“L’ombrello dell’Imperatore” in libreria

Copertina
Copertina

Da oggi in libreria
L’OMBRELLO DELL’IMPERATORE
di TOMMASO SCOTTI
Era buio nel cuore del lupo. La tempesta di adrenalina aveva presto lasciato il
posto a una quiete oscura. Il respiro era calmo, il battito regolare. Nella
piccola stanza, il costante ronzio del condizionatore vibrava coperto soltanto
dal rumore della pioggia: milioni di gocce che si schiantavano sul cemento
come in un frenetico suicidio di massa. Il lupo guardava freddo il sangue che
già iniziava a coagulare sul finto parquet. Teneva i pugni serrati nei guanti, ma
in una morsa rilassata. Era quasi finita. La vittima, ormai inerme, si stava
ancora agitando distesa ai suoi piedi. Mancava solo un dettaglio. Il dettaglio.
Un giallo ambientato nella seducente terra del Sol Levante, una crime fiction che si snoda tra i meandri di
Tokyo, un romanzo che ci racconta contraddizioni e stravaganze di una cultura da sempre tra le più
affascinanti per l’occhio occidentale. Tommaso Scotti con L’ombrello dell’imperatore ci guida in questa
terra lontana con la meraviglia e la consapevolezza di chi ha scelto quel Paese come nuova Patria,
raccontandoci con sguardo curioso e disincantato le mille solitudini, i sorprendenti codici di
comportamento e la disarmante bellezza del Giappone. E introducendoci alla comprensione di una cultura
tanto ammirata quando fraintesa.
L’ispettore Takeshi Nishida della Squadra Omicidi, polizia di Tokyo, all’anagrafe è Takeshi James Nishida.
Perché Nishida è un hafu: un mezzo sangue, padre giapponese e madre americana. Forse per questo non
riesce a essere sempre accomodante e gentile come la cultura e l’educazione giapponese vorrebbero.
Forse è per il suo carattere impulsivo, per quel suo modo obliquo e disincantato di vedere le cose e le
persone che lo circondano che non ha mai fatto carriera come avrebbe meritato. Ma Nishida è eccezionale
nel suo lavoro: lo dimostra il numero di casi che è riuscito a risolvere. Fino al caso dell’ombrello. Un uomo,
ritrovato morto. L’arma del delitto? All’apparenza un comunissimo ombrello di plastica da pochi yen, di
quelli che tutti usano, tutti smarriscono e tutti riprendono da qualche parte. Ma su quell’ombrello c’è
un’impronta. Ed è questo il problema. Perché quell’impronta non è un indizio, ma un colossale vicolo
cieco. Quella è l’impronta dell’Imperatore del Giappone.

Weathering with you

WWY_POSTER
WWY_POSTER

Dopo il successo di CITY HUNTER. PRIVATE EYES, la Stagione degli Anime al cinema di Nexo Digital e Dynit prosegue con WEATHERING WITH YOU, la nuova gemma del Maestro Makoto Shinkai, che sarà presentata al Toronto International Film Festival e arriverà nelle sale italiane solo il 14, 15 e 16 ottobre (elenco a breve su www.nexodigital.it).

Il film vede protagonista Hodaka che, durante l’estate del suo primo anno di liceo, fugge dalla sua remota isola natale per rifugiarsi a Tokyo. Qui, Hodaka si ritroverà ben presto ad affrontare i propri limiti sia finanziari che personali. L’incontro con Hina, una ragazza brillante e volitiva, cambierà però il corso degli eventi perché la giovane possiede un’abilità strana e meravigliosa: il potere di fermare la pioggia e far risplendere il sole…

Il film è stato selezionato come potenziale candidato del Giappone nella categoria: “miglior film in lingua straniera” per i prossimi Oscar.

Makoto Shinkai è considerato un maestro assoluto dell’animazione giapponese grazie alla sua padronanza delle arti visive e a un’incredibile abilità narrativa. I suoi panorami iper-realistici e le sue atmosfere malinconiche hanno commosso e stregato milioni di fan in tutto il mondo con titoli come Your Name., 5 cm al Secondo, Il Giardino delle Parole, I Bambini che Inseguono Le Stelle e La Voce delle Stelle.

