Trenord: Open Day del nuovo treno Caravaggio

Caravaggio Trenord
Caravaggio Trenord

Un viaggio “regalo” a bordo del nuovo treno Caravaggio in occasione delle festività natalizie: sabato 21 dicembre Trenord propone un Open Day del convoglio, che circolerà sulla linea S11 tra Milano Porta Garibaldi e Como San Giovanni per consentire ai passeggeri di sperimentare in anteprima l’esperienza di viaggio offerta dal nuovo mezzo, che entrerà in servizio sulla linea nella seconda metà di gennaio 2020.

Per l’occasione, sarà possibile viaggiare gratuitamente sulle corse effettuate dal Caravaggio e su tutti gli altri treni in circolazione sulla linea S11, grazie a un biglietto speciale gratuito distribuito il giorno stesso dell’evento a bordo del treno o in prossimità degli accessi ai vagoni; in carrozza saranno proposte animazioni per grandi e bambini.

Il programma dell’Open Day
Caravaggio fischierà la partenza della sua prima corsa alle ore 10.09 dalla stazione di Milano Porta Garibaldi. Il convoglio prevede fermate a Milano Greco Pirelli, Sesto San Giovanni, Monza, Lissone-Muggiò, Desio, Seregno, Camnago-Lentate, Carimate, Cantù-Cermenate, Cucciago, Albate Camerlata, e arrivo a destinazione a Como San Giovanni alle ore 11.11.
Il treno ripartirà poi da Como San Giovanni alle ore 11.49 con destinazione Milano Porta Garibaldi alle ore 12.51; nel pomeriggio è poi prevista una nuova corsa di andata e ritorno sempre sulla tratta Milano Porta Garibaldi-Como San Giovanni, con le medesime fermate. Le corse interessate saranno:
25034: Milano Porta Garibaldi 10.09-Como San Giovanni 11.11
25043: Como San Giovanni 11.49-Milano Porta Garibaldi 12.51
25050: Milano Porta Garibaldi 14.09-Como San Giovanni 15.11
25059: Como San Giovanni 15.49-Milano Porta Garibaldi 16.51

Dalla stazione di origine e da tutte le fermate successive i passeggeri potranno salire a bordo gratuitamente; all’ingresso riceveranno il biglietto speciale – valido per un adulto ed eventuali ragazzi accompagnati di età inferiore ai 14 anni – per effettuare il viaggio a bordo del nuovo treno Caravaggio ma anche per viaggiare su tutti i treni in circolazione sulla Linea S11 nella giornata del 21 dicembre.

Durante il viaggio i passeggeri a bordo del nuovo Caravaggio potranno scoprire il design innovativo degli interni e le nuove funzioni tecnologiche disponibili in tutte le carrozze e per il divertimento dei più piccoli saranno proposte divertenti animazioni. Grandi e piccini potranno inoltre ricevere delle foto istantanee in omaggio da conservare come ricordo della giornata o scattarsi foto da condividere su Instagram (@trenord_discoverytrain #nuovotrenonuoviviaggi #caravaggio).

Al termine delle corse, dalle ore 17 alle ore 18 sarà poi possibile visitare comodamente il treno Caravaggio che sosterà sul binario 5 della stazione di Milano Porta Garibaldi.

L’immissione in servizio
Dopo l’anteprima di sabato 21 dicembre, il treno Caravaggio rientrerà in deposito per consentire il completamento della formazione di macchinisti e capitreno che vi presteranno servizio. Il nuovo convoglio entrerà in circolazione sulla linea S11 dalla seconda metà di gennaio 2020.

Entro la fine di gennaio 2020 sarà in servizio sulla linea anche il nuovo secondo treno Caravaggio, che in queste settimane dalle officine Hitachi ha raggiunto l’impianto Trenord di Milano Fiorenza, dove sarà sottoposto ai test necessari.

Il treno Caravaggio
Prodotto in Italia nello stabilimento pistoiese di Hitachi Rail Italy, Caravaggio si presenta con una livrea dai colori vivaci – verde e blu su uno sfondo bianco.

Convoglio a doppio piano ad alta capacità – 629 i posti a sedere complessivi per la composizione a cinque carrozze – Caravaggio è strutturato in un ambiente unico, senza porte né settori divisori, e si caratterizza per finestrini molto ampi. Completamente accessibile, il treno è dotato di sistemi di illuminazione e di climatizzazione, di informazione e videosorveglianza di ultima generazione. A disposizione dei passeggeri sono prese elettriche e USB per la ricarica dei dispositivi mobili, Wi-Fi, aree polifunzionali per il deposito di passeggini e biciclette con possibilità di ricarica per le bici elettriche.

