Inaugurazione del “Laboratorio di moda- Knit 2″

Lara Magoni
Lara Magoni

“La collaborazione tra istituzioni, sistema universitario e mondo dell’impresa e’ fondamentale per creare percorsi didattici di alto livello in grado di formare i giovani e prepararli nel modo migliore ad essere competitivi in settori strategici come la moda e il design”.

Cosi’ Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, marketing territoriale e moda, e’ intervenuta in occasione dell’inaugurazione del ‘Laboratorio di moda – Knit 2′, al Politecnico di Milano, progetto realizzato grazie anche al decisivo contributo di Regione Lombardia con il Bando ‘Territori Creativi’, innovazione nella moda e nel design. Il laboratorio e’
stato realizzato al Campus Bovisa come struttura di supporto didattico agli studenti del corso di laurea in Design della moda.

“Da sempre – ha spiegato l’assessore Magoni – Regione Lombardia e’ attenta ad un comparto vitale per l’economia regionale e nazionale come la moda e il design. I numeri parlano chiaro:
secondo i recenti dati della Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi, tra produzione, commercio e design, nel settore della moda in Lombardia sono attive circa 34 mila imprese di cui oltre 13 mila nel capoluogo (224 mila in tutta Italia)”.

Il comparto, nella sola Milano, da’ lavoro a 91 mila addetti su
192 mila in Lombardia e 846 mila a livello nazionale, creando un giro d’affari che supera i 21 miliardi di euro su 35 miliardi in ambito lombardo e circa 110 miliardi sull’intero territorio italiano.

“Compito delle istituzioni, in sinergia con le aziende, associazioni e sistema universitario – ha rimarcato l’assessore
– e’ valorizzare le eccellenze del territorio, fornendo gli strumenti necessari per mantenere un livello di competenze e conoscenze di altissimo lignaggio”.

Il ‘Laboratorio di moda – Knit 2′ e’ un progetto nato con il sostegno del Bando regionale ‘Territori Creativi’, avviato nel
2016 e con una dotazione finanziaria di 1.282.000 euro. Il Politecnico di Milano e’ risultato il beneficiario di contributi per 4 progetti per un ammontare complessivo di 364.000 euro. Due di questi riguardano in particolare i settori moda e design:
‘Tools for fashion’ (ossia il progetto che ha consentito la realizzazione del laboratorio di moda Knit 2) e ‘Fabric Actions
– Interactive Tools for Fashion, Design and Engineering’.

‘Tools for fashion’ ha ottenuto un contributo regionale di
171.931,61 euro, su una spesa ammissibile di 343.863,22, mentre ‘Fabric Actions’ ha ottenuto risorse regionali per 119.659 euro, su una spesa ammissibile di 239.318. Il Laboratorio Moda permettera’ di fare didattica ma soprattutto ricerca e sperimentazione con gli studenti, con un occhio mirato alle aziende, e dunque al mondo del lavoro, su progetti specifici.

“La formazione, dunque, – ha aggiunto l’assessore regionale – diventa un momento cruciale per la preparazione di tanti giovani che vogliono intraprendere una carriera difficile, faticosa, ricca di competitors ma sicuramente affascinante e dove noi italiani abbiamo da sempre una marcia in piu’, fatta di creativita’, fantasia, voglia di emergere e spirito di sacrificio”.

“Un impegno, quello della formazione – ha detto ancora Magoni – che deve essere svolto da enti ed istituti di eccellenza, proprio come il Politecnico di Milano, e con il quale Regione Lombardia intende collaborare in maniera concreta e con progetti mirati. Solo la sinergia armonica tra gli attori preposti e protagonisti di un mondo virtuoso, vanto tutto lombardo e italiano, puo’ far si’ che tutto il settore della moda e del design possa continuare a crescere ed essere un’eccellenza regionale e nazionale a livello mondiale”.

“Il nostro obiettivo Lara Magoni – e’ formare nuovi giovani in grado di far valere le loro capacita’, far crescere l’occupazione e valorizzare sempre di piu’ il ‘Made in Lombardia’ in Italia e nel mondo”.

Settimana delle Energie Sostenibili

Granelli
Granelli

Si è aperta la Settimana delle Energie Sostenibili, che per la prima volta si svolge a Milano fino al 22 marzo in diverse località della città grazie all’organizzazione di MCE (Mostra Convegno Expoconfort, manifestazione fieristica dedicata alle tecnologie per il comfort abitativo) e al supporto tecnico di Amat (Azienda per la mobilità e l’energia).

“Milano ha un cronoprogramma molto chiaro per condurre la città al contenimento delle emissioni inquinanti – dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità e Ambiente – ‘Zero caldaie a gasolio entro il 1° ottobre 2023’ è un obiettivo importante al quale stiamo lavorando da tempo. Questo appuntamento è un’occasione per mettere sempre più al centro dell’attenzione di tutti le energie sostenibili e le azioni per migliorare l’efficienza energetica degli edifici. Questo permetterà alla città di migliorare la qualità dell’aria e ai cittadini di risparmiare. Grazie a MCE per questo appuntamento molto interessante”.

