L’Avvento alpino nella terra di Mozart: tutto il fascino di Salisburgo e i suoi dintorni nella stagione invernale

Salisburgo_Avvento alpino
Salisburgo_Avvento alpino

Romantico e pittoresco, il Salisburghese d’inverno mostra il suo lato più folcloristico grazie ai tipici mercatini d’Avvento, i cortei di maschere, le squisite prelibatezze e l’artigianato locale che da sempre caratterizzano quell’atmosfera frizzante, tipica del magico periodo che precede il Natale: dal Lungau Salisburghese alla valle di Grossarl e al naturalistico Salzkammergut, il periodo dell’avvento regala panorami e scorci mozzafiato nella cornice incantatata delle Alpi Austriache.
Nel Salisburghese, land che spicca per la sua varietà paesaggistica, il periodo del Natale è un’occasione irrinunciabile per andare alle scoperta delle usanze e delle tradizioni che colorano di folklore i villaggi e le località più pittoresche di questa incantevole regione dell’Austria. Oltre ai paesaggi, vi è un mondo di consuetudini tutto da scoprire, che affascina i visitatori e che contraddistingue l’unicità del patrimonio culturale del Salisburghese.
Tra le tradizioni più curiose, che non smettono di sorprendere turisti e visitatori, i cortei di maschere “Krampus” e “Perchten”, nella mitologia cristiana rappresentano i demoni sconfitti da San Nicola e perciò costretti a servirlo;; per le strade del Salisurghese inoltre non è difficile imbattersi in figure caratteristiche come i danzatori “Tresterer” e gli scampanatori “Anglöckler”, che regalano al pubblico l’occasione di conoscere e vedere da vicino le secolari tradizioni di questa destinazione.
Tra le località imperdibili per trascorrere una perfetta fuga invernale, il Lungau Salisburghese è il luogo ideale in cui unire il piacere di andare alla scoperta del territorio alle tradizioni natalizie. A circa 100 km da Salisburgo e racchiusa fra i monti Radstädter Tauern a nord e i monti Nockberge a sud, questa regione è conosciuta per i suoi castelli, come le fortezze medievali di Mauterndorf o di Moosham, splendide testimonianze di un’eredità sopravissuta attraverso il tempo e che arrichisce di fascino e bellezza l’offerta di questa incantevole regione del Land. Per chi decide di regalarsi un soggiorno nel Lungau Salisburghese durante il periodo di Natale può usufruire del pacchetto Magia d’Avvento, valido dal 29 novembre al 22 dicembre, per scopire gli invitanti aromi di cannella, di pandolce “Kletzenbrot”, di biscotti “Lebkuchen” che dalle bancarelle dei mercatini si spandono per le vie, allietando il romantico parco Schlosspark nel distretto di Tamsweg. L’attrazione che rende il Lungau Salisburghese un luogo ideale per festeggiare il Natale è il romantico sentiero d’avvento del Katschberg a 1.750 metri: tra luci e profumi, questa via del Natale è un luogo suggestivo, immerso nella neve e nel silenzio del bosco.
Un’altra regione del Land che nel periodo dell’Avvento esprime tutto il suo fascino è la valle di Grossarl grazie all’Avvento Alpino Salisburghese. Dal 29 novembre al 22 dicembre, In circa 30 piccole baite alpine vengono proposte specialità tipiche e oggetti d’artigianato locale. Cantori, musicisti e bambini in veste di piccoli pastori offrono un programma di esibizioni ricco di poesia e divertimento. Tra le particolarità dell’Avvento a Grossarl vi è il presepe con statue in legno intagliato a grandezza naturale, che segna il punto di partenza e arrivo del suggestivo sentiero dei presepi. Inoltre, la forneria per i biscotti, il laboratorio di Gesù Bambino, la sala delle fiabe e l’ufficio postale degli angeli offrono un programma vario anche per i piccoli visitatori. In questo periodo dell’anno è possibile usufruire di un pacchetto speciale, che comprende 2 pernottamenti, la visita ai mercatini, 1 tazza di vin brulé o punch con tazza d’Avvento in omaggio e 1 ingresso al concerto d’Avvento.
Tra i luoghi più romantici e pittoreschi in cui celebrare l’avvento nel Salisburghese, vi è il Salzkammergut con il suo vastissimo patrimonio naturale e culturale.
Dopo un’escursione in montagna al sole e all’aria fresca, una gita con le ciaspole, una passeggiata sulla sponda del lago oppure una romantica gita in slitta a cavalli, aumenta la voglia di godersi la calda atmosfera dei rifugi, dei ristoranti tipici e dei paesini in cui sono vive tutte le tradizioni folkloristiche. Con le tante proposte per la gastronomia, lo sport e il wellness, il Lacus Felix ovvero il lago Traunsee e i suoi dintorni è l’ideale per una vacanza tra folklore, natura e cultura. Il pacchetto Avvento dei castelli e Natale sul lago Traunsee è valido dal 22 novembre al 15 dicembre e comprende 2 notti in formula bed and breakfast, gita in battello sul lago, visita guidata del centro storico di Gmunden, e ingresso all’esperienza dell’Avvento sul lago Traunsee.
Infine, il capoluogo Salisburgo è una meta irrinunciabile per qualunque itinerario nel Land. La città natale di Mozart è perfetta per romantiche passeggiate invernali, visite dei musei e dei mercatini di Natale. Gli appuntamento culturali non mancano mai neanche nella stagione invernale: dall’incantevole Festival circense ai concerti di S.Silvestro, fino alla Settimana Mozartiana internazionale. Dall’1 dicembre al 31 dicembre sarà valido il pacchetto Salzburg Card 48 ore, che include due notti in Hotel 3 o 4 stelle, l’ingresso gratuito per le attrazioni principali, l’utilizzo dei mezzi trasporti, riduzioni per le manifestazioni di interesse culturali, mete ed escursioni.
Perla delle Alpi, il Salisburghese è l’ideale per scoprire le tradizioni natalizie e i luoghi più romantici e pittoreschi per una perfetta fuga tra natura e cultura, in cui lasciarsi sorprendere e da paesaggi da sogno, usanze secolari, prodotti genuini e natura incontaminata.

