L’ACQUA CHETA

DAL 30 MARZO ALL’ 1 APRILE 2012

“Teatro San Babila”e Operetta Mon Amour

Presentano “L’Acqua Cheta”

 

“L’acqua cheta” venne messa in scena per la prima volta nel 1908 al Teatro Alfieri di Firenze sottoforma di commedia in vernacolo scritta da Augusto Novelli e nel 1920 Giuseppe Petri la musicò, dando vita alla famosissima operetta.

In questo componimento si abbandonano champagne e lustrini, per dare spazio a bicchieri di Chianti e a un ambiente  popolare fiorentino, in essa compaiono per la prima volta gli elementi tipici del movimento verista, che descriveva la realtà ad esso contemporanea.

Un vetturino con una moglie dispotica e due figlie da marito: una franca ed onesta, decisa a far valere le sue ragioni e per questo sottomessa alla madre e l’altra una finta santarellina, che coltiva un amore segreto. Uno stalliere pasticcione e un giovane giornalista completeranno la scena, cui fanno da sfondo le rificolone (lumi formati da un cero acceso, avvolti da un involucro di carta fine e attaccati ad un bastoncino), ricreando un paesaggio fiorentino di altri tempi.

Famose sono le arie di Ida “Lo so che tu sei buono”, “No, questa vita no!”, ma anche la corale “La canzone della Rificolona”

 
ORARI DEGLI SPETTACOLI

Dal venerdì al sabato ore 21:00

Sabato pomeriggio anche ore 16:00

Domenica pomeriggio ore 15:30

PREZZI € 35.00 platea e € 25.00 balconata.

Riduzioni convenzioni: venerdì e sabato pomeriggio € 25.00 platea e € 18.00 balconata.

Orchestra “Diapason”  “Operetta Mon Amour” di Genova

LA DUCHESSA DEL BAL TABARìN

La duchessa del bal tabarìn

Dal 2 al 4 marzo 2012 “teatro San Babila” e Operetta Mon Amour presentano “La duchessa del bal tabarìn”

libretto di C. Lombardo, A.Franci, C.Vizzotto

 musiche: Leon Bard (C.Lombardo)

 

Il duca di Portacy, anche Ministro delle Poste e Telegrafi, durante un’ispezione nel suo dicastero si innamora di Edy, una telefonista e si reca spesso all’ufficio postale per corteggiarla. La ragazza, però, è innamorata di Ottavio, principe di Chantal, giovane scapestrato innamorato di Frou Frou, ex stella del “Bal Tabarìn” di Parigi, ora moglie del duca di Pontarcy. Da questa situazione intrigata, si snoda tutta una vicenda di divertenti equivoci e malintesi, fino alla comparsa di Sofia, uno strano accertatore di crediti che incaricato di indagare sulle entrate di Frou Frou.

Fra tutte queste situazioni paradossali ed equivoci, si arriverà ovviamente al lieto fine, con l’amore che trionferà nuovamente.

La messa in scena si svolgerà in clima di Belle Epoque parigina e l’orchestra Diapason diretta dal Maestro Gianpiero De Santi, accompagnerà le famose arie “Frou Frou del Tabarìn”, “Ah, come si sta ben” duetto Frou Frou-Sofia “Tutto il dì” coro di introduzione delle telefoniste.

 

ORARI DEGLI SPETTACOLI

Dal venerdì al sabato ore 21:00

Sabato pomeriggio anche ore 16:00

Domenica pomeriggio ore 15:30

PREZZI € 35.00 platea e € 25.00 balconata.

Riduzioni convenzioni: venerdì e sabato pomeriggio € 25.00 platea e € 18.00 balconata.

 

PERSONAGGI ED INTERPRETI

FROU FROU – Consuelo Gilardoni

SOFIA BERNET – Andrea Binetti

EDI  – Giovanna Michelini

IL PRINCIPE OTTAVIO – Gianpaolo Guazzotti

MADAME MOREL – Gabriella Mazza

IL DUCA DI PONTARCY – Andrea Ceron

ATENAIDE – Marta Redaelli

GRIGRI – Paola Bortoluzzi

GRANDBEC – Massimo Froli