Regione Lombardia in campo contro abusivismo Taxi

Riccardo De Corato
Riccardo De Corato

Taxi abusivi a Malpensa, De Corato: Regione avvierà campagna mediatica
L’Assessore: voglio incontrare a breve i vertici della Sea

L’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato ha “ringraziato la Guardia di Finanza per i controlli effettuati in un anno all’aeroporto di Malpensa che hanno portato alla scoperta di 47 tassisti irregolari, dei quali 9 completamente abusivi”.

Regione Lombardia in campo contro abusivismo Taxi – “L’abusivismo dei taxi è una problematica di grande attualità. Come Regione, infatti, entro la fine dell’anno metteremo in campo una campagna mediatica contro questo fenomeno. Auspico che le rispettive Polizie locali della Lombardia, negli aeroporti di Linate, Orio al Serio e Malpensa e nelle città ove insistono le stazioni ferroviarie più trafficate, seguano questo esempio. Bisogna smascherare i tassisti irregolari che offrono il loro servizio a costi alterati”.

Incontrare vertici Sea – “È mia intenzione – conclude De Corato – incontrare al più presto i vertici della Sea ed organizzare assieme campagne pubblicitarie contro i taxi abusivi. Nel frattempo – la Sea potrebbe riproporre quanto fatto dalla Società aeroporti di Roma all’interno dell’area arrivi a Fiumicino, posizionando a Malpensa, Linate e Orio al Serio un percorso di segnaletica orizzontale e verticale anti-taxi abusivo”.

Iniziata “Operazione “Bridge” Linate-Malpensa

Bridge Linate-Malpensa
Bridge Linate-Malpensa

L’operazione “Bridge”, ovvero la chiusura dell’aeroporto di Milano Linate e il trasferimento dei voli a Milano Malpensa, è iniziata e da oggi Malpensa accoglierà tutto il flusso del city airport che si fermerà per tre mesi per il rifacimento della pista, del sistema di smistamento bagagli e per il restyling del terminal. L’ultimo volo che ha salutato Linate è stato l’AZ1771 delle 23:20 con destinazione Palermo.

Per il sistema aeroportuale milanese si tratta di un grande sforzo organizzativo, iniziato già da molti mesi e che continuerà fino alla fine di ottobre, quando Milano Linate riaprirà con la presenza di cantieri che saranno aperti fino al 2021, con lo scalo pienamente operativo.

A mezzanotte del 25 luglio, il primo blocco di mezzi, circa la metà dei 300 totali, ha lasciato il Forlanini e percorrendo l’A4 è arrivato alla Cargo City di Malpensa, formando un maxi convoglio lungo quasi un chilometro.
Gli altri mezzi, tra cui 6 bus interpista, sono partiti ieri sera dalle ore 22 in poi, mano a mano che gli ultimi voli sono decollati da Linate, scortati da dieci equipaggi della Polizia Stradale.
Quarantacinque autoarticolati impegnati per il trasporto di bus interpista, ascensori mobili, trattori elettrici, scale passeggeri, condizionatori aeromobili, gruppi elettrogeni carrellati, portacontainer e nastri per il carico e scarico bagagli.

E saranno ben 700 le persone, tra dipendenti SEA, addetti dell’handling e altri operatori che, quotidianamente, attraverso 33 navette, durante i prossimi 3 mesi sposteranno la loro sede di lavoro a Malpensa, proprio per far girare al meglio gli ingranaggi dell’aeroporto. La prima navetta è arrivata a Malpensa alle 4.30 di questa mattina.

Milano Malpensa, vedrà un aumento medio di passeggeri del 30% e del 45% dei movimenti. Nella settimana di picco dal 29 luglio al 4 agosto saranno oltre 160.000 i passeggeri in più che partiranno da Malpensa.

L’aeroporto di Milano Malpensa, che si è preparato a ricevere i voli di Linate attraverso importanti lavori di adeguamento e rinnovamento infrastrutturali, con un investimento di 18 milioni di euro, il primo volo di Linate è decollato questa mattina alle 6:44, un Alitalia AZ2013 con destinazione Roma Fiumicino. L’operatività dello scalo è regolare.

Tariffe scontate ai soci ACI nei parcheggi aeroporti

parcheggi-aeroporti
parcheggi-aeroporti

Automobile Club Bergamo, in collaborazione con SACBO, società di gestione dell’Aeroporto di Bergamo Orio al Serio, ha sottoscritto un accordo commerciale con ViaMilano parking di SEA che riserva tariffe preferenziali ai soci ACI per l’utilizzo dei parcheggi negli aeroporti di Orio al Serio, Malpensa e Linate, a partire dal 1° novembre 2016.

SEA, come gestore dei parcheggi dei tre aeroporti, mette a disposizione dei viaggiatori oltre 16.000 posti auto situati direttamente all’interno dei sedimi aeroportuali, suddivisi in 11 tipologie di parcheggio, garantendo i più alti standard di servizio richiesti dal mercato.