Natale 2017: Regifting – italiani pronti a rivendere i regali indesiderati

Screen sito _New Year New You_
Screen sito _New Year New You_

Anche quest’anno il Natale è passato e quello che resta, oltre ai bei momenti insieme a parenti e amici, sono i regali ricevuti. Che siano fatti da chi ci conosce poco, last minute o poco pensati, non è raro ritrovarsi tra le mani regali che non ci soddisfano appieno. Secondo una ricerca di eBay commissionata a TNS*, lo scorso Natale circa 19 milioni di italiani hanno ricevuto oltre 31 milioni di regali indesiderati e l’8% degli intervistati si dichiara pronto a rivendere i doni sgraditi (per un totale di circa 3 milioni di Italiani).

Negli ultimi 7 giorni dell’anno, eBay.it registra un boom di inserzioni in cui viene indicato “Regalo doppio” o “Regalo indesiderato” come motivo della messa in vendita dell’articolo. Al fine di incentivare e supportare questa propensione alla riscoperta del nuovo sé, eBay ha lanciato la campagna “New Year, New You”: a partire dal 27 dicembre e fino al 10 gennaio il sito permette di beneficiare di 5 inserzioni completamente gratuite – senza tariffe iniziali e senza commissioni sul valore finale – per disfarsi di oggetti inutilizzati e di regali indesiderati.

