Gli italiani in vacanza non tollerano “coppie sdolcinate”

Coppie sdolcinate
Coppie sdolcinate

Si avvicinano i ponti di novembre e dicembre e molti italiani stanno pianificando una breve fuga di qualche giorno, chi con il proprio partner, chi in famiglia con i propri figli, chi con gli amici o anche da soli.

Una volta chiarita la meta e la compagnia, a meno che non si sia scelta una destinazione “sperduta”, capiterà per forza di imbattersi in altri vacanzieri, o in albergo o durante qualche gita o tour di gruppo, e non potendo scegliere chi incontrare a molti capiterà anche di avere esperienze poco piacevoli con qualcuno con cui non vorrebbero mai aver a che fare nella vita. Ma cosa disturba di più i turisti italiani?

Secondo il potente motore di ricerca di voli e hotel www.jetcost.it più della metà (54%) non sopporta le coppie troppo “sdolcinate”.  Altre tipologie di vacanzieri poco graditi che si vorrebbero evitare sono le persone che non smettono mai di parlare e le famiglie con bambini indisciplinati.

Il team di Jetcost ha condotto un sondaggio nell’ambito di uno studio sulle esperienze di vacanza degli europei realizzato su 3.500 persone di età superiore ai 18 anni, andate in vacanza almeno due volte negli ultimi tre anni.

Inizialmente a tutti gli intervistati è stato chiesto con chi preferivano andare in vacanza e la maggior parte (37%) ha risposto di preferire le partenze in famiglia (coppia e figli); il 23% ha ammesso di amare i viaggi in coppia senza figli, il 19% con un gruppo di amici, il 15% con il maggior numero di parenti possibile e infine il 9% ha detto di voler andare in vacanza da solo.

A tutti è stato poi domandato se gli faceva piacere incontrare altre persone quando erano in vacanza o preferivano restare soli con i compagni di viaggio, e la stragrande maggioranza, il 68%, ha dichiarato di voler incontrare altre persone, siano essi connazionali o stranieri, solo il 19% ha risposto di non voler incontrare nessuno; non solo, il 12% ha ammesso che questo dipendeva dal tipo di persone che avrebbero potuto incontrare.

Andando ad approfondire, la domanda successiva è stata quali fossero le tipologie di persone o i gruppi che avrebbero preferito non incontrare durante le vacanze, e queste sono state le risposte più comuni:

1. Coppie sdolcinate – 54%.
3. Fumatori – 42%.
4. Persone “pesanti” che non smettono mai di parlare – 34%.
5. Donnaioli -32%.
6. Bambini indisciplinati – 27%.
7. Gruppi di addii al celibato – 20%.
8. Gruppi di anziani – 13%.

La maggioranza degli intervistati (54%) che ha dichiarato di considerare le “coppie sdolcinate” come la tipologia peggiore da incontrare, ha giustificato la risposta dicendo di “essere in vacanza per rilassarsi e stare in pace e di non voler avere intorno una coppia stucchevole”, mentre un altro 28% ha dichiarato di trovare molto fastidiose le effusioni pubbliche troppo sfacciate. Infine, più di un terzo, il 33%, ha ammesso di aver inventato scuse per non trascorrere del tempo con quella coppia.

Un rappresentante di Jetcost ha dichiarato: “Abbiamo tutti aspettative diverse per le vacanze e le brevi fughe. Alcuni di noi amano rilassarsi e riposare, altri, invece, vogliono visitare e scoprire il più possibile dei posti in cui si trovano. Ci sono quelli che partono da soli, quelli che partono con amici o in famiglia, quelli che vanno da soli, ma quando ci si trova in vacanza ognuno si comporta in modo diverso: qualcuno ama stare in compagnia e stringere amicizia, qualcuno spera di non dover incontrare un tipo di persone che non ama frequentare in assoluto e vorrebbe interagire il meno possibile con altri, ma la cosa più interessante emersa dal sondaggio è stata sapere che per gli italiani le coppie eccessivamente affettuose sono considerate molto peggio di fumatori, persone logorroiche o rumorosi gruppi di ragazzi in viaggio per addii al celibato e perfino di bambini indisciplinati”.

Ha preso il via “ParkinCammino”

parkinson
parkinson

È partito da tre giorni “ParkinCammino” un’esperienza sul Cammino di Santiago per pazienti affetti da malattia di Parkinson. Un’iniziativa terapeutica e di vita che permette, attraverso il “cammino in condivisione”, di offrire a chi soffre di Parkinson i benefici che provengono dallo svolgimento di un’attività fisica corretta e dalla possibilità, non meno importante di camminare insieme, comunicare con altri pazienti, familiari e sanitari e condividere un’esperienza di viaggio unica nel suo genere.

Dal 6 al 14 ottobre 28 viaggiatori: pazienti con Parkinson accompagnati da mariti, mogli, amici, assistiti dal Prof. Alessandro Padovani (Professore Ordinario di Neurologia dell’Università degli Studi di Brescia), dalla Dr.ssa Elisabetta Cottini e dal Dr. Andrea Pilotto (Specialisti Neurologi presso ASST Spedali Civili di Brescia), da infermieri e Fisioterapisti dell’Università di Brescia, con Federica Cottini, quale responsabile preparazione atletica, potranno vivere, in 9 giorni di spedizione, un progetto di viaggio, vacanza, terapia e ricerca.

