“Più Amore” su Rai1 a “L’Attesa”

Curreri-Biondi-Amara
Curreri-Biondi-Amara

Gaetano Curreri, Mario Biondi e Amara saranno ospiti de “L’Attesa”, un pomeriggio di festa e musica in onda il 24 dicembre alle 15.40 su Rai 1 condotto da Paolo Belli e Gloria Guida per vivere insieme l’incanto della vigilia. Nel corso della trasmissione i tre artisti presenteranno per la prima volta live il brano “Più Amore” (Sony Music Italia), donato da Gaetano Curreri ad Antoniano per sostenere la campagna solidale “OPERAZIONE PANE”, grazie alla quale, nel 2020, sarà possibile mettere in tavola 160mila pasti caldi in 15 mense francescane in Italia e in Siria e aiutare tante persone che vivono in situazioni di povertà estrema.

La canzone “Più Amore”, oltre che da Gaetano Curreri, è interpretata da Mario Biondi, Amara e i bimbi del Coro dell’Antoniano diretto da Sabrina Simoni: il risultato è uno straordinario brano corale che racconta i valori francescani di accoglienza, ascolto, fraternità e amore verso il prossimo, il tutto arricchito dall’elaborazione musicale del Maestro Peppe Vessicchio.

“L’Attesa” ospiterà anche alcuni brani dell’edizione appena trascorsa dello Zecchino d’Oro, accompagnati dal Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna diretto da Sabrina Simoni, e qualche classico natalizio.
In collegamento da Betlemme con Valentina Bisti (Tg1), Milad Fatouleh – interprete del 47° Zecchino d’Oro – assieme ai piccoli Céline, Bishara e a un piccolo coro di ragazzi delle scuole di Betlemme canterà il brano “Una stella a Betlemme”, mentre con il Coro da studio invece interpreterà “Santa Notte”.

In compagnia di Paolo Belli e Gloria Guida anche la mattina del 25 dicembre, alle 9.35 su Rai1 con “Lo Zecchino di Natale”, per passare la mattina di Natale in musica con tanti amici dell’Antoniano. Ci proietterà nel 2020, anno del centenario della nascita di Gianni Rodari, la lettura di Lorenzo Brachetti, e ovviamente non mancherà la musica: le canzoni dello Zecchino d’Oro con i solisti della 62ª edizione, il Coro dell’Antoniano diretto da Sabrina Simoni e la piccola Marta Viola che ci porterà la sua “La voce della Terra” dal Junior Eurovision Song Contest 2019.
Direttamente dal mondo del web, in studio Lasabrigamer, con cui andremo alla scoperta delle novità dall’Antoniano, e The Pozzoli’s Family che presenteranno insieme al Piccolo Coro “Il Bambino di Gesso”, tratta dal loro spettacolo “A-live! Perché sopravvivere ai figli è una cosa da ridere!”.

Si ballerà e si canterà con gli ospiti musicali della puntata: i Buffycats di “44 Gatti”, con i cartoni in onda su Rai Yoyo e lo spettacolo in tour, e una rappresentanza del musical “School of rock”; presente anche il Coro Le “Verdi Note” dell’Antoniano che ci regalerà un’interpretazione del brano “Il Cerchio della Vita” insieme all’”Orchestra Senza Spine”.

Ci sarà anche spazio per la solidarietà. A Natale Antoniano onlus, oltre alla rete di mense francescane di Operazione Pane, sosterrà anche una realtà francescana in Palestina, a Betlemme: la Casa del fanciullo, offrendo aiuto a tutti i ragazzi in difficoltà accolti nella struttura. In particolare Operazione Pane aiuterà i ragazzi con l’erogazione di pasti caldi. Per informazioni e per offrire un contributo: www.operazionepane.it.

Robbie Williams ospite della finale di X Factor 2019

ROBBIE WILLIAMS
ROBBIE WILLIAMS

ROBBIE WILLIAMS arriva in Italia! Sarà proprio lui, uno degli artisti più amati del mondo, il super ospite internazionale della finale di X Factor 2019 il 12 dicembre in diretta dal Mediolanum Forum di Assago (Milano).

L’annuncio è stato dato a sorpresa ieri sera da Alessandro Cattelan durante la puntata del talent di Sky prodotto da Fremantle. Robbie Williams si prepara ancora una volta a conquistare il pubblico con le sue performance uniche!

È uscito da pochi giorni “THE CHRISTMAS PRESENT” (Columbia Records / Sony Music UK), il suo primo imperdibile album di Natale! “The Christmas Present” è disponibile in digitale, 2CD e 2LP: un doppio album composto da “Christmas Past” e “Christmas Future”, con all’interno sia brani inediti che grandi classici della tradizione natalizia, eseguiti con alcune speciali guest star. La versione deluxe include quattro bonus track, compreso il duetto con Rod Stewart sulle note di “It Takes Two”.