Diversi gli appuntamenti questi giorni, in particolare quelli organizzati da MCE in Città in piazza Gae Aulenti con un programma di edutainment con installazioni interattive e pannelli posizionati all’interno di due dome che permetteranno di sperimentare e rappresentare sprechi, costi e valori relativi all’uso dell’energia.

Partecipa al programma anche il Politecnico con il Percorso Efficienza & Innovazione per far conoscere l’eccellenza delle soluzioni, dei prodotti e dei sistemi del settore impiantistico per il comfort abitativo. Uno staff del Politecnico sarà presente durante l’intera iniziativa per dare consulenza sulle opportunità e le tecnologie.

Sempre in piazza Gae Aulenti si sposta lo Sportello Energia del Comune di Milano gestito da Amat, eccezionalmente aperto dalle 10.00 alle 21.00 fino al 18 marzo, dove i cittadini potranno orientarsi concretamente sui bandi offerti dal Comune di Milano, ultimo in ordine di tempo quello che offre 20 milioni di euro ai privati per sostituire le caldaie a gasolio, per utilizzare energie sostenibili e per meglio coibentare gli edifici e quindi essere pronti alla scadenza del 1° ottobre 2023.

Tra i convegni più interessanti si segnala quello del 15 marzo dalle ore 10.00 alle ore 13.00 “Obiettivo 2050: Milano carbon neutral” che si svolge alla sala Taurus di Fieramilano, Rho.

Sempre per la Settimana delle Energie Sostenibili inaugurano, domani 9 marzo, i primi due stabili a basso impatto energetico della città del progetto europeo “Sharing Cities”: alle ore 12.30 presso lo stabile di via Tito Livio 7.

Oltre ad MCE partecipano all’iniziativa della Settimana delle Energie Sostenibili, proponendo dei loro eventi: ASSISTAL, Associazione Labgrade, Camera di Commercio Milano, Monza Brianza, Lodi, Città metropolitana di Milano, CNA LOMBARDIA, ENEA, Fratello Sole, GBC Italia, Harley&Dikkinson, IEFE Università Bocconi, Nuvolaverde 2.0, Ordine Architetti P.P.C. Milano, RETE IRENE, Università Milano Bicocca.

Monza: Rinascita Reale

Villa Reale di Monza_Crediti Fotografici Matteo Engolli
Villa Reale di Monza_Crediti Fotografici Matteo Engolli

Nel giorno dell’anniversario dell’apertura delle sue porte, la Villa Reale di Monza sarà la cornice di una giornata ricca di appuntamenti a prezzo ridotto per festeggiare i due anni della sua spettacolare Rinascita Reale.

Dopo 25 anni di restauro, l’8 settembre 2014 la Villa Reale di Monza è tornata al suo antico splendore, con un grande successo di pubblico. A due anni da quel momento, la Villa si apre a cittadini e visitatori con numerosi eventi e iniziative dedicate a grandi e piccoli.

 Per tutta la giornata, due reali padroni di casa accompagneranno i visitatori in un percorso attraverso “scene di altri tempi”, durante il quale gli ospiti potranno farsi ritrarre dai giovani ritrattisti dell’Istituto d’Arte della Villa Reale di Monza, sulle note dei musicisti dell’Istituto.

 Il programma della giornata:
1. Dalle 11.30 alle 18.00 presso la Sala da ballo Primo Piano Nobile, si terrà la conferenza e dibattito “Condividere Valori, per Creare valore”, con il relatore professore Stefano La Torre, a cura di Nuova Villa Reale Monza Spa, Italiana Costruzioni Spa, Na.Gest. Global Service Srl, Consorzio Villa e Parco di Monza, Politecnico di Milano.

2. Dalle 15.30 alle 18.30 ogni 40 minuti al Primo Piano Nobile nella sala à Manger, ci sarà una particolare e divertente rievocazione storica con il coinvolgimento del pubblico a cura dei Dramatrà, per scoprire insieme “Cosa mangiavano i Reali?”.

3. Alle ore 16.00 e alle 17.00 nella sala degli Arazzi del Primo Piano Nobile, si terrà lo spettacolo teatrale per bambini la Matta Tapina del Bosco Bello di Monza di Antonetta Carrabs, che nasce da un’antica leggenda legata al parco della Villa Reale di Monza.

 4. Alle ore 19.00, dopo la chiusura della Villa, a ingresso gratuito e libero si potrà ascoltare un meraviglioso concerto di quartetto clarinetto e archi.

 In occasione di questa giornata di celebrazione, l’8 settembre 2016 tutte le attività saranno gratuite e incluse nel biglietto d’ingresso a tariffa ridotta speciale:

– 5€ per la visita agli appartamenti privati e alle sale di rappresentanza, solitamente chiuse al pubblico;

– 6€ per il biglietto cumulativo che comprende anche la visita gli appartamenti reali.

