Rozzano: Autocisterna in soccorso dell’Oasi Smeraldino

Autocisterna cap
Autocisterna cap

Nelle favole, quando una principessa bacia un rospo, questo si trasforma in un principe, pronto a sposarla e a portarla nel castello dove vivranno felici e contenti. Nella realtà, i rospi sono invece malvisti, per non dire di peggio. Ma c’è un posto dove i rospi sono davvero dei principi. Questo posto è l’Oasi Smeraldino di Rozzano.

Si tratta di oltre 22 ettari protetti, all’interno del Parco Agricolo Sud, recuperati dove prima c’era una discarica, che ospita appunto una colonia di rospi, i rospi smeraldini, che proprio in questo periodo si riproducono. I girini appena nati e la schiusa delle uova erano in pericolo a causa della prima ondata di caldo, che ha quasi prosciugato le fosse che costituiscono l’habitat di questi animali.

APE (Animali Piante Ecologia), l’associazione che si occupa della gestione dell’Oasi, ha lanciato un appello per salvare i piccoli animali. Appello al quale ha risposto Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, che ha mandato un’autocisterna che ha ripristinato il livello dell’acqua degli stagni, assicurando l’ambiente ideale per la vita e la riproduzione dei rospi.

Una storia a lieto fine, come ogni favola che si rispetti, che porta a riflettere sugli effetti del cambiamento climatico e sull’importanza della tutela ambientale. Gruppo CAP ha questi valori nel suo DNA, insieme all’impegno per la valorizzazione del territorio in cui opera.

Trasporto pubblico: Nuovo sistema tariffario

Trasporti: Milano; Atm, autobus
Trasporti: Milano; Atm, autobus

Da lunedì 15 luglio parte il nuovo sistema tariffario e cambia il trasporto pubblico nella grande Milano per 4,2 milioni di cittadini e 213 Comuni.

Queste le principali novità: il biglietto singolo che passa da 1,50 a 2 euro, potrà essere timbrato più volte nei 90’ anche in metropolitana, avrà validità su un’area più estesa, non solo a Milano ma anche nei 21 comuni di prima fascia, tra cui Rho Fiera, Sesto San Giovanni, Rozzano, San Donato, Bresso, Bollate, Segrate, Cinisello Balsamo, Vimodrone, Cesano Boscone, Corsico, Settimo Milanese, Novate, Cologno Monzese, Peschiera Borromeo. A favore delle famiglie lo sconto del 50% sul costo dell’abbonamento annuale per i genitori con tre figli a carico. Il biglietto e tutti gli abbonamenti varranno anche sui treni di Trenord, in tutto il territorio della Città metropolitana di Milano e Monza e Brianza.

GRATUITÀ
Gratuità del servizio trasporti fino a 14 anni d’età, per dare un aiuto concreto alle famiglie. Gratuito anche l’abbonamento per gli over 65 con Isee inferiore a 16mila euro. Potranno viaggiare gratuitamente le insegnanti (una ogni 10 ragazzi) che accompagnano le scolaresche in gita. La gratuità sarà applicata anche agli animali d’affezione.

GIOVANI
Resta invariato il costo dell’abbonamento ridotto per i giovani, che potranno beneficiarne fino ai 27 anni anziché 26; inoltre vengono estese le agevolazioni fino ai 30 anni con Isee sotto i 28mila euro (mensile e annuale rispettivamente a 22 e 200 euro) a prezzo invariato rispetto a oggi. Un aiuto concreto a chi oggi ha più difficoltà ad entrare nel mondo del lavoro.
Dedicata ai giovani anche un’altra novità: fino ai 27 anni d’età, per chi è abbonato al trasporto pubblico, scende da 29 a 12 euro il costo dell’abbonamento al BikeMi; dai 28 anni il costo passa da 29 a 24 euro.

OVER 65
Facilitazioni sugli abbonamenti per gli over 65 con reddito Isee tra 16 e 28mila euro: il costo dell’annuale sarà di 200 euro. Ancora più conveniente il nuovo ‘Senior Off Peak’ che, a parità di costo, varrà in superficie da inizio servizio (e non solo dalle 9.30), ovunque e sempre anche nel fine settimana e sarà disponibile per tutti dai 65 anni di età e per i pensionati dai 60 anni.

SCONTI
Viene introdotto un abbonamento annuale a 50 euro per persone con Isee inferiore ai 6mila euro, per i disoccupati con Isee inferiore ai 16.900 euro e per i detenuti in permesso lavorativo esterno al luogo di detenzione.