Un Natale a Valencia: l’alternativa per tutta la famiglia

il Natale a Valencia
il Natale a Valencia

Durante le feste natalizie, la città di Valencia è un tripudio di luci, colori e decorazioni, l’alternativa perfetta alla classica settimana bianca tra sole, gastronomia e tanti eventi.

l periodo delle feste natalizie è magico e suggestivo e la città di Valencia si prepara a celebrarlo con eventi a misura di famiglia, che si susseguiranno fino all’arrivo del nuovo anno. Le temperature miti anche d’inverno, permettono di godersi la città in ogni suo angolo dalle bancarelle del centro storico da cui si spandono profumi di castagne, torroni e mandorle, dalla pista di pattinaggio di Plaza del Ayuntamiento, alle calles addobbate in riva al mare.

La magia dei mercatini di Natale tra tradizione e novita’.

Chi non sa resistere allo shopping può lasciarsi sedurre dagli otto mercatini allestititi per le strade di Valencia, occasione irrinunciabile non solo per scovare il souvenir perfetto ma anche per visitare la città e i suoi tesori. Artigianato, gastronomia locale, ceramica e oggetti intagliati nel legno e oggetti di design si possono trovare al mercatino natalizio installato lungo le strade intorno al Mercato Central; alla Fiera Dell’Artigianato di Plaza de La Reina; alla Mostra dell’Artigianato del Mercado de Colòn, al Mercado Belenistas in cui trovare accessori per presepi realizzati dall’associazione presepistica della Comunità valenciana; al Mercado de Tapineria e all’impressionante Città della Arti e delle Scienze, che in occasione del Natale vedrà l’allestimento di 35 stand in cui respirare la magia del natale tra tradizione e modernità sullo sfondo di questo iconico monumento alla scienza. Chi ama il design può fare un salto al mercato di Jul Konstruktion per trovare una selezione di pezzi di artisti e designer di moda, accessori e decorazioni nella galleria Jorge Juan. Jul Konstruktion completa la sua offerta con una zona caffetteria, concerti dal vivo, laboratori, mostre e attività per bambini. Il mercatino più originale è senza dubbio quello dedicato ai Re Magi dal 3 al 5 gennaio nel Cabanal a due passi dal mare, il quartiere marinaro per eccellenza a Valencia.

Il natale dei bambini a Valencia.

Valencia è la destinazione ideale per un viaggio family-friendly in cui scoprire le tradizioni natalizie tra magia e divertimento grazie a Expojove, una fiera con spettacoli dal vivo, laboratori e aree di gioco che avrà luogo a Feria Valencia dal 26 dicembre al 4 gennaio.

Nella zona della marina, un’altra opzione è il Luna Park dove i più piccoli potranno divertirsi tra giochi, premi e zucchero filato, fino al 22 gennaio. Torna a Valencia anche la magia del circo per incantare grandi e piccini con esibizioni uniche: il Gran Circo Wonderland di fronte al Bioparc, il Circo Alaska sull’Avenida Tomás Sala e il Gran Fele a La Rambleta. Sempre al Bioparc i piccoli visitatori potranno lasciarsi sorprendere dal villaggio berbero e trascorrere qualche ora all’aria aperta tra giochi e laboratori a stretto contatto con la natura in un’atmosfera magica e fiabesca.

Un altro evento caratteristico di Valencia è certamente la cavalcata dei Re Magi prevista per il 5 gennaio alle 17. Dal porto di Valencia fino a Plaza Del Ayuntamiento gli attesissimi Re Magi percorreranno le vide di Valencia regalando dolciumi agli astanti.

A caccia di Presepi.

Tra le usanze più importanti spiccano a Valencia i presepi tradizionali esposti nelle zone emblematiche della città, alcuni con centinaia di figure. Decisamente suggestivo è il presepe che sarà presente in pieno centro, a Plaza de la Reina fino al 7 gennaio con statue a grandezza naturale. Altri presepi da visitare sono quello esposto nella Cattedrale, il famoso presepe napoletano del Museo Nazionale di Ceramica, il presepe allestito al Mercato di Colón e infine quello al Mercato Centrale.

Assaporare il Natale valenciano.

La maggior parte dei ristoranti della città offrirà succulenti menù natalizi; chi volesse festeggiare il Natale e assaporare la gustosa gastronomia valenciana può scegliere ad esempio il ristorante Hispania e La Cigrona nel centro storico; oppure il Contrapunto nella zona della Città delle Arti e delle Scienze; il ristorante Vlue Arribar presso la Marina o La Ferrera sulla spiaggia di Pinedo.

Tra i prodotti tipici natalizi da provare o portare a casa sicuramente non può mancare il torrone oppure il cioccolato con churros o le frittelle in uno dei tanti locali della città che vendono horchata, come Daniel, presso il Mercado de Colón, o Bertal, in Plaza de la Reina.

