Arim, la corsa di Anlaids per prevenire e sconfiggere l’Aids

Arim19
Arim19

L’educazione alla salute, improntata allo sviluppo di una crescente responsabilità nelle relazioni, la consapevolezza dei comportamenti a rischio e le modalità di prevenzione sono alla base del progetto di sensibilizzazione che ARIM-Aids Running in Music persegue ormai da sei anni.

La settima edizione di ARIM, arriva a Milano per la prima volta dopo essere stata ospitata da Monza nelle scorse edizioni: è organizzata da Anlaids Sezione Lombarda, con i patrocini del Comune di Milano (Assessorato Turismo, Sport e Qualità della vita), di Regione Lombardia, della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, dell’Università degli Studi di Milano, in partnership con Fast-Track Cities Milano e Fast-Track Cities Bergamo e in collaborazione con tante aziende che si sono mobilitate, non solo per essere presenti ma per dare un segnale concreto del loro impegno sociale.

La sfida podistica, dedicata a runner di tutti i livelli e a nuovi appassionati della corsa, ragazzi e famiglie, si svolgerà il prossimo 20 settembre nel verde spettacolare del Parco Sempione e sarà una sfida non competitiva di 3, 6 e 9 km, con partenza dall’Arena Civica alle 19.30 e con punti di ristoro previsti ogni chilometro.

La particolarità assoluta di questa edizione di ARIM è la possibilità per ogni runner di correre in avanti, sostenendo la ricerca ma anche indietro, al contrario, perché più la ricerca progredisce più l’HIV potrà regredire. Tutti avanti per la ricerca o indietro contro il virus.

È un’importante iniziativa che sostiene, grazie alle iscrizioni alla corsa, le attività di ricerca e cura del nuovo Reparto di Malattie Infettive della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico: oltre a rendere disponibili terapie specifiche ed efficaci, l’obiettivo di tutti i soggetti coinvolti è migliorare la qualità della vita dei pazienti e aumentare il loro benessere per vivere più a lungo.

Non solo sostegno, ma anche informazione: circa 4000 persone in Italia ogni anno scoprono di aver contratto l’infezione HIV e per molte di queste la diagnosi è tardiva, quando il virus ha già indebolito il sistema immunitario e iniziano a presentarsi le manifestazioni dell’AIDS.

Questi dati fanno capire quanto sia importante mantenere ancora alta l’attenzione nei confronti di una malattia che, se conosciuta nelle sue modalità di acquisizione e presentazione, può essere prevenuta o comunque tenuta sotto controllo con terapie efficaci.

Il Villaggio ARIM, allestito all’Arena Civica, sarà aperto dalle 16.00 per tutti coloro che non si sono iscritti online su www.aidsrunninginmusic.com e che potranno ritirare in loco i pettorali; alle 19.30 prenderà il via la corsa non competitiva, a cui seguiranno alle 20.45 riconoscimenti e premiazioni. La giornata si concluderà con un Silent Disco Party dalle 22.00.

Nuova tappa dello spettacolo ‘Un’ora sola vi vorrei’

Enrico Brignano Lecce
Enrico Brignano Lecce

Grande successo di pubblico per “Un’ora sola vi vorrei”, il nuovo one-man show di ENRICO BRIGNANO che aggiunge una nuova tappa a Lecce, domenica 1 settembre 2019 in Piazza Libertini. Dopo il notevole seguito di “Innamorato Perso”, lo spettacolo teatrale prodotto da Max Produzioni e Vivo Concerti, con cui ha fatto ridere ed emozionare il pubblico italiano nei palazzetti di ben 14 città lungo tutta la penisola (Roma, Milano, Torino, Firenze, Bologna, Perugia, Brescia, Padova, Rimini, Ancona, Napoli, Montecatini Terme, Acireale, Bari), l’artista si prepara a tornare protagonista dell’estate 2019 questo nuovo e imperdibile show che sfida e rincorre il tempo.

Nel mese di agosto 2019, la tournée di “Un’ora sola vi vorrei” farà tappa in alcune tra le location più suggestive di tutta Italia, da Nord a Sud: dopo l’anteprima di sabato 3 agosto al Castello di Udine, sarà al Castello Pasquini di Castiglioncello (martedì 6 agosto), all’Arena della Versilia di Cinquale (giovedì 8 agosto), per poi passare per Anzio, dove l’attore si esibirà allo Stadio del Baseball Icar Peugeot lunedì 12 agosto. Successivamente ENRICO BRiGNANO porterà il suo spettacolo alla Summer Arena di Soverato (sabato 24 agosto), proseguirà con una doppia data al Teatro d’Annunzio di Pescara (26 e 27 agosto) e continuerà in Piazza Cavalieri a Pisa (mercoledì 28 agosto), al Teatro di Verdura di Palermo (venerdì 30 agosto), a Lecce in Piazza Libertini (domenica 1 settembre), al Teatro Romano di Verona (mercoledì 4 settembre), per finire nella città di Cervia, con un sorprendente show in Piazza Garibaldi, sabato 7 settembre.

