Challenge #danceforpangea

Samuel Tania Luca Senhit
Samuel Tania Luca Senhit

SENHIT e LUCA TOMMASSINI hanno lanciato una straordinaria campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per Fondazione Pangea Onlus che si occupa delle donne e dei loro figli, contro la violenza domestica, dando il via alla challenge #DanceForPangea con 7 mini coreografie, sulle note della cover di “Waterloo” degli ABBA, che hanno l’obbiettivo di diventare virali per far conoscere il più possibile il nome di questa Fondazione.

Le coreografie, ideate da Luca Tommassini, vedono Senhit affiancata ogni volta da un tutor diverso: JUSTINE MATTERA, FRANCESCA MANZINI e PAOLA BARALE, SAMUEL PERON, TANIA BAMBACI, CAROLYN SMITH e DILETTA BEGALI! Tutti i video sono visibili sul canale IG @senhitofficial.
Per partecipare alla challenge basta pubblicare un video in cui si ripropone una delle coreografie sui propri social utilizzando l’hashtag #DanceForPangea e taggando i profili di Senhit e Luca Tommassini.

Verranno donati fino a 50 mila euro, ovvero 25 mila euro a testa per Senhit e Luca presi dai ricavi del loro sodalizio artistico di quest’anno in cui, nonostante ESC 2020 sia stato cancellato, il loro nome è stato tra i più apprezzati dai fan della manifestazione in tutto il mondo, dando grandi soddisfazioni per i singoli “Breathe” e “Freaky!” di Senhit e per la viralità della Freaky Dance.

Fondazione Pangea Onlus (https://pangeaonlus.org/) è un’organizzazione no profit che dal 2002 lavora per favorire lo sviluppo economico e sociale delle donne e delle loro famiglie attraverso strumenti quali l’istruzione, l’educazione ai diritti umani, l’educazione igienico‐sanitaria e alla salute riproduttiva, la formazione professionale, la creazione di attività generatrici di reddito, la microfinanza. Attualmente Pangea opera in Italia, Afghanistan, India e Colombia.

Continua la challenge #DanceForPangea di Senhit e Luca Tommassini

SENHIT_foto di Fabrizio Cestari
SENHIT_foto di Fabrizio Cestari

SENHIT e LUCA TOMMASSINI hanno lanciato una straordinaria campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per Fondazione Pangea Onlus che si occupa delle donne e dei loro figli, contro la violenza domestica, dando il via alla challenge #DanceForPangea con 7 coreografie, che vengono svelate a poco a poco, sulle note della cover di “Waterloo” degli ABBA, che hanno l’obbiettivo di diventare virali per far conoscere il più possibile il nome di questa Fondazione.

JUSTINE MATTERA, FRANCESCA MANZINI e oggi, venerdì 11 dicembre, PAOLA BARALE, sono le prime colleghe e amiche che hanno supportato l’iniziativa, affiancando Senhit nell’insegnare i tutorial della coreografia (tutti i video sono visibili sul canale IG @senhitofficial).

Senhit e Luca si impegnano a donare per ogni persona che ripropone la coreografia 100 euro alla Fondazione, per il progetto Piccoli Ospiti. Per partecipare basta pubblicare un video in cui si ripropone una delle 7 coreografie sui propri social utilizzando l’hashtag #DanceForPangea e taggando i profili di Senhit e Luca Tommassini.

Verranno donati fino a 50 mila euro, ovvero 25 mila euro a testa per Senhit e Luca presi dai ricavi del loro sodalizio artistico di quest’anno in cui, nonostante ESC 2020 sia stato cancellato, il loro nome è stato tra i più apprezzati dai fan della manifestazione in tutto il mondo, dando grandi soddisfazioni per i singoli “Breathe” e “Freaky!” di Senhit e per la viralità della Freaky Dance.

Infatti, il singolo “Freaky!”, con il quale Senhit avrebbe dovuto partecipare all’Eurovision Song Contest 2020, chiude l’anno dopo aver raggiunto importanti traguardi: ha superato 2 milioni e 200 mila visualizzazioni su Youtube tra il canale ufficiale di Senhit (https://youtu.be/PwXZANv3zgw) e la pagina ufficiale di Eurovision, su Spotify è stato inserito in 17.634 playlist e ascoltato in 90 Paesi, inoltre è tra i brani più ascoltati della playlist ufficiale su Spotify “EUROVISION 2020” (dati ufficiali diffusi da Spotify Wrapped).

Senhit: “Amar Pelos Dois”

Senhit_Amar Pelos Dois
Senhit_Amar Pelos Dois

Siamo giunti al sesto capitolo di “FREAKY TRIP TO ROTTERDAM”, il progetto di SENHIT, con la direzione artistica di LUCA TOMMASSINI, che accompagna i fan della cantante italo eritrea fino all’Eurovision Song Contest 2021 con una serie di appuntamenti mensili all’insegna dei colpi di scena. Ogni mese, un brano diverso viene reinterpretato diventando non un semplice videoclip ma una vera e propria opera d’arte.

La cover di “AMAR PELOS DOIS” vede il featuring con il tenore spagnolo Jordi Galán.

