Gavin James in Italia a Giugno

saarloos special guest
saarloos special guest

GAVIN JAMES, già tra gli artisti più amati d’Irlanda, arriva per la prima volta in Italia con una data imperdibile l’11 giugno al Santeria Social Club di Milano.

Classe 1991, nato e cresciuto a Dublino in una famiglia di musicisti, GAVIN JAMES manifesta la sua passione per la musica già all’età di 8 anni, quando comincia a scrivere i suoi primi testi. Successivamente forma la sua prima rock band, finché inizia ad ottenere successo da solista.

Nel 2015 pubblica il suo primo album “Bitter Pill” – omaggio ad Alanis Morissette – certificato disco di Platino in Irlanda. Con l’omonimo brano vince il “Choice Music Prize” premio per il miglior singolo del 2015 e, grazie al grandioso successo, nello stesso anno, viene invitato ad aprire i tour di Ed Sheeran e Sam Smith.
Nel 2016 ha intrapreso il suo primo tour, ottenendo quattro date sold out nelle città di Londra, Amsterdam, Dublino e Los Angeles. Nello stesso anno, GAVIN JAMES vince il premio “Breaking Artist” al Music Business Worldwide A&R Awards e pubblica “Winter Songs”, una raccolta di 6 brani natalizi che include classici come “Fairytale of New York”, “Driving Home for Christmas” e “White Christmas”.

GAVIN JAMES è un sostenitore dell’anti-bullismo nelle scuole. Infatti nell’ottobre dell’anno scorso, si è esibito al Diana Award per il 17esimo anniversario del programma dell’anti-bullismo a Londra: per l’artista irlandese è un argomento molto delicato e di valore, tanto che nella canzone “22” viene racchiusa la sua esperienza da giovane.

L’11 giugno sarà una data molto attesa e un’occasione unica per vedere da vicino il talentuoso GAVIN JAMES a Milano.

Special guest i Saarloos, il nuovo duo irlandese formato da Brian McGovern e Craig Gallagher, cantautori acclamati dalla critica, il cui successo ha già permesso loro di raggiungere 4 milioni di stream su Spotify. Oltre a Gavin James, i Saarloos hanno avuto l’onore di accompagnare sul palco artisti del calibro di The Coronas, Daniel Bedingfield, Picture This e Bon Jovi. I loro live li hanno portati a girare tutta l’Europa, dove hanno collezionato sold out ad Amsterdam, Rotterdam e Dublino.

San Patrick’s Day allo Spirit de Milan

Spirit of Ireland
Spirit of Ireland

Venerdì 16, sabato 17 e domenica 18 marzo lo SPIRIT DE MILAN (via Bovisasca, 59, Milano), la cattedrale in cui si incontrano la cultura swing e la passione per la bellezza e la tradizione, alla riscoperta del fascino di Milano e della “milanesità”, si colora di verde per festeggiare l’atteso San Patrick’s Day con il festival SPIRIT OF IRELAND!

L’evento, giunto alla seconda edizione, nel 2017 ha ospitato ben 4000 persone in tre giorni, facendogli vivere un’esperienza unica all’interno di una vera e propria Irlanda in terra meneghina.

Tre giornate in cui saranno protagonisti workshop di danze irlandesi, sessioni musicali e piatti tipici della cucina (Guinness e ostriche in primis!) e i migliori whiskey per finire la domenica con un tipico Irish brunch con tante proposte anche per i bambini.

SPIRIT of Ireland sarà presentato da JUDE SWEENEY, autentico showman irlandese, nonché cantante e ballerino di Lindy Hop!

Per le serate di venerdì 16 e sabato 17 marzo l’ingresso è di 15 euro, con una consumazione (soci Spirit de Milan 10 euro).

Ingresso gratuito per i bambini fino ai 12 anni, ma anche per tutti gli irlandesi in visita a Milano, per chi si chiama Patrizio/a, per chi compie gli anni nel giorno dell’evento e per chi parteciperà alla jam session (iscrizioni sul sito dello Spirit of Ireland). In più, una birra omaggio a chi ha i capelli rossi!

