“A pranzo ricordando”

Locandina_Milano_Ristorazione
Locandina_Milano_Ristorazione

Anche quest’anno Milano Ristorazione servirà ai bambini delle scuole milanesi il menù speciale “A pranzo ricordando” in occasione della “Giornata della Memoria e dell’impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie” che ricorre giovedì 21 marzo. Al fine di promuovere il pranzo come valore sociale e della memoria, verranno serviti i prodotti delle cooperative di agricoltori, aderenti all’associazione “Libera Terra”, coltivati sulle terre liberate dalla criminalità organizzata, quale segnale forte di giustizia e civiltà.

In questa particolare giornata, i piccoli commensali delle scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo grado servite da Milano Ristorazione gusteranno come piatto unico penne biologiche pasticciate e come dessert il succo “Frutti rossi di Sicilia”, un concentrato di vitamina C, dato dal mix di succhi di arancia rossa, melagrana, fico d’india, uva rossa, carota nera e rosa canina.

Libera Terra è l’anima agricola delle cooperative che, sotto il segno dell’associazione Libera, gestiscono terreni e strutture confiscati alle mafie, coinvolgendo in questa attività di rilancio produttivo altri agricoltori del Sud Italia. Realtà nate in Sicilia, Puglia, Calabria e Campania con l’obiettivo di valorizzare i beni confiscati, per ottenere, partendo dal recupero sociale degli stessi, prodotti di alta qualità, grazie a metodi di lavoro che rispettano l’ambiente e la dignità della persona.

Milano Ristorazione condivide i principi sostenuti da Libera Terra, impegnandosi ogni giorno a educare i bambini e ragazzi delle scuole della città al mangiare sano, sostenendo contemporaneamente la ‘bontà’ di pasti che hanno anche un sapore etico e di giustizia.

<<Ogni anno ci prendiamo l’impegno, insieme alle bambine ed ai bambini di Milano di dire con forza “NO” alla cultura del male che le mafie rappresentano– commenta Fabrizio De Fabritiis Amministratore Unico di Milano Ristorazione – Consumare i prodotti di queste terre ha un importante significato simbolico e la condivisione del pasto a scuola aggiunge un forte valore educativo oltre che rappresentare un patrimonio della memoria collettiva di una nazione>>.

Milano Ristorazione intende precisare che in occasione di questa giornata agli utenti con dieta speciale (sanitaria e/o etico-religiosa) sarà proposto, compatibilmente con gli alimenti esclusi dalla dieta, un menù analogo.

Bollate: Seconda stagione cineteatrale nelle scuole

salvatore leone
salvatore leone

Ritorna a Bollate la stagione Cineteatrale per ragazze e ragazzi delle scuole, nata dalla collaborazione tra i docenti e l’Assessore alle Politiche educative Salvatore Leone. Si comincia il 18 gennaio con “La regina della neve”.

L’iniziativa si pone l’obiettivo di rendere possibile la fruizione, a chilometro zero, di opportunità educative diverse e costruite grazie al coinvolgimento, anche nella fase di ideazione, sia delle scuole che delle Compagnie teatrali operanti nel territorio. Il tutto a un costo contenuto per le famiglie e con una programmazione che, di anno in anno, diventa sempre più ampia e diversificata.

“Si tratta di un’iniziativa in crescita – spiega l’Assessore alle Politiche educative Salvatore Leone – nata dalla collaborazione con il Teatro Splendor e grazie al coinvolgimento dei dirigenti scolastici degli istituti comprensivi con il coordinamento del Comune. Per questa seconda edizione abbiamo pensato a un cartellone decisamente più ricco di incontri e di tecniche espressive, ma l’idea è quella di crescere ancora. Tra le idee in campo, l’apertura delle prossime stagioni teatrali anche dei Comuni vicini, l’organizzazione di un cartellone annuale formato da gruppi spontanei, amatoriali e dell’associazionismo dei genitori; la creazione di un calendario per il fine settimana, a partecipazione autonoma delle famiglie e la promozione di un festival teatrale a dimensione provinciale e/o regionale”.