Kappa FuturFestival 2018

kappa-futurfestival-2018
kappa-futurfestival-2018

Torna a Torino la settima edizione di KAPPA FUTURFESTIVAL, il più grande format di musica elettronica estivo italiano, unico ad essere stato nella top 10 della classifica Siae per biglietti venduti, in programma per sabato 7 e domenica 8 luglio da mezzogiorno a mezzanotte al Parco Dora di Torino.Sono 50.000 gli ospiti attesi per KFF, provenienti da 81 nazioni tra cui Honduras, Qatar e Arabia Saudita, confermando Kappa FuturFestival tra gli eventi culturali italiani che destano maggiore interesse all’estero.

Due giorni, quattro stage, una location incredibile, un’attenzione fortissima a tutti i dettagli che rendono un festival di livello mondiale: le motivazioni per cui Kappa FuturFestival è riuscito a diventare il leader italiano fra i principali festival di matrice dance in Europa sono molteplici e mettono in campo strategie complesse, attenzioni non scontate, varie professionalità.

Non bisogna però dimenticare ciò da cui tutto nasce, ovvero la musica, lo spessore artistico della line up proposta.
Quest’anno lo sguardo è davvero non solo di altissimo livello ma anche multiforme, a trecentosessanta gradi.

Techno e tech-house, come sempre, sono un “cuore” sonoro del festival: da leggende come Derrick May, Robert Hood, Adam Beyer, Timo Maas, Stacey Pullen passando per gli artisti italiani che più e meglio si sono guadagnati nel genere una rilevanza assolutamente mondiale: Marco Carola, Joseph Capriati, Ilario Alicante, Marco Faraone, Sam Paganini, Dj Tennis, oltre ad alcuni degli eroi del clubbing sulla traiettoria Ibiza-Berlino Solomun, Kölsch, The Martinez Brothers, Andrea Oliva, Jackmaster, Hot Since 82, Seth Troxler, Eats Everything.

Questa la line up completa:
Day 1 – Sabato 7 Luglio
JAGER STAGE: APPARAT DJ Set, ERIC PRYDZ, JOSEPH CAPRIATI, KÖLSCH, LOLLINO, SOLOMUN, THE MARTINEZ BROTHERS, TIMO MAAS
BURN STAGE: ANDREA OLIVA, DJ TENNIS, EATS EVERYTHING, GIORGIA ANGIULI Live, PATRICK TOPPING, RICHY AHMED
FUTUR STAGE: ADAM BEYER, AMELIE LENS, MARCO FARAONE, SAM PAGANINI
DORA STAGE: BODY & SOUL, FRANÇOIS K, JOAQUIN “JOE” CLAUSSELL, DANNY KRIVIT, Live Performance JOSH MILAN (from BLAZE)

Day 2 – Domenica 8 Luglio
JAGER STAGE: FATBOY SLIM, JAMIE JONES, KiNK Live, LUCIANO, MARCO CAROLA, SETH TROXLER, STACEY PULLEN
BURN STAGE: ADRIATIQUE ,DJ RALF, HOT SINCE 82, JACKMASTER, PACO OSUNA
FUTUR STAGE: DERRICK MAY, ILARIO ALICANTE, PAN-POT, ROBERT HOOD, RØDHÅD
DORA STAGE: MR FINGERS Live aka LARRY HEARD, MOTOR CITY DRUM ENSEMBLE, PEGGY GOU

Festival di Villa Arconati-FAR

villa arconati
villa arconati

Ci concediamo il lusso di citare il maestro Enzo Jannacci per raccontare la trentesima edizione del Festival di Villa Arconati-FAR, che per l’occasione torna alle sue dimensioni più logiche offrendo spazi e palco degni dell’anniversario.

Si torna infatti con una platea in grado di contenere circa 2.000 posti, per un calendario che cerca come sempre di offrire qualità, energia e cura nella scelta di artisti e musiche “possibili” per un pubblico sempre fedele e attento che rappresenta la vera scommessa vinta in questi trent’anni di proposte.

In occasione di questa edizione viene realizzata un’anteprima ad ingresso gratuito domenica 1 luglio al Cantun Sciatin, nel cuore di Bollate, città dove Mario Panzeri, il grande paroliere della canzone italiana ha vissuto per quasi 30 anni: Mario Panzeri e la sua epoca.

