Il Beautiful Team

Il Beautiful Team

SHEFFIELD2011 – L’ultimo giorno dei Campionati Europei 2011 si chiude con l’inno risuonato più spesso: quello italiano. Il gradino più alto del podio accoglie infatti, per la sesta volta, l’Italia.

A regalare la sesta medaglia d’oro, la decima complessivamente della spedizione azzurra, eguagliando così il record di Bolzano ’99, è stata la Nazionale di sciabola maschile. Aldo Montano, Gigi Tarantino, Diego Occhiuzzi e Giampiero Pastore conquistano il terzo successo europeo consecutivo, dopo Plovdiv2009 e Lipsia2010.

L’oro è arrivato al termine della finale che ha visto gli azzurri superare, col punteggio di 45-38, la Germania dei più giovani Limbach, Hartung, Wagner e Huebner.

I “ragazzi” del Commissario tecnico, Giovanni Sirovich, hanno condotto il match sin dal primo parziale, quando Aldo Montano ha inflitto un sonoro 5-0 al primo frazionista tedesco, lanciando poi Diego Occhiuzzi e Gigi Tarantino che hanno portato il distacco sino al +11.

“Semplicemente fantastici – commenta il Commissario tecnico della Nazionale di sciabola, Giovanni Sirovich -. E’ un gruppo che non molla mai e che ha una carica dentro straordinaria. Conquistare due medaglie d’oro con la sciabola femminile e con quella maschile è un infuso importantissimo d’entusiasmo a tutto l’ambiente”.

“Se le fiorettiste sono il dream team, noi siamo il “beautiful team”- dice Aldo Montano scherzando coi compagni subito dopo la vittoria -. Non saremo giovanissimi, ma siamo i più belli! Questa – prosegue poi seriamente – squadra è unica per quello che ha vinto e per la fame che abbiamo ancora di vittorie”. Fa eco Diego Occhiuzzi: “La nostra forza è il gruppo. Siamo uniti, compatti e sappiamo recuperare se qualcuno ha un calo. Meritiamo questo successo e meritiamo di prenderci tutto quello che c’è ancora da prendersi”.

Gli azzurri hanno raggiunto la finale, dopo la vittoria nel tabellone dei quarti contro l’Ungheria per 45-38 e superando, in semifinale la Romania di Dumitrescu e Dolniceanu per 45-32.

Si è invece fermata ai quarti la corsa della Nazionale di spada femminile. Il quartetto composto da Bianca Del Carretto, Nathalie Moellhausen, Mara Navarria e Cristiana Cascioli, dopo l’esordio vincente, nel tabellone delle 16, contro l’Olanda per 45-21, è stato sconfitto dalla Russia per 45-32. Le azzurre, al termine degli assalti contro Russia ed Ungheria nel tabellone dei piazzamenti, hanno concluso al quinto posto in classifica. “La sconfitta brucia – ammette senza celarlo il Ct della spada Sandro Cuomo – ma riusciamo ad attenuare il rammarico se guardiamo alla qualificazione olimpica dove, col quinto posto di oggi, siamo riuscite a tenere alle spalle le dirette avversarie. Adesso si lavorerà per Catania, con ancora più grinta e voglia di vincere”.

L’Italia è stata doppiamente protagonista della fase finale di questi Campionati Europei. Al di là della vittoria nella prova di sciabola maschile e del primato nel medagliere e nella Coppa delle Nazioni, i colori azzurri sono stati applauditi anche nel corso della cerimonia di chiusura, quando la bandiera dei Campionati Europei è passata dalle mani degli organizzatori di Sheffield2011 a quelli dell’edizione 2012 che si terrà a Legnano dal 15 al 20 giugno. “Siamo pronti ad organizzare un evento – ha dichiarato il Presidente del Comitato organizzatore Legnano2012 – che, oltre al valore sportivo, servirà anche per dare la carica ai nostri atleti ad un mese dall’inizio delle Olimpiadi di Londra2012. Stiamo lavorando già da tempo e tanto faremo ancora per un coinvolgimento di tutta l’Italia schermistica”.

 

Campionati Europei Sheffield2011 – 19 Luglio

Sciabola maschile

Finale

ITALIA b. Germania 45-38

Finale 3°-4° posto

Russia b. Romania 45-36

Semifinale

ITALIA b. Romania 45-29

Germania b. Russia 45-35

Quarti

ITALIA b. Ungheria 45-38

Romania b. Ucraina 45-35

Germania b. Bielorussia 45-41

Russia b. Spagna 45-29

 

Classifica (11): 1. ITALIA, 2. Germania, 3. Russia, 4. Romania, 5. Bielorussia, 6. Ungheria, 7. Ucraina, 8. Spagna, 9. Francia, 10. Polonia, 11. Georgia.

 

Spada femminile

Finale

Romania b. Russia 45-31

Finale 3°-4° posto

Francia b. Estonia 43-41

Semifinali

Romania b. Francia 45-38

Russia b. Estonia 45-42

Tabellone 5°-6° posto

ITALIA b. Ungheria 45-38

Tabellone 5°-8° posto

ITALIA b. Germania 45-37

Quarti

Romania b. Ungheria 43-37

Francia b. Polonia 45-41

Estonia b. Germania 45-38

Russia b. ITALIA 45-32

Tabellone delle 16

ITALIA b. Olanda 45-21

Classifica (16): 1. Romania, 2. Russia, 3. Francia, 3. Estonia, 5. ITALIA, 6. Ungheria, 7. Germania, 8. Polonia.