Matthew Lee al Teatro Superga in Aprile

MatthewLee
MatthewLee

Matthew Lee è uno straordinario performer, un artista davvero unico: pianista e cantante, è un vero talento degli 88 tasti. Innamorato del Rock’n’Roll.
Matthew Lee è anche un assoluto giramondo, infatti nella sua pur giovane carriera vanta oltre 1200 concerti disseminati in tutto il pianeta, e il 21 aprile 2018 sarà al Teatro Superga di Nichelino (TO).

Il trentaseienne Matthew Lee è considerato uno dei principali protagonisti del rilancio delle atmosfere anni ’50, uno dei trend internazionali di maggior appeal.
Pronto al lancio di “PIANOMAN”, il nuovo album e il nuovo tour di concerti in tutta Italia, dopo la sua ultima partecipazione a “L’anno che verrà”, la trasmissione del Capodanno 2018 di Rai1 diretta da Amadeus, a cui hanno partecipato Al Bano e Romina, Patty Pravo e Raf, tra tanti altri.

BIGLIETTI DISPONIBILI DAL 11 GENNAIO 2018

Biglietti: platea 23 € | galleria 18 €
Informazioni e prevendite biglietti: Teatro Superga, Via Superga 44 – Nichelino (To)
Biglietteria: dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle ore 19.
Prenotazioni: biglietteria@teatrosuperga.it | 011.6279789
Acquisto online su www.teatrosuperga.it e prevendite abituali del Circuito Ticketone

“Voglio andare sui pianeti” al Teatro Superga

VOGLIOVOLARETRAIPIANETI
VOGLIOVOLARETRAIPIANETI

“Voglio andare sui pianeti” di Dino Arru per Il Dottor Bostik è il primo spettacolo della rassegna di spettacoli per tutta la famiglia, in programma il 14 gennaio ore 16.00 al Teatro Superga.
“Voglio andare sui pianeti” racconta il sogno di una notte, anzi il sogno di tutte le notti. Racconta del desiderio di mondi lontani, di avventura, di spazi fantastici…Racconta di una cameretta che può contenere l’universo intero e ancora di più. Racconta della forza dell’immaginazione e della “voglia” di non spegnerla mai.
Il protagonista si chiama Celestino ed è un bambino sognatore, o meglio è la marionetta di un bambino sognatore che permette all’adulto che la muove di non perdere la capacità di giocare, di trasformare anche una semplice luce proiettata nel buio nella più fantasmagorica galassia. La fantastica notte può avere inizio. Celestino prende vita e tutto intorno a lui prende vita diversa.

I pianeti con le loro orbite sembrano a un solo passo, ma il raggiungerli implica un viaggio incredibile verso l’ignoto. Ogni cosa può servire a cavalcare il mistero, a volare nello spazio e nell’immaginazione.
Far vedere un adulto che gioca nella più totale naturalezza, senza bamboleggiamenti, è dare dignità al gioco stesso, è trasmettere rispetto, è indicare una via di conoscenza che non dev’essere né dimenticata né rinnegata.

“Voglio andare sui pianeti” è a suo modo anche una fiaba per raccontare le storie del cielo, per avvicinare a piccoli passi all’astronomia in modo semplice e divertente, grazie a una scenografia aerea di particolare impatto visivo in cui i pianeti fluttuano, percorrendo improbabili orbite ellittiche. L’inclusione in un unico sguardo da parte dello spettatore del movimento meccanico di una macchina gioco, del gesto della marionetta, dell’animazione dell’attore è la partitura linguistica – a più livelli – nella quale i bambini sono avvolti per avvicinarsi al mistero ricco di fascino del sistema solare che, ancor prima di essere un’architettura fisica e reale, diviene la metafora stessa dell’esplorazione, della scoperta, dell’avventura.

Biglietti: 5 € prezzo unico adulti e bambini
Informazioni e prevendite biglietti: Teatro Superga, Via Superga 44 – Nichelino (To)
Biglietteria: dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle ore 19 e domenica 14 gennaio ore 15.
Prenotazioni: biglietteria@teatrosuperga.it | 011.6279789

Teatro Superga : “Cenerentola” de Il Balletto di Mosca “La Classique”

CENERENTOLA
CENERENTOLA

Il Balletto di Mosca “La Classique” torna per il terzo anno consecutivo al Teatro Superga il 13 gennaio con un titolo onirico del repertorio ballettistico d’eccellenza. “Cenerentola” fu composta da Sergej Prokof’ev durante la Seconda Guerra Mondiale e ha debuttato nel ’45 al Teatro Bolshoi di Mosca con le coreografie di Rostislav Zacharov.