Qualche esempio concreto: una famiglia milanese da lunedì ha sconti che oscillano tra il 19% e il 42% rispetto alla tariffazione attuale, se risiede nella Città metropolitana e nella Provincia di Monza e Brianza lo sconto è tra il 15% e il 26%. Oggi 2.000 famiglie milanesi spendono 200 euro all’anno per l’abbonamento per il figlio che va a scuola media ma dal 15 luglio avranno la tessera gratuita “under 14″ e cioè un risparmio netto di 200 euro. Fuori Milano c’è il nuovo sconto del 25% per abbonamenti fino a 26 anni per le famiglie per ogni figlio delle superiori o università. A Milano ci sono 16.000 famiglie con 3 figli: dal 15 luglio le famiglie spenderanno per il loro abbonamento annuale 165 euro quindi il 50% in meno. La famiglia milanese con 2 genitori, 1 figlio alle medie, 1 alle superiori e 1 all’università, anche in affido, per l’anno scolastico 2019-2020 spenderà per i 5 abbonamenti solo 730 euro all’anno, e non più 1.260 euro come aveva speso nell’anno scolastico 2018-2019: 530 euro risparmiati pari al 42%.

I biglietti acquistati e non utilizzati prima di lunedì 15 luglio possono essere usati fino al 12 ottobre e gli abbonamenti in corso sono fino al termine della validità.

“Abbiamo realizzato una profonda riforma del sistema tariffario a favore di chi sceglie il trasporto pubblico – dichiara Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Lavori pubblici – . Noi stiamo investendo sullo sviluppo della rete, anche a fronte di minori risorse da parte del Governo e della Regione, e teniamo alta la qualità del servizio. Con questa riforma, sebbene sia aumentato il costo del singolo biglietto, abbiamo tutelato di più lavoratori, pendolari, famiglie, giovani e anziani rispetto a turisti e utenti occasionali. Una rete di trasporto collettivo efficiente, veloce, capillare con tariffe eque su un territorio sempre più ampio è la risposta al crescente bisogno di mobilità di cittadini e utenti e alla necessità di migliorare la qualità dell’aria che respiriamo”.

Per ogni ulteriore dettaglio sulla riforma tariffaria è possibile consultare il sito o l’app Atm a questo indirizzo: https://nuovosistematariffario.atm.it/

Waterevolution Award On Tour

water-news-sito-b
water-news-sito-b

Al via dal 20 gennaio il Waterevolution Award Tour, il tour dei film vincitori del Waterevolution Award, il primo premio dedicato al cinema che sa raccontare la sostenibilità.
I quattro film vincitori saranno protagonisti tra gennaio e marzo di un tour che li condurrà nei cinema, teatri e auditorium di alcuni comuni della Città Metropolitana di Milano, per una riflessione sulla sostenibilità nelle sue diverse declinazioni, tra cui il rispetto per l’ambiente, la parità e l’assenza di discriminazioni, la trasparenza e la sicurezza.

La prima tappa sarà Legnano, cui seguiranno, tra gennaio e marzo, Rozzano, Cinisello e Magenta.

La Waterevolution di Gruppo CAP ,gestore del servizio idrico integrato della Città Metropolitana di Milano, ha l’obiettivo di rivoluzionare la gestione dell’acqua per farne un driver di innovazione in grado di riscrivere la fisionomia dei territori e di orientare consumi e dinamiche ambientali sostenibili; un percorso che incrocia sostenibilità, innovazione, vicinanza ai cittadini e al territorio e attenzione per il lavoro e i lavoratori.

Da questa rivoluzione nasce il Waterevolution Award, premio creato insieme a due compagni di viaggio, uno storico come Milano Film Festival e uno più “giovane” come Lifegate: tra i film proiettati al Milano Film Festival lo scorso anno, sono state premiate quattro opere cinematografiche che più delle altre hanno saputo interpretare e rappresentare i temi della sostenibilità ambientale, i concetti di economia circolare e di green economy.

I due lungometraggi vincitori conducono dietro le quinte delle grandi produzioni industriali: “Machines” di Rahul Jain ci immerge nella brutalità di una delle industrie tessili più prolifiche al mondo, dove la disumanizzazione e l’assenza di dignità sul posto di lavoro è una realtà il cui silenzio si fa assordante; “To the Ends of the World” di David Lavallee, con la voce di Emma Thompson, si focalizza sul Canada e sul fracking e il drilling, due delle pratiche dell’industria dei combustibili fossili e delle risorse energetiche non rinnovabili. Il film chiama a testimoniare scienziati, autori e attivisti che spiegano le loro lotte per un mondo di cooperazione, giustizia sociale ed ecologia.

La giungla è invece scenario principe dei due cortometraggi vincitori, “Plantae” di Guilherme Gehr e “Swamp” di Juan Sebastiàn Mesa. Il primo, ambientato in un’Amazzonia duramente colpita dalla deforestazione, è una riflessione poetica sulla necessità dell’uomo di fermarsi davanti alle inderogabili regole imposte dalla terra; il secondo, presentato alla 77ª Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, racconta tra animismo e antiche credenze “emberà”, il dolore che l’uomo infligge alla terra.

Le date del Waterevolution Award ON TOUR:
20 GENNAIO – Legnano
24 GENNAIO – Rozzano
31 GENNAIO – Rozzano
9 FEBBRAIO – Cinisello Balsamo
10 FEBBRAIO – Cinisello Balsamo
21 FEBBRAIO – Rozzano