28.5 C
Milano
mercoledì, Maggio 18, 2022

L’Inter si aggiudica il Trofeo Tim

 

Trofeo Tim

Bari, 18 agosto 2011 di Fiorenzo Di Costanzo. Undicesima edizione del Trofeo Tim, divenuto ormai un appuntamento estivo imperdibile per gli amanti del calcio, che vede di fronte, come da tradizione, la Juventus, l’Inter ed il Milan. Il torneo prevede tre mini partite da 45′ e sono previsti i calci di rigore in caso di parità al termine del tempo regolamentare.

Juventus – Inter: la prima mini partita vede contrapposte le due compagine protagoniste dell’estate per i strascichi di “Calciopoli”. Le due formazioni si presentano al calcio d’inizio con le formazioni tipo. La Juventus parte subito bene e con le geometrie di Pirlo le azioni sono fluide e veloci: arriva così il gol di Vucinic che al 9° minuto è imbeccato dall’ex milanista e infila Castellazzi sul primo palo. La reazione dell’Inter è nervosa e poco ragionata: prima sfiora il gol con una botta di Obi, ben neutralizzata da Storari, poi si fa pericolosa più volte su azione di calcio piazzato e al 16° minuto Ranocchia, su calcio d’angolo, anticipa Bonucci ed insacca la rete del pareggio. La Juventus continua a controllare il ritmo della partita e crea buone occasioni con azioni di contropiede, ma la retroguarda interista riesce sempre ad evitare il peggio. La partita giunge così alla lotteria dei rigori dove sbagliano Pasquato e Pandev ma risulta decisiva la traversa incocciata da Barzagli.

Risultato finale: Juventus 1 – Inter 1, (6-7 d.c.r.). Marcatori: Vucinic (Juventus) 9′; Ranocchia (Inter) 16′

Juventus – Milan: antipasto del “Trofeo Berlusconi” che si disputerà domenica prossima. Nella Juventus trova spazio Vidal che gioca avvanzato facendo da spalla a Matri, il Milan schiera una formazione “atipica” con la presenza nell’11 titolare di diversi giovani. Primi 10 minuti abbastanza equilibrati con le due squadre che cercano di costruire gioco, ma al 13° minuto su palla persa da Vidal il Milan riparte e Boateng lancia Cassano nell’uno contro uno con Bonucci. Per il barese è troppo facile saltare il difensore juventino e segna la rete dell’1 a 0. Dopo pochi minuti è ancora Cassano a sfiorare la rete su un tiro-cross di Boateng. Il Milan lentamente cresce e sfiora ancora la rete con Van Bommel da oltre 20 metri. Al 20° minuto fiammata di Vidal: prende palla sui 25 metri e calcia verso la porta di Roma; il portiere milanista scende male a terra e non può far altro che sfiorare la palla che finisce alle sue spalle. Con un pò di fortuna la Juventus si porta sulla parità. Dopo la mezz’ora botta e risposta tra Cassano e Vidal: il barese porta a spasso l’intera difesa bianconera ma la sua conclusione non è precisa; il cileno, trovato splendidamente da Pazienza, tira a botta sicura ma Roma gli chiude bene lo specchio  della porta e sulla ribattuta è sfortunato e trova la traversa. Trascorrono pochi minuti e Vucinic su calcio piazzato sfiora l’incrocio dei pali con Roma che resta immobile. Quando la partita sembra destinata ai rigori ecco la doccia fredda per il Milan: cross dalla sinistra di Vidal che trova Matri al centro dell’area di rigore che insacca di testa nell’angolino alla destra di Roma. La Juve batte il Milan per 2 reti a 1.

Risultato finale: Juventus 2 – Milan 1. Marcatori: Cassano (Milan) 13′, Vidal (Juventus) 21′, Matri (Juventus) 47′

Milan – Inter: rivincita della Supercoppa Italiana disputata a Pechino. Le due squadre si schierano con una formazione speculare: un mix tra veterani e giovanissimi. Al 9° minuto la prima occasione del match: Cassano protegge bene palla e supera Ranocchia prima di servire una palla d’oro ad Emanuelson che calcia debolmente favorendo l’intervento di Castellazzi. La risposta dell’Inter non si fa attendere e al 12° minuto Milito trova la traversa da calcio di punizione dal limite. Al 17° minuto grande intervento di Castellazzi che nega la gioia del gol al giovanissimo Boateng trovato al centro dell’area di rigore da Abate. La partita si sblocca al 28° minuto: Cambiasso lancia in profondità Milito che supera Amelia con un tocco di esterno destro. Il gioiello dell’argentino vale l’1 a 0 per l’Inter. La partita si mantiene equilibrata ma non si vedono altre occasioni da rete.

Risultato finale: Milan 0 – Inter 1. Marcatori: Milito (Inter) 28′

Classifica finale: Inter 5 punti, Juventus 4 punti, Milan 0 punti

 

0 Condivisioni

Articoli

“La fine del mondo” al teatro Franco Parenti di Milano

La grande questione da cui muove la storia è la totale indifferenza delle persone davanti al disastro ecologico: nonostante da decenni si parli di punto...

Edoardo II vs Elisabetta II: scopri di più!

Prima nazionale Dal 10 al 29 maggio 2022 EDOARDO II o IL MONDO INTERO PER NEMICO di Christopher Marlowe concept Ciro Ciancio e Andrea Piazza regia Andrea Piazza traduzione e adattamento Ciro...

“Capaci 30 anni dopo” al Teatro Carcano di Milano

Milano è memoria. Dieci giorni di iniziative per il trentennale della strage di Capaci Al via domani, 19 maggio, con "Capaci 30 anni dopo" al...

Resta Connesso

1,478FansLike
396FollowersFollow
137FollowersFollow
- Advertisement -

Ultimi Articoli

“La fine del mondo” al teatro Franco Parenti di Milano

La grande questione da cui muove la storia è la totale indifferenza delle persone davanti al disastro ecologico: nonostante da decenni si parli di punto...

Edoardo II vs Elisabetta II: scopri di più!

Prima nazionale Dal 10 al 29 maggio 2022 EDOARDO II o IL MONDO INTERO PER NEMICO di Christopher Marlowe concept Ciro Ciancio e Andrea Piazza regia Andrea Piazza traduzione e adattamento Ciro...

“Capaci 30 anni dopo” al Teatro Carcano di Milano

Milano è memoria. Dieci giorni di iniziative per il trentennale della strage di Capaci Al via domani, 19 maggio, con "Capaci 30 anni dopo" al...

Luchè feat. Marracash: “Le pietre non volano” il videoclip ufficiale

È finalmente disponibile su Youtube il videoclip ufficiale del singolo LE PIETRE NON VOLANO di LUCHÈ FEAT. MARRACASH, primo brano estratto dal grande progetto...

In Lombardia si può ricavare subito biometano per alimentare 200mila auto per un anno

70milioni di metri cubi di biometano, capaci di alimentare 200mila auto per 11mila km all’anno ciascuna, reperibili letteralmente a Km0, grazie ai soli rifiuti...