«Finalmente Natale! In questo anno funesto non poteva mancare un freaky contributo con una delle più belle ballad del mondo Eurovision. Una carezza al cuore, una ninna nanna di Natale che commuove e fa riflettere con immagini straordinarie del grande Roberto Maestri che fanno da cornice a un mondo etereo, suggestivo, che comincia con il bianco e nero per arrivare a un esplosione di colori e vita. In questo brano la mia voce si fonde con quella di Jordi Galán e con il coro di bambini di Artemia di Torviscosa diretto da Denis Monte. Quest’anno è stato diverso per tutti, nel bene e nel male, perciò merita anche un Natale unico, dove sono i bambini a portare i doni a Babbo Natale e dove ognuno possa sentirsi parte di una grande famiglia, qualsiasi sia il suo orientamento sessuale o religioso, qualsiasi siano le sue origini, cosa che purtroppo non è ancora così scontata. Vorrei ringraziare Christian Rìgano e Luca Scarpa con i quali ho lavorato anche a questa cover, perché hanno saputo giocare su una varietà di dinamiche che creano tensione e rilascio, conferendole la sua struttura narrativa. Un messaggio forte di speranza e fiducia nei confronti del mondo intero, omaggiando un altro grande artista come Michael Jackson che nel Mondo ha sempre creduto:) Quindi lasciatevi cullare dalla dolcezza e dalla fede…qualunque essa sia, e Buon Natale!» SENHIT.

#FreakyTripToRotterdam – Secondo Capitolo

Senhit grafica Everyway That I Can (2)
Senhit grafica Everyway That I Can (2)

È uscito il secondo capitolo di “FREAKY TRIP TO ROTTERDAM”, il nuovo progetto di SENHIT, con la direzione artistica di LUCA TOMMASSINI, che accompagna i fan della cantante italo eritrea fino all’Eurovision Song Contest 2021 con una serie di appuntamenti mensili all’insegna dei colpi di scena. Ogni mese, un brano diverso viene reinterpretato diventando non un semplice videoclip ma una vera e propria opera d’arte.

Dopo la cover di “Cheesecake” (Teo, Bielorussia, 16° all’Eurovision Song Contest 2014), da sabato 1 agosto è online sul canale ufficiale Youtube di Senhit la cover di “EVERYWAY THAT I CAN” (Sertab Erener, Turchia, 1° classificato all’Eurovision Song Contest 2003).

«Ogni nostro video è una provocazione perché, insieme a Luca, vogliamo non solo stupire chi ci segue ma anche ispirare una riflessione. In questo caso io ho interpretato vari personaggi, da Marilyn Monroe a Charlie Chaplin ne “Il grande dittatore”, ho osservato i personaggi delle favole che ci raccontano da bambini con un nuovo disincanto, ho indossato l’iconica vestaglia di Hugh Hefner per condannare il body shaming. In questo mondo patinato dobbiamo fare “Everyway That I Can” per riconquistarci la libertà di essere noi stessi» SENHIT.

«Questo video è una riflessione sull’immagine di democrazia e uguaglianza dietro la quale si nasconde la nostra società, dove troppo spesso permettiamo a chi discrimina di camminare a testa alta. Siamo in una Hollywood che piange mostrando la sua vulnerabilità e i suoi difetti. Il sogno americano di Marilyn Monroe e Madonna, le favole che ci vengono raccontate da bambini, l’idolatria verso la Playboy Mansion di Hugh Hefner si mostrano per quello che sono: dittature di un’immagine perfetta da inseguire» LUCA TOMMASSINI.

Senhit: online video di “Cheesecake”

SENHIT_cover CHEESECAKE b
SENHIT_cover CHEESECAKE b

È partito con la cover di “Cheesecake” il “FREAKY TRIP TO ROTTERDAM”, il nuovo progetto di SENHIT, con la direzione artistica di LUCA TOMMASSINI, che accompagna i fan della cantante italo eritrea fino all’Eurovision Song Contest 2021 con una serie di appuntamenti mensili all’insegna dei colpi di scena.

Un nuovo arrangiamento ipnotico, un mondo ribelle e anticonformista, ispirato alla Pop Art americana. Senhit reinterpreta Grace Jones nella sua massima espressione, icona androgina e sempre moderna, anzi, un passo avanti. Con lei, il ballerino Patrizio Ratto.

«Si comincia dal dolce con “Cheesecake”, un brano che fonde i gusti balcani e quelli mediterranei, ha un testo spiritoso e, nonostante non sia arrivato sul podio dell’edizione 2014, ha fatto classificare egregiamente la Bielorussia alle semifinali. Il video, ideato e creato da Luca, sotto l’ironia e il gioco è molto provocatorio e ha un messaggio forte su temi attualissimi che riguardano il ruolo della donna nella società. Io e Luca abbiamo un sacco di sorprese per questo Freaky Trip To Rotterdam: sarà un modo per i fan di Eurovision di divertirsi e stupirsi con le nostre reinterpretazioni, ma anche per coloro che non lo conoscono bene di approcciarsi all’evento televisivo musicale più visto al mondo. Il nostro omaggio ai brani sarà “freaky”, quindi folle, libero, unico, con uno sguardo alle grandi icone internazionali» racconta Senhit.