Agriturismi: +5% in un anno la richiesta di strutture con centri benessere

Agriturismo_baglio fontana
Agriturismo_baglio fontana

Quando si parte alla ricerca di relax e tranquillità non c’è posto migliore di un agriturismo per passare alcuni giorni di quiete lontano dal caos della città. Ma cosa potrebbe rendere il soggiorno ancora più rilassante? Semplice, un centro benessere. Agriturismo.it (https://www.agriturismo.it), sito leader del settore in Italia, ha analizzato i dati relativi all’andamento delle prenotazioni negli agriturismi dotati di centri benessere, scoprendo che la domanda di strutture con questo “benefit” è aumentata del 5% rispetto allo scorso anno.
La tendenza a voler passare i propri giorni liberi tra spa, vasche idromassaggio e confortanti massaggi sembra esser stata recepita, tanto che sempre più agriturismi decidono di dotarsi di un proprio centro benessere. E anche se i costi di queste strutture sono aumentati del 12% rispetto all’anno scorso, i turisti sembrano comunque premiarle e preferirle rispetto alle altre.
Gli agriturismi con spa sono preferiti soprattutto dalle coppie che vogliono concedersi una minivacanza per allontanarsi dalla solita routine. Se le prenotazioni continuano ad arrivare soprattutto da due persone, cambia il trend riguardo la durata del soggiorno: rispetto al 2018, infatti, molti più viaggiatori preferiscono allungare di una notte la propria vacanza, arrivando mediamente a 4 pernottamenti. Per 4 notti in una struttura con spa una coppia arriva a spendere in media circa 433 euro, quasi 70 euro in più rispetto a un agriturismo “classico”.
Metà delle prenotazioni degli agriturismi con centro benessere si concentra in estate, nei mesi di luglio e agosto, sebbene anche dicembre raccolga un buon numero di richieste. Così come per gli agriturismi sprovvisti di centro benessere, la regione più gettonata continua ad essere la Toscana, seguita nella top 5 della domanda da Trentino Alto Adige, Umbria, Lombardia e Sicilia.
Il 28% delle richieste di soggiorni in strutture con centro benessere proviene da utenti stranieri, mentre il restante 72% arriva dagli italiani. Dall’analisi delle ricerche di questi ultimi, risulta fondamentale che la spa sia accessibile anche ai bambini o, in alternativa, che sia disponibile un servizio di baby-sitting.
E se avere una spa a disposizione non basta, gli agriturismi possono diventare anche luoghi in cui sperimentare nuove forme di relax. In un agriturismo in provincia di Perugia, ad esempio, è possibile fare una sauna all’aperto sotto il cielo stellato; nell’agriturismo Ferdy di Lenna (BG) vengono proposti bagni di fieno totale, bagni di latte e menta e bagni di siero di latte, mentre a Baglio Fontana, in provincia di Trapani, i clienti vengono coccolati da massaggi realizzati con oli naturali realizzati dall’azienda stessa.
«Gli agriturismi nascono per rispondere al bisogno di una vacanza all’insegna di natura e prodotti genuini, immersi nella campagna. L’offerta però si sta sempre più diversificando per rispondere anche ad altre esigenze del mercato turistico, come quella relativa a spa e centri benessere – dichiara Francesco Lorenzani, CEO di Feries Srl, società che fa capo ad Agriturismo.it – L’altra tendenza che emerge da questa analisi è quella della destagionalizzazione. Contrariamente a qualche anno fa quando gli agriturismi lavoravano per lo più nei mesi estivi, offrendo nuovi servizi come nel caso dei centri benessere, le strutture oggi riescono a lavorare tutto l’anno, mesi freddi compresi».

Il 30 marzo riaprono le Terme di Comano

 

A partire dal prossimo 30 marzo, in un angolo ancora poco conosciuto del Trentino, torna “la vacanza che ti cura”. Antiche acque benefiche, uniche in Europa e particolarmente efficaci in campo dermatologico, ma anche paesaggi salutari, ospitalità calorosa e cucina genuina sono gli ingredienti di una infallibile ricetta di benessere, naturale al 100%, per grandi e bambini. Questi ultimi in particolare sono più che mai i protagonisti della stagione 2012. Tra le conferme del calendario termale, il 27 aprile torna il Premio per l’impegno in dermatologia.