Oltre a consentire un viaggio confortevole, Caravaggio è un convoglio sostenibile: grazie al nuovo treno si ottiene una riduzione del 30% dell’utilizzo di energia elettrica e un continuo monitoraggio dei consumi.

Caravaggio è il primo di 176 nuovi convogli acquistati da FNM e Ferrovienord grazie al finanziamento di 1,6 miliardi garantito da Regione Lombardia. I nuovi treni consentiranno progressivamente di cambiare volto alla flotta del servizio ferroviario lombardo.

Artigiano in Fiera incontra le culture di tutto il mondo

Artigiano in Fiera
Artigiano in Fiera

Gli stornelli romani, la pizzica salentina, il flamenco spagnolo, le musiche irlandesi, i ritmi ipnotici del Sud America, le coreografie delle danze indiane fino alle esibizioni acrobatiche e meditative della Cina: il brio e l’energia dei canti e delle danze popolari di tutto il mondo si riuniscono e vanno in scena ad Artigiano in Fiera. Fino all’8 dicembre la più importante kermesse internazionale dell’artigianato porta sul palco di ogni padiglione di Fieramilano (Rho-Pero) gli spettacoli delle tradizioni di circa 100 Paesi da tutto il mondo. Non solo musica ma anche gusto: la manifestazione mette in tavola i piatti tipici delle grandi cucine italiane ed internazionali insieme alla più grande selezione di birrifici, cantine e distillerie artigianali per un weekend in cui fare un vero e proprio viaggio tra i sapori autentici di ogni nazione. E per tutto il giorno laboratori creativi, workshop sulle arti orientali, corsi di lingua cinese e un’intera area dedicata ai bambini e alle famiglie in cui divertirsi e godersi qualche attimo di riposo. Un programma ricco che durante il weekend finale della manifestazione vedrà il suo exploit con un palinsesto ininterrotto durante tutto il sabato e la domenica. Un’occasione unica per lasciarsi trasportare tra note, colori e suggestioni da un angolo all’altro del pianeta alla scoperta di culture e tradizioni lontane.

Artigiano in Fiera sarà un’occasione unica per vivere in prima persona le tradizioni lontane degli artigiani presenti con prodotti tipici da ogni Paese. Per 9 giorni i tratti distintivi di ogni cultura, le specialità culinarie insieme a spettacoli, canti e balli folcloristici, daranno vita ad una grande festa dei popoli. In un unico luogo sapori, storia e costumi da tutto il mondo.

Gli artigiani del gusto: un weekend all’insegna dei sapori da tutto il mondo.

La grande festa continua con i sapori delle grandi tradizioni gastronomiche di ogni Paese, un’occasione per arricchirsi nell’incontro con gli artigiani del gusto. 42 ristoranti e 21 luoghi del gusto portano alla scoperta dei sapori tipici di tutta Italia, d’Europa, dell’Asia, dell’Africa e dell’America. Dalla verace pizza napoletana alla paella spagnola, dal gustoso churrasco brasiliano ai baozi freschi della Cina, dal pregiato tonno di Carloforte sardo all’esotica pasticceria marocchina, dai bretzel austriaci fino alle bombette pugliesi e agli autentici dolmeh dall’Iran.

180 stand tra birrifici, cantine e distillerie artigianali sono dedicati alle degustazioni: dalle birre artigianali di tutta Europa ad una scelta dei vini che spazia dal Chianti toscano al Gewürztraminer trentino, dai pregiati Bordeaux ai raffinati Merlot francesi, fino al corposo Rioja spagnolo. Gli amanti dell’arte dei distillati possono gustare i sapori puri del limoncello di Sorrento, del vero sakè giapponese, del mirto selvatico della Sardegna e ancora cognac dalla Francia, autentici rhum da Cuba, Martinica e Santo Domingo tequila e mezcal originali dal Messico, amari intensi e i gusti unici della selezione di Whisky Milano Festival.

Creatività, meditazione, calligrafia: i corsi e i workshop per divertirsi ad Artigiano in Fiera.

