Italia, dopo la conferenza stampa, ha lasciato Leeds e si è trasferita in serata a Cobham dove da domani inizierà la preparazione al match contro l’Irlanda.