Regio online: Giacomo Puccini “La Bohème”

Regio Torino
Regio Torino

IL REGIO ONLINE 2021

Giacomo Puccini
LA BOHÈME

Classica HD – Sky Canale 136
sabato 30 gennaio ore 21:30
domenica 31 gennaio ore 15:00

Teatro Regio Torino – Streaming
lunedì 1 febbraio ore 20:00

#BOHÈME125

La bohème di Giacomo Puccini debuttò al Teatro Regio di Torino il 1° febbraio 1896. Nel 125° anniversario della prima assoluta, quella Bohème torna al Regio in un nuovo allestimento che riprende fedelmente i bozzetti e le scene originali. Senza pubblico, l’opera viene proposta in prima visione esclusiva su Classica HD (Sky, canale 136) il 30 gennaio alle ore 21:30 e in replica il 31 gennaio alle ore 15:00, e in streaming sul sito del Teatro Regio (www.teatroregio.torino.it) l’1 febbraio alle ore 20:00.
Sul podio dell’Orchestra e del Coro del Regio ci sarà il maestro Daniel Oren, che già aveva diretto nel 1996 l’edizione del “centenario”. Il nuovo allestimento, con la regia di Paolo Gavazzeni e Piero Maranghi, le scene a cura di Leila Fteita e i costumi a cura di Nicoletta Ceccolini, riprende fedelmente i celeberrimi bozzetti che realizzò Adolf Hohenstein per la prima assoluta al Regio del 1896 (custoditi da © Archivio Storico Ricordi). Il Coro è istruito da Andrea Secchi. Rinaldo Rinaldi è pittore scenografo e le luci sono di Andrea Anfossi.
L’opera più amata di Giacomo Puccini sarà interpretata da un cast di voci fresche con Maria Teresa Leva nei panni di Mimì e Iván Ayón Rivas in quelli di Rodolfo, Hasmik Torosyan come Musetta e Massimo Cavalletti Marcello e poi Tommaso Barea (Schaunard), Alessio Cacciamani (Colline) e Matteo Peirone (Benoît e Alcindoro).
La nuova produzione degli allestimenti originali, eseguita dalle maestranze del Teatro Regio di Torino, è realizzata con il sostegno di Italgas, Socio Fondatore del Teatro Regio.
Da sempre l’Opera Italiana è l’evento di punta nella programmazione di Classica HD. Intesa Sanpaolo, che è anche Socio Fondatore del Teatro, è a fianco del canale nella valorizzazione e diffusione del patrimonio della grande lirica.
La bohème di Giacomo Puccini, dal Teatro Regio di Torino, è su Classica HD il 30 gennaio alle ore 21:30, in replica il 31 gennaio alle ore 15:00, e in streaming sul sito del Teatro Regio il 1° febbraio alle ore 20:00. I biglietti per assistere alla Bohème on line sono in vendita su www.teatroregio.torino.it al costo di € 5 e sono validi per lo streaming del 1° febbraio ore 20 e possono essere utilizzati fino all’8 febbraio.

IL REGIO ONLINE 2021

Nel 125° anniversario della prima assoluta al Teatro Regio

La bohème
Opera in quattro quadri
Libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica
dal romanzo Scènes de la vie de Bohème di Henri Murger
Musica di Giacomo Puccini

Personaggi e interpreti
Mimì soprano Maria Teresa Leva
Rodolfo, poeta tenore Iván Ayón Rivas
Musetta soprano Hasmik Torosyan
Marcello, pittore baritono Massimo Cavalletti
Schaunard, musicista baritono Tommaso Barea
Colline, filosofo basso Alessio Cacciamani
Benoît, padrone di casa e Alcindoro, consigliere di stato basso Matteo Peirone
Parpignol, venditore ambulante tenore Alejandro Escobar
Sergente dei doganieri basso Desaret Lyka
Un doganiere baritono Gabriel Alexander Wernick
Il venditore di prugne tenore Franco Traverso
Un ragazzo voce bianca Matilda Elia

Direttore d’orchestra Daniel Oren
Regia Paolo Gavazzeni e Piero Maranghi
Curatrice delle scene Leila Fteita
Curatrice dei costumi Nicoletta Ceccolini
Bozzetti per la prima assoluta al Regio custoditi dall’Archivio Storico Ricordi Adolf Hohenstein
Pittore scenografo Rinaldo Rinaldi
Luci Andrea Anfossi
Direttore dell’allestimento Claudia Boasso
Maestro del coro Andrea Secchi

ORCHESTRA E CORO TEATRO REGIO TORINO
Nuovo allestimento Teatro Regio Torino

 

Davide Campione: “Time of Light” , nuovo album

Davide_Campione
Davide_Campione

È disponibile in digitale“Time of Light” il nuovo album del pianista palermitano Davide Campione: quattordici brani divisi in sette tracce per pianoforte e orchestra sinfonica (la F.A.M.E.’S. Macedonian Radio Symphonic Orchestra), quattro per pianoforte solo, due per pianoforte, orchestra e voce e una per pianoforte e voce.