Il divertimento in Artigiano in Fiera continua con i corsi e i workshop dedicati ad adulti, bambini e famiglie. I corsi della Creative Academy nel Salone della Creatività (Padiglione 6) appassioneranno gli amanti delle arti manuali: 20 corsi creativi sotto la guida degli artigiani più esperti per realizzare bambole e peluche in stoffa, workshop per creare addobbi e ornamenti per la casa, corsi professionali per la decorazione di mobili e arredamento. Gli appassionati delle arti e della cultura orientale potranno dilettarsi in corsi di Taijiquan e Qigong, le antichissime arti marziali e meditative direttamente dalla Cina, oppure approfondire la conoscenza del cinese attraverso corsi di lingua e di calligrafia. Per i bambini si terranno corsi di ritaglio della carta.

Show, nursery e baby parking: Artigiano in Fiera per le famiglie.

Le famiglie e i piccoli visitatori di Artigiano in Fiera potranno divertirsi negli show e usufruire dei tanti servizi pensati apposta per loro. Dagli spettacoli di Leolandia dove i bambini potranno divertirsi e vivere emozionanti avventure tra canti e balli ad un’intera area di servizio dove i più piccini potranno giocare tra palme rotanti e vascelli dondolanti. In più ci sarà un’area dedicata ai bambini da 0 a 36 mesi in cui potranno gattonare giocare e disegnare insieme. Infine per tutte le neo-mamme sarà disponibile una zona nursery completa di fasciatoi, poltrone per l’allattamento e seggioloni per la pappa.

Pass & Registrazione.

Per chi non riesce a registrarsi online, nessun problema: potrà fare il pass direttamente in Fiera.

Il pass gratuito necessario per accedere all’evento è facile da ottenere registrandosi al sito pass.artigianoinfiera.it. Per chi non riesce a registrarsi online, nessun problema: potrà fare il pass direttamente in Fiera. registrarsi online, nessun problema: potrà fare il pass direttamente in Fiera.

Come raggiungere Artigiano in Fiera.

Raggiungere Artigiano in Fiera è semplice: oltre alle tratte di Trenord, al sistema infrastrutturale del Nord Italia e delle metropolitane milanesi, grazie a Italo, la manifestazione sarà raggiungibile da tutta Italia. Milano Rho Fiera sarà connessa, direttamente, a Torino, Reggio Emilia, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Salerno, Brescia, Desenzano, Peschiera, Verona, Vicenza, Padova, Mestre e Venezia. Inoltre, da Ginevra e Basilea, i treni Eurocity di Trenitalia faranno tappa diretta a Rho Fieramilano.

Trenord: Malpensa Express da record

Malpensa Express
Malpensa Express

+46% i viaggiatori sul collegamento aeroportuale durante la chiusura di Linate dal 27 luglio al 26 ottobre.
Oltre 1,2 milioni di passeggeri hanno utilizzato il treno Malpensa Express, da e verso l’aeroporto, dal 27 luglio al 26 ottobre. Durante il “Bridge”, il collegamento aeroportuale di Trenord, che quest’anno ha compiuto 20 anni, ha registrato un aumento di passeggeri del 46% rispetto allo stesso periodo del 2018 e ha mantenuto performance positive, con una puntualità superiore al 90%.
Durante il periodo di trasferimento dei voli da Linate, Trenord ha effettuato 13.500 treni e potenziato le composizioni delle corse Malpensa Express in modo da offrire complessivamente 18.500 posti in più sui convogli del collegamento aeroportuale, che conta ogni giorno 146 corse fra l’aeroporto e la città di Milano, cioè una ogni 15 minuti da e per lo scalo. Grazie al potenziamento, l’offerta è cresciuta del 47% passando da poco più di 39mila posti al giorno a quasi 58mila.
In occasione del “Bridge” Trenord ha inoltre rafforzato i servizi di assistenza e informazione ai viaggiatori e i canali di vendita ai due Terminal di Malpensa e nella stazione di Milano Centrale, dove – grazie alla collaborazione con Sea – è stata inaugurata un’area di accoglienza e sosta presso le banchine dedicate a Malpensa Express. Online anche il nuovo sito malpensaexpress.it, che agevola la fruizione e l’acquisto da dispositivi mobile.
“Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti durante il Bridge: i dati record dei passeggeri Malpensa Express premiano lo sforzo che abbiamo compiuto per offrire un servizio potenziato, che si è dimostrato proporzionato alla variazione della domanda – ha tenuto a sottolineare l’AD di Trenord Marco Piuri. Un successo reso possibile dalle decine di colleghi che, a bordo e a terra, hanno espresso il loro massimo impegno”.

