Pedrosa sorprende tutti

La Honda di Pedrosa

Motegi (Giappone), 2 ottobre 2011 di Fiorenzo Di Costanzo. Si aspettava un dominio della Honda e così è stato, con ben 4 moto piazzate nei primi 5 posti, ma a spuntarla non è Stoner, ma un preciso e ragioniere Pedrosa che non commette errori e porta a casa una bella vittoria.
Le emozioni arrivano subito, addirittura prima del segnale del via: Dovizioso, Simoncelli e Crutchlow commettono “falsa partenza” e saranno puniti con un ride trough. Scattono bene i due piloti Honda, Stoner e Pedrosa che girano per primi alla prima curva. Rossi parte abbastanza bene, ma si trova in mezzo alle due Yamaha che lo schiacciano e scivola nella ghiaia: il GP del “Dottore” dura poco, meno di un giro. Ma le emozioni non finiscono qui: Stoner sbaglia le misure di una staccata e va fuori pista, ma è bravo a rimanere in piedi e a controllora la sua Honda. L’australiano rientrerà in settima posizione. Lorenzo, unico avversario del pilota Honda verso il titolo mondiale, non riesce ad approfittare delle difficoltà di Stoner e a mantenere il ritmo del leader della gara, lo spagnolo Pedrosa. Stoner tuttavia non si demoralizza e da via alla sua rimonta, con due ottimi sorpassi e ,avvalendosi delle penalità dei tre “furbetti” della partenza, si riporta velocemente in terza posizione. Le tre posizioni di vertice sono ormai cristallizzate: Pedrosa guida il GP, inseguito da Lorenzo e Stoner. Le emozioni tuttavia non mancano nemmeno nella parta finale della gara, con la rimonta a braccietto di Dovizioso e Simoncelli che si izzano fino alla quarta e quinta posizione per poi darsi battaglia per una piazza d’onore: alla fine sarà Simoncelli il più felice dei due. Rammarico e paura per Bautista, Elias e Barbera: i primi due costretti al ritiro mentre erano in quarta e settima posizione, la loro miglior prestazione stagionale; il terzo verrà trasportato in barella dopo una brutta caduta.

Classifica Mondiale: Stoner 300 punti, Lorenzo 260 punti, Dovizioso 196 punti, Pedrosa 195 punti, Spies 156 punti.

Moto2: grande prova di Iannone che si aggiudica il terzo GP stagionale precedendo il nuovo leader mondiale, lo spagnolo Marquez. Il giovane italiano ha studiato gli avversari nella prima parte della gara, per poi prendersi la prima posizione ed allungare sul gruppo. Andrea è stato molto bravo negli ultimi giri, quando Marquez si è fatto sotto fino a superare il nostro portacolori che, tuttavia, si riprende rapidamente la testa della corsa. Alle spalle dei due si piazzano Luthi e Bradl, che con la quarta posizione perde la testa del campionato.

Classifica Mondiale: Marquez 235 punti, Bradl 234 punti, Iannone 157 punti, De Angelis 132 punti, Corsi 126 punti.

Classe 125: nell’ottavo di litro finalmente arriva la prima vittoria in carriera per il francese Zarco, che precede sulla linea del traguardo il leader del mondiale, Nico Terol. Alle loro spalle troviamo Faubel e Vinales.

Classifica Mondiale: Terol 261 punti, Zarco 230 punti, Vinales 190 punti, Cortese 180 punti, Folger 140 punti