International Tour Film Festival

premio Aurelio de Paz dos Reis
premio Aurelio de Paz dos Reis

È stato assegnato all’International Tour Film Festival il prestigioso premio Aurelio de Paz dos Reis. La cerimonia di premiazione si svolgerà il 25 maggio, in occasione del MIFEC – International Film School Festival, a Porto, in Portogallo.

Giunto alla sua quindicesima edizione, il Festival si terrà dal 22 al 26 maggio presso la ESAP – Escola Superior Artística di Porto, una delle principali istituzioni portoghesi per la didattica delle arti audiovisive.

Il premio Aurelio de Paz dos Reis prende il nome dall’omonimo pioniere del cinema portoghese e regista di A Saída do Pessoal Operário da Fábrica Confiança (il primo film portoghese), ed è stato istituito nel 2007 come onorificenza dedicata a chi ha dedicato la propria carriera alla promozione della settima arte nelle sue varie forme e manifestazioni.

Tra i premiati illustri delle precedenti edizioni spiccano i nomi di numerosi registi, attori, docenti, festival e istituzioni: per la sezione nazionale si ricordano João Botelho, Pedro Costa, João Mário Grilo, Leonor Silveira, José Bogalheiro, Margarida Gil, Abi Feijó, Regina Pessoa, João Canijo, Sério Fernandes e l’ICA (Istituto di Cinema e Audiovisivo).

L’ITFF di Civitavecchia è la seconda manifestazione italiana ad essere insignita del riconoscimento (la prima è stata il Montecatini International Short Film Festival – MISFF) e si unirà ai premiati della sezione internazionale come Trafic Magazine (Francia), i registi e professori Rob Rombout e Alfonso Palazón, e il KINOPROBA – International Film Festival di Ekaterinburg (Russia).

Piero Pacchiarotti, fondatore dell’International Tour Film Festival, che consegnerà agli organizzatori del MIFEC una targa e una lettera da parte del Comune di Civitavecchia, ritirerà il premio di persona, accompagnato da Francesco Capuano, Direttore Tecnico del Festival. Nel corso della manifestazione entrambi cureranno un workshop incentrato sul cineturismo.

“Siamo molto felici e onorati di ricevere questo premio – spiega Pacchiarotti – ancora una volta l’International Tour Film Festival supera i confini nazionali, e non possiamo che constatare che l’impegno degli ultimi sette anni sta dando i suoi frutti. Crediamo fermamente che il cinema possa essere veicolo dell’evoluzione culturale e turistica di un territorio: durante il nostro workshop presenteremo Civitavecchia e gli altri comuni che hanno ospitato il Festival come un esempio concreto e virtuoso di ciò che è possibile realizzare grazie al connubio tra le istituzioni locali e il magico mondo del cinema”.

Girl League 2018

GIRL LEAGUE 2018 MONZA MONZA 31-03-2018 FOTO FIL
GIRL LEAGUE 2018 MONZA
MONZA 31-03-2018
FOTO FILIPPO RUBIN / LVF

Girl League 2018: Vero Volley Saugella Monza campione. La Pomì si arrende 3-1. Terzo posto per Il Bisonte, vincente nella finalina su Legnano. Tre giorni di grande festa e tanta pallavolo alla Candy Arena di Monza

La Vero Volley Saugella Monza trionfa alla Girl League 2018. Le brianzole hanno avuto la meglio 3-1 sulla Pomì VBC Union Bremas Jesolo, davanti al pubblico di casa della Candy Arena di Monza, sede dell’evento, nella finalissima, vendicando il ko subito nel girone eliminatorio.

Alla prima partecipazione quindi, la squadra giovanile del Consorzio Vero Volley, partner della manifestazione organizzata da Lega Pallavolo Serie A Femminile e riservata alle squadre Under 16 dei Club di Serie A, iscrive il suo nome nel prestigioso Albo d’Oro della competizione che negli anni ha visto sbocciare talenti, poi diventati simboli della pallavolo rosa nazionale.

Emozionante, in chiusura di manifestazione, la cerimonia di premiazione finale: oltre alla consegna delle medaglie e del trofeo, da parte del direttore generale del Consorzio Vero Volley, Ilaria Conciato, del vice presidente del Consorzio Vero Volley, Monica Re, e della centrale del Saugella Team Monza di A1 Femminile, Francesca Devetag, è stato assegnato anche il premio MVP, andato a Silvia Festinese, schiacciatrice e capitana della Vero Volley Saugella Monza.

Dopo aver conquistato il primo set 25-21, la Pomì, che al termine delle due giornate di gare aveva chiuso al primo posto e imbattuta nella graduatoria del girone all’italiana, non è riuscita ad arginare la determinata reazione di Monza in grado, attraverso un servizio efficace e ad una costante correlazione muro-difesa, di portarsi a casa i restanti tre set (25-21, 25-20, 25-23) e la partita.

Medaglia di bronzo per la Volley Art Toscana Il Bisonte, che nella finalina per il terzo e quarto posto ha avuto la meglio 2-0 (25-17, 25-15) sulla G.S. Focol Legnano. Nel gironcino per assegnare le posizioni dal 5° al 7° posto, confermati i posizionamenti della classifica: Fenera Chieri ’76 chiude al quinto grazie alle due vittorie ottenute su VTA Pieralisi Filottrano (25-16, 29-27) e Trentino Rosa Progetto Padeia 2-0 (25-19, 25-15), rispettivamente sesta e settima classificata.