Alle spalle del Lago di Garda -in un angolo di Trentino salubre, dal clima di mezza montagna e dall’aria pura- si alza il sipario su una nuova, lunga stagione di benessere. Il prossimo 30 marzo riaprono le Terme di Comano, le cui acque bicarbonato-calcio-magnesiache sono uniche in Europa per la cura della pelle. Di origini antichissime, godono oggi di grande fama in campo dermatologico, confortata da sempre nuove, autorevoli ricerche mediche internazionali che le confermano assai efficaci nella cura delle malattie della pelle. Un rimedio assolutamente naturale, toccasana nelle pause farmacologiche e valido aiuto verso una successiva riduzione del ricorso ai farmaci.

Curano la pelle, migliorano la vita

Con una temperatura alla sorgente (nelle dolomie del Gruppo di Brenta) di 27°C, le Terme di Comano sono ideali nella cura di psoriasi (anche in abbinamento a una efficace fototerapia selettiva), eczemi e dermatiti di grandi e bambini. Le Terme di Comano, convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale, sono aperte dal 30 marzo al 4 novembre 2012 e poi di nuovo per la tradizionale, breve stagione invernale dal 7 dicembre 2012 al 13 gennaio 2013.

 

Curare i bambini, prendersi cura dei bambini.

Le Terme di Comano sono le uniche a poter vantare una specifica indicazione dermatologica. L’acqua di Comano è caratterizzata da un ph vicino alla neutralità e dalla presenza di elementi (in particolare ioni di calcio e magnesio) attivi nelle malattie cutanee. In particolare la dermatite atopica dei bambini, sempre più diffusa. Ma il vero prodigio delle Terme di Comano è che qui per i piccoli la cura è gioco. Senza l’impiego di farmaci, solo con bagni e un’infallibile ricetta che abbina relax e divertimento, i bambini combattono la dermatite senza paura e soprattutto senza rinunciare a divertirsi. A Comano, insomma, non si rinuncia alla vacanza per curarsi. A Comano è la vacanza che ti cura. La cura del bambino è priorità assoluta, fuori e dentro le Terme. Ecco perché il miniclub interno allo stabilimento, collaudato con successo lo scorso anno, estenderà nel 2012 la sua attività all’intera stagione. Una piccola oasi di felicità per i bimbi da 0 a 11 anni, con l’obiettivo ambizioso di far sentire a casa anche genitori e nonni.

Non solo educatrici e gioco, ma anche pedagogisti e incontri di accompagnamento alla genitorialità. Insomma, in perfetta linea con la filosofia di Comano Junior, la vacanza che FA famiglia, il nuovo spazio vuole essere un luogo dove divertirsi tutti assieme, grandi e piccini. Qui si gioca, si massaggia, ci si coccola, si leggono fiabe, si lavora con i suoni e i colori, si manipolano materiali diversi, si costruisce, si canta, si balla, si dipinge, si disegna… insomma si scopre il mondo. Agendo e interagendo. Con altri bimbi, con le educatrici, con mamma e papà. E quando la stagione lo consente sono previste anche attività all’aperto e di esplorazione dell’ambiente circostante.

 

L’acqua ti fa bella, sempre di più.

Lo stabilimento termale vanta anche un moderno comparto wellness. In tutti i trattamenti viene impiegata la linea cosmetica Salus per Aquam, composta di prodotti di altissima qualità, scientificamente provati e ottenuti con l’acqua termale di Comano in aggiunta a materie prime e ingredienti largamente, se non esclusivamente, naturali. Oggi la linea si propone completamente rinnovata, nell’assortimento così come nel packaging, e accanto ai grandi classici lancia nuovi prodotti all’avanguardia per donna, uomo e bambini. Punta di diamante dell’offerta, le due nuovissime linee cosmeceutiche Dermapsor e Comano Eudermica, prive di profumi, parabens, conservanti di origine chimica, vaselina e lanolina. Specifiche per il trattamento di dermatite e psoriasi, sono state messe a punto dal personale medico delle Terme di Comano.

 

Acque da premio, acque che premiano

Punto di riferimento per la cura delle malattie della pelle, le Terme di Comano –che sfoggiano un comitato scientifico composto da massimi esperti di dermatologia, pediatria, chirurgia plastica ed estetica, otorinolaringoiatria, farmacologia e idrologia di Nord Italia e Austria- hanno indetto un Premio per l’impegno in dermatologia. L’evento, prestigioso momento di incontro per i grandi attori della dermatologia giunto alla V edizione, è in calendario il prossimo 27 aprile. Il premio, destinato agli studiosi che più si sono distinti a livello internazionale per l’importanza e l’originalità delle proprie ricerche, verrà assegnato quest’anno a Giovanni Angelini, già direttore della Cattedra di Dermatologia dell’Università di Bari, a Peter Fritsch, direttore della Clinica Dermatologica dell’Università di Innsbruck e ad Antonello Tulli, già direttore della Cattedra di Dermatologia dell’Università di Chieti e fondatore della Società Italiana di Dermatologia Chirurgica ed Oncologica (SIDCO).

