La magia di “Naufragata” del Circo Zoé

Circo Zoé_Naufragata_phAndreaMacchi
Circo Zoé_Naufragata_phAndreaMacchi

Lonato in Festival chiude la sua edizione 2020 con un grande ed atteso spettacolo di circo contemporaneo messo in scena – come gli altri della rassegna- nella stupenda cornice della Rocca Visconteo Veneta di Lonato del Garda (in provincia di Brescia) : il 21, 22 e 23 agosto la nota compagnia Circo Zoè metterà in scena Naufragata. Tre quindi le repliche, che si terranno alle 21.00.

Naufragata
Circo Zoé è un collettivo formato da artisti di circo, musicisti, tecnici, costruttori, amministratori, sarti, amici, famiglie, amori, figli, filosofi, rivoluzionari, pirati, con la necessità comune di costruire un’avventura nomade portatrice di un sapere artigianale, manuale e concreto e poetico, ma con lo sguardo sempre rivolto oltre l’orizzonte.

Naufragata è uno spettacolo di circo d’autore originale, d’impatto, accattivante e poetico allo stesso tempo, in cui circo e musica creano un mondo atemporale dove “naufragare”. Sulle rive del Mediterraneo soffia il vento e gonfia le vele dei bastimenti carichi d’immaginazione e di poesia. I profumi si fondono, come gli echi di suoni lontani. Solcando le onde della creatività, Circo Zoé invita a far parte di un viaggio inedito, al ritmo dei tamburi che scandiscono i movimenti, sulle note della fisarmonica che accompagna le evoluzioni dell’equipaggio.

Il viaggio corsaro è, per questo spettacolo, qualche cosa di più di una metafora, è quella sottile, ma profonda linea di congiunzione che da sempre associa l’itineranza di una compagnia di circo al viaggio in mare di un vascello o una nave corsara. Allora, la necessità è quella di raccontare l’impossibilità di arrivare: ogni volta invece di approdare e scendere, si riparte ma si resta vivi…

Tenendo conto delle limitazioni dettate dai protocolli sanitari di settore e per rispettare al massimo le normative di distanziamento, Naufragata sarà allestito in una spaziosa tribuna all’aperto, attrezzata in base alle prescrizioni Covid-19, con una capienza massima di 200 persone. La prenotazione è obbligatoria, con i posti assegnati. Può essere fatta on line oppure telefonando allo 0309130060.

Side Kunst Cirque – “Domoi”

Side Kunst Cirque_phGuido Mencari
Side Kunst Cirque_phGuido Mencari

Per il cartellone 2020 di Lonato in Festival, nuovo appuntamento con il grande circo contemporaneo, messo in scena nella stupenda cornice della Rocca Visconteo Veneta di Lonato del Garda (in provincia di Brescia), una fra le più imponenti fortezze del Nord Italia, da cui si gode un’impareggiabile vista sul lago. Il 14, 15 e 16 agosto la nota e straordinaria compagnia Side Kunst Cirque metterà in scena Domoi. Tre quindi le repliche, che si terranno alle 21.00.

Domoi va immaginato non come uno spettacolo con una durata nel tempo, ma come uno spazio da percorrere. Un turbine di acrobazie fisiche e musicali, un racconto non lineare che si dispiega geograficamente nel luogo della rappresentazione, esplorandone i confini più remoti, dove alcune immagini (o forse visioni) sono state finora segrete.

Domoi vuole cambiare l’ordinaria percezione che ognuno di noi ha di uno spazio che pensa di conoscere. La composizione particolare e generale di questo cammino è intransigente: il linguaggio del circo è infinito, perché dell’infinito si nutre e lo propaga nella fantasia mescolandolo alla banale realtà fisica. Uno spettacolo veramente stupefacente.

Tenendo conto delle limitazioni dettate dai protocolli sanitari di settore e per rispettare al massimo le normative di distanziamento, Domoi (come anche gli altri spettacoli di Lonato in Festival) sarà allestito in una spaziosa tribuna all’aperto, attrezzata in base alle prescrizioni Covid-19, con una capienza massima di 200 persone. La prenotazione è obbligatoria, con i posti assegnati. Può essere fatta on line oppure telefonando allo 0309130060.

Sempre all’interno del cartellone di Lonato in Festival, dall’11 al 19 agosto si terranno anche degli spettacoli nelle frazioni di Lonato, che saranno animate da marionette (particolarmente adatti ai bambini) e giocoleria nelle piazze e altri luoghi adeguatamente allestiti, per portare un messaggio di ripartenza. Gli spettacoli si terranno alle 20.30 e saranno gratuiti. L’11 si inizierà al Campo sportivo di Sedena con lo spettacolo di Peter “Il circo in valigia” (ore 20.30).

Uno spettacolo – adatto a tutti – di illusionismi, manipolazioni, clown, equilibrismi giocoleria ed acrobazie, tutto d’un fiato: la strada, il circo, la magia e lo stupore racchiusi in una valigia piena di sogni. Il 12 a Centenaro di Lonato Francesca Zoccarato presenterà “Varieta’ prestige – Lo spettacolo in carne e legno”, in cui nelle vesti di Mitzy, un elegante clown in gonnella, porterà gli spettatori nel suo mondo di fantasie retrò, manie surreali e sogni reali.

Accanto a lei, i suoi soci di legno: marionette dall’apparenza innocente, ma che potrebbero essere alla fine le vere protagoniste dello spettacolo. Un omaggio all’Avanspettacolo, al mondo del Cabaret: quando le persone cercavano l’incanto e gustavano la dolcezza che l’Arte Varia sapeva donare.