Trenord: sciopero generale

trenord - treni
trenord – treni

Dalle ore 21 di giovedì 24 alle ore 21 di venerdì 25 ottobre è previsto uno sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private che potrebbe coinvolgere anche il trasporto ferroviario.

I treni regionali, suburbani e a lunga percorrenza di Trenord e il servizio Malpensa Express potrebbero subire limitazioni e cancellazioni.

Giovedì 24 prima dell’inizio dello sciopero viaggeranno i treni in partenza entro le ore 21, che arrivano a destinazione finale entro le ore 22.

Venerdì 25 dalle ore 6 alle ore 9 e dalle ore 18 alle ore 21 saranno effettuate le corse indicate sul sito Trenord al link:
http://www.trenord.it/media/2474177/treni_garantiti_sciop_24h_ottobre2019.pdf

Circoleranno autobus sostitutivi senza fermate intermedie per le eventuali corse non effettuate tra Milano Cadorna (in partenza da via Paleocapa, 1) e Malpensa Aeroporto e tra Malpensa Aeroporto e Stabio.

Trenord: incontro in Regione Lombardia

Marco Piuri- Amm.Delegato Trenord
Marco Piuri- Amm.Delegato Trenord

Si è tenuto ieri sera l’incontro in Regione Lombardia con i rappresentati dei viaggiatori e delle associazioni dei consumatori.

Accogliendo i loro suggerimenti, verranno semplificate le procedure per la richiesta del rimborso per i clienti storici solo ferroviari. La compilazione sarà semplice e tutta on line sul sito Trenord. Inoltre, per predisporre la documentazione, sono attivi i punti di assistenza al cliente situati presso le stazioni di Milano Cadorna e Milano Porta Garibaldi (My Link Point).

In virtù della semplificazione della procedura, definita durante l’incontro, chi chiederà il rimborso dovrà caricare sul sito trenord.it, non più certificati come previsto inizialmente, bensì autodichiarazioni che esplicitino la residenza, il luogo abituale di svolgimento della propria attività (lavoro, studio o altro) e la formale richiesta di accesso al contributo con l’impegno a non utilizzare l’abbonamento Stibm su sistemi di trasporto diversi da quello di Trenord. Il cliente aggiungerà inoltre il proprio Iban per l’accredito dell’eventuale rimborso e l’immagine di carta d’identità e tessera sanitaria/codice fiscale.

In merito al nuovo sistema tariffario, rispondendo alle domande delle rappresentanze dei clienti e dei consumatori, l’amministratore delegato di Trenord Marco Piuri ha ribadito che “procrastinare Stibm avrebbe solo spostato il problema di qualche anno, non evitando aumenti progressivi che la Regione avrebbe dovuto applicare per colmare il gap tra ferro e gomma che già costa – a parità di chilometri – il 30 per cento in più. Mantenere un doppio sistema sarebbe stato contro il principio stesso dell’integrazione cui l’ente regolatore ha deciso di aderire e avrebbe significato applicare periodicamente un rincaro di tutte le tariffe su tutto il territorio regionale e non solo sul territorio sul quale si sta realizzando la prima parte dell’integrazione. Trenord è l’unico soggetto di trasporto presente in tutte i bacini della Lombardia. La mobilità di oggi e del futuro è e sarà fondata sulla connessione e sull’integrazione. Non aderendo a STIBM il sistema ferroviario avrebbe creato un danno enorme a decine di migliaia di persone che già oggi godono dei benefici dell’integrazione. Trenord, consapevole delle criticità generate verso chi utilizzava solo il treno, è intervenuta con azioni di mitigazione”.

La richiesta di rimborso potrà essere compilata on line a partire dal 16 ottobre.
Durante l’incontro presso la Regione Lombardia è stato inoltre fatto il punto sulla performance del sistema ferroviario regionale. “I dati – ha proseguito l’AD – mostrano un netto miglioramento: come si evince dal confronto tra il 2018 e il 2019 la puntualità è migliorata dal 75% all’81,8%. Le soppressioni giornaliere sono diminuite passando dal 5,8% al 2,9%. Non basta ancora, il nostro lavoro prosegue e si concentrerà sulle direttrici che ancora presentano margini di miglioramento”.

L’AD ha infine confermato che da gennaio entreranno in servizio i primi dei 185 nuovi treni che rinnoveranno la flotta da inizio 2020 al 2023.