VI Nazioni, gli azzurri durano solo un tempo

L'Irlanda straccia gli azzurri

Dublino (Irlanda), 25 febbraio 2012, di Fiorenzo Di Costanzo. Terza giornata del VI Nazioni vede gli azzurri di Brunel impegnati contro gli irlandesi, nella rivincita del match del Mondiale che ha visto  l’Irlanda battere nettamente l’Italia con il punteggio di 36 a 6.
Nelle primissime fasi della partita gli azzurri sono molto aggressivi in difesa e gestiscono bene l’ovale nella fase di conquista del territorio. È un inizio che fan ben sperare e Botes ha due opportunità di mettere a segno i primi punti. Il primo calcio piazzato è sbilenco, il secondo è preciso. La risposta dell’Irlanda non si fa attendere e sfruttando un velo involontario tra Sgarbi e Venditti, Sexton porta il punteggio in parità. Ma dopo una buona partenza ecco che arriva, inevitabilmente, il primo svarione difensivo degli azzurri che da la possibilità agli irlandesi di assediarci e di mettere a segno la prima meta del match con Earls. La reazione dell’Italia però è da grande squadra: Botes entra nel vivo del gioco e prima lancia Sgarbi verso la meta, ma viene fermato a pochi metri, poi imbecca Parisse, che riesce a schiacciare in mezzo ai pali. Il risultato è nuovamente in equilibrio, sul 10 pari. La parità agguantata dagli azzurri non fa altro che risvegliare l’orgoglio degli irlandesi e Sexton sale in cattedra prendendo anche decisioni rischiose calciando due punizioni in touche e, sulla seconda rimessa, Bowe trova la meta del 17 a 10 che chiude la prima frazione di gara.
Ad inizio ripresa le due squadre sembrano recitare il copione della prima metà di gara, con Botes che ha la possibilità di riportare sotto gli azzurri ma il suo calcio è molto impreciso: è l’ultimo sussurro dell’Italia, che da qui alla fine subirà la forte pressione dell’Irlanda. Il break decisivo porta la firma di Sexton, che mette a segno due punizioni di fila (7/8 di piede a fine partita), la parole “fine” viene scritta da Bowe, che segna la terza meta per l’Irlanda. Il resto della partita è un continuo soffrire per gli azzurri che negli ultimi 3 minuti subiscono ben 12 punti, siglati dalle mete di Court e di Trimble.

Risultato finale: Irlanda 42 – Italia 10

Negli altri match di giornata il Galles batte in trasferta l’Inghilterra con il punteggio di 19 a 12, così come la Francia ha la meglio sull’ostico campo della Scozia con il punteggio di 23 a 17.