Nuova Villa Reale Monza Spa è la società ad hoc costituita dall’Associazione Temporanea d’Impresa (ATI) composta da Italiana Costruzioni Spa di Roma, Malegori Comm. Erminio Srl di Monza e Na.Gest. Global Service Srl (società di facility management e global service, anch’essa parte della galassia di Italiana Costruzioni) che si è aggiudicata il bando di gara per il restauro e la gestione del corpo centrale della Villa Reale di Monza

Teatro Scienza 2012

Da Vita di Galileo di Strehler a Infinities di Ronconi, fino al progetto “Teatro Scienza” che da quattro anni la Fondazione Tronchetti Provera promuove in collaborazione con il Piccolo Teatro, Scienza Under 18, l’Università degli Studi di Milano e il Politecnico. L’attenzione per il tema scientifico, per le sue potenzialità teatrali, per la sua comunicazione al pubblico giovane e meno giovane, è un filo rosso che si dipana lungo la storia del Piccolo e che si riannoda nel week end del 23-25 marzo 2012.

Da venerdì a domenica il Piccolo torna ad aprire le porte al pubblico con due spettacoli teatrali e una serie di iniziative per studenti e docenti accomunate dall’unico scopo di incuriosire e appassionare intorno al tema della scienza. Nella Scatola Magica del Teatro Strehler, da venerdì 23 a domenica 25 marzo, Flavio Albanese racconta ai ragazzi “Il volo di Leonardo”: nei panni dell’allievo Zoroastro, ricorda il proprio apprendistato e l’ ultimo esperimento con “il grande nibbio”, la macchina per volare, una delle sue più ardite invenzioni. Attraverso gli occhi di un giovane altri giovani conosceranno da vicino l’umanità di un genio poliedrico e originalissimo, simbolo del nostro Rinascimento. Protagonista assoluta è la curiosità, l’inquieta tensione dell’uomo verso la scoperta, l’incredibile capacità umana di arrivare oltre i limiti che la natura sembra imporci.

Da giovedì 22 marzo fino a domenica al Teatro Studio Expo sarà poi in scena Alice 2.0 nel Paese dell’Energia, frutto della collaborazione tra il Piccolo e l’Università degli Studi di Milano. La scienza si fa spettacolo e tre fisici, docenti universitari, per l’occasione diventano attori e raccontano lo straordinario mondo delle energie rinnovabile. Come nelle Avventure di Alice nel paese delle Meraviglie, il pubblico precipiterà senza possibilità di scampo e uscirà dall’esperienza solo attraverso una trasformazione irreversibile.

Sabato 24 marzo, poi, alle ore 16.30 si terrà nella Scatola Magica del Piccolo Teatro Strehler un workshop per docenti sul tema “Teatro e Scienza a scuola”: un’ esplorazione e un approfondimento dei temi della scienza e della sua comunicazione attraverso le forme e i linguaggi teatrali, condotto insieme a registi e attori e realizzato da Scienza under 18 in collaborazione con il Piccolo Teatro e l’Università degli Studi di Milano.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CALENDARIO

 

Venerdì 23 marzo 2012 – STUDENTI A TEATRO

 

Piccolo Teatro Strehler /Scatola magica, ore 9.45

Il Volo di Leonardo
scritto, diretto e interpretato da Flavio Albanese
una produzione Piccolo Teatro di Milano-Teatro d’Europa
in collaborazione con Fondazione Silvio Tronchetti Provera
nell’ambito del progetto TS Teatro Scienza

 

Piccolo Teatro Studio, ore 10.30

Alice 2.0 nel Paese dell’Energia
di e con Marina Carpineti, Marco Giliberti e Nicola Ludwig
regia Emiliano Bronzino

Una produzione Piccolo Teatro di Milano in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano
nell’ambito del progetto TS Teatro Scienza

Sabato 24 marzo 2012 – DOCENTI A TEATRO

 

Piccolo Teatro Strehler /Scatola magica, ore 15.00
Il Volo di Leonardo

Piccolo Teatro Strehler /Scatola magica, ore 16.30
Workshop per docenti: Teatro e Scienza a scuola
organizzato da Scienza under 18
in collaborazione con Piccolo Teatro di Milano e Università degli Studi di Milano

Piccolo Teatro Studio, ore 19.30
Alice 2.0 nel Paese dell’Energia
 

Domenica 25 marzo – FAMIGLIE A TEATRO

 

Piccolo Teatro Strehler /Scatola magica, ore 11.30
Il Volo di Leonardo
 
Piccolo Teatro Studio, ore 16.00
Alice 2.0 nel Paese dell’Energia
di e con Marina Carpineti, Marco Giliberti e Nicola Ludwig
regia Emiliano Bronzino

 

 

Prezzi: posto unico 10 euro per tutti gli spettacoli

 

Informazioni e prenotazioni 848800304 – www.piccoloteatro.org

 

Interviste, news, scene dello spettacolo, approfondimenti su www.piccoloteatro.tv

 

 

Milano, 9 marzo 2012