Il giorno dell’Epifania non può mancare il dessert Roscón de Reyes, una ciambella di pasta fine a forma di anello, decorata con pezzi di frutta candita, che rappresenta i rubini e gli smeraldi che ornavano i mantelli colorati dei Magi d’Oriente. Nell’impasto si nasconde una piccola sorpresa e chi la trova viene incoronato re della casa. Ma c’è anche un fagiolo e chi lo trova si impegna ad acquistare il roscón l’anno successivo, magari di nuovo a Valencia! I migliori roscones, si trovano presso La Tahona del Abuelo (Plaza de España, 1), Las Comedias (Comedias, 11) e La Rosa de Jericó (Hernán Cortés, 14).

L’Avvento alpino nella terra di Mozart: tutto il fascino di Salisburgo e i suoi dintorni nella stagione invernale

Salisburgo_Avvento alpino
Salisburgo_Avvento alpino

Romantico e pittoresco, il Salisburghese d’inverno mostra il suo lato più folcloristico grazie ai tipici mercatini d’Avvento, i cortei di maschere, le squisite prelibatezze e l’artigianato locale che da sempre caratterizzano quell’atmosfera frizzante, tipica del magico periodo che precede il Natale: dal Lungau Salisburghese alla valle di Grossarl e al naturalistico Salzkammergut, il periodo dell’avvento regala panorami e scorci mozzafiato nella cornice incantatata delle Alpi Austriache.
Nel Salisburghese, land che spicca per la sua varietà paesaggistica, il periodo del Natale è un’occasione irrinunciabile per andare alle scoperta delle usanze e delle tradizioni che colorano di folklore i villaggi e le località più pittoresche di questa incantevole regione dell’Austria. Oltre ai paesaggi, vi è un mondo di consuetudini tutto da scoprire, che affascina i visitatori e che contraddistingue l’unicità del patrimonio culturale del Salisburghese.
Tra le tradizioni più curiose, che non smettono di sorprendere turisti e visitatori, i cortei di maschere “Krampus” e “Perchten”, nella mitologia cristiana rappresentano i demoni sconfitti da San Nicola e perciò costretti a servirlo;; per le strade del Salisurghese inoltre non è difficile imbattersi in figure caratteristiche come i danzatori “Tresterer” e gli scampanatori “Anglöckler”, che regalano al pubblico l’occasione di conoscere e vedere da vicino le secolari tradizioni di questa destinazione.
Tra le località imperdibili per trascorrere una perfetta fuga invernale, il Lungau Salisburghese è il luogo ideale in cui unire il piacere di andare alla scoperta del territorio alle tradizioni natalizie. A circa 100 km da Salisburgo e racchiusa fra i monti Radstädter Tauern a nord e i monti Nockberge a sud, questa regione è conosciuta per i suoi castelli, come le fortezze medievali di Mauterndorf o di Moosham, splendide testimonianze di un’eredità sopravissuta attraverso il tempo e che arrichisce di fascino e bellezza l’offerta di questa incantevole regione del Land. Per chi decide di regalarsi un soggiorno nel Lungau Salisburghese durante il periodo di Natale può usufruire del pacchetto Magia d’Avvento, valido dal 29 novembre al 22 dicembre, per scopire gli invitanti aromi di cannella, di pandolce “Kletzenbrot”, di biscotti “Lebkuchen” che dalle bancarelle dei mercatini si spandono per le vie, allietando il romantico parco Schlosspark nel distretto di Tamsweg. L’attrazione che rende il Lungau Salisburghese un luogo ideale per festeggiare il Natale è il romantico sentiero d’avvento del Katschberg a 1.750 metri: tra luci e profumi, questa via del Natale è un luogo suggestivo, immerso nella neve e nel silenzio del bosco.
Un’altra regione del Land che nel periodo dell’Avvento esprime tutto il suo fascino è la valle di Grossarl grazie all’Avvento Alpino Salisburghese. Dal 29 novembre al 22 dicembre, In circa 30 piccole baite alpine vengono proposte specialità tipiche e oggetti d’artigianato locale. Cantori, musicisti e bambini in veste di piccoli pastori offrono un programma di esibizioni ricco di poesia e divertimento. Tra le particolarità dell’Avvento a Grossarl vi è il presepe con statue in legno intagliato a grandezza naturale, che segna il punto di partenza e arrivo del suggestivo sentiero dei presepi. Inoltre, la forneria per i biscotti, il laboratorio di Gesù Bambino, la sala delle fiabe e l’ufficio postale degli angeli offrono un programma vario anche per i piccoli visitatori. In questo periodo dell’anno è possibile usufruire di un pacchetto speciale, che comprende 2 pernottamenti, la visita ai mercatini, 1 tazza di vin brulé o punch con tazza d’Avvento in omaggio e 1 ingresso al concerto d’Avvento.
Tra i luoghi più romantici e pittoreschi in cui celebrare l’avvento nel Salisburghese, vi è il Salzkammergut con il suo vastissimo patrimonio naturale e culturale.
Dopo un’escursione in montagna al sole e all’aria fresca, una gita con le ciaspole, una passeggiata sulla sponda del lago oppure una romantica gita in slitta a cavalli, aumenta la voglia di godersi la calda atmosfera dei rifugi, dei ristoranti tipici e dei paesini in cui sono vive tutte le tradizioni folkloristiche. Con le tante proposte per la gastronomia, lo sport e il wellness, il Lacus Felix ovvero il lago Traunsee e i suoi dintorni è l’ideale per una vacanza tra folklore, natura e cultura. Il pacchetto Avvento dei castelli e Natale sul lago Traunsee è valido dal 22 novembre al 15 dicembre e comprende 2 notti in formula bed and breakfast, gita in battello sul lago, visita guidata del centro storico di Gmunden, e ingresso all’esperienza dell’Avvento sul lago Traunsee.
Infine, il capoluogo Salisburgo è una meta irrinunciabile per qualunque itinerario nel Land. La città natale di Mozart è perfetta per romantiche passeggiate invernali, visite dei musei e dei mercatini di Natale. Gli appuntamento culturali non mancano mai neanche nella stagione invernale: dall’incantevole Festival circense ai concerti di S.Silvestro, fino alla Settimana Mozartiana internazionale. Dall’1 dicembre al 31 dicembre sarà valido il pacchetto Salzburg Card 48 ore, che include due notti in Hotel 3 o 4 stelle, l’ingresso gratuito per le attrazioni principali, l’utilizzo dei mezzi trasporti, riduzioni per le manifestazioni di interesse culturali, mete ed escursioni.
Perla delle Alpi, il Salisburghese è l’ideale per scoprire le tradizioni natalizie e i luoghi più romantici e pittoreschi per una perfetta fuga tra natura e cultura, in cui lasciarsi sorprendere e da paesaggi da sogno, usanze secolari, prodotti genuini e natura incontaminata.