“Realizzare tutto questo – conclude Leone – richiederà molto tempo e soprattutto la collaborazione di sensibilità diverse. Ovviamente l’apertura dell’Urban Centre offrirà nuove opportunità e anche la possibilità di pensare a tecniche espressive ancora diverse. Come l’organizzazione di concerti e rassegne musicali, tanto amati dai ragazzi e dalle ragazze”.

Bollate: Con il Bilancio partecipativo, lo sport arriva nelle scuole

Bollate-Stemma
Bollate-Stemma

Prosegue e cresce il progetto “5Que associazioni in Movimento” votato dai cittadini in primavera grazie al progetto del Bilancio Partecipativo, per la sezione “Sport Cultura e Giovani”. È promosso dalle associazioni: CReC, Elite Taekwondo, Gymnasium ’97, Ideal Dance, e NonSoloDanza.

Dal mese di novembre sono iniziate, in tutte le scuole elementari, le lezioni di motoria con specialisti laureati che potenzieranno il lavoro delle insegnanti. “E’ stato un progetto impegnativo – dicono i promotori – perchè abbiamo dovuto concordare con le direzioni scolastiche, le lezioni di scienze motorie, danza espressiva e ginnastica ritmica integrandole con gli orari curricolari.

Tutto è stato pianificato, le lezioni con gli specialisti continueranno in tutte le classi fino a maggio e si concluderanno con esibizioni o piccole manifestazioni sportive nei diversi istituti: gare a staffetta e piccoli saggi di ginnastica ritmica, danza espressiva, giochi.
Ecco le scuole coinvolte nei corsi: via Galimberti – 150 ore; via Como – 210 ore, via Montessori – 345 ore; via Diaz – 345 ore; via Coni Zugna – 90 ore.

Il progetto con le scuole prosegue la prima fase di “5Que associazioni in Movimento” che si è conclusa nel mesi di giugno e luglio (vedi foto) con l’attivazione di 96 ore di sport gratuito nel Parco centrale dove sono stati realizzati corsi di Aerobica, Zumba, Balli Caraibici, Arti Marziali, Pilates, Parkour e NordicWalking aperti a tutti, adulti e bambini. Spettacoli, esibizioni e possibilità per i cittadini bollatesi di allenarsi, provare e divertirsi frequentando le lezioni.

Il Progetto “5Que associazioni in Movimento” prevede ancora un’ultima iniziativa: la realizzazione di un Contest per DJ nel prossimo mese di giugno al Parco centrale con il supporto acustico e logistico del bar Exess.
“Auspichiamo – concludono i promotori – che tutto ciò sia da incentivo ad una cultura del movimento, del benessere e di pari opportunità a tutti, senza costi aggiuntivi per i cittadini”.

Milano – Ridotte le liste d’attesa di nidi e scuole d’infanzia

comune milano
comune milano

Verrà pubblicato domani pomeriggio sul sito del Comune di Milano (www.comune.milano.it) l’aggiornamento delle graduatorie relative alle iscrizioni a nidi, sezioni primavera e scuole dell’infanzia per l’anno scolastico 2016-2017: in tre settimane sono oltre 750 i bambini in più che hanno trovato posto nelle strutture richieste dai genitori.

In particolare si sono fortemente ridotte le liste d’attesa dei nidi, che passano da 2.202 bimbi a 1.670. Per la scuola dell’infanzia l’aggiornamento delle graduatorie ha permesso di passare da 549 bambini in attesa di assegnazione (al 5 giugno 2016) a 324.

È importante ricordare che sono ancora disponibili 283 posti nei nidi comunali e convenzionati. Altri 318 nelle scuole dell’infanzia comunali e 133 in quelle paritarie.

Entro martedì 5 luglio le famiglie devono confermare i posti che sono stati loro assegnati. In questo modo sarà possibile procedere con il terzo aggiornamento delle graduatorie, che sarà pubblicato verso fine luglio e che consentirà di registrare un’ulteriore riduzione delle liste d’attesa.

Il Comune prevede di azzerare pressoché totalmente la lista d’attesa delle scuole dell’infanzia entro l’avvio del nuovo anno educativo e quella dei nidi entro la prima parte dell’anno scolastico.