La versione del Balletto di Mosca “La Classique”, dal nome stesso della compagnia, predilige una ricostruzione fedele al balletto originale, con lo scopo di tramandare la tradizione russa, come desiderio del direttore artistico della compagnia Elik Melikov.

Il Balletto di Mosca “La Classique” da oltre 28 anni gira in tournée in tutta Europa, riscuotendo grande successo, ed è riconosciuta dal Moskoncert, il dipartimento della Cultura della Città di Mosca.
Ispirato alla fiaba di Charles Perrault, il balletto racconta di Cenerentola, ragazza dolce e remissiva, costretta – dopo le seconde nozze del padre – a vivere al servizio della matrigna e delle due sorellastre.

Un giorno una fata travestita da vecchietta si presenta alla loro porta, ma le sorellastre e la matrigna non le riservano alcuna attenzione, impegnate a prepararsi per un sontuoso ballo al castello del Principe. Solo Cenerentola si preoccupa di aiutarla e come ricompensa la fata trasforma gli stracci con cui Cenerentola era vestita in un abito meraviglioso, i topolini in cavalli, una zucca in lussuosa carrozza: la ragazza fino a mezzanotte potrà divertirsi al ballo.

La Danza delle Stagioni, il brano eseguito durante l’incantesimo, e la scena del Ballo sono momenti di grande suggestione e virtuosismo: al castello infatti Cenerentola, misteriosa e bellissima, conquista tutti. Il principe Cinese, quello Spagnolo, quello delle Terre del Nord se la contendono, ballando con lei e porgendole dei doni. Ma Cenerentola ha occhi solo per il suo Principe, anch’egli innamorato: li divide lo scoccare della mezzanotte e per ritrovare la sua amata il giovane sarà costretto a provare la scarpetta di cristallo a tutte le ragazze del Regno.
I solisti del Balletto di Mosca “La Classique”, giovani talenti dalle migliori accademie di Mosca e San Pietroburgo, ricalcano esattamente i passi e i virtuosismi del coreografo. I costumi e le scenografie di Evgeny Gurenko sono arricchiti da ornamenti e decorazioni maestosi.

Biglietti: platea 27 € – platea ridotto 24,5 € | galleria 21 € – galleria ridotto 19 €
Informazioni e prevendite biglietti: Teatro Superga, Via Superga 44 – Nichelino (To)
Biglietteria: dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle ore 19 e sabato 13 gennaio dalle ore 18
Prenotazioni: biglietteria@teatrosuperga.it | 011.6279789
Acquisto online su www.teatrosuperga.it e prevendite abituali del Circuito Ticketone

Lirica a Corte: “Assaggi d’Opera”

Lirica a Corte
Lirica a Corte

Nel Salone d’Onore della Palazzina di Caccia di Stupinigi il Teatro Superga, con il sostegno di Fondazione CRT e in collaborazione con AsLiCo e Ordine Mauriziano, propone “Lirica a Corte” quattro appuntamenti antologici con la grande lirica.
Il secondo appuntamento di “Lirica a Corte” sarà il 5 febbraio con “Assaggi d’Opera” con una carrellata delle arie più divertenti dedicate al rapporto appassionato e ironico con il cibo e la buona tavola eseguite da Cecilia Bernini, Giuseppe Distefano, Matteo Mollica cantanti vincitori del concorso AsLiCo, accompagnati al pianoforte da Giorgio Martano.

PROGRAMMA MUSICALE “Assaggi d’Opera”:
– W. A. Mozart, Madamina, il catalogo è questo da “Don Giovanni”, esegue Matteo Mollica
– W. A. Mozart, Non so più cosa son, cosa faccio da “Le Nozze di Figaro”, esegue Cecilia Bernini
– W. A. Mozart, Là ci darem la mano da “Don Giovanni”, esegue Cecilia Bernini, Matteo Mollica
– W. A. Mozart, Fin ch’han dal vino “Don Giovanni”, esegue Matteo Mollica
– G. Puccini, E lucevan le stelle da “Tosca”, esegue Giuseppe Distefano
– G. Donizetti, Il segreto per esser felici da “Lucrezia Borgia”, esegue Cecilia Bernini
– G. Donizetti, La donna è un animale stravagante… Venti scudi da “L’Elisir d’Amore”, esegue Giuseppe Distefano, Matteo Mollica
– G. Rossini, Tocchiamo, beviamo! da “La Gazza Ladra”, esegue Cecilia Bernini
– G. Puccini, Nessun dorma da “Turandot”, esegue Giuseppe Distefano
– P. Mascagni, Intermezzo da “Cavalleria Rusticana”, esegue Giorgio Martano
– P. Mascagni, Viva il vino spumeggiante da “Cavalleria Rusticana”, esegue Giuseppe Distefano
– F. P. Tosti, Non t’amo più, esegue Matteo Mollica
– R. Leoncavallo, Mattinata, esegue Giuseppe Distefano
– G. Bizet, Près des remparts de Séville da “Carmen”, esegue Cecilia Bernini
– G. Verdi, Dio, che nell’alma infondere da “Don Carlo”, esegue Giuseppe Distefano, Matteo Mollica