News Italo e Snav

snavitalo
snavitalo

Italo e SNAV, compagnia di navigazione leader nel Mediterraneo, questa estate offrono a tutti i viaggiatori la possibilità di raggiungere splendide località turistiche a prezzo scontato!

Grazie alla nuova partnership infatti i clienti Italo che acquistano un biglietto del treno avranno il 20% di sconto sull’acquisto del biglietto della nave, potendo usufruire di questa vantaggiosa offerta per raggiungere da Napoli le località di Stromboli, Panarea, Vulcano, Salina, Lipari, Ventotene, Ponza, Ischia e Procida.

Non finisce qui: chi vorrà approfittarne per regalarsi un viaggio all’estero avrà la possibilità di usufruire dello sconto per raggiungere la Croazia, attraccando a Spalato (partendo da Ancona).

Un’opportunità per concedersi una vacanza all’insegna del mare e della natura, immergendosi nel relax dei bagni termali di Ischia o potendo visitare bellezze artistiche quali l’Acropoli di Lipari, la Chiesa di San Pietro a Stromboli, il Porto Romano di Ventotene e le grotte di Pilato a Ponza.

Italo e Snav hanno pensato anche ai viaggiatori che programmano un’estate fuori dall’Italia, garantendo sempre il 20% di sconto ai turisti diretti in Croazia! Attraccando a Spalato si ha la possibilità di rilassarsi lungo la costa dalmata e di visitare i monumenti cittadini quali la Porta Aurea ed il Palazzo di Diocleziano.

Prenotare è davvero semplice per tutti i passeggeri Italo: una volta che si è in possesso del biglietto del treno basta prenotare il viaggio con SNAV ed inserire il codice ricevuto in fase di prenotazione.

Ancora una volta Italo garantisce un servizio di ancillary ai suoi viaggiatori per facilitare la programmazione dei propri spostamenti, garantendo un’esperienza di viaggio a 360°!

L’estate in Camargue

Le_Boat__Canal_du_Midi_Aiguille
Le_Boat__Canal_du_Midi_Aiguille

L’estate, in Camargue, si va per canali: con le crociere fluviali di Le Boat

● Scoprire l’amata regione del Sud della Francia dal ponte superiore di una vera e propria casa galleggiante rende la vacanza indimenticabile.

● Per condurre le houseboat Le Boat non sono necessarie esperienza e patente nautica: il viaggio è all’insegna dell’indipendenza e della libertà.

● Con riduzioni fino al 50% sulle prenotazioni per le crociere di primavera e fino al 20% sulle crociere estive.

Le Boat propone diversi itinerari dedicati alla Camargue. In coppia, in famiglia, con gli amici, per chi vuole rilassarsi o è in cerca di avventura: in crociera fluviale a bordo delle imbarcazioni Le Boat, ognuno può vivere la vacanza perfetta per le proprie esigenze, con prezzi che variano in funzione della grandezza e della tipologia di houseboat, in completa libertà e da un punto di vista davvero speciale.

Il turismo fluviale in Camargue è molto diffuso, poiché si tratta di una delle destinazioni di crociera più semplici per la navigazione fluviale, con pochissime chiuse. Il paesaggio accoglie con la sua bellezza riposante e al tempo stesso primitiva il placido arrivo delle case galleggianti targate Le Boat.

E una volta scesi a terra, la Regione offre numerose possibilità di svago: antiche e pittoresche città ricche di storia, ma anche bellissime spiagge che si estendono per chilometri, lagune, canneti, praterie lussureggianti, fenicotteri rosa e i suoi famosi cavalli bianchi che corrono liberi.

 

Home Festival: si parte

HOMEFESTIVAL2017TREVISO
HOMEFESTIVAL2017TREVISO

Centinaia di show, quasi mille musicisti coinvolti, un camping sempre più grande, mostre d’arte, presentazioni di libri, eventi sportivi e la nascita di una “casa” su una superficie di oltre centomila metri quadri.

Da mercoledì 30 agosto a domenica 3 settembre l’Europa dei grandi festival guarda verso Venezia per l’ottava edizione di HF. Le novità nazionali: acqua gratis per tutti e la formula dei “token” rimborsabili.
La società organizzatrice: “Sarà l’edizione che infrangerà tutti i record, attendiamo turisti da più di venti nazioni diverse”

Un festival non è solo un main stage avvolto da un insieme di palchi sui quali si esibiscono band stellari. Un festival è una casa dove si passa una vacanza, dove di pomeriggio si gira per le bancarelle o si osservano installazioni artistiche, si partecipa a reading, dibattiti e all’orario dell’aperitivo si va alle giostre o si gioca una partita di calcio. Verso sera si mangia, si beve e si balla.

Un festival è una casa dove si dorme in tenda e dove ci si arricchisce culturalmente e artisticamente, un’esperienza totale che ti permette di conoscere anche la città che lo ospita e fare nuove amicizie. Questi sono i presupposti su cui nasce Home Festival, l’unico appuntamento in Italia capace di confrontarsi con i festival europei come lo Sziget o il Tomorrowland, un evento che si sviluppa a pochi chilometri da Venezia e che genera un indotto economico notevole portando in Veneto giovani da tutta Europa.

Per raccontare questa esperienza totale serve dividerla in alcuni segmenti: ma dovete immaginarli tutti uniti, un’alchimia unica e magica, dove il sudore e la gioia di chi ama la musica si fondono con uno staff di oltre cinquecento volontari, uniti dal lavoro di una società che ogni giorno dell’anno pensa solo al primo week end di settembre e a Home Festival.