A partire da martedì 19 gennaio sarà online il videoclip del secondo singolo estratto,“Behind a rainbow” (regia di Riccardo Gaglio): le immagini della clip narrano la storia di una donna che ha vissuto di musica per tutta la sua vita. Trovandosi in una casa di riposo per anziani musicisti (la famosa “Casa Verdi” di Milano) le riaffiora alla mente l’immagine di se stessa da giovane e tutti i ricordi legati al suo cammino e alle sue impronte lasciate nel tempo. Non sarà mai sola fin quando avrà dentro di sè la musica a farle compagnia.

Le orchestrazioni sono state curate dai Maestri Matteo Helfer, Marco Amico, Roberto Terranova e Davide Campione. La “Macedonian Radio Symphonic Orchstra” è stata diretta dal Maestro Oleg Kontradenko.

Per alcune composizioni Davide Campione si è avvalso della collaborazione alla scrittura dei Maestri Paolo Rubera, Marco Amico e Roberto Terranova. I synth e le programmazioni al computer sono state curate daRoberto Terranova. Quest’ultimo ha ricoperto il ruolo di produttore artistico registrando il disco presso la Jacklab Living Studio di Palermo. Le voci e i testi dei tre brani cantati sono di: Liliana Cimino, Gloria Collecchia e Barbara Tutrone.

Gianna Nannini: “L’aria sta finendo”

Video_l'aria sta finendo_Gianna Nannini
Video_l’aria sta finendo_Gianna Nannini

Da oggi, lunedì 14 dicembre, è online il video di “L’aria sta finendo”, il nuovo singolo in radio di GIANNA NANNINI, estratto dal suo ultimo album di inediti “La differenza” (Charing Cross Records Limited / Sony Music).

Il videoclip in animazione rotoscopica è scritto e diretto da Luca Lumaca. Punta il dito sulla nostra società che da tempo ha perso l’armonia: una parte del mondo spreca le risorse, è resa insensibile da una cultura dello scarto e prevarica i più deboli costruendo muri mentali e fisici.

È un video provocatorio che affronta temi di attualità e sottolinea il sound rock internazionale del brano che parla della necessità di cambiare le nostre abitudini di vita prima che ‘l’aria finisca’.

I Grandi classici del Teatro Litta online

PHOTO- Villa Rosmer
PHOTO- Villa Rosmer

MTM – Manifatture Teatrali Milanesi propone gli spettacoli che dal suo passato testimoniano quella che è stata e continua ad essere la sua forte vocazione al teatro di produzione.

Quarto appuntamento – domenica 13 dicembre ore 21.00 – VILLA ROSMER – di Henrik Ibsen, regia Antonio Syxty – con Emanuele Fortunati, Greta Zamparini, Francesco Paolo Cosenza, Gaetano Callegaro, Bruno Viola, Silvia Giuliano

VILLA ROMER
Antonio Syxty nel 2006 porta in scena un dramma di Henrik Ibsen fatto di sentimenti inespressi, di enigmi dell’anima, di amore, morte e sacrificio, ancora una volta costruito intorno a una forte figura femminile, complessa e contraddittoria. Una vicenda misteriosa, difficile da declinare, che ha l’andamento sospeso di un film di Hitchcock, vede coinvolti Johannes Rosmer, rimasto vedovo dopo che la moglie Beate si è suicidata, e Rebekka West.

I video dei Grandi classici del Teatro Litta saranno disponibili solo all’interno dell’App di MTM Teatro a partire dalle ore 21:00, come da programma.

 

I Grandi classici del Teatro Litta, online

PHOTO-2020- Il Calapranzi
PHOTO-2020- Il Calapranzi

MTM – Manifatture Teatrali Milanesi propone gli spettacoli che dal suo passato testimoniano quella che è stata e continua ad essere la sua forte vocazione al teatro di produzione.

Le produzioni MTM messe in streaming si riferiscono ai primi anni del millennio che stiamo vivendo, e per questo possono risultare anche tecnicamente “vintage” appartenenti a un mondo ancora analogico.

I video dei Grandi classici del Teatro Litta saranno disponibili solo all’interno dell’App di MTM Teatro a partire dalle ore 21:00 di domenica 22 novembre, come da programma.
Una volta scaricata l’applicazione, in home page gli utenti troveranno tutte le istruzioni per la corretta visione. La trasmissione di ciascun spettacolo resterà attiva per 24 ore.

IL GIARDINO DEI CILIEGI (2000) – online il 22 novembre – ore 21.00
di Anton Cechov, regia Antonio Syxty
scene e costumi Andrea Taddei
con Raffaella Boscolo, Silvia Soncini, Alessandra Paloschi, Gaetano Callegaro, Armando Carrara, Alessandro Pala, Riccardo Magherini, Argia Laurini, Alvise Camozzi