Milano Linate: viaggio touchless

20201028_093433-min (1)
controllo bagagli

A MILANO LINATE LA PRIMA ESPERIENZA DI VIAGGIO TOUCHLESS

Viaggiare sicuri: aumentano le tecnologie e i materiali
per combattere il rischio Covid

Dopo l’introduzione del Face Boarding, a Milano Linate il viaggio diventa ancora più touchless grazie all’arrivo delle nuove macchine EDS-CB con tecnologia TAC per il controllo dei bagagli a mano che sostituiscono quelle X-Ray.

Da oggi non si dovrà più aprire il bagaglio per estrarre liquidi, creme, PC e iPad ai controlli di sicurezza.

Milano Linate infatti è il primo aeroporto in Italia a dotarsi di questa nuova tecnologia e il primo in Europa ad effettuare la totalità dei controlli dei bagagli a mano con le macchine TAC.

La nuova tecnologia aumenta l’efficacia dei controlli di sicurezza grazie al riconoscimento automatico degli esplosivi e, grazie alle immagini 3D ad alta risoluzione, consente agli addetti rapide e accurate valutazioni pur riducendo i tempi necessari al controllo. A fronte di una maggiore efficacia sotto il profilo della security, diminuiscono i tempi di attesa e le possibilità di assembramento, così come il contatto con le superfici. Aspetti più che mai importanti ora che il Covid-19 ci ha reso consapevoli dei potenziali rischi invisibili.

Sempre in ottica anti-Covid, SEA sta realizzando un progetto pilota in collaborazione con KME per utilizzare i prodotti saCup, una linea di rivestimenti antivirali in rame, noto per le sue proprietà antivirali e antibatteriche.

Tutte le superfici a maggior contatto dei passeggeri: corrimano, maniglie dei carrelli porta bagagli e sostegni nei Cobus saranno dunque rivestiti in rame.
L’istituto di Virologia dell’Università di Pisa ha evidenziato che in 60 minuti la carica virale del virus Sars Cov-2 viene neutralizzata al 100% e in soli 10 minuti viene già abbattuta del 90%. Là dove non si può rendere l’aeroporto touchless sono utilizzati tutti le soluzioni necessarie per contrastare il rischio del contagio.

È ormai da anni che SEA sta investendo in innovazione nei propri aeroporti. Ne è un esempio il Face Boarding inaugurato lo scorso febbraio, la tecnologia biometrica basata sul sistema di riconoscimento facciale. Ai controlli di sicurezza e all’imbarco, è sufficiente che i passeggeri mostrino il loro viso alla macchina, senza dover esibire i documenti di viaggio. Attualmente tale servizio è in fase test solo per i voli da e per Roma Fiumicino, ma sarà successivamente esteso su nuove tratte. Un’ esperienza di viaggio sempre più seamless a tutela della sicurezza e della salute dei passeggeri.

Fly to Milano

Fly to Milano
Fly to Milano

Turismo. La città di Milano e Sea lanciano Fly to Milano: per chi vola e soggiorna in città, la terza notte in albergo è gratuita

La promozione dedicata a visitatori e turisti che arrivano a Linate e Malpensa e si fermano almeno due giorni consecutivi negli hotel milanesi che aderiscono all’iniziativa. Guaineri: “Un’opportunità unica per godere della nostra offerta turistica, anche durante le festività di Natale e Capodanno”

Milano, 5 ottobre 2020 – Terza notte gratis in albergo per chi vola e soggiorna in città, anche durante le feste di Natale e Capodanno. La città di Milano e Sea, gestore degli aeroporti, lanciano attraverso l’agenzia Milano&Partners l’iniziativa Fly to Milano, per promuovere il sistema dell’ospitalità milanese: fino al 31 gennaio del 2021, chi atterra negli scali di Linate e Malpensa e soggiorna negli hotel cittadini che aderiscono all’iniziativa avrà in omaggio la terza notte.

“Dopo gli accordi con Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova per promuovere il turismo di prossimità – spiega l’assessora al Turismo Roberta Guaineri -, lanciamo un’iniziativa per richiamare turisti da lontano, offrendo loro un’opportunità unica per visitare Milano e godere con calma della sua offerta, che nel mese di dicembre si arricchisce delle luci e dell’atmosfera delle festività di Sant’Ambrogio, Natale e Capodanno”.

Un giorno in più regalato ai turisti per dare loro la possibilità di scoprire quartieri come Nolo e i Navigli, visitare le grandi mostre di Monet agli Arcimboldi, Frida Kahlo alla Fabbrica del Vapore, del Museo del 900 o per dare un ultimo sguardo alla Sala delle Asse di Leonardo da Vinci a Palazzo Reale, prima della chiusura.

