Mambolosco: “Arte”

cover arte
cover arte

Uscito il  12 settembre su tutti i digital store “ARTE” (Virgin Records – Universal Music Italia), il primo album di MAMBOLOSCO, che sarà disponibile anche in versione fisica a partire da oggi, venerdì 13 settembre.

Un esordio che segna un traguardo importante per l’artista italoamericano, che a due anni dal suo esordio presenta il suo primo disco di inediti. 16 brani con testi che raccolgono pensieri, ricordi, racconti degli anni trascorsi tra Italia e Stati Uniti, in cui MAMBOLOSCO celebra la bella vita ed esprime tutto il senso di rivalsa per i successi raccolti in questi due anni con la musica, a dispetto di chi non ci credeva; quando tira fuori la spocchia, però, lo fa sempre con leggerezza: l’egotrip torna in più brani ma, sullo sfondo, predomina un’atmosfera ironica e divertente.

Le tracce si muovono tra trap e rap agilmente, beat elettronici e rime morbide si mischiano a basi dalle sonorità più R&B di brani come “Arte” e “No Cap” o al flow più incalzante di “G-Star”.

Dal 13 settembre partirà anche il suo tour instore che farà tappa in tutta Italia:
Verona (13.09), Vicenza (13.09), Milano (14.09), Brescia (14.09), Mestre (15.09), Padova (15.09), Bologna (16.09), Modena 816.09), Lucca (17.09), Firenze (17.09), Frosinone (18.09), Roma (18.09), Salerno (19.09), Napoli (19.09), Bari (20.09), Lecce (20.09), Cosenza (21.09), Gioia Tauro (21.09), Messina (22.09), Catania (22.09), Palermo (22.09), Torino (24.09), Varese (24.09), Como (25.09).

Dark Polo Gang: “British”

dark_polo_gang_cover_british
dark_polo_gang_cover_british

Esce, venerdì 11 maggio – in radio, nei digital store e piattaforme streaming – “BRITISH” (Universal Music), il nuovo singolo della Dark Polo Gang, il collettivo romano che unisce rap e trap con uno stile totalmente disruptive, provocatorio fino a dividere l’opinione pubblica.

Da oggi inoltre è disponibile iL pre-save su Spotify e per gli utenti che accederanno al servizio, ci sarà la possibilità di vivere un’esclusiva esperienza “very british” insieme alla Dark Polo Gang.

“BRITISH” nasce da quello che la Gang definisce “linguaggio alieno”, uno slang giovanile che permette loro di comunicare senza filtri, in modo ossessivo e ripetitivo, servendosi di parole che si caratterizzano in un vero e proprio tormentone.

Nel pezzo si rincorrono tematiche come la moda, i soldi, l’amore e la ricchezza. Le rime si alternano ai suoni tipici della trap, creando un flow unico nel suo genere.

Per questo progetto la Dark Polo Gang si presenta in formazione da tre: Dark Wayne/Wayne Santana, Tony Effe e Dark Pyrex/Principe Pyrex. La produzione è curata, come per le precedenti pubblicazioni, dal beatmaker italoamericano Sick Luke.