Trenord: stop alle bici a bordo treno

Bici a bordo treno
Bici a bordo treno

Troppe biciclette a bordo dei treni, impossibile ormai garantire la sicurezza e le norme sul distanziamento. Per queste ragioni Trenord ha disposto il divieto di portare bici in carrozza. Resta consentito il trasporto di biciclette pieghevoli, monopattini e mezzi simili non ingombranti, con dimensioni non superiori a 80x120x45cm, e riposti in modo da consentire l’accesso, la movimentazione e la disposizione dei passeggeri in sicurezza a bordo treno.

Durante il periodo dell’emergenza sanitaria, in particolare negli ultimi giorni dopo il lockdown, il fenomeno dei riders metropolitani ha raggiunto livelli numerici insostenibili a ogni ora del giorno. Si verificano veri e propri “assalti ai treni” con centinaia di biciclette, che pregiudicano la sicurezza dell’esercizio ferroviario e rendono impossibile il mantenimento delle distanze imposte per il post-Covid19 fra i posti disponibili – il 50% di quelli a sedere, il 15% di quelli in piedi – durante la corsa, la salita e la discesa dai convogli e gli spostamenti in carrozza.

La mancanza di rispetto delle regole – non più di 5 biciclette a carrozza nel periodo pre-Covid – non può essere più contrastata dal solo personale ferroviario. Il fenomeno è in espansione e non può essere scaricato sull’ultimo segmento di mobilità che collega la periferia al centro.

Trenord ha sempre favorito il trasporto biciclette sui treni per accrescere la mobilità dolce, anche con offerte commerciali dedicate. Intende continuare a farlo, a condizione che sia garantita la sicurezza dei passeggeri e rispettato il distanziamento.

Nei prossimi giorni saranno comunicati i treni su cui sarà possibile portare biciclette a bordo.

Aggiornamenti da Trenord

treni- trenord
treni- trenord

Da mercoledì 3 giugno, il servizio ferroviario della Lombardia è tornato ad offrire il 100% dei posti del periodo pre-Covid. Ogni giorno feriale, circolerà circa 1 milione di sedili; tuttavia, secondo le disposizioni sul distanziamento, se ne potrà occupare solo la metà. La segnaletica a bordo indica ai viaggiatori quali posti si possono utilizzare.

Durante la “Fase 2”, i viaggiatori sui treni Trenord non hanno superato il 25% rispetto al periodo precedente l’emergenza sanitaria. Dal 3 giugno, per l’avvio della nuova fase, le corse in Lombardia sono aumentate da 1500 a circa 1900 al giorno: garantito il 100% del servizio sulle grandi direttrici suburbane e i principali collegamenti regionali nelle ore di punta. Su tutte le linee a maggiore domanda, dove è più alto il rischio di stress delle misure di distanziamento a bordo, l’offerta sarà potenziata con composizioni più capienti, garantendo quindi il 100% dei posti pre-Covid.

Inoltre, è riattivato il collegamento aeroportuale Malpensa Express da Milano Cadorna, ogni 30 minuti, in aggiunta a quello  su Milano Centrale: sono 107 ogni giorno le corse da e per l’aeroporto.

Tutti i dettagli sulle modifiche dal 3 giugno sono disponibili sul sito trenord.it e sull’App Trenord.

Per supportare i passeggeri nell’organizzazione del viaggio, nel rispetto dei vincoli di distanziamento, l’azienda ferroviaria ha implementato sulla propria applicazione una funzione che comunica agli utenti,in tempo reale, il livello di riempimento dei treni in arrivo. In più, nell’ultimo aggiornamento disponibile su Apple Store e Google Play Store, l’App si è arricchita di una nuova opzione che permette, consultando l’orario on line, di programmare il proprio viaggio sulla base del riempimento stimato.

A bordo treno e nelle principali stazioni lombarde è allestita una campagna di comunicazione che ricorda ai viaggiatori i comportamenti corretti da adottare per viaggiare nel rispetto delle disposizioni per la salvaguardia della salute pubblica. Il “vademecum” è disponibile anche sul sito dell’azienda ferroviaria, al link www.trenord.it/it/viaggia-sicuro/home.aspx.

Nuova release dell’App Trenord

Foto App Trenord
Foto App Trenord

Ecco l’app che comunica in tempo reale il livello di riempimento dei treni in arrivo. Da oggi, sull’applicazione di Trenord appare un’immagine stilizzata dei convogli che cambia colore a seconda dei posti presenti a bordo: rosso, giallo, verde. L’App dell’azienda ferroviaria lombarda, inoltre, permetterà ai viaggiatori in attesa nelle stazioni di ricevere info sulla circolazione dei treni e notifiche real time sul possibile rischio di affollamento sulle banchine.

Doppia evoluzione, dunque, per l’app di Trenord che ha l’obiettivo di agevolare la collaborazione dei passeggeri verso il rispetto delle regole di distanziamento imposte dall’emergenza sanitaria.

In tempo reale il numero di posti disponibili su una corsa
Il numero dei posti disponibili su un treno in viaggio – 50% dei posti a sedere e 15% di quelli in piedi – viene aggiornato in tempo reale sulla base dei passeggeri saliti e discesi a ogni fermata: si tratta di dati fruibili da tutti coloro che aggiorneranno l’App Trenord, disponibile gratuitamente per iOS e Android.