In occasione del Premio le Terme hanno anche programmato il convegno: “Innovazioni terapeutiche e novità in dermatologia”, in collaborazione con la Società Italiana di Dermatologi Medica, Chirurgica, Estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse e con l’Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani.

 

Per informazioni: APT Terme di Comano-Dolomiti di Brenta, tel. 0465.702626, fax 0465.702281, www.visitAcomano.it e info@visitAcomano.it

Vettel, ritorno alla vittoria

La gioia di Vettel

Spa (Belgio), 28 agosto 2011 di Fiorenzo Di Costanzo. Sebastian Vettel ritrova la vittoria dopo 3 GP di astinenza e, se la fortuna lo assisterà fino alla fine del campionato, mette la parola fine alla rincorsa al titolo mondiale quando mancano ancora 7 appuntamenti. Il tedesco della Red Bull ancora una volta è partito dalla pole position, precedendo la McLaren di Hamilton, la seconda Red Bull, quella di Webber, e la Ferrari di Massa. Brutta sessione di qualifiche di Alonso, che conclude ottavo, e di Button che non supera l’ultimo taglio e si piazza in tredicesima posizione.

Allo spegnersi del semaforo parte benissimo Rosberg, partito dalla quinta posizione, che si porta in testa al gruppone precedendo Vettel, Massa, Hamilton ed Alonso, anche lui partito molto bene. A perdere parecchie posizioni al via è l’australiano Webber che rimane fermo al segnale di partenza. Lo spagnolo della Ferrari è subito molto aggressivo su Hamilton e al secondo giro riesce già a superarlo. I primi giri continuano con un ritmo altissimo, con Vettel che si riprende la prima posizione e Massa che subisce un duplice sorpasso, cedendo la sua posizione ad Alonso e Hamilton. Il buon momento della Ferrari porta Alonso a guadagnare la prima posizione ai danni di Rosberg, mentre Vettel, a causa di un problema alle gomme, è costretto ad una sosta ai box molto anticipata. Nei primi 10 giri quasi tutti i big rientrano per il primo cambio gomme e questo aggiunge molto pepe alla prima parte del GP caratterizzato da numerosi sorpassi e manovre azzardate, così come avviene al 13° giro: Kobayashi tampona Hamilton (o è l’inglese a tagliare la strada al giapponese?) con la McLaren che perde aderenza andando a sbattere contro le barriere della pista. Per rimuovere i numerosi frammenti della McLaren è necessario l’ingresso della Safety Car: Alonso è in testa, inseguito da Webber e Vettel. Alla ripartenza Webber si fa subito vedere negli specchietti di Alonso e Rosberg supera Massa, ma il più aggressivo è Vettel che prima sorpassa il compagno di squadra e poi Alonso, portandosi ancora una volta in testa al gruppo. Al 21° giro la situazione è questa: Vettel davanti a Alonso, Webber, Rosberg, Massa, Sutil e Schumacher. Sulla Red Bull persistono i problemi alle gomme e Vettel è costretto ancora una volta ad anticipare la sosta ai box; mentre dalle retrovie risale prepotentemente Button che supera, in seguenza, Sutil, Massa e Rosberg, portandosi fino al quarto posto. Dopo l’ulima tornata ai box la gara vede al comando ancora Vettel, che precede Alonso e Webber, tutti con gomme medie, poi seguono Button, con gomme morbide, Rosberg, Sutil e Schumacher. Gli ultimi 10 giri sono un vero inferno per Alonso che deve arrendersi prima a Webber e poi a Button. Allo sventolare della bandiera a scacchi fa festa la Red Bull che piazza la doppietta con Vettel e Webber; sul terzo gradino del podio sale Button, autore di una splendida gara in cui ha guadagnato 10 posizioni. Ai piedi del podio si posizionano Alonso e Schumacher, che festeggia nei migliori dei modi i 20 anni in Formula 1 con una gara veramente emozionante che lo ha visto protagonista di una rimonta dalla 24esima posizione iniziale. Chiudono la top ten Rosberg, Suttil, Massa, Petrov e Maldonado.

Classifica Mondiale: Vettel 259 punti, Webber 167 punti, Alonso 157 punti, Button 149 punti, Hamilton 146 punti