“L’iniziativa è frutto della collaborazione tra SEA, Milano&Partners e le Associazioni degli Albergatori per promuovere la destinazione Milano e stimolare la voglia di ritornare a viaggiare – afferma Armando Brunini, Amministratore Delegato di SEA – I nostri aeroporti sono dotati di tutte le misure di sicurezza per garantire la salute e il benessere dei propri passeggeri, come ci viene certificato dalle principali associazioni nazionali ed europee. Abbiamo partecipato all’iniziativa di Fly To Milano perché crediamo che in questo momento sia necessario uno sforzo straordinario e di sistema per rilanciare Milano e i suoi aeroporti.”

Sul sito yesmilano.it è possibile consultare la lista degli hotel partecipanti, conoscere le modalità di prenotazione e visitare i relativi siti delle strutture. Tutti gli hotel milanesi hanno adottato il protocollo di sicurezza stilato dalle associazioni di categoria insieme al Comitato tecnico scientifico.

Per poter usufruire della promozione il visitatore deve essere in possesso di un biglietto aereo con destinazione Milano Malpensa o Milano Linate con data di arrivo coincidente con la prima notte in hotel. La prenotazione può essere effettuata solo direttamente all’hotel o tramite agenzie di viaggio, secondo i termini eventualmente indicati da ogni albergo in fase di adesione all’iniziativa. La terza notte potrà essere usufruita subito o in un secondo tempo, attraverso una nuova prenotazione.

MILANO&PARTNERS

Per promuovere l’iniziativa Milano&Partners ha creato una campagna multicanale che supporterà la visibilità del progetto, accompagnando l’iniziativa nelle varie fasi fino alla sua conclusione. La promozione è stata sviluppata con il supporto delle associazioni di categoria Federalberghi, Assolombarda e ATR Milano.
Milano & Partners è l’agenzia di promozione ufficiale della città di Milano. È un’associazione fondata dal Comune di Milano e la Camera di Commercio di Milano, Monza, Brianza, Lodi, creata per attivare collaborazioni e partnership con imprese locali, marchi globali, università, istituzioni culturali e altri enti pubblici. L’associazione promuove il brand YesMilano nel mondo per attrarre nuovi visitatori, talenti e investimenti per la città.

Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina: www.yesmilano.it/fly-to-milano

Fly to Milano
Fly to Milano

Regione Lombardia in campo contro abusivismo Taxi

Riccardo De Corato
Riccardo De Corato

Taxi abusivi a Malpensa, De Corato: Regione avvierà campagna mediatica
L’Assessore: voglio incontrare a breve i vertici della Sea

L’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato ha “ringraziato la Guardia di Finanza per i controlli effettuati in un anno all’aeroporto di Malpensa che hanno portato alla scoperta di 47 tassisti irregolari, dei quali 9 completamente abusivi”.

Regione Lombardia in campo contro abusivismo Taxi – “L’abusivismo dei taxi è una problematica di grande attualità. Come Regione, infatti, entro la fine dell’anno metteremo in campo una campagna mediatica contro questo fenomeno. Auspico che le rispettive Polizie locali della Lombardia, negli aeroporti di Linate, Orio al Serio e Malpensa e nelle città ove insistono le stazioni ferroviarie più trafficate, seguano questo esempio. Bisogna smascherare i tassisti irregolari che offrono il loro servizio a costi alterati”.

Incontrare vertici Sea – “È mia intenzione – conclude De Corato – incontrare al più presto i vertici della Sea ed organizzare assieme campagne pubblicitarie contro i taxi abusivi. Nel frattempo – la Sea potrebbe riproporre quanto fatto dalla Società aeroporti di Roma all’interno dell’area arrivi a Fiumicino, posizionando a Malpensa, Linate e Orio al Serio un percorso di segnaletica orizzontale e verticale anti-taxi abusivo”.

Iniziata “Operazione “Bridge” Linate-Malpensa

Bridge Linate-Malpensa
Bridge Linate-Malpensa

L’operazione “Bridge”, ovvero la chiusura dell’aeroporto di Milano Linate e il trasferimento dei voli a Milano Malpensa, è iniziata e da oggi Malpensa accoglierà tutto il flusso del city airport che si fermerà per tre mesi per il rifacimento della pista, del sistema di smistamento bagagli e per il restyling del terminal. L’ultimo volo che ha salutato Linate è stato l’AZ1771 delle 23:20 con destinazione Palermo.

