Festa della Donna in Valtellina

valchiavenna
valchiavenna

La Valtellina si tinge di rosa per celebrare la Festa della Donna
Superato San Valentino, si ritorna a parlare di festeggiamenti e l’occasione è ovviamente l’8 marzo, la Festa della Donna. Molte sono le attività che si possono fare in compagnia delle donne che si hanno a cuore.
Come di consueto la Festa della Donna si festeggia l’8 marzo e quest’anno cade di domenica e non ci può essere quindi occasione migliore per trascorrere il weekend in Valtellina. Numerose sono le località che riserveranno momenti speciali per tutte le donne.

Ecco 4 proposte da cui lasciarsi ispirare per vivere un weekend speciale.

Pausa relax tra amiche
Non c’è occasione migliore per dedicarsi una pausa rigenerante con le amiche a base di acque termali, trattamenti, coccole spa e tante piacevoli chiacchierate.
Il nuovissimo Madesimo Wellness & Sport, in Valchiavenna propone Madesimo Woman Sparty, un viaggio sensoriale nella spa tutta al femminile, attraverso la magia dei rituali, accompagnati dalle maestre di benessere, emozionanti sauna show, rituali benessere, light buffet, aperitivi e bagni vibrazionali con campane tibetane e gong. L’appuntamento è per domenica 8 marzo alle ore 18.00. Per info, costi e prenotazioni contattare il 339 3992199 (Marianna).

Per chi invece vuole coniugare i benefici delle acque termali con trattamenti estetici e/o i massaggi, lo stabilimento di Bormio Terme propone per il weekend della Festa della Donna (sabato 7 e domenica 8 marzo) l’ingresso giornaliero gratuito a tutte le donne che prenotano un massaggio da 50 minuti o un trattamento viso o corpo della linea Comfort Zone presso il centro estetico.

A Livigno, invece, Aquagranda Active You organizza una serie di appuntamenti, tutti a tema, con musiche per omaggiare la bellezza e la forza della donna. Il programma prevede rituali scrub floreali in bagno turco, momento sonoro meditativo nel mondo femminile e saune emozionali con oli essenziali. Saranno presenti maestri di sauna AISA (Associazione Italiana Saune e Aufguss) che guideranno durante tutta la giornata dell’8 marzo (dalle 14 alle 22.45) numerosi rituali tra cui aufguss in sauna, scrub bagno turco, aufguss hot sauna in sauna, viaggio sonoro e aufguss highlight in sauna. Tutte le donne saranno inoltre omaggiate con un piccolo pensiero by Aquagranda.

Amiche, anche della natura
Celebrare la Festa della Donna in Valtellina significa fare sport, attività all’aria aperta e godere di aria pura e paesaggi naturali incantati! Le amanti della neve potranno far scorrere i propri sulle piste di tutti i comprensori del territorio e per chi volesse provare l’emozione di sciare sotto le stelle, Santa Caterina Valfurva propone la sciata in notturna con ingresso gratuito alle donne sabato 7 marzo!

Si può anche scegliere di fare escursioni con le fat bike, le ciaspole o a piedi, per liberare la mente dalla routine e fare il pieno di energia.

Le più avventurose potranno lanciarsi, letteralmente, in volo da un versante all’altro della valle (Albaredo per San Marco e Bema nei pressi di Morbegno) grazie al Fly Emotion oppure passeggiare lungo il Ponte nel Cielo, il ponte tibetano più alto d’Europa da cui ammirare un panorama davvero unico che guida lo sguardo fino al lago di Como.

Festa della Donna da Patrimonio Unesco
“Uno dei dieci viaggi ferroviari più belli del mondo” a detta del National Geographic. Patrimonio UNESCO dal 2008, il Trenino Rosso del Bernina è molto più di un viaggio: da Tirano a St. Moritz, si ha la possibilità di godere di splendidi paesaggi innevati, cime alpine e laghi ghiacciati. Fino al 31 marzo, inoltre, è possibile usufruire della speciale offerta per due persone: perché non lasciarsi tentare da un viaggio con la propria amica o perché non partire un’esperienza mamma-figlia?

Amiche per…. i Pizzoccheri
Quando si parla di Valtellina, non si può non parlare anche della sua tradizione enogastronomica, il cui piatto principe sono i Pizzoccheri che si accompagnano al buon vino.
Perché allora non decidere di sedersi a tavola in compagnia delle proprie amiche in uno dei numerosi rifugi, agriturismi o ristoranti della zona per scoprire la bontà dei piatti e prodotti tipici della Valtellina? Non c’è infatti momento migliore di quello di dedicarsi alle chiacchiere tra donne in compagnia del buon cibo.

