Alessandra Angelini

Alessandra Angelini - Primavera -

Dal 15 al 23 ottobre, in occasione dell’annuale appuntamento con la mostra mercato  Antiquariato Nazionale, giunta alla sua XXV edizione, l’artista Alessandra Angelini partecipa all’evento con Conversazione: un’installazione inedita e originale, composta da creazioni in legno scindibili dal loro accorpamento.

L’opera di Alessandra Angelini è collocata nel Cortile d’Onore della storica Villa Castelbarco Albani a Vaprio D’Adda, alle porte di Milano. Per l’occasione il Cortile d’Onore è trasformato in spazio chiuso attraverso una pavimentazione, un rivestimento parietale in legno e un metaforico soffitto in tessuto.

L’artista crea uno spazio scenografico partendo da una base circolare verde bosco del diametro di 5 metri e, ai vertici di un ipotetico triangolo inscritto nella circonferenza, colloca tre piedistalli in legno nero con lievi interventi pittorici in oro, che sostengono tre coppie di “sedie scultura”: “Ape regina”, “Primavera” e “Pierrot lunaire – Omaggio a Schoemberg”. Ognuna, lavorata a scalpello e intarsiata, presenta effetti cromatici e segnici tali da farne vere e proprie sculture policrome. Questo effetto è dovuto  alle diverse modulazioni di scavo eseguite sui blocchi di legno multilaminare a stratificazioni policrome, appositamente progettate dall’artista.  La gamma cromatica utilizzata da Alessandra Angelini si mantiene prevalentemente sui toni del nero, del bianco e del verde.

12 pannelli, intitolati “Metamorfosi” – in piallaccio di legno naturale e tinto con interventi artistici  in double face – scendono dal soffitto come sospesi nell’aria e creano con le opere sottostanti un dialogo caratterizzato da un alternarsi di similitudini e opposizioni.

Infatti le “sedie sculture” e i pannelli, pur avendo caratteristiche molto diverse di stabilità e leggerezza, sono accomunati da un carattere svettante, continui rimandi cromatici e segni dorati che costituiscono il filo conduttore e il collante dell’installazione.

La composizione mette in luce lo studio accurato che, nel corso della sua carriera artistica, Alessandra Angelini ha dedicato al legno e al suo rapporto con lo spazio. Questo materiale esalta la sua lavorazione creativa che oltrepassa i confini della scultura e del design e dà vita a creazioni uniche e innovative, caratterizzate da un forte impatto visivo dal punto di vita strutturale, grafico e pittorico.

Con Conversazione l’artista ha scelto di usare un materiale antico e trattarlo in modo contemporaneo, mettendo in comunicazione il passato con il presente.

Nella sua ricerca si sofferma anche sull’aspetto poetico ed estetico del legno, sulla possibilità di reinterpretarlo, facendo emergere nuove emozioni e una nuova vita.

“Il legno – commenta Alessandra Angelini –  ha una dimensione che oltrepassa lo standard per tornare ad essere un tronco da incidere, stampare, assemblare, scolpire, trasmutare in altre forme e apparenze, tanto che avvicinandosi a lui e toccandolo, si può dire con un certo stupore: è legno!”.

La mostra è patrocinata dal Comune di Vaprio d’Adda, dalla Provincia di Milano e dal dipartimento Commercio Turismo e Servizi Regione Lombardia.

Le opere appartenenti a questa installazione sono state realizzate con il contributo tecnico della Tabu S.P.A., Cantù, che ha collaborato con l’artista fornendo le specie legnose più consone alle sue esigenze. Da anni l’azienda coniuga un’approfondita conoscenza della materia all’utilizzo di tecnologie sempre più avanzate, accompagnate da una forte sensibilità verso l’uomo e l’ambiente e l’interesse alla sperimentazione in campo artistico.

 Cenni biografici

Alessandra Angelini nasce a Parma nel 1953. Si diploma in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Da qui inizia il suo percorso artistico, dettato da un’estrema curiosità che la conduce verso la sperimentazione di tecniche e di materiali. Si dedica a diversi linguaggi espressivi: pittura, incisione, grafica, scultura, fotografia. Di ognuno approfondisce lo studio della tecnica e le possibili associazioni, creando contaminazioni tra procedimenti e opere ibride.

Ha partecipato a numerose mostre personali e collettive in Italia e nel mondo e le sue opere sono presenti nelle collezioni di importanti musei nazionali e stranieri.

Dal 2005 è titolare della cattedra di Grafica e Tecniche dell’Incisione all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Attualmente vive e lavora tra Milano e Pavia.

Coordinate

 

Titolo                                      ALESSANDRA ANGELINI PARTECIPA A “ANTIQUARIATO NAZIONALE”

Sede                                     Villa Castelbarco Albani, Vaprio D’Adda – Mi
                                               a solo 1 km dal casello autostradale di Trezzo sull’Adda (A4  MI-BG) 

Date                                       15 – 23 ottobre 2011

Orari                                      da lunedì a venerdì dalle ore 15 alle 20

                                               sabato e domenica dalle 10.30 alle 20.30  

Ingresso                               intero €10, ridotto €6

                                   

Informazioni al pubblico Villa Castelbarco Albani, Vaprio D’Adda – Mi

                                               Tel. 02 90 96 5254 – 02 90 96 6953                                           

                                               www.villacastelbarco.com