Come per Your name. la colonna sonora di WEATHERING WITH YOU è stata nuovamente affidata al gruppo dei Radwimps.

Grazie allo straordinario successo di pubblico e critica dei film di Makoto Shinkai, la CoMix Wave Inc. è ormai divenuta un punto di riferimento tra le case di produzione del cinema d’animazione asiatico.
La Stagione degli Anime al Cinema è un progetto esclusivo di Nexo Digital distribuito in collaborazione con Dynit e col sostegno dei media partner Radio DEEJAY, MYmovies.it, Lucca Comics & Games e VVVVID. Il prossimo appuntamento sarà il 2, 3 e 4 dicembre con I figli del mare.

The Coast of Utopia

 

the coast of utopia

 

The Coast of Utopia

rappresentata in numerose città tra le quali Londra, New York, Mosca e Tokyo: negli Stati Uniti ha vinto il

maggior numero di Oscar teatrali mai assegnati.

Su progetto di Michela Cescon e Marco Tullio Giordana il capolavoro di Tom Stoppard debutta ora in Italia,

prodotto da Fondazione Teatro Stabile di Torino, Teatro di Roma, Zachar Produzioni di Michela Cescon, con

la regia di Marco Tullio Giordana, nella traduzione firmata da Marco Perisse e dallo stesso regista.

La trilogia ripercorre trentacinque anni di storia russa (1833-1868); i protagonisti sono l’anarchico Michail

Bakunin, il rivoluzionario scrittore e filosofo Aleksandr Herzen, il critico letterario Vissarion Belinskij e lo

scrittore Ivan Turgenev. Stoppard racconta i loro sogni utopici e le loro storie private, le loro passioni, gli

innamoramenti, le delusioni, i dolori, con una levità e una profondità che ha fatto paragonare l’opera alle

grandi commedie di

Čechov. La storia intreccia un grande fallimento ideologico con gli altrettanto grandifallimenti personali. Un susseguirsi di emozioni, colpi di scena, battute fulminanti, dialoghi ironici e anche

momenti struggenti, sempre con un ritmo vivacissimo e incalzante. È una comunità in viaggio quella

raccontata da Stoppard: l’azione comincia nella campagna russa, continuando a Mosca, per poi seguire i

protagonisti nel loro esilio europeo tra Parigi, Londra e l’Italia.

Una messa in scena impegnativa, che il regista Marco Tullio Giordana condivide con una compagnia di

trentuno attori, supportata da un considerevole staff tecnico-artistico, in un progetto che coinvolge circa

settanta persone. Dopo tre mesi di lavorazione e di prove la

trilogia debutterà in prima nazionale al TeatroCarignano di Torino dal 20 marzo al 1 aprile, e poi al Teatro Argentina di Roma dal 10 al 29 aprile.

Calendario rappresentazioni

Torino, Teatro Carignano 20 marzo – 1 aprile 2012

Prima nazionale 20/3 – 21/3 – 27/3 – 28/3

Viaggio durata

:  

22/3 – 23/3 – 29/3 – 30/3

Naufragio durata: Atto I 52` | Atto II 52`

24/3 – 25/3 – 31/3 – 1/4

Salvataggio durata: Atto I 54` | Atto II 1h 20`

Info

: www.teatrostabiletorino.itRoma, Teatro Argentina 10 – 29 aprile 2012

dal 10/4 al 15/4

Viaggio durata

:  

dal 17/4 al 22/4

Naufragio durata: Atto I 52` | Atto II 52`

dal 24/4 al 29/4

Salvataggiodurata: Atto I 54` | Atto II 1h 20`

Info

: www.teatrodiroma.net

Atto I 54` | Atto II 1h 10`

Atto I 54` | Atto II 1h 10`

di Tom Stoppard è una trilogia (Viaggio-Naufragio-Salvataggio) scritta nel 2002 e