Domenica 18 marzo l’ingresso è gratuito per tutti durante tutta la giornata.

Ecco il programma:
Venerdì 16 marzo
18.30 apertura porte
19.00 – 20.00 Stage di danze Irlandesi con Gens d’Ys
dalle 19.30 Irish Dinner
20.00 – 21.00 Irish dj set + Dance
21.00 – 22.30 Gens d’Ys Irish Dance Show
22.45 – 23.30 Connla
23.30 – 01.00 The Led Farmer

Sabato 17 marzo
Dalle 13.30: diretta video sul maxi schermo del 5° round di rugby del Campionato di NatWest 6 Nazioni (Italia – Scozia, Inghilterra – Irlanda e Galles – Francia).
17.00 – 18.00 Stage Danze Irlandesi per bambini con Gens d’Ys
18.00 – 19.00 Stage Danze Irlandesi con Gens d’Ys
19.00 – 20.00 Irish dj set + Dance
dalle 19.30 Irish Dinner
20.00 – 21.30 The Rumpled
21.30 – 22.30 Connla
22.30 – 23.00 Animazione Danze Irlandesi con Gens d’Ys
23.30 – 01.00 The Led Farmer

Domenica 18 marzo
12.00: apertura porte
dalle 12.30 Irish Brunch (su prenotazione, 25 euro adulti, 15 euro bambini fino ai 12 anni)
13.00 – 14.30 Irish session con The Rumpled
15.00 – 16.00 Stage danze Irlandesi per bambini
15.00 – 16.00 Storytellers sulle leggende irlandesi con Damatrà
16.00 – 17.00 Stage Danze Irlandesi con Gens d’Ys
18.00 – 18.30 Gens d’Ys Irish Dance Show
18.30 – 19.30 Irish dj set + Dance
dalle 19.30 Irish Dinner
19.30 – 21.00 Keily’s Folk
21.00 – 21.30 Gens d’Ys Irish Dance Show
21.30 – 23.00 The Led Farmer

Italia, I 26 convocati per l’Irlanda

Conor O'Shea
Conor O’Shea

Il CT della Nazionale Italiana Rugby, Conor O’Shea, ha convocato ventisei giocatori per la seconda giornata del NatWest 6 Nazioni 2018 che sabato vedrà gli Azzurri affrontare l’Irlanda all’Aviva Stadium di Dublino alle ore 14.15 (15.15 in Italia, diretta DMAX dalle 14.30).

A conclusione dell’allenamento pomeridiano al “Giulio Onesti” di Roma, lo staff tecnico ha rilasciato ai rispettivi Club e franchigie di appartenenza i giocatori George Biagi, Giulio Bisegni, Renato Giammarioli, Giovanni Licata (infortunato) ed Edoardo Padovani.

La Squadra Nazionale volerà domani mattina a Dublino per finalizzare la preparazione al test contro l’Irlanda. L’annuncio della formazione titolare per la partita di sabato è prevista – in diretta su www.facebook.com/federugby – alle ore 14 di giovedì dall’hotel sede del ritiro dell’Italia.

Questi gli atleti convocati:
Piloni
Simone FERRARI (Benetton Rugby, 9 caps)
Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 21 caps)*
Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby, 3 caps)
Nicola QUAGLIO (Benetton Rugby, 3 caps)*
Marco RICCIONI (Benetton Rugby, esordiente)*

Tallonatori
Luca BIGI (Benetton Rugby, 7 caps)
Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulousain, 90 caps)
Oliviero FABIANI (Zebre Rugby Club, 4 caps)

Seconde linee
Dean BUDD (Benetton Rugby, 7 caps)
Federico RUZZA (Benetton Rugby, 3 caps)*
Alessandro ZANNI (Benetton Rugby, 100 caps)