Natale 2017: Regifting – italiani pronti a rivendere i regali indesiderati

Screen sito _New Year New You_
Screen sito _New Year New You_

Anche quest’anno il Natale è passato e quello che resta, oltre ai bei momenti insieme a parenti e amici, sono i regali ricevuti. Che siano fatti da chi ci conosce poco, last minute o poco pensati, non è raro ritrovarsi tra le mani regali che non ci soddisfano appieno. Secondo una ricerca di eBay commissionata a TNS*, lo scorso Natale circa 19 milioni di italiani hanno ricevuto oltre 31 milioni di regali indesiderati e l’8% degli intervistati si dichiara pronto a rivendere i doni sgraditi (per un totale di circa 3 milioni di Italiani).

Negli ultimi 7 giorni dell’anno, eBay.it registra un boom di inserzioni in cui viene indicato “Regalo doppio” o “Regalo indesiderato” come motivo della messa in vendita dell’articolo. Al fine di incentivare e supportare questa propensione alla riscoperta del nuovo sé, eBay ha lanciato la campagna “New Year, New You”: a partire dal 27 dicembre e fino al 10 gennaio il sito permette di beneficiare di 5 inserzioni completamente gratuite – senza tariffe iniziali e senza commissioni sul valore finale – per disfarsi di oggetti inutilizzati e di regali indesiderati.

“Il regifting post natalizio è entrato nelle abitudini degli italiani e rappresenta un’opportunità per vendere regali superflui o semplicemente fare spazio al nuovo liberandosi di ciò che non ci rappresenta più”, commenta Margot Olifson, Responsabile del Business C2C di eBay in Italia. “Che si tratti dell’immancabile doppione o del vecchio iPhone6 finalmente sostituito con il nuovo iPhoneX ricevuto per Natale, per tutto c’è una seconda vita su eBay e i nostri acquirenti possono trovare in questa occasione migliaia di articoli proposti a prezzi molto inferiori rispetto al costo originario”.

A poche ore dall’inizio della promozione “New Year, New You”, migliaia di regali sono già stati messi in vendita. Tra questi, non mancano i classici articoli di abbigliamento ed accessori (come il giubbotto Canadiens venduto perché ‘regalo doppio’ o la borsa Marlboro e gli occhiali Ray-Ban ‘non graditi’), oggettistica per la casa e piccoli elettrodomestici (come l’affettatrice elettrica e la bilancia da cucina Thun, entrambi ‘regali doppi’), articoli per prima infanzia (ad esempio lo scalda biberon Mister Baby) ed immancabili regali del mondo tech (dai vari smartphone, ai videogames al particolarissimo orologio Garmin per il golf).