“Il regifting post natalizio è entrato nelle abitudini degli italiani e rappresenta un’opportunità per vendere regali superflui o semplicemente fare spazio al nuovo liberandosi di ciò che non ci rappresenta più”, commenta Margot Olifson, Responsabile del Business C2C di eBay in Italia. “Che si tratti dell’immancabile doppione o del vecchio iPhone6 finalmente sostituito con il nuovo iPhoneX ricevuto per Natale, per tutto c’è una seconda vita su eBay e i nostri acquirenti possono trovare in questa occasione migliaia di articoli proposti a prezzi molto inferiori rispetto al costo originario”.

A poche ore dall’inizio della promozione “New Year, New You”, migliaia di regali sono già stati messi in vendita. Tra questi, non mancano i classici articoli di abbigliamento ed accessori (come il giubbotto Canadiens venduto perché ‘regalo doppio’ o la borsa Marlboro e gli occhiali Ray-Ban ‘non graditi’), oggettistica per la casa e piccoli elettrodomestici (come l’affettatrice elettrica e la bilancia da cucina Thun, entrambi ‘regali doppi’), articoli per prima infanzia (ad esempio lo scalda biberon Mister Baby) ed immancabili regali del mondo tech (dai vari smartphone, ai videogames al particolarissimo orologio Garmin per il golf).

Concerto di Natale al Teatro alla Scala

Antonini-2-credit-Decca-C-David-Ellis-WEB
Antonini-2-credit-Decca-C-David-Ellis-WEB

Il tradizionale Concerto di Natale del Teatro alla Scala si arricchisce di una seconda data: giovedì 21 e sabato 23 dicembre Giovanni Antonini dirige Coro e Orchestra della Scala in un programma mozartiano che comprende l’Ouverture da Lucio Silla, il mottetto Exsultate, Jubilate KV 165 con il soprano Brenda Rae e la Messa in do minore K 427 con i solisti Brenda Rae, Roberta Invernizzi, Francesco Demuro e Michele Pertusi.

Il programma ha una forte connotazione milanese: Lucio Silla fu composta da Mozart per il Regio Ducal Teatro di Milano nel 1772; il mottetto Exsultate, jubilate risale al medesimo soggiorno milanese e fu scritto per il castrato Venanzio Rauzzini che nel Silla interpretava Cecilio. A chiudere la serata la Messa in do minore, significativo ritorno di Mozart alla musica sacra nella piena maturità. Questa Messa, composta come voto per la guarigione della futura moglie Costanze, non sarà mai completata dall’autore (ascolteremo la versione completata nell’orchestrazione e nell’Agnus Dei da Helmut Eder) ma resta ciononostante un punto di riferimento e un apice del genere sacro nel Settecento.

Il Teatro alla Scala celebra il Natale con un programma sacro e prosegue nel progetto di sviluppo del repertorio sinfonico-corale già presente nella Stagione Sinfonica (si sono già ascoltate la Sinfonia n° 2 di Mahler diretta da Daniele Gatti e la Messa per Rossini diretta da Riccardo Chailly, che con il Coro femminile dirigerà anche la Sinfonia n° 3 di Mahler) e nella valorizzazione del Coro diretto da Bruno Casoni.

Il Concerto di Natale, evento introdotto nel cartellone scaligero da Riccardo Muti nel 1996 e da allora affidato alle bacchette più prestigiose, tra le quali il Direttore Musicale Riccardo Chailly, sarà anche quest’anno trasmesso, oltre che da Rai Radio Tre in diretta, da Rai Cultura in differita su Rai1 domenica 24 dicembre alle ore 9.05 e in replica, in versione integrale, su Rai5 lunedì 25, la sera di Natale, alle 21.15.
Il concerto sarà trasmesso in differita anche da Servus TV in Austria, da Cyprus Broadcasting System a Cipro e da Tohokushinsha in Giappone.