Sulla pagina Facebook e il canale Youtube della Lega Pallavolo Serie A Femminile, nonché su LVF TV (per i soli abbonati alla web-tv), è possibile rivedere la finalissima in versione integrale, con interviste post-partita e la premiazione di tutte le squadre partecipanti.

Per consultare tutti i risultati della manifestazione, i roster e ogni altra informazione inerente la Girl League 2018, è sempre attivo il sito girlleague.legavolleyfemminile.it.

GIRL LEAGUE 2018
LA FINALISSIMA
Pomì VBC Union Bremas Jesolo – Vero Volley Saugella Monza 1-3 (25-21, 21-25, 20-25, 23-25)

FINALE 3°-4° POSTO
Volley Art Toscana Il Bisonte – G.S. Focol Legnano 2-0 (25-17, 25-15)

ALBO D’ORO
2004: Sisa Infoplus Vicenza
2005: Sant’Orsola Asystel Novara
2006: Metodo Infoplus Vicenza
2007: Asystel New Links Novara
2008: Foppapedretti Bergamo
2009: Logitronic Fidas Vicenza
2010: Vea Vicenza
2018: Vero Volley Saugella Monza

Milo Manara premiato a Cartoomics omaggia Star Wars

Milo Manara - ospite d'onore a Cartoomics 2016 cultura
Il Maestro Milo Manara, artista italiano celebrato in tutto il mondo per la sensuale raffinatezza dell’erotismo che caratterizza l’intera sua produzione, amato e ammirato da Hugo Pratt, Enzo Biagi e Federico Fellini, viene premiato a Cartoomics 2016, la grande kermesse dedicata al fumetto, ai giochi e al cinema che si tiene a FieraMilanoRho (padiglioni 16 e 20) dall’11 al 13 marzo.

La premiazione si terrà sabato 12 marzo, alle ore 16.30, al termine di un incontro aperto al pubblico, presso lo spazio Agorà 3, durante il quale Manara racconterà se stesso, la sua carriera e la sua opera intervistato da da Loris Cantarelli (direttore del mensile Fumo di China). A conversare amabilmente con Manara, in un animato botta e risposta sull’erotismo e suoi mille significati, sarà anche l’attrice e conduttrice Elena di Cioccio, ammiratrice delle opere del Maestro.

Milo Manara è il primo artista internazionale a ricevere  per conto del comitato scientifico di Cartoomics il neonato premio Cartoomics Artists Award, che consisterà ogni anno in un pezzo unico creato appositamente da un artista emergente per un artista consacrato. Ad inaugurare la prestigiosa ricorrenza è il giovane disegnatore e scultore milanese Davide Scianca che ha realizzato per Manara l’opera “Carny Dark Lady”, scultura di poliuretano, gesso, cotone, colla vinilica, muschio, pasta modellabile e resina.

Il premio verrà consegnato da Luigi Bona, direttore di WOW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto di Milano che per “contrappasso” riceverà direttamente dalle mani del Maestro una tavola speciale da lui realizzata appositamente per l’occasione ispirata a Star Wars. La tavola sarà poi esposta al Museo del Fumetto, dal 19 marzo al 5 giugno, nell’ambito della mostra “Star Wars dal fumetto al cinema… e ritorno!”.

Premiato il Prof. Umberto Veronesi

Al Professor  Umberto Veronesi verrà consegnato sabato 4 agosto nel corso del Galà del Benessere a Bratto di Castione della Presolana (Bergamo) alle 20.30 all’Hotel Milano il Premio Nazionale Alpen Presolana – Pagine di Benessere.

 La manifestazione, giunta alla seconda edizione ha istituito il premio speciale biennale “Pagine di Benessere dal titolo “Una vita per il Benessere” e il riconoscimento è stato assegnato al Professore per la sua lunga e appassionata carriera di scienziato e per aver creato la Fondazione Veronesi i cui obiettivi rispondono pienamente allo spirito del Premio istituito dall’Associazione Alpen che meglio illustri pratiche, tecniche, modalità, stili di vita, studi, ricerche che aiutino a migliorare il benessere della persona nella vita di tutti i giorni.

Al professor Veronesi si riconosce una vita dedicata alla ricerca medica e sul cancro in particolare,

alla (ri)educazione dei comportamenti e alla sensibilizzazione verso una vita sana, ma soprattutto con

la creazione della Fondazione Veronesi che si identifica perfettamente con l’obiettivo principale del Premio che dalla nascita dello  scorso anno, si propone di fare da “filtro” tra le infinite

pubblicazioni sul tema dello star bene, di diventare uno strumento di guida per il lettore che deve

orientarsi in una giungla spesso infida ma anche una gratificazione per chi scrive a scopo divulgativo.

La serata concluderà il Weekend del Benessere con i precedenti due giorni di incontri con gli autori

dei cinque finalisti tra i quali al primo classificato verrà consegnato il “Cristallo del Benessere”.

Ecco l’elenco dei finalisti:

A un passo dalla felicità – Ritrovare la gioia nei momenti di crisi di Olga Chiaia, Urra

Perseverare è umano di Pietro Trabucchi, Corbaccio

Se la pelle parlasse di Matteo Cagnoni, Tecniche Nuove

Stop allo stress di Marcella Danon, Urra

Verso una scelta vegetariana di Umberto Veronesi, Mario Pappagallo, Carla Marchetti, Giunti

                                  

                                                                                                            c..t.