La XXX edizione si inaugura giovedì 5 luglio con una leggenda della musica, una voce che dagli anni Sessanta ad oggi ha cantato storie belle, importanti e molto, molto intime: Graham Nash.  Alla base dello spettacolo ci sarà “Over the Years”, il doppio album antologico dedicato alla carriera solista di Nash, in uscita il 29 giugno.

Il Festival è da sempre uno spazio di sperimentazione a vari livelli, e venerdì 6 luglio i giardini della villa riprenderanno a essere il centro del divertimento dell’intero complesso settecentesco, proprio come quando era una “Villa di delizia”.

Sarà un’occasione inedita, durante il tradizionale appuntamento del venerdì sera di Birra in Villa, per sperimentare la forza emozionale che nasce dal connubio tra il silenzio di un luogo carico di storie, che hanno attraversato i secoli, e la musica che ciascuno sceglierà come propria colonna sonora da ascoltare in cuffia.

Durante la serata, su palchi allestiti in aree suggestive del giardino, si esibiranno artisti esponenti di diverse tradizioni musicali e culturali. Nuove proposte artistiche che proiettano il Festival verso altri percorsi sonori da ascoltare anche senza cuffia. Inizio dalle 21.30.

Dopo il salto forzato della data di martedì 10 luglio – era previsto il concerto di Cristiano De Andrè, cancellato per motivi di salute dell’artista – il Festival riprende con un gradito ritorno, quello di Noa & Band, in concerto al Festival Villa Arconati-FAR con la sua band mercoledì 11 luglio per una serata speciale in collaborazione con EMERGENCY.

Un altro dei colori musicali più intensi nella storia del Festival è quello del jazz e, per rappresentarlo degnamente, lunedì 16 luglio sarà sul palco Chick Corea con la sua Akoustic Band, formata da due virtuosi come John Patitucci e Dave Weckl.

“La musica spesso è tutto un equilibrio lungo la follia”, cita il testo di una delle canzoni più belle e intense di Vasco Rossi. Gogol Bordello – in concerto mercoledì 18 luglio – è un’originale e stravagante band che sta proprio in quell’equilibrio, magico e scatenato, “manovrato” dall’eccentrico e talentuoso musicista e attore Eugene Hütz.

Villa Arconati-FAR è da anni uno degli scenari artistici più intensi ed amati tra le varie location musicali dell’estate di Milano e dintorni. Tra il pubblico e la Villa c’è un amore importante e duraturo come per molti artisti che tornano a suonare in città scegliendo proprio Villa Arconati-FAR.

E’ il caso dei Baustelle, band milanese d’adozione, che con la seconda parte de “L’amore e la violenza”, uscito quest’anno, tornano in Villa venerdì 20 luglio con una serie di nuove composizioni, in bilico fra canzone d’autore, rock vintage e un solido e lucido male di vivere contemporaneo e moderno.

L’ultima tappa dell’edizione del trentennale viene affidata a una voce femminile, come consuetudine del Festival che, da sempre, riserva spazio e attenzione alle artiste e alla loro espressività.
Lunedì 23 luglio, infatti, ecco Melody Gardot, jazz singer di grande classe con cinque milioni di dischi venduti in tutto il mondo, una voce straordinaria e una rarissima combinazione di un sofisticato talento naturale, forza e grazia musicale. È così che dal vivo riesce a ipnotizzare il pubblico.

Benji & Fede

Benji e Fede
Benji e Fede

Dopo aver annunciato il “Siamo Solo Noise Summer Tour”, la prima parte della loro tournée che toccherà suggestive location estive dal 7 luglio, Benji & Fede continuano a sorprendere il loro pubblico e tornano in autunno con il “Siamo Solo Noise Indoor Tour” in due date evento sui palchi dei palazzetti più importanti d’Italia, venerdì 16 novembre 2018 al Mediolanum Forum di Milano e domenica 25 novembre a Roma al Palalottomatica.

Tre album e tre numeri 1 in classifica per il duo fenomeno nella musica pop degli ultimi anni che ha ottenuto il podio nella charts di vendita con “20:05” nel 2015, con “0+” nel 2016 e ora con il loro nuovo disco “Siamo solo noi se”, registrando il sold out per due tour consecutivi in tutte le principali città italiane in cui si sono esibiti (tra cui il Forum di Assago).

Sono stati recentemente premiati ai Wind Music Awards per il Platino dell’album “Siamo Solo Noise” che ha debuttato al n.1 della classifica di vendita, ottenendo la certificazione ORO in una sola settimana.