Moto GP, ad Assen vince Stoner

Stoner vince il GP di Assen

Assen (Olanda), 30 giugno 2012 di Fiorenzo Di Costanzo. Sul circuito di Assen, considerato da sempre come l’Università delle moto, Casey Stoner, su Honda, ottiene la terza vittoria stagionale e riapre il discorso mondiale, sfruttando al meglio il ritiro di Lorenzo (Yamaha).
Al semaforo verde l’australiano della Honda sfrutta al meglio la prima posizione e mantiene la sua posizione ma la buona notizia per Stoner giunge dalle sue spalle: Bautista alla prima curva scivola e porta con se sull’asfalto il leader del mondiale, lo spagnolo Lorenzo. Rossi (Ducati), partito dalle retrovie, riesce a sfruttare le cadute dei due spagnoli e di Bradl e così si ritrova a battagliare per il quinto posto con Hayden (Ducati), Barbera (Ducati) e Cruthlow (Yamaha) ma l’avventura del Dottore si interrompe ben presto per noie alle gomme che lo costringono a rientrare ai box per poi riuscirne con oltre un giro di ritardo. Intanto, in testa al gruppo, Pedrosa (Honda) e Stoner si scambiano un paio di volte la prima posizione, fin quando l’australiano decide di dare un’accelerata alla propria gara allungando le mani su una preziosissima vittoria. Alle spalle delle due Honda si accende la sfida tra le due Yamaha di Spies e Dovizioso, con l’italiano che nei giri finali riesce a sopravanzare lo statunitense all’ultimo giro e ottiene il terzo gradino del podio. Chiude la top 5 Crutchlow.

Classifica mondiale: Lorenzo e Stoner 140 punti, Pedrosa 121 pt, Crutchlow 77 pt, Dovizioso 76 pt.

Moto2: partenza con il brivido con il contatto tra Luthi e Wilairot con i due costretti al ritiro. In testa al gruppo si accende la battaglia tra Iannone, Redding, Aegeter e Marquez con i primi due che tentanto l’allungo. Iannone sembra avere la vittoria in pugno, ma Marquez non è dello stesso parere e nei giri finali agguanta l’abruzzese e all’ultimo giro lo beffa. Chiude il podio l’inglese Redding, mentre in quarta e quinta posizione troviamo Rabat e De Angelis.

Classifica mondiale: Marquez 127 punti, Iannone 104 pt, Espargaro e Luthi 96 pt, Redding 86 pt.

Moto3: spettacolare gara nella “sorella minore” del motomondiale che vede come sempre grande confusione nelle prime posizioni. Cortese, Vinales, Faubel e Kent sembrano avere il ritmo giusto per allungare ma ben presto vengono ripresi da Rossi, Oliveira e Khairuddin. Ma lo spettacolo vero inizia all’ultimo giro, quando Vinales all’ultima curva sferra l’attacco decisivo e sorprende Cortese e Kent. Chiudono la top 5 Salom e Rossi.

Classifica mondiale: Vinales 130 punti, Cortese 123 pt, Salom 88 pt, Fenati 65 pt, Rossi 56 pt.