Per chi vuole proporre i Pizzoccheri anche una volta a casa, l’Accademia del Pizzocchero di Teglio (custode della ricetta originale di questo famoso piatto valtellinese) organizza Mani in Pasta, un laboratorio per la preparazione della pasta fresca dei pizzoccheri e dedicato a tutte le donne che vogliano cimentarsi nella preparazione di questo piatto. Il costo di questa attività è di € 10 con prenotazione obbligatoria da effettuare entro il 6 marzo: accademiadelpizzocchero@gmail.com | tel. +39 0342 782000

Per approfondire i principali appuntamenti per celebrare la Festa della Donna in Valtellina, consultare il sito : https://www.valtellina.it/it/festa-della-donna

Livigno a Carnevale si tinge di mille colori

14-02-2020_livigno-carnevale-2020
14-02-2020_livigno-carnevale-2020

A Carnevale, Livigno si tinge di mille colori tra giochi, sfide e appuntamenti per rivivere le tradizioni di un tempo.
Nel Piccolo Tibet, tutto è pronto per festeggiare in grande stile: a partire da giovedì 20 febbraio, Livigno aspetta grandi e piccini con giochi, carri allegorici e tanti appuntamenti che renderanno unico e indimenticabile il Carnevale 2020!

A 1816 metri, tra la cornice delle Alpi italiane, l’emozione per il tanto atteso Carnevale 2020 cresce sempre più: mancano ormai pochi giorni e Livigno, grazie all’organizzazione e all’impegno della Cooperativa Sociale L’Impronta, con il patrocinio dell’APT e del Comune di Livigno e con l’aiuto prezioso di quanti si sono adoperati per la realizzazione delle manifestazioni, si prepara ad emozionare i suoi turisti e non solo con appuntamenti, giochi, cene, sfilate ed appuntamenti davvero da non perdere, tra i quali la lotteria di carnevale.

I festeggiamenti si apriranno giovedì 20 febbraio alle ore 21.00 presso il Campo Scuola n.23 (Centrale Sci e Snowboard) con l’attesissima Staffetta delle Contrade: organizzata dal Gruppo Folk e Costumi Caratteristici di Livigno, ad aprirla sarà una sfilata in abiti tipici livignaschi che, partendo dal Comune alle ore 20.30, raggiungerà il Campo Scuola n.23. Qui avrà inizio la Staffetta, durante la quale le Contrade si sfideranno in una competizione con sci e slitte d’epoca offrendo uno spettacolo davvero unico e tradizionale, che si concluderà al ritmo di una fisarmonica al Bar Centrale.

Tantissimi invece gli appuntamenti di domenica 23 febbraio: a partire dalle ore 13.00, presso le Scuole Medie in Via dala Gesa, apriranno le iscrizioni per partecipare al tradizionale Concorso delle Mascherine, che alle ore 13.30 si uniranno ai carri per dare inizio alla Sfilata dei Carri Allegorici e delle Mascherine lungo le vie di Livigno. Alle ore 15.00 è previsto invece uno dei momenti più attesi, soprattutto dai bambini: grandi e piccini saranno attesi infatti in Plaza Placheda per la Grande Festa di Carnevale, con giochi e animazione per tutti, durante la quale saranno premiate le mascherine migliori. Dalle ore 18.30 sarà possibile cenare tutti insieme alla Cena di Carnevale preparata dal gruppo “Special AMA”; a concludere infine in bellezza la giornata di domenica, a partire dalle 20.30, sarà però la sfida delle Contrade al Palo della Cuccagna.

Anche durante la serata di lunedì 24 febbraio non mancheranno i festeggiamenti: alle ore 20.00, presso i campetti di Trepalle, si terrà un’altra delle sfide che contribuiranno alla vittoria del Trofeo delle Contrade, la Sfida Scopa d’Oro, che coinvolgerà tutti i presenti in uno spettacolo davvero imperdibile. A concludere la serata, a partire dalle ore 22.30, sarà la spaghettata per tutti i partecipanti alla sfida.

Ultima giornata di festeggiamenti sarà infine la giornata di martedì 25 febbraio: il ritrovo sarà alle ore 13.00 al Passo d’Eira, punto da cui partirà la Sfilata dei Carri Allegorici per le vie di Trepalle. Anche a Trepalle verrà eletta la Mascherina più bella: dalle 14.00 sarà possibile iscriversi presso le Scuole Elementari di Trepalle e a partire dalle 14.30 inizierà l’animazione nella Palestra delle Scuole. Alle ore 15.00 l’appuntamento sarà con la Staffetta “Van dà bot”, che alle ore 16.30 lascerà il posto alla Premiazione delle Mascherine.