I prossimi appuntamenti di “Lirica a Corte”:
26 marzo “Figaro qua Figaro là” viaggio tra gli inganni e i travestimenti dell’opera buffa;
2 aprile “Madama Butterfly” una silloge del capolavoro di Puccini, con le più toccanti arie e duetti del celebre titolo che ci trasporta nell’esotico Giappone della tragica Cio-Cio-San.

Concerti lirici in una location esclusiva dedicati non solo agli appassionati di lirica ma anche a coloro che desiderano fare un’esperienza nuova e di grande pregio.

Prezzo unico 27 € comprensivo di aperitivo all’inizio del concerto
Biglietteria: Teatro Superga, Via Superga 44 | Nichelino (To)
011.6279789 | biglietteria@teatrosuperga.it | aperta dal lunedì al venerdì 15-19 e da un’ora prima dell’inizio del concerto presso la biglietteria della Palazzina di Caccia di Stupinigi
Biglietti in vendita anche nel circuito Ticketone e su www.teatrosuperga.it

Teatro Superga: “Nudi e crudi”

NudiCrudi@MarinaAlessi
NudiCrudi@MarinaAlessi

Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi sono i protagonisti di “Nudi e Crudi” commedia scritta dall’ironica penna di Alana Bennet, con la regia di Serena Sinigaglia, in scena il 19 novembre al Teatro Superga.

Dopo una serata a teatro, i signori Ransome, Rosemary e Maurice, tornano e casa e trovano il loro appartamento completamente vuoto, svaligiato da ladri che non hanno lasciato né un interruttore, né un rubinetto, né la moquette sul pavimento.

La loro vita tranquilla e ripetitiva viene completamente sconvolta, ma la reazione dei due è opposta: lui si incupisce e si arrabbia sempre più, lei prova un senso di sollievo e quasi di liberazione. Come su un’isola deserta, il gioco dei caratteri, esasperato da visite inattese, diventa sempre più esilarante.

Tratta dal romanzo di successo di Alan Bennett, “Nudi e Crudi” è una commedia spumeggiante, piena di umorismo e ironia che sa fare un ritratto indimenticabile della vita di una coppia di mezza età.

Il genio comico di Allan Bennett, scrittore britannico abile nella creazione di descrizioni impietose della nostra società ridicola e disorientata, viene magistralmente adattato per il teatro da Edoardo Erba, autore affermato che ha ottenuto questa esclusiva che Bennet non ha mai concesso, ossia tradurre in commedia un suo romanzo di successo.

In scena, affiancati da Nicola Sorrenti, Maria Amelia Monti che, dopo due trionfali stagioni con Angela Finocchiaro nella commedia La scena di Cristina Comencini e la sit-com Finalmente soli con Gerry Scotti, vince una nuova sfida comica misurandosi col personaggio della perfetta moglie inglese; Paolo Calabresi, già protagonista della serie Rai Zio Gianni, dal 2008 una “iena” ufficiale de Le Iene su Italia 1, al cinema in Un Natale stupefacente, torna in teatro dopo due esaltanti stagioni a fianco di Lella Costa, in Nudi e Crudi interpreta un marito piccolo borghese e conservatore.

Serena Sinigaglia – fondatrice del Teatro Ringhiera di Milano e regista di riferimento del Piccolo Teatro – affronta la sfida della commedia, immettendo nel lavoro il suo gusto visionario e la passione per la verità dei personaggi.

“Nudi e Crudi” diverte senza ricalcare vecchi schemi e rivela più di ogni altra opera il genio comico di Alan Bennett.

Biglietti: platea 23 € – platea ridotto 21 € | galleria 18 € – galleria ridotto 16,5 €

Informazioni e prevendite biglietti: Teatro Superga, Via Superga 44 – Nichelino (To)

Biglietteria: dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle ore19.00 e sabato 19 novembre a partire dalle 18.00

Prenotazioni: biglietteria@teatrosuperga.it | 011.6279789

Acquisto online su www.teatrosuperga.it e prevendite abituali del Circuito Ticketone