Per il sistema aeroportuale milanese si tratta di un grande sforzo organizzativo, iniziato già da molti mesi e che continuerà fino alla fine di ottobre, quando Milano Linate riaprirà con la presenza di cantieri che saranno aperti fino al 2021, con lo scalo pienamente operativo.

A mezzanotte del 25 luglio, il primo blocco di mezzi, circa la metà dei 300 totali, ha lasciato il Forlanini e percorrendo l’A4 è arrivato alla Cargo City di Malpensa, formando un maxi convoglio lungo quasi un chilometro.
Gli altri mezzi, tra cui 6 bus interpista, sono partiti ieri sera dalle ore 22 in poi, mano a mano che gli ultimi voli sono decollati da Linate, scortati da dieci equipaggi della Polizia Stradale.
Quarantacinque autoarticolati impegnati per il trasporto di bus interpista, ascensori mobili, trattori elettrici, scale passeggeri, condizionatori aeromobili, gruppi elettrogeni carrellati, portacontainer e nastri per il carico e scarico bagagli.

E saranno ben 700 le persone, tra dipendenti SEA, addetti dell’handling e altri operatori che, quotidianamente, attraverso 33 navette, durante i prossimi 3 mesi sposteranno la loro sede di lavoro a Malpensa, proprio per far girare al meglio gli ingranaggi dell’aeroporto. La prima navetta è arrivata a Malpensa alle 4.30 di questa mattina.

Milano Malpensa, vedrà un aumento medio di passeggeri del 30% e del 45% dei movimenti. Nella settimana di picco dal 29 luglio al 4 agosto saranno oltre 160.000 i passeggeri in più che partiranno da Malpensa.

L’aeroporto di Milano Malpensa, che si è preparato a ricevere i voli di Linate attraverso importanti lavori di adeguamento e rinnovamento infrastrutturali, con un investimento di 18 milioni di euro, il primo volo di Linate è decollato questa mattina alle 6:44, un Alitalia AZ2013 con destinazione Roma Fiumicino. L’operatività dello scalo è regolare.

Tariffe scontate ai soci ACI nei parcheggi aeroporti

parcheggi-aeroporti
parcheggi-aeroporti

Automobile Club Bergamo, in collaborazione con SACBO, società di gestione dell’Aeroporto di Bergamo Orio al Serio, ha sottoscritto un accordo commerciale con ViaMilano parking di SEA che riserva tariffe preferenziali ai soci ACI per l’utilizzo dei parcheggi negli aeroporti di Orio al Serio, Malpensa e Linate, a partire dal 1° novembre 2016.

SEA, come gestore dei parcheggi dei tre aeroporti, mette a disposizione dei viaggiatori oltre 16.000 posti auto situati direttamente all’interno dei sedimi aeroportuali, suddivisi in 11 tipologie di parcheggio, garantendo i più alti standard di servizio richiesti dal mercato.

Le aree di sosta convenzionate con i soci ACI per l’Aeroporto di Malpensa 1 sono il P2 Executive Coperto (con sconti dall’8% per un giorno al 49% per 7 giorni), P3 Express Scoperto (dal 14 al 20%) e P4 Holiday Scoperto (45%), per Malpensa 2 il P5 Easy Scopeto (dal 5 al 12% di sconto. All’Aeroporto di Linate i soci ACI possono accedere ai parcheggi P2 Executive Coperto (sconti dal 7 al 12%) e P2 Holiday Scoperto (sconto fisso del 7%). All’Aeroporto di Bergamo Orio al Serio i posti auto convenzionati sono situati al P2 Terminal settore A coperto (25% di sconto fino al quarto giorno, fino al 36% per 7 giorni), settore B coperto (dal 22% al 28%) e Scoperto (dal 14% per un giorno al 38% per 7 giorni); e al P3 Smart servito da navetta gratuita per il collegamento con l’aerostazione, nei settori Scoperto (da un minimo dell’8% a un massimo del 20% di sconto) e Coperto (dal 20% al 27% nei primi tre giorni di sosta, il 15% dal quarto giorno).

Per usufruire delle tariffe promozionali il socio ACI dovrà accedere al parcheggio prescelto senza utilizzare le corsie dedicate al Telepass, chiudere l’autovettura portando con sé la chiavi e il ticket d’ingresso. Al rientro dal viaggio, prima di ritirare il proprio veicolo, dovrà recarsi alla cassa parcheggi presidiata con operatore esibendo il ticket d’ingresso e la propria tessera ACI in corso di validità, al fine di poter effettuare il pagamento secondo le tariffe preferenziali concordate.

Le tariffe preferenziali non sono applicabili in caso di pagamento alle casse automatiche e non è prevista la possibilità di prenotazione dei posti auto.