L’invito per chi viaggia è di evitare le corse che esporranno sull’app l’immagine di un treno di colore rosso, perché avrà già raggiunto il livello massimo di riempimento. Quando invece il colore sarà già giallo, significherà che il treno in arrivo è mediamente carico e sarà richiesta cautela nella ricerca dei posti effettivamente disponibili. Il verde, infine, segnalerà ampia disponibilità di posti. La raccomandazione per tutti i viaggiatori è di occupare solo i posti non contrassegnati da divieto e di mantenere il corretto distanziamento.

I dati saranno forniti real time per i treni dotati del sistema di “Automatic People Counting” installato sul 30% della flotta in circolazione. Per gli altri treni, invece, il livello di riempimento sarà stimato, stazione per stazione, sulla base dei dati di frequentazione dei giorni immediatamente precedenti.

Le informazioni sul livello di riempimento dei treni vengono visualizzate dall’app dall’inizio delle corse per garantire informazioni – real time e stimate – ai viaggiatori che si sono in attesa nelle stazioni. Il servizio, già attivo per oltre il 90% delle corse, sarà progressivamente implementato entro la fine di maggio. Nei prossimi giorni, per i treni che ancora non esporranno le stime di riempimento, è richiesta la massima collaborazione dei viaggiatori nel garantire il dovuto distanziamento.

La nuova release dell’App Trenord integra anche una funzione location-based di Geofence, che “intercetta”, in forma assolutamente anonima e previa autorizzazione della funzione di localizzazione dello smartphone, la presenza dei passeggeroi in stazione.

I clienti sono invitati, aggiornando l’app, ad attivare questa funzione. Questa consentirà alla Sala Operativa e alla Security di Trenord di monitorare costantemente l’affluenza dei passeggeri nelle stazioni – tenendo conto anche del tasso di riempimento dei treni in arrivo – con la possibilità di inviare tempestivamente un alert direttamente ai dispositivi dei clienti che transitano nell’area interessata dal rischio di affollamento.

Trenord: dal 18/5 offerta ferroviaria potenziata

treno trenord
treno trenord

Saranno 1540 i treni di Trenord che circoleranno in Lombardia da lunedì 18 maggio: per la ripresa delle attività economiche e sociali prevista nel secondo step della “Fase 2” il servizio sarà integrato fino a offrire il 75% dei posti previsti dall’orario invernale.

Progressivamente, l’offerta raggiungerà quella precedente l’emergenza sanitaria.
Sulle linee a maggiore carico di passeggeri – le grandi direttrici suburbane e i principali collegamenti regionali – è già garantito il 100% del servizio nelle ore di punta.

Per favorire il distanziamento a bordo, su tutte le linee a maggiore frequentazione le composizioni saranno rinforzate dove non sono già al massimo della capacità.

Per il prolungarsi della riduzione del traffico aeroportuale, il collegamento Malpensa Express sarà svolto con 35 corse giornaliere che partiranno e arriveranno a Milano Centrale, passando per Porta Garibaldi e Bovisa-Politecnico.

Pur prevedendo anche dal 18 maggio frequentazioni ridotte – nella “Fase 2” viaggia il 10% dei passeggeri pre-Covid 19, con picchi del 30% solo su alcune corse nell’orario di punta del mattino – saranno mantenuti i presenziamenti sul territorio avviati dal 4 maggio nelle 35 principali stazioni da oltre 120 operatori di security, vendita, assistenza, controlleria, che forniscono informazioni ai viaggiatori e ne gestiscono e valutano i flussi.

Per sensibilizzare i passeggeri al rispetto delle disposizioni per la salvaguardia della salute pubblica, Trenord ha attivato sui propri treni e canali informativi una campagna di comunicazione che ricorda le norme da adottare per viaggiare in modo responsabile. Le informazioni sono disponibili alla pagina web dedicata www.trenord.it/viaggiasicuro.

Trenord-Fase 2:affluenza nel primo giorno

Trenord affluenza passeggeri
Trenord affluenza passeggeri

Nel primo giorno della “Fase 2” sui treni Trenord si è registrata un’affluenza pari al 25% delle frequentazioni pre-Covid 19. Su alcune corse nelle ore di punta le frequentazioni hanno raggiunto il 30%.

Il corretto comportamento dei passeggeri, l’assistenza del personale Trenord, il supporto degli operatori della Protezione civile e delle Forze dell’ordine hanno consentito il regolare svolgimento del servizio.

I flussi di passeggeri saranno costantemente monitorati.

Prosegue, a seguito della delibera delle autorità nazionali e regionali dello scorso 30 aprile, l’allestimento a bordo dei treni della campagna informativa con le indicazioni per viaggiare in modo responsabile e con la segnaletica sugli spazi da occupare per rispettare il distanziamento. L’intervento riguarda 100mila sedili, 20mila vetri delle porte e 5mila vestiboli della flotta di Trenord.

Le attività quotidiane di sanificazione straordinaria dei convogli proseguono di giorno nei tempi di sosta dei mezzi presso le principali stazioni di Milano e di notte nei depositi ferroviari.