Flanker/n.8
Maxime Mata MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 12 caps)*
Sebastian NEGRI DA OLEGGIO (Benetton Rugby, 3 caps)
Sergio PARISSE (Stade Francais, 130 caps) – capitano
Abraham STEYN (Benetton Rugby, 17 caps)

Mediani di mischia
Edoardo GORI (Benetton Rugby, 66 caps)*
Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club, 9 caps)*

Mediani d’apertura
Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 34 caps)
Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 26 caps)
Ian MCKINLEY (Benetton Rugby, 3 caps)

Centri-Ali-Estremi
Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 9 caps)*
Tommaso BENVENUTI (Benetton Rugby, 46 caps)*
Tommaso BONI (Zebre Rugby Club, 9 caps)*
Tommaso CASTELLO (Zebre Rugby Club, 6 caps)
Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 4 caps)
Matteo MINOZZI (Zebre Rugby Club, 4 caps)*

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

Calendario NatWest 6 Nazioni 2018
Italia v Inghilterra 15-46, Roma 4 febbraio
Irlanda v Italia, Dublino 10 febbraio
Francia v Italia, Marsiglia 23 febbraio
Galles v Italia, Cardiff 11 marzo
Italia v Scozia, Roma 17 marzo

Spazio Teatro 89 di Milano: 5a edizione dell’Irish Music Fest

foto LyraDanz
foto LyraDanz

Flauti, cornamuse, mandolini, violini, percussioni, arpe, tamburi (anzi, bodhran), bouzouki ma non solo: tornano le atmosfere d’Irlanda allo Spazio Teatro 89 di Milano con la quinta edizione dell’Irish Music Fest.

Da venerdì 12 gennaio a venerdì 9 febbraio l’auditorium di via Fratelli Zoia 89 ospiterà quattro concerti dedicati ai suoni, agli strumenti e ai balli tipici dell’Isola di smeraldo. Proprio le danze – si tratta di una novità – avranno un ruolo di primo piano nella prossima stagione: prima di ogni concerto (dalle 19.30 alle 20.30), infatti, i docenti della Tara Dance Academy organizzeranno degli stage dedicati ai balli tipici irlandesi.

Non solo: i partecipanti ai corsi avranno la possibilità di esibirsi, insieme agli insegnanti, durante i concerti, sulle note degli artisti impegnati sul palco dello Spazio Teatro 89. Il costo d’iscrizione ai workshop è pari a 5 euro e la partecipazione ai corsi dà diritto all’ingresso ridotto al concerto e ad una consumazione gratuita al bar del teatro (per informazioni e iscrizioni: biagio@taraschool.it).

Il primo live della nuova stagione è affidato, venerdì 12 gennaio (ore 21.30; ingresso 10-13 euro), ai Ceol (parola che in gaelico significa semplicemente musica), trio flauto-chitarra-bodhran che farà rivivere le antiche note della musica del mondo delle fate, tra atmosfere dolci e incantate e danze allegre e sfrenate.

Da diversi anni i Ceol accompagnano le performance della Tara School of Irish Dancing, dando vita a serate festose, in linea con la più autentica tradizione irlandese.
Dopo l’esibizione dei Ceol, l’Irish Music Fest proseguirà con i concerti dell’Inis Fail trio (19 gennaio), dei Lyradanz (26 gennaio) e del gruppo Il Bandarone (9 febbraio).

SPAZIO TEATRO 89, via Fratelli Zoia 89, Milano
Tel: 02-40914901; info@spazioteatro89.org; www.spazioteatro89.org
Biglietti: intero 13 euro; ridotto 10 euro (under 25, over 65, convenzioni)

Irish Music Fest – Dal 12 gennaio al 9 febbraio 2018
Venerdì 12 gennaio: Ceol
Venerdì 19 gennaio: Inis Fail trio
Venerdì 26 gennaio: Lyradanz
Venerdì 9 febbraio: Il Bandarone