Le aree di sosta convenzionate con i soci ACI per l’Aeroporto di Malpensa 1 sono il P2 Executive Coperto (con sconti dall’8% per un giorno al 49% per 7 giorni), P3 Express Scoperto (dal 14 al 20%) e P4 Holiday Scoperto (45%), per Malpensa 2 il P5 Easy Scopeto (dal 5 al 12% di sconto. All’Aeroporto di Linate i soci ACI possono accedere ai parcheggi P2 Executive Coperto (sconti dal 7 al 12%) e P2 Holiday Scoperto (sconto fisso del 7%). All’Aeroporto di Bergamo Orio al Serio i posti auto convenzionati sono situati al P2 Terminal settore A coperto (25% di sconto fino al quarto giorno, fino al 36% per 7 giorni), settore B coperto (dal 22% al 28%) e Scoperto (dal 14% per un giorno al 38% per 7 giorni); e al P3 Smart servito da navetta gratuita per il collegamento con l’aerostazione, nei settori Scoperto (da un minimo dell’8% a un massimo del 20% di sconto) e Coperto (dal 20% al 27% nei primi tre giorni di sosta, il 15% dal quarto giorno).

Per usufruire delle tariffe promozionali il socio ACI dovrà accedere al parcheggio prescelto senza utilizzare le corsie dedicate al Telepass, chiudere l’autovettura portando con sé la chiavi e il ticket d’ingresso. Al rientro dal viaggio, prima di ritirare il proprio veicolo, dovrà recarsi alla cassa parcheggi presidiata con operatore esibendo il ticket d’ingresso e la propria tessera ACI in corso di validità, al fine di poter effettuare il pagamento secondo le tariffe preferenziali concordate.

Le tariffe preferenziali non sono applicabili in caso di pagamento alle casse automatiche e non è prevista la possibilità di prenotazione dei posti auto.

Milano Linate – gestione integrata traffico aereo

traffico aereo
traffico aereo

Il Gruppo SEA, Società Esercizi Aeroportuali ed ENAV, Società nazionale per la gestione e il controllo del traffico aereo, hanno completato, dopo circa dieci mesi di sperimentazione, l’integrazione dei sistemi per l’utilizzo della procedura A-CDM (Airport Collaborative Decision Making) sull’aeroporto di Milano Linate che da oggi è pienamente operativa.

L’A-CDM è una piattaforma integrata che trasmette in tempo reale al Network Manager Operations Centre di EUROCONTROL le informazioni sullo stato di tutti i voli in partenza. EUROCONTROL smista queste informazioni agli altri aeroporti collegati, ottimizzando il flusso di traffico aereo e la gestione della capacità aeroportuale, aumentando la puntualità dei voli, riducendo il consumo di carburante e il conseguente impatto ambientale.

A partire da oggi Milano Linate si unisce così agli altri scali europei già collegati al Network Manager di EUROCONTROL (Monaco, Bruxelles, Parigi CDG, Francoforte, Londra Heathrow, Helsinki, Düsseldorf, Zurigo, Oslo, Roma Fiumicino, Berlino Schoenefeld, Madrid, Stoccarda, Milano Malpensa, Londra Gatwick, Venezia, Praga, Barcellona, Ginevra).

Una particolarità dell’attivazione dell’ACDM a Linate consiste nel fatto che si tratta di uno scalo che gestisce un elevato traffico di voli di Aviazione Generale che, come noto, non sono regolari e ripetitivi come i voli dell’Aviazione Commerciale e, pertanto, più complessi da gestire operativamente.

Grazie all’A-CDM tutte le fasi di un volo, dal piano di volo alle operazioni di scalo, dal decollo alla rotta di volo fino al successivo atterraggio, con relativo turn-round, vengono considerate un “processo unico” che collega il volo in partenza con quello in arrivo, permettendo di ottimizzare la gestione del traffico aereo e tutte le operazioni di assistenza, attraverso lo scambio costante di informazioni, aggiornate in tempo reale, tra gli operatori coinvolti.

Per l’attivazione del A-CDM è stato fatto uno sforzo notevole che ha portato all’utilizzo delle più recenti tecnologie. L’intera piattaforma aeroportuale è sviluppata con una tecnologia web oriented, consentendo una veloce e completa condivisione di tutte le informazioni precedentemente disponibili a singoli settori ed operatori aeroportuali.

Questo importante risultato è stato raggiunto grazie alla stretta collaborazione tra SEA, ENAV, l’Airlines Operators Committee, il Comitato Utenti e le Società di Handling attualmente presenti sullo scalo.

Il concetto di A-CDM è divenuto parte integrante del progetto SESAR (Single European Sky ATM Research) e verrà adottato in Europa come metodo di lavoro ufficiale in accordo agli standard di Eurocontrol.

l