A chiudere il Carnevale 2020 di Livigno saranno due momenti davvero attesissimi, alle ore 17.00: l’estrazione della Lotteria di Carnevale e l’assegnazione del Trofeo delle Contrade – Carnevale 2020. Quest’anno inoltre c’è una grande novità legata proprio alla lotteria. Con il ricavato dei biglietti della lotteria e dei giochi a pagamento, infatti, potranno essere realizzati due importanti progetti: il progetto “Assistenza h24″, attraverso il quale si potrà garantire la presenza di una figura professionale ASA per l’accompagnamento e l’assistenza agli anziani e persone fragili durante il loro soggiorno al Lago di Garda, e il “Family Project Work”, il concorso rivolto alle famiglie di Livigno e Trepalle, che potranno presentare il loro progetto rivolto alla comunità per rispondere ad alcune esigenze e bisogni sociali specifici identificati dalle famiglie stesse.

Aquagranda Active You! Livigno: Pellegrini vs Pellegrino

Pellegrini-vs-Pellegrino-a-Livigno-sfida-nuoto
Pellegrini-vs-Pellegrino-a-Livigno-sfida-nuoto

Durante i loro allenamenti in altura a Livigno, la stella del nuoto azzurro e il campione di sci fondo si sono sfidati a ritmo di bracciate nella piscina di Aquagranda Active You!. Pellegrino, poi, sfida Federica sugli sci: appuntamento al prossimo autunno a Livigno?
Non serve essere campioni dello stesso sport per sfidarsi in una gara degna di essere ricordata: è successo questa mattina a Livigno, dove la campionessa Federica Pellegrini ha lanciato una sfida all’ultima bracciata a un atleta che in comune con lei ha ben poco. A varcare la soglia del centro Aquagranda pronto a gareggiare nei 50 metri con la stella del nuoto italiano è stato il campione mondiale dello sci di fondo Federico Pellegrino, che proprio in questi giorni ha iniziato la sua preparazione sull’anello di fondo di Livigno, aperto lo scorso 19 ottobre.
Entrambi a Livigno con le proprie nazionali per prepararsi alle Olimpiadi di Tokyo 2020 l’una e alle Gare di Coppa del Mondo l’altro, Federica e Federico si sono sfidati nella piscina semi olimpionica del centro sportivo e benessere Aquagranda Active You!: nonostante gareggiasse in uno sport totalmente differente da quello che è la sua specialità, Federico non ha voluto rinunciare al suo essere un campione di sci di fondo e ha affrontato Federica indossando non solo la sua tutina da fondo, ma anche la fascetta che sempre lo accompagna quando scende in pista.
Il grande impegno e grinta di Federico nulla hanno potuto però sull’esperienza e la tecnica di Federica Pellegrini, che alla fine della sfida ha però accolto l’invito del campione di fondo ad indossare gli sci per una rivincita sulla pista di fondo di Livigno: l’appuntamento quindi al prossimo anno, dopo le Olimpiadi di Tokyo.
Accomunati non solo dal nome e dall’essere vincitori di medaglie d’oro, ma anche dalla paronomasia legata ai loro cognomi, Federica e Federico si sono incontrati nel Piccolo Tibet con uno scopo comune: prepararsi alle diverse gare che li attendono sfruttando la versatilità, le strutture e soprattutto l’altezza di Livigno. Con i suoi 1816 metri, infatti, Livigno è il luogo ideale per svolgere una preparazione atletica in quota sfruttando tutti i benefici dell’altitude training, che agisce sui meccanismi di trasporto dell’ossigeno migliorando tutte le prestazioni del corpo.
Così, da ormai diverso tempo la vasca di 25 metri di Aquagranda è sede degli allenamenti della Nazionale Italiana di Nuoto: dalla metà dello scorso settembre, oltre a Federica Pellegrini hanno raggiunto Livigno per la loro preparazione anche il resto del team, tra cui spiccano Gregorio Paltrinieri, Simona Quadrella, Margherita Panziera e Gabriele Detti.
Anche la Nazionale Italiana di Sci di Fondo, insieme a quella francese, ceca, tedesca ed estone, ha raggiunto il Piccolo Tibet per iniziare gli allenamenti: già dallo scorso sabato 19 ottobre gli atleti hanno infatti potuto mettere gli sci ai piedi e solcare la neve dell’anello di fondo, realizzato con la neve conservata durante l’estate tramite lo Snowfarm. Questa tecnica consiste in un innovativo metodo di conservazione della neve basato sull’impiego di segatura e teli geotermici, che la proteggono dalle alte temperature estive impedendone lo scioglimento: non solo lo Snowfarming permette così di anticipare nettamente le altre località sull’inizio della stagione invernale, che a Livigno si apre prima che in ogni altra destinazione sciistica, ma favorisce un sostanziale risparmio energetico e di carburante altrimenti necessario per la movimentazione e la produzione di neve artificiale.