Partner Principale del Concerto di Natale è Rolex, Orologio Esclusivo del Teatro alla Scala dal 2006 e Partner Ufficiale della Serata Inaugurale del 7 dicembre, oltre che Partner del Progetto “Grandi Artisti alla Scala”. Il tradizionale sostegno di Rolex agli artisti risale al tempo del fondatore Hans Wilsdorf agli inizi del XX secolo e si è sviluppato fino a includere, oltre al Teatro alla Scala, il Covent Garden di Londra, il Metropolitan di New York, l’Opéra di Parigi, il Festival di Salisburgo e i Wiener Philharmoniker.

“American Express è lieta di collaborare anche quest’anno con il Teatro alla Scala per uno degli eventi più prestigiosi del cartellone. Da oltre 10 anni rinnoviamo con piacere il nostro sostegno a una delle istituzioni che più rappresentano l’eccellenza italiana nel mondo” commenta Melissa Peretti, Country Manager di American Express Italia. “Siamo fortemente impegnati nel promuovere l’arte e la cultura del nostro Paese, dando la possibilità ai nostri clienti e agli appassionati di vivere un’esperienza unica ed esclusiva nel tempio della musica mondiale”

Home Festival 2018

Sun68-Home-joyurnal
Sun68-Home-joyurnal

Le date sono state già annunciate. La nona edizione di Home Festival si terrà in zona Dogana a Treviso dal 29 agosto al 2 di settembre 2018 e per il Natale la società Home Entertainment con Sun68 ha confezionato un’offerta vantaggiosa per regalare sotto l’albero l’esperienza del miglior festival d’Italia.

Si chiama “SUN68 XMAS Ticket”, è la promozione ad edizione limitata al costo di 60 euro anziché 90 euro (più i diritti di prevendita) che include l’abbonamento di cinque giorni del festival, il “salta coda” all’ingresso e un “welcome pack” con gadget firmati da Sun68 e Home Festival, contenuti in una bag che sarà consegnata direttamente all’ingresso durante i giorni del festival. “SUN68 XMAS Ticket” è acquistabile da giovedì 7 dicembre direttamente sul sito www.homefestival.eu fino al 25 dicembre, ma attenzione i biglietti sono limitati.

Teatro Il Celebrazioni: ” L’Artusi, bollito d’amore”

. L'ARTUSI, BOLLITO D'AMORE by Giovanni Bortolani_
. L’ARTUSI, BOLLITO D’AMORE by Giovanni Bortolani_

Come oramai da tradizione, al Teatro Il Celebrazioni le festività di Natale si trascorreranno insieme a Vito che quest’anno, con Maria Pia Timo, porterà in scena dal 20 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018 (riposo: 23, 24, 25, 26 e 27 dicembre e l’1 e il 2 gennaio) il nuovo spettacolo L’Artusi, Bollito d’amore.

Siamo a Firenze sul finire dell’ottocento, nella grande cucina di un romagnolo illustre, in cui odori di soffritto, inchiostro e lumi ad olio impregnano l’aria. Aneddoti, segreti, ingredienti, dosi e ricette sono racchiuse in un quaderno destinato a diventare uno dei libri più venduti al mondo, Bibbia di ogni mamma italiana, “La Scienza in cucina e l’Arte di mangiar bene”. Ma l'”Artusi”, come lo si chiama in famiglia, chi l’ha scritto?

Lui, Pellegrino, o la sua governante Marietta? Chi era il cuoco? Artusi, Marietta o il marito di lei? Chi mangiava meglio e di più? La Marietta, l’Artusi o i suoi gatti? Tra ricostruzione storica e fantasia, amori e gelosie, una commedia esilarante sulla nascita del libro che ha unito il gusto, la lingua e gli animi di una nazione intera. Due grandi attori comici apparecchiano una tavola ricca di personaggi, risate, colpi di scena, piatti e portate da leccarsi i baffi.

Dopo la replica del 31 dicembre il brindisi di buon anno sarà offerto da Gino Fabbri Pasticcere.

Lo sponsor ufficiale de L’Artusi, Bollito d’amore è Bottega dei Portici.