Appuntamento con Li Tea Gourmand, Livigno

Livigno-li-tea-gourmand-post-evento-2019
Livigno-li-tea-gourmand-post-evento-2019

Giovedì 3 ottobre, livignaschi e visitatori hanno potuto provare l’esperienza unica de Li Tea Gourmand, organizzato dall’Associazione Cuochi e Pasticceri di Livigno per sorprendere i palati degli ospiti con 5 diversi menu.
Sotto il cielo stellato del Piccolo Tibet, in posizioni privilegiate da cui ammirare tutta la bellezza di una Livigno illuminata, visitatori e livignaschi hanno potuto vivere l’emozione unica de Li Tea Gourmand, organizzato dall’Associazione Cuochi e Pasticceri di Livigno, che da anni riunisce tutta la passione, l’entusiasmo e la creatività di chef e pastry chef livignaschi.
Anche quest’anno, con Li Tea Gourmand Livigno è stata teatro di cinque cene che si sono svolte in contemporanea in cinque diverse location e di cui protagonisti indiscussi sono stati i sapori, la tradizione più autentica e lo spirito innovatore degli chef e dei pasticceri dell’Associazione.
A rendere ancora più speciale l’evento, le location scelte per la serata: le cinque cene, infatti, si sono svolte in cinque diverse Tee, le baite tipiche della tradizione, per l’occasione allestite ad hoc a ricreare una calda e accogliente atmosfera di condivisione.
Sono stati 30 gli chef e pasticceri che, divisi in brigate, hanno creato e servito agli ospiti cinque diversi menù gourmet, ognuno dei quali ha avuto come ingrediente protagonista un prodotto differente, scelto tra i prodotti tipici della stagione autunnale. Ad accompagnare ogni menu, grazie all’aiuto dei Sommelier del luogo, sono stati calici di vini valtellinesi selezionati.
Le cinque Tee private scelte per ospitare le cene, dislocate in località Pemont, Luleta e Camposc’tin, sono trasformate in luoghi incantati e suggestivi, per far rivivere ad ogni ospite la sensazione di accoglienza e calore che da sempre si respira nei luoghi simbolo della tradizione. La loro posizione davvero panoramica, unita all’attenzione per gli allestimenti, hanno contribuito a rendere ogni cena un’emozione unica da vivere e raccontare: i dettagli curati degli interni ma anche degli esterni, la musica a fare da leggero sottofondo, il calore di focolari, legno e camini si sono sposati alla perfezione con il cielo stellato e la vista panoramica dall’alto sulla Livigno illuminata, regalando agli ospiti l’atmosfera perfetta per assaporare la tradizione e la creatività portate in tavola da chef e pasticceri.
Degni di nota, i menu preparati dall’Associazione Cuochi e Pasticceri di Livigno: presso La Téa da Doménia da Bernàrd dal Móni, protagonista di ogni piatto è stata la carota, accompagnata dalla lepre e dal lampone, mentre accanto ai frutti rossi, da Al Baita dal Magro da Luléta, hanno primeggiato il coniglio e il tartufo. Presso La Téa da Domeniòn, è stato invece servito un menu che ha reso protagonista la zucca, accompagnata dall’anatra e dalla castagna. I menu serviti invece presso La Téa da Róco da Francésc’ch da Filipp e La Téa da Doméni da Ménc hanno avuto invece come ingredienti principali con piatti rispettivamente l’uva, insieme alla mela e al capriolo, e la pera, accompagnata in ogni portata dai porcini e dal cervo.
Per rendere davvero unica e indimenticabile la serata, le portate di ogni menu sono state accompagnate da un abbinamento molto particolare: ogni piatto è stato infatti gustato non solo con il gusto, ma anche con tutti gli altri sensi. In ogni Tea gli ospiti hanno potuto vivere una vera e propria esperienza sensoriale e hanno gustato le creazioni degli chef con olfatto, tatto, udito, vista e, naturalmente, gusto.
<<Siamo davvero contenti del successo e dell’ottima riuscita di questo evento – ha commentato Michele Bormolini, Presidente dell’Associazione Cuochi e Pasticceri di Livigno, al termine della serata – Siamo orgogliosi che iniziative come questa, legate non solo al cibo e all’enogastronomia ma anche alle più grandi tradizioni e alla storia di Livigno raccolgano l’approvazione e l’interesse di così tante persone. Per questa edizione de Li Tea Gourmand, addirittura, i posti sono andati sold-out il giorno stesso in cui sono state aperte le iscrizioni, per un totale di 110 partecipanti. Oltre a ciò – ha continuato il presidente dell’ACPL – da ammirare sono la grande passione, determinazione, disponibilità e creatività degli chef e dei pasticceri che scelgono ogni giorno, e soprattutto in occasioni come questa, di mettere al servizio di tutti, livignaschi e turisti, le loro abilità e conoscenze per regalare momenti unici e indimenticabili, che racchiudono l’essenza e la tradizione della nostra valle>>.
Per conoscere tutte le iniziative portate avanti dall’Associazione Cuochi e Pasticceri di Livigno e per consultare il calendario completo degli eventi in programma nel Piccolo Tibet: livigno.eu

Livigno per la prevenzione del tumore al seno con 24h in rosa

Livigno-24h-in-rosa-2019
Livigno-24h-in-rosa-2019

In occasione dell’inizio di ottobre, mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno, sabato 28 settembre Livigno ospiterà presso la pista di atletica di Aquagranda Active You! la 24h in Rosa, una corsa o camminata di 24 ore sostenuta dalle donne per le donne.
In ottobre saranno diversi i Comuni e le realtà italiane che ospiteranno eventi e appuntamenti per la sensibilizzazione alla prevenzione del tumore al seno e alla diagnosi precoce. Anche quest’anno Livigno sosterrà la causa organizzando un’occasione unica in cui sport, amicizia e divertimento si uniranno per sensibilizzare sul tema della prevenzione.
Il 28 e 29 settembre 2019, Livigno e Aquagranda Active You!, insieme ad ATS della Montagna e al suo Direttore, la Dottoressa Cecconami, organizzano la 24h in Rosa, una corsa lungo l’appena inaugurata pista d’atletica di cui le protagoniste assolute saranno le donne. A partire dalle 10.30 di sabato, le donne di tutte le età sono invitate a prendere parte ad una corsa di ventiquattro ore alternandosi tra loro, singolarmente o a gruppi, correndo ciascuna per un minimo di 15 minuti: non serve essere atlete o amatori, chiunque può partecipare decidendo di correre o di camminare, ma l’obiettivo è che ci sia sempre almeno una donna in pista. La corsa terminerà esattamente un giorno dopo, alle 10.30 di domenica 29 settembre: durante l’ultima ora a scendere in pista saranno atlete ed ex atlete italiane.
Il ritrovo sarà sabato 28 alle 10.00 presso la pista di atletica e a dare inizio alla 24h in Rosa sarà l’intervento di autorità e istituzioni. La corsa proseguirà tutto il giorno e durante la notte, per poi concludersi alle 10.30 di domenica 29; a seguire, tutti sono attesi sulla terrazza di Aquagranda per un light buffet aperto a tutto il pubblico. Le donne che avranno partecipato alla corsa potranno accedervi gratuitamente, mentre il prezzo al pubblico sarà di 10 euro.
In occasione della 24h in Rosa, l’area Bar&Bistrot e gli spogliatoi saranno aperti per tutta la durata della corsa e a sostegno della causa del mese rosa l’intero centro di Aquagranda Active You! offrirà a tutte le donne l’accesso gratuito alle sue sei aree per entrambe le giornate di sabato 28 e domenica 29 settembre. Inoltre, durante la giornata di sabato 28 settembre, dalle 10.30 fino alle 15.30, ATS della Montagna sarà presente presso Aquagranda con “Piccoli gesti quotidiani per guadagnare in salute”, un corner speciale in cui effettuare esami di controllo e check-up, per sensibilizzare la popolazione sull’importanza di adottare stili di vita sani.
Tutte le donne che parteciperanno alla corsa riceveranno una canotta by Jaked e avranno l’accesso gratuito al buffet di domenica 29, oltre ad un buono per accedere gratuitamente ad Aquagranda Active You! utilizzabile qualsiasi giorno e in qualsiasi momento entro il 31.12.19.
L’iscrizione alla 24h in Rosa è gratuita ma obbligatoria e da effettuarsi presso Aquagranda Active You! o contattando il centro all’indirizzo email info@aquagrandalivigno.com o telefonicamente al numero +39 0342 970277.
Per tutte le informazioni sulla 24h in Rosa, su Aquagranda Active You! e sulle novità e appuntamenti da non perdere